La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Chiusura 2007-2013 Seminario Roma, Italia 6 Maggio 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Chiusura 2007-2013 Seminario Roma, Italia 6 Maggio 2014."— Transcript della presentazione:

1 Chiusura Seminario Roma, Italia 6 Maggio 2014

2 Struttura del seminario Principi generali e orientamenti relativi alla chiusura dei programmi operativi Presentazione e contenuto dei documenti di chiusura Ammissibilità della spesa Domande e risposte 2

3 Chiusura Principi generali e orientamenti relativi alla chiusura dei programmi operativi Melina Soumela

4 Definizione di chiusura:  Processo che conduce alla liquidazione finanziaria degli impegni ancora aperti del bilancio dell'UE  Liquidazione finanziaria degli impegni ancora aperti del bilancio dell'UE  Inizio del periodo in cui diritti e obblighi della Commissione (COM) e degli Stati membri (SM) in materia di assistenza alle operazioni rimangono validi Valore aggiunto degli orientamenti sulla chiusura:  Proporre procedure semplificate al fine di evitare le criticità individuate durante la chiusura del periodo precedente  Fornire un quadro metodologico per facilitare l'esercizio di chiusura Chiusura: di cosa si tratta (1)? 4

5  Attori Attori chiave del procedimento: ruoli distinti ma complementari  Termini -previsti dai regolamenti -raccomandati dagli orientamenti di chiusura  Documenti di chiusura -Tre documenti stabiliti dai regolamenti -Ulteriori documenti richiesti dagli orientamenti di chiusura Chiusura: di cosa si tratta (2)? 5

6 Modifiche principali rispetto alla chiusura (1): in sostanza  La data finale di ammissibilità e il termine per la presentazione dei documenti di chiusura sono stabiliti dal regolamento: non sono possibili proroghe  No chiusura individuale dei progetti del Fondo di Coesione dal momento in cui è stata avviata la procedura di chiusura del Fondo 6

7 Modifiche principali rispetto alla chiusura (2): irregolarità  Indicazione del tasso annuale di errore totale e del tasso di rischio residuo del programma alla chiusura  Indicazione degli importi ritirati e recuperati, dei recuperi pendenti e degli importi non recuperabili (non solo gli importi recuperati)  Nessun pagamento delle irregolarità alla chiusura a meno che gli importi siano irrecuperabili e lo SM richieda la presa in carico sul bilancio UE (e la COM accetti la richiesta)  L'impegno resterà aperto per i recuperi pendenti  Relazione trimestrale all'OLAF indipendentemente dalle regole della Politica di Coesione previste per le irregolarità 7

8  Rapporto finale di esecuzione  Deve basarsi sul modello di cui all'allegato XVIII del regolamento della COM  Approccio "one-step" per l'ammissibilità e il controllo di qualità del Rapporto finale di esecuzione  Specifiche informazioni sugli strumenti di ingegneria finanziaria (modifica del regolamento generale del 2011)  Presentazione elettronica dei documenti di chiusura tramite SFC 2007 Modifiche principali rispetto alla chiusura (3): forma e procedure 8

9 Casi più problematici della chiusura  I documenti di chiusura sono stati preparati all’ultimo momento  Numero insufficiente di controlli/controlli effettuati in ritardo  Documenti incompleti e “ping-pong” prolungato tra la COM e lo SM al fine di ottenere informazioni aggiuntive  Disaccordo con la COM relativamente all'entità e applicazione delle correzioni finanziarie  La mancanza di overbooking ha comportato perdite nette  Numero limitato di personale addetto alle operazioni di chiusura 9

10 Lezioni apprese  Lanciare la fase di preparazione il prima possibile, comprendendo anche il training del personale  Valutare sin dalla fase iniziale il rischio delle operazioni non concluse  Pianificare tutte le attività di ogni attore con adeguato anticipo per preparare la chiusura  Pianificare disponibilità di risorse adeguate  Assicurare la coerenza del “pacchetto di chiusura”  Utilizzare l’overbooking 10

