La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’era delle invasioni: dagli inizi all’arrivo dei Normanni (1066). Fin dal 1066 la storia dell’Inghilterra è la storia di una serie di invasioni. Qui di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’era delle invasioni: dagli inizi all’arrivo dei Normanni (1066). Fin dal 1066 la storia dell’Inghilterra è la storia di una serie di invasioni. Qui di."— Transcript della presentazione:

1 L’era delle invasioni: dagli inizi all’arrivo dei Normanni (1066). Fin dal 1066 la storia dell’Inghilterra è la storia di una serie di invasioni. Qui di seguito indichiamo alcuni dei popoli che invasero le Isole britanniche.

2 I Celti Popolazione pagana e feroce nel combattimento. Parlavano una lingua celtica, antenata del moderno Gallese. Oggi si possono trovare persone di origine celtica in Galles, Cornovaglia, Scozia e Irlanda.

3 I Romani La prima spedizione fu sotto Giulio Cesare nel 55 a.C. Cesare fu il primo storico della Gran Bretagna (nel De Bello Gallico ci racconta molto riguardo I Bretoni e I Celti). Alla fine i Romani conquistarono i territori oggi chiamati Inghilterra e Galles. La Gran Bretagna fu così civilizzata e cristianizzata e beneficiò, per secoli della Pax Romana. Nel 410 circa le guarnigioni romane si ritirarono.

4 Gli Angli, i Sassoni e gli Iuti Dal 449 in avanti la Gran Bretagna, indifesa, fu invasa dalle tribù germaniche provenienti dalle odierne Germania e Danimarca. Gli invasori avevano i capelli biondi, erano pagani, bellicosi e parlavano una lingua germanica. Distrussero ogni traccia della civilizzazione romana. Nel 597 il Papa invio alcuni missionari che iniziarono la loro conversione.

5 I Danesi o Vichinghi Dal 787 in avanti l’Inghilterra (allora chiamata “Angleland, ovvero, “terra degli Angli”) subì le scorribande delle tribù germaniche provenienti dalla Scandinavia. Queste erano popolazioni pagane, ladri del mare, predoni. Dopo anni di combattimenti, gli Anglo Sassoni e i Danesi impararono ha convivere in maniera pacifica.

6 I Normanni Nel 1066 una popolazione di lingua francese (Vichinghi o Uomini del Nord, che si erano stabiliti in una regione del nord della Francia chiamata, più tardi, Normandia) invasero e conquistarono l’Inghilterra dopo aver sconfitto gli inglesi a Hastings. Il vincitore fu William, Duca di Normandia, che divenne Re d’Inghilterra. Oggi è conosciuto con il nome di William il Conquistatore.

7 Il Medioevo Durante gran parte del Medioevo l’Inghilterra fu amministrata dai Plantageneti, re discendenti dai normanni.

8 Date ed eventi significativi 1215: Concessione della Magna Carta da parte del Re Giovanni. Questo documento viene generalmente considerato la pietra miliare della libertà Inglese. La Magna Carta fu inizialmente concepita per limitare il potere del re ed estendere il potere alla nobiltà.

9 : La Guerra dei cento anni è il nome dato ad una serie di guerre tra Inghilterra e Francia provocate dal desiderio inglese di espansione dei propri possedimenti in Francia (il re d’Inghilterra aveva regnato sulla Francia fino alla conquista dei Normanni) e il desiderio della Francia di sbarazzarsi degli invasori inglesi. L’Inghilterra perse la guerra.

10 : La guerra delle Rose fu un conflitto civile tra due partiti rivali: I Lancastriani e gli Yorkisti, ambedue discendenti, ambedue discendenti dal re plantageneto Edoardo III. L’emblema dei lancastriani era una rosa rossa; l’emblema degli yorkisti era una rosa bianca. La guerra si concluse con un compromesso, al momento in cui Enrico Tudor (Henry VII), un lancastriano di nascita, sposò una yorkista. Enrico VII mise insieme le due rose nella rosa dei Tudor.

11 La casa dei Tudor ( ) e la riforma. La casa dei Tudor iniziò con Enrico VII nel 1485 e si concluse nel 1603, quando Elisabetta I, la Regina Vergine, morì. La dinastia dei Tudor Enrico VII Anna Bolena Maria I Elisabetta I Caterina d’Aragona

12 Date ed eventi significativi 1534: Enrico VIII ripudiò l’autorità del Papa e, attraverso l’Atto di Supremazia, si autoproclamò Capo Della Chiesa d’Inghilterra. Così l’Inghilterra divenne un Paese riformato (Protestante). 1588: Sconfitta dell’Invincibile Armata inviata da Filippo II di Spagna ad invadere l’Inghilterra. Possedendo il dominio sui mari, l’Inghilterra era pronta per diventare una potenza coloniale.

