La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Classificare significa raggruppare secondo il criterio delle affinità e delle somiglianze, ma non solo delle caratteristiche esteriori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Classificare significa raggruppare secondo il criterio delle affinità e delle somiglianze, ma non solo delle caratteristiche esteriori."— Transcript della presentazione:

1

2 Classificare significa raggruppare secondo il criterio delle affinità e delle somiglianze, ma non solo delle caratteristiche esteriori.

3 Gli esseri viventi (o organismi) sono dotati di sette funzioni caratteristiche che li differenziano dai non viventi: nutrizione respirazioneriproduzione crescita sensibilità movimento Escrezione

4 La branchia della biologia che studia la classificazione degli esseri viventi si chiama SISTEMATICA. Aristotele, filosofo greco del IV sec. A.C., cercò di classificare gli esseri viventi. Egli pensava che gli esseri viventi si dovessero classificare in base alla loroanatomia interna. Aristotele, filosofo greco del IV sec. A.C., cercò di classificare gli esseri viventi. Egli pensava che gli esseri viventi si dovessero classificare in base alla loro anatomia interna.

5 Il primo grande scienziato che pose le basi della classificazione moderna fu Carl Nilsson Linnaeus (più noto come Linneo) con la sua opera Systema Naturae.

6 Linneo definì il metodo sistematico introducendo nello studio delle forme viventi una suddivisione gerarchica (classi ordini, famiglie, generi e specie) in cui gli individui fossero raggruppati in base alle somiglianze più o meno marcate che presentavano. Adottò per designare ogni vivente la nomenclatura binomia.

7 La nomenclatura binomia, introdotta da Linneo, consiste nell’attribuzione di un doppio nome ad ogni specie. Il primo nome indica il genere e il secondo la specie. L’iniziale del genere va scritta in maiuscolo e quello della specie in minuscolo. La lingua utilizzata è il latino. Esempio:

8 L’unità minima della classificazione degli organismi è rappresentato dalla specie: la specie raggruppa gli organismi che presentano notevoli somiglianze morfologiche, anatomiche, fisiologiche, biochimiche … e che sono capaci di incrociarsi tra loro, dando origine a prole, con caratteristiche simili a quelle dei genitori e, a loro volta fertile.

9 generi Le specie che presentano notevoli somiglianze sono raccolte nei generi. famiglia Più generi con caratteristiche affini formano una famiglia. ordiniclassi Le famiglie sono racchiuse negli ordini che compongono le classi. divisioniregni Le classi sono racchiuse nelle divisioni che compongono i regni.

10 LAVORO REALIZZATO DA: PANICHELLI GIORGIA AMBROGI FRANCESCA PELINIAGRA JULIA


Scaricare ppt "Classificare significa raggruppare secondo il criterio delle affinità e delle somiglianze, ma non solo delle caratteristiche esteriori."

Presentazioni simili


Annunci Google