11 Capacità amministrativa relativa al procedimento di chiusura (1) Autorità di gestione/Organismo intermedio Verifica le dichiarazioni di spesa finale di tutti i beneficiari Completa i controlli Assicura la possibilità di effettuare la riconciliazione tra la dichiarazione di spesa finale e le registrazioni del sistema di contabilità e che esista una pista di controllo adeguata fino al livello del destinatario finale Verifica gli importi del contributo pubblico pagato/da pagare ai beneficiari Verifica che siano stati corretti gli errori/irregolarità relativi ai controlli e agli audit (controllo di gestione, audit dei sistemi/delle operazioni, verifiche effettuate da altri organismi nazionali e europei) Verifica la corrispondenza delle informazioni finanziarie incluse nella dichiarazione finale di spesa e nel rapporto finale di esecuzione, compresa la lista delle operazioni sospese Tali attività devono essere realizzate regolarmente nel corso dell'attuazione dei programmi 11

12 Autorità di certificazione Garantisce di ricevere dall'autorità di gestione tutte le informazioni necessarie per certificare la regolarità degli importi dichiarati Si assicura che tutti gli errori/irregolarità siano stati corretti in modo soddisfacente e che le conclusioni e raccomandazioni degli audit siano state attuate Redige la domanda finale di pagamento e la dichiarazione di spesa finale Redige la dichiarazione finale relativa agli importi ritirati e recuperati, ai recuperi pendenti e agli importi non recuperabili Elabora un allegato alla dichiarazione di spesa relativa agli strumenti di ingegneria finanziaria e agli aiuti di Stato Al fine di garantire un lasso di tempo adeguato per le attività di audit, l’autorità di certificazione dovrebbe inviare il proprio lavoro all’autorità di audit entro il Capacità amministrativa relativa al procedimento di chiusura (2) 12

13 Autorità di audit Completa audit dei sistemi e audit delle operazioni relativi alla spesa dichiarata negli anni 2015 e 2016 (Ultimo RAC del riguarderà la spesa dichiarata fino al Dunque il rapporto di controllo finale dovrà riportare i risultati degli audit dei sistemi e delle operazioni relative alla spesa dichiarata nel 2015 e Tale lavoro deve essere svolto dal luglio 2015 e completato prima della fine del marzo 2017). Attenzione: deve essere fissata una scadenza per l’ultima domanda di pagamento intermedio affinché l’Autorità di audit possa svolgere correttamente il proprio lavoro: la COM raccomanda il 30 giugno 2016 Verifica che l'autorità di gestione, gli organismi intermedi e l' autorità di certificazione forniscano informazioni attendibili e sufficienti in particolare relativamente ai controlli di gestione, errori/irregolarità, alle informazioni relative al follow up dei risultati di audit Redige il rapporto di controllo finale e la dichiarazione di chiusura sulla validità della dichiarazione di pagamento e sulla legalità e regolarità delle operazioni sottostanti Capacità amministrativa relativa al procedimento di chiusura(3) 13

14 Chiusura Calendario della chiusura: aspetti procedurali e termini, presentazione e contenuto dei documenti di chiusura, irregolarità Serge Joseph

15 Calendario della Chiusura Prima della presentazione dei documenti di chiusura : termine per l’adozione da parte della COM di decisioni di modifica che comportano trasferimenti finanziari (impegni 2013) tra programmi operativi (PO) o Fondi strutturali (FS) : termine per comunicare alla COM la lista dei Grandi Progetti (GP) da suddividere in fasi + termine per l’invio dell’ultimo Rapporto annuale di esecuzione 2014 (eccezione per gli strumenti di ingegneria finanziaria) : termine per l’adozione da parte della COM di decisioni di modifica di programmi operativi che comporti trasferimenti di fondi tra assi prioritari (qualsiasi anno precedente) + termine per le decisioni di modifica dei GP + ultimo RAC 15

16 Calendario della chiusura Scadenze Prima della presentazione dei documenti di chiusura : termine raccomandato per la presentazione alla COM dell’ultima domanda di pagamento intermedio : termine raccomandato all’Autorità di certificazione per la presentazione all’Autorità di audit della richiesta di pagamento del saldo finale + dichiarazione finale di spesa 16

17 Calendario della chiusura Scadenze Presentazione dei documenti di chiusura : Data finale per la presentazione di tutti i documenti di chiusura tramite SFC Data finale per nuove o ulteriori deduzioni delle entrate nette generate dai progetti per alcuni progetti generatori di entrate (a prescindere dalla data di partenza del progetto) Data finale per il pagamento del contributo pubblico ai beneficiari dell’aiuto di stato 17

18 Calendario della chiusura Scadenze Dopo la presentazione dei documenti di chiusura 1 anno dopo il ricevimento dei documenti di chiusura: obiettivo generale della COM: chiusura del maggior numero possibile di PO : termine per la presentazione finale sui progetti non funzionanti Nessun limite temporale: relazione sui recuperi pendenti + operazioni sospese a causa di procedimenti giudiziari o ricorsi amministrativi 18

19 Preparazione della chiusura: documenti di chiusura (a) Documenti di chiusura (Art.89(1) Reg. gen.) -Domanda di pagamento del saldo finale e dichiarazione di spesa -Rapporto finale di esecuzione (RFE) -Dichiarazione di chiusura (FCR) (suffragata da un rapporto di controllo finale ) Termine per la presentazione - 31 marzo 2017 via SFC -Richieste di pagamento intermedio anche quando il totale del prefinanziamento e dei pagamenti intermedi ha raggiunto il 95% del contributo dei Fondi al programma -Mancata presentazione di qualsivoglia documento di chiusura: disimpegno del saldo finale -Mancata presentazione del RFE o del RFC: possibile correzione finanziaria Modifica dei documenti dopo il termine per la presentazione - Nessuna nuova spesa ammessa dopo la presentazione (eccezione per i PO sospesi a causa di forza maggiore) Disponibilità dei documenti giustificativi - 3 anni dalla data della chiusura del programma (o chiusura parziale) 19

20 Preparazione della chiusura : documenti di chiusura (b) Dichiarazione e certificazione delle spese finali e domanda di pagamento finale -Potrebbero esservi discrepanze tra i pagamenti UE a livello di asse prioritario e l'effettivo contributo pagato/da pagare a livello di operazioni -L'importo del contributo pubblico pagato/da pagare (pagato in ogni caso per gli aiuti di stato) deve essere ≥ al contributo della COM al programma -I beneficiari devono ricevere l'importo totale del contributo pubblico quanto prima e nella sua integralità -Possibilità di includere l'overbooking … ma non successivamente alla presentazione dei documenti di chiusura 20

21 Preparazione della chiusura : documenti di chiusura (c) Rapporto finale di esecuzione (RFE) -La COM ha 5 mesi dalla data di ricevimento del rapporto finale per accertarne l'ammissibilità o formulare osservazioni qualora non sia soddisfatta del contenuto - Obiettivo: approvazione entro un anno dall'invio -Conseguenza se lo SM non fornisce risposte soddisfacenti ai commenti inviati dalla COM  FRE respinto e allo stesso tempo possono essere applicate correzioni finanziarie nell'ambito dell'art.99 21

22 Preparazione della chiusura : documenti di chiusura (d) Dichiarazione di chiusura - Presentazione di una dichiarazione di chiusura per programma - Il Rapporto finale di controllo potrebbe comprendere più di un programma o Fondo  include audit dal 30/06/2015 e tra il 01/07/2015 e il 31/12/2016, comprendendo le spese pagate nel 2015 e nel Il tasso di errore residuo deve essere menzionato - Obiettivo: riesaminare e accettare la dichiarazione di chiusura entro un anno dalla presentazione. 22

23 Aspetti procedurali/ Pacchetto di chiusura Ruoli e compiti Rapporto finale di esecuzione: predisposto dalle autorità di gestione (modello dell' allegato XVIII del Reg. 1828/2006) Domanda di pagamento finale e dichiarazione finale di spesa: predisposta dalle autorità di certificazione (modello dell'allegato X del Reg. 1828/2006) Dichiarazione di chiusura + Rapporto di controllo finale: predisposto dalle autorità di audit (modello dell'allegato VIII del Reg. 1828/2006) Modello flessibile per: lista dei progetti funzionanti + relazione semestrale sui progetti non funzionanti predisposto dell'autorità di gestione 23

24 Aspetti procedurali/ pacchetto di chiusura Presentazione coordinata dei documenti di chiusura Necessario che vi sia uno scambio regolare di documenti tra le autorità con adeguato anticipo rispetto alle scadenze obbligatorie Necessario che un'autorità esegua un controllo di coerenza finale prima della presentazione dei documenti di chiusura Obbligo specifico dell'autorità di certificazione: redigere la dichiarazione finale relativa agli importi ritirati e recuperati, ai recuperi pendenti e agli importi non recuperabili (allegato XI del Reg. 1828/2006) 24

25 Calcoli e irregolarità / flessibilità : calcolo a livello di misura, flessibilità limitata tra assi prioritari, termine per la modifica del piano finanziario (entro il 2006) : calcolo a livello di asse prioritario, piena flessibilità di modifica dei piani finanziari fino alla fine del 2015 (trasferimenti tra assi prioritari) +10 % flessibilità tra assi prioritari. Trasferimenti finanziari: Limitati agli impegni del 2013 nel caso di trasferimenti tra programmi operativi (termine : 31/12/2013) Previa discussione in merito alla giustificazione del trasferimento, non c'é nessun impedimento giuridico per la modifica delle allocazioni tra assi prioritari degli anni precedenti 25

26 Calcoli e irregolarità / irregolarità Necessario distinguere correttamente tra: Dichiarazione relativa agli importi ritirati e recuperati, ai recuperi pendenti e agli importi non recuperabili: la dichiarazione finale deve essere emessa dall'autorità di certificazione entro il 31/03/2017 (Allegato XI del regolamento di esecuzione)  gli impegni COM rimangono aperti per i recuperi pendenti e gli importi non recuperabili quando ulteriori informazioni sono richieste Operazioni sospese a causa di procedimenti giudiziari o amministrativi: decisione di ritirare/mantenere nel programma + obbligo di informazione da parte dell'autorità di gestione (Allegato VII degli orientamenti di chiusura)  impegni COM rimangono aperti (nessun limite temporale) Correzione finanziaria: nessun limite temporale (in particolare in caso di frode). Confusione frequente riguardo al periodo di conservazione dei documenti da parte dei beneficiari dopo la chiusura ai fini delle operazioni di audit 26

27 Chiusura Ammissibilità della spesa: Suddivisione in fase dei progetti,progetti non funzionanti, operazioni sospese Annick Villarosa

28 Ammissibilità della spesa  Sostenuta per le operazioni decise dall'autorità di gestione del relativo programma operativo o di propria responsabilità e pagata dal beneficiario per le operazioni entro il 31 dicembre 2015 (articolo 56)  Giustificata da fatture quietanzate o da documenti contabili di valore probatorio equivalente, a meno che non sia stabilito diversamente dai regolamenti specifici di ciascun Fondo (art. 78(1)) (vedere costi semplificati) 28

29 Operazioni di chiusura Suddivisione in fasi Non funzionanti Forza maggiore Funzionanti 12/2015 3/2017 3/ /2023(?) 1/2025(?) Sospesi ??? 29

30 Operazioni funzionanti  Operazioni funzionanti: ammissibili, completate e in uso al momento della presentazione dei documenti di chiusura  Operazioni completate di cui all' art. 88: "…si considerano completate le operazioni le cui attività sono state effettivamente realizzate e per le quali tutte le spese dei beneficiari ed il contributo pubblico corrispondente sono stati corrisposti."  Il completamento di un'operazione è possibile con l'utilizzo di risorse nazionali nel periodo tra il 31 dicembre 2015 e il 31 marzo 2017  Non c'è obbligo di fornire un elenco completo dei progetti completati (con l'eccezione dei GP completati, Allegato I degli orientamenti di chiusura). 30

31 Operazioni suddivise in fasi– Principi generali  Possibilità di attuare un progetto in due periodi al fine di poterlo completare senza comprometterne le finalità generali e evitare il rischio che rimanga incompleto (non ammissibile).  Le distinte fasi sono attuate conformemente alle norme applicabili nei rispettivi periodi di programmazione.  L'attuazione di due fasi può sovrapporsi negli anni 2014 e  La suddivisione non è possibile per gli strumenti di ingegneria finanziaria (FEI) e per gli investimenti produttivi. 31

32 Operazioni suddivise in fasi - condizioni  Lo SM dovrebbe assicurare il rispetto delle seguenti condizioni:  GP o operazioni con un costo totale superiore ai 5 M di euro (non GP).  Due fasi chiaramente identificabili per quanto riguarda gli obiettivi materiali e finanziari.  La prima fase deve essere pronta per l'utilizzo per lo scopo/funzione entro il termine di presentazione dei documenti di chiusura  La seconda fase del progetto deve essere ammissibile al finanziamento nell'ambito del periodo  Nel caso di modifica: riduzione della dotazione finanziaria nel periodo (prima fase).  Indicare nel RFE che sono stati assunti i necessari impegni giuridici e finanziari al fine di completare e rendere operativa la seconda fase, quantificare l'importo totale, predisporre la lista dei GP suddivisi in fasi (Allegato III) o l'allegato IV ( per i "non- GP" suddivisi in fasi). 32

33 Operazioni suddivise in fasi– Definizione delle fasi  Lo SM definisce due fasi ben identificabili (obiettivi materiali e finanziari).  Non è possibile utilizzare solo riferimenti finanziari per definire una fase (85% dei costi, 75% della spesa per materiali, etc.).  Una fase dovrebbe poter essere sottoposta ad audit rispetto all'oggeto fisico, agli importi allocati e ai risultati raggiunti, cioé si dovrebbe poter dimostrare il raggiungimento di obiettivi tangibili. 33

34 Suddivisione in fase dei Grandi Progetti- STEPS  Identificazione della necessità di suddivisione in fasi (screening informale e lista dei grandi progetti da suddividere in fasi inviata alla COM).  Modifica della decisione del GP al fine di permettere la suddivisione in fasi (a meno che non sia un nuovo GP) e definizione della prima fase.  Approvazione della seconda fase (in linea con il reg. di disposizioni comuni (CPR) ).  Chiusura della prima fase (conformemente agli orientamenti sulla chiusura ).  Chiusura dei progetti suddivisi in fasi ultimati e funzionali (in linea con il reg. CPR ). 34

35 Suddivisione in fase dei Grandi Progetti- Modifica  La richiesta della modifica della decisione del GP deve essere inviata entro il 30 settembre  Il formulario del GP deve essere aggiornato e la modifica proposta deve includere i dettagli delle modifiche e il possibile aggiornamento di documenti e procedure (analisi costi benefici, valutazione di impatto ambientale, autorizzazioni).  La decisione di modifica ribadirà l'obiettivo globale del GP, ma comprenderà solo la fase eseguita nel periodo

36 Suddivisione in fase dei Grandi Progetti– approvazione  Si considera come GP se entrambe le fasi calcolate assieme superano la soglia di costo totale ammesso indicata dal regolamento CPR.  Il formulario di GP della seconda fase deve considerare entrambe le fasi e gli obiettivi fisici e finanziari complessivi.  1) Notifica oppure 2) Notifica semplificata – senza la revisione degli esperti indipendenti (l'art. 103 è applicabile se non ci sono modifiche sostanziali) oppure 3) Decisione della COM 36

37 Suddivisione in fase dei Grandi Progetti - Esempi Ricerca e Sviluppo: laser (Romania, Ungheria, Rep. Ceca) Fase 1: Costruzione degli edifici, laser acquistato ma non assemblato Fase 2: Installazione, sviluppo e avvio della fase di test della tecnologia. Raggiunta la piena operabilità della tecnologia. Autostrade: Fase 1: Ultimati gli scavi e la costruzione del ponte 1 e delle strade provvisorie: opere pronte per essere utilizzate; condutture e primo strato di asfalto Fase 2: Costruzione del ponte 2 e completamento della copertura di asfalto tra il punto di accesso A e B e pieno utilizzo 37

38 Operazioni non funzionanti  Definizione: Progetti non completati oppure progetti completati ma non in uso (alla data di presentazione dei documenti di chiusura).  Possono essere incluse nella dichiarazione finale di spesa, eccezionalmente e solo sulla base di una valutazione caso per caso, SE:  Si tratta di operazioni dal costo totale superiore ai 5 M EUR;  Il contributo totale EU di tutti i progetti non funzionanti < 10% dell'allocazione totale del programma operativo.  Lo SM si impegna a completare i progetti non funzionanti entro il 31 marzo 2019 e a fornire aggiornamenti semestrali alla COM.  La lista dei progetti non funzionanti viene inclusa nel Rapporto finale di esecuzione.  !Nessuna estensione della data finale di ammissibilità ! 38

39 Operazioni sospese  A causa di un procedimento giudiziario o di un ricorso amministrativo con effetto sospensivo  Lo SM deve decidere prima del termine per la presentazione dei documenti di chiusura se l'operazione deve essere ritirata dal programma e/o sostituita da un'altra operazione ammissibile.  Se l'operazione viene mantenuta, occorre informare la COM dell'importo (massimo) che non può essere dichiarato al fine di mantenere aperto l'impegno.  Risultato: pagamenti ulteriori, recupero o conferma dei pagamenti effettuati.  L'elenco delle operazioni sospese deve essere inviato alla chiusura (Allegato VII).  !Nessuna estensione della data finale di ammissibilità ! 39

40 Cause di forza maggiore Eccezione prevista per operazioni sospese a causa di forza maggiore = principio di diritto EU. Concetto definito dalla Corte di Giustizia: per cause di forza maggiore si intendono circostanze che (condizioni cumulative): a) sono al di fuori del controllo della persona/organismo che richiede la circostanza di forza maggiore b) sono non normali e imprevedibili e c) non possono essere evitate nonostante siano state prese tutte le precauzioni del caso. In tal caso è possibile dichiarare la spesa sostenuta e pagata dopo il 31 dicembre 2015 e effettuare la revisione dei documenti di chiusura anche dopo il termine per la presentazione. 40

41 Chiusura Ammissibilità della spesa: Strumenti di ingegneria finanziaria, Progetti generatori di entrate, Aiuti di stato, questioni specifiche CTE Presentazione dei risultati, Assistenza tecnica e Overbooking Andreas von Busch

42 Strumenti di ingegneria finanziaria Cosa è ammissibile alla chiusura?  Non è ammissibile il contributo del PO agli strumenti di ingegneria finanziaria  Sono ammissibili i pagamenti ai destinatari finali relativi a ciascun strumento  Se le attività e i destinatari sono ammissibili  Solamente l'aiuto rimborsabile è soggetto ad eccezioni  Regola speciale per le garanzie : moltiplicatore  Commissioni e costi di gestione  Tetto massimo  Media annuale  No sovrapposizione con le spese amministrative 42

43  Ammissibilità della sovvenzione (contributo in conto interessi, quota interessi e/o quota capitale non rimborsata relativa ai prestiti) alle seguenti condizioni: - Le sovvenzioni devono essere associate/combinate con i prestiti o le garanzie (FESR/FSE) in un unico pacchetto di finanziamento - In riferimento ai finanziamenti erogati entro la data finale di ammissibilità - Alla chiusura é necessaria la capitalizzazione (devono essere calcolati i valori attuali dei pagamenti da effettuare) - L'importo corrispondente deve essere versato in un conto presso terzi Strumenti di ingegneria finanziaria 43

44 Importi da dedurre dalla spesa ammissibile:  Le spese di istruttoria sostenute dal destinatario finale da dedurre dai costi di gestione o dalla commissione ammissibili  Interesse attivi generati dai pagamenti del PO agli strumenti di ingegneria finanziaria (compresi i fondi di partecipazione) che non sono stati spesi entro il periodo di ammissibilità della spesa Strumenti di ingegneria finanziaria 44

45 Elementi da inserire nel RFE  I dati relativi agli strumenti di ingegneria finanziaria devono essere riportati nel giugno 2016 per l'anno 2015 (dati cumulativi)  Informazione rilevante per l'ammissibilità alla chiusura  Commissioni e costi di gestione  Importo degli abbuoni di interessi o degli abbuoni di commissione di garanzia capitalizzati  Interesse generato dai pagamenti dei PO  Risorse ancora disponibili Strumenti di ingegneria finanziaria 45

46 Principali informazioni qualitative da fornire alla chiusura:  Numero e il tipo di fondi  Cofinanziamento nazionale (e co-investitori)  L'accordo di finanziamento (firma, modifiche, importi, durata)  I tipi di prodotti offerti e i destinatari finali interessati  Una breve valutazione globale della performance del fondo in termini di contributo al raggiungimento degli obiettivi del programma e della priorità interessata  Difficoltà incontrate (ragioni principali, natura, la tempistica e l'efficacia delle eventuali misure correttive) Strumenti di ingegneria finanziaria 46

47 Progetti generatori di entrate : Definizione  Qualsiasi operazione relativa a un investimento infrastrutturale il cui utilizzo sia soggetto a tariffe direttamente a carico degli utenti  Qualsiasi operazione che comprenda la vendita o la locazione di terreni o immobili  Qualsiasi altra fornitura di servizi contro pagamento. A condizione che il progetto generi entrate nette (entrate – costi operativi (+ valore residuo)) 47

48 Progetti generatori di entrate : Stima delle entrate in anticipo Articolo 55 (2) Necessità di finanziamento basata su stime Detrazione effettuata non più tardi della chiusura parziale o finale del programma operativo  Nuove fonti di entrata  Cambiamenti nella politica tariffaria Non sono richieste detrazioni obbligatorie al fine di tener conto delle variazioni di entrate che sono state considerate ex ante  A meno che non ci sia una sistematica sottovalutazione ex ante delle entrate 48

49 Progetti generatori di entrate : Stima delle entrate non possibile in anticipo Articolo 55 (3) Stima non possibile in anticipo a causa : Mancanza di dati (tariffa e domanda) Domanda non prevedibile (nuova domanda generata dall'offerta) Detrazione richiesta alla chiusura: Le entrate nette generate entro 5 anni dal completamento dell'operazione devono essere detratte dalla spesa dichiarata alla COM Detrazione effettuata alla chiusura o al massimo entro 5 anni (prima data utile) 49

50 Progetti generatori di entrate : Monitoraggio Un sistema di controllo deve essere predisposto per il controllo delle entrate Obiettivo: Prevenire sovra-finanziamento (tramite l'applicazione corretta della metodologia del deficit di finanziamento, etc.) Contribuire alla allocazione efficace delle risorse Una diagnosi precoce delle possibilità di riassegnare i fondi può evitare perdite alla chiusura 50

51 Progetti generatori di entrate : Eccezioni Le disposizioni sui progetti generatori di entrate non si applicano: Ai progetti soggetti alla normativa sugli aiuti di stato ai sensi dell'articolo 107 del Trattato (a seguito della sentenza Leipzig-Halle della Corte di Giustizia EU, i progetti infrastrutturali potrebbero essere soggetti alle regole degli aiuti di Stato) Operazioni coperte da strumenti di ingegneria finanziaria ai sensi dell' articolo 44 del regolamento del Consiglio 1083/2006 Operazioni dal costo totale inferiore a 1 milione di euro 51

52 Ammissibilità della spesa per gli aiuti di stato  Il beneficiario deve avere eseguito il pagamento per il quale l'aiuto é stato accordato prima della data finale di ammissibilità (31 dicembre 2015).  In aggiunta al pagamento effettuato dai beneficiari, il contributo pubblico corrispondente deve essere stato versato ai beneficiari prima della presentazione dei documenti di chiusura.  Gli anticipi versati ai beneficiari devono essere coperti dalle spese sostenute dai beneficiari non oltre il 31 dicembre

53 Questioni specifiche CTE  Non sono previsti orientamenti per i programmi CTE, si applicano quindi le regole generali.  Q: I Fondi non possono essere trasferiti tra programmi CTE e programmi non CTE.  Q: lo SM interessato deve stabilire una procedura interna per la chiusura dei programmi CTE tenendo conto del fatto che l'Autorità di gestione mantiene la responsabilità complessiva nei confronti della COM.  Q: il tasso di errore sui risultati deve essere fornito a livello di programma in quanto si tratta di un programma comune a più stati (possibile accordo tra gli SM sull'applicazione delle correzioni),ma la COM – considerando il programma come unico – effettuerà correzioni finanziarie sul programma. 53

54 Specifici obblighi di presentazione dei risultati  Una relazione sui risultati ottenuti deve essere inclusa nel Rapporto finale di esecuzione  Relazione sugli strumenti di ingegneria finanziaria, suddivisione in fasi, progetti non funzionanti, Grandi progetti, top-up, performance e utilizzo dell'interesse  I dati finali devono essere armonizzati con la dichiarazione finale di pagamento 54

55 Presentazione dei risultati  Spiegazione e giustificazione di ogni divergenza significativa relativa ai target stabiliti evidenziando i problemi affrontati nel processo di realizzazione.  Lo SM deve dimostrare l'adozione di azioni correttive nella fase di esecuzione.  Non ci sono meccanismi automatici nell'applicazione delle correzioni finanziarie se non sono raggiunti gli indicatori stabiliti  Nel caso di evidente non raggiungimento degli obiettivi del programma potranno essere applicate correzioni finanziarie (da esaminare caso per caso). 55

56 Assistenza tecnica per la chiusura Assistenza tecnica per la gestione e esecuzione della programmazione Flessibilità possibile: Articolo 46 par. 1 del Reg.1083/2006: - Finanziamento delle attività di preparazione del periodo Finanziamento delle rimanenti operazioni di chiusura successive al 2015 attraverso assistenza tecnica qualora ci sia un collegamento evidente e dimostrabile tra le attività proposte e le attività di chiusura 56

57 Overbooking Dichiarare una spesa ammissibile maggiore rispetto agli importi impegnati sul PO Vantaggio:  Favorire l'assorbimento completo dei fondi e creare un "buffer finanziario" Warning:  Rispetto della procedura per la selezione dei progetti  Rispetto delle regole per l'ammissibilità della spesa/progetti  Gli SM sopportano spese dichiarate maggiori rispetto alla dotazione complessiva del programma (non rimborsate dalla COM) 57

58 Grazie per la vostra attenzione  La Commissione è disponibile a rispondere alle vostre domande e fornire, qualora necessario, ulteriori chiarimenti  La Commissione risponderà alle domande proposte per iscritto 58


Scaricare ppt "Chiusura 2007-2013 Seminario Roma, Italia 6 Maggio 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google