13 La casata Stuart ( ) e Cromwell. Alla regina Elisabetta, che non aveva avuto figli, successe Giacomo VI di Scozia, della casata Stuart, il quale divenne, in seguito, Giacomo I d’Inghilterra. In questo modo le due corone furono unite in una persona. Giacomo I Stuart

14 Date ed eventi significativi : la Guerra Civile combattuta tra Re Carlo I (figlio di Giacomo I) e il Parlamento. Essa fu causata dal desiderio del re di regnare dispoticamente senza il consenso del Parlamento. Il campione del Parlamento fu Oliver Cromwell. Dalla parte del Re combatté la nobiltà e i membri della Chiesa d’Inghilterra; dalla parte del Parlamento combatté la borghesia e i Puritani, insoddisfatti della Chiesa d’Inghilterra e che auspicavano una forma di religione più semplice. La Guerra Civile finì con la vittoria del Parlamento e l’esecuzione di Carlo I.

15 : durante questi anni l’Inghilterra fu una repubblica, detta anche Commonwealth sotto il comando di Cromwell. Dopo la sua morte la monarchia fu restaurata (1660). 1689: William III e Maria II, sovrani congiunti di Inghilterra, firmarono il Bill of Rights, riconoscendo la supremazia del Parlamento sulla monarchia: i parlamentari non avevano lottato invano. Carlo I Oliver Cromwell Maria I

16 L’era Georgiana ( ) e l’espansione coloniale. La regina Anna, l’ultima degli Stuart, fu seguita sul trono da Giorgio I, pronipote di Giacomo I, non avendo avuto figli in vita dopo la sua morte. Il nuovo re fu un principe tedesco della casa degli Hannover; egli non parlava inglese e, di conseguenza, trascurò il governo dei propri ministri. Fu allora che l’ufficio del Primo Ministro acquisì una parte dell’importanza che possiede oggi. Nel frattempo, la lotta religiosa del secolo precedente tra la Chiesa d’Inghilterra e i Puritani era stata sostituita dalla lotta tra i Tories (più tardi chiamati Conservatori) e gli Whigs ( più tardi chiamati Liberali). I Tories erano in favore dell’espansione coloniale; gli Whigs auspicavano lo sviluppo pacifico dell’industria e del commercio.

17 In verità si stava sviluppando una rivoluzione silenziosa: la Rivoluzione Industriale. Con la graduale introduzione delle macchine all’interno delle fabbriche, con la scoperta dell’energia a vapore, con la costruzione delle ferrovie e delle navi a vapore, la Rivoluzione Industriale avrebbe cambiato il volto della Gran Bretagna, trasformandola da un Paese agricolo a un Paese industriale. Giorgio I Anna Stuart

18 Date ed eventi significativi 1757: Vittoria di Plassey (India): segnò la fondazione dell’Impero Indiano. 1759: Vittoria del Quebec: il Canada fu preso ai francesi. 1783: Perdita delle colonie americane: la Gran Bretagna riconobbe l’indipendenza degli Stati Uniti : durante le Guerre Napoleoniche l’Inghilterra produsse due grandi condottieri: Nelson sul mare e Wellington sulla terra i quali fecero a pezzi il potere della Francia. Al Congresso di Vienna (1815) l’Inghilterra si assicurò Malta, Ceylon e il Capo di Buona Speranza. 1805: Nelson sconfisse Napoleone a Trafalgar. 1815: Wellington sconfisse Napoleone a Waterloo.

19 La Battaglia di Trafalgar La Battaglia di Waterloo Lord Wellington L’Ammiraglio Orazio Nelson

20 Guglielmo IV e la Regina Vittoria ( ): l’età della Riforma. Durante il breve regno di Guglielmo IV ( ) e il lungo regno di Vittoria ( ) il paese fu sottoposto ad una riforma e molti miglioramenti furono operati in tutti i campi. L’Età Vittoriana fu un’epoca di pace e prosperità e attraverso un impero in continua espansione la Gran Bretagna divenne la più grande potenza mondiale. Guglielmo IV Regina Vittoria

21 Date ed eventi significativi 1832: il Primo Reform Bill fu promulgato e, da questo momento la Casa dei Comuni divenne molto più rappresentativa. Fu il primo passo verso il suffragio universale. 1833: Abolizione della schiavitù nell’Impero britannico. 1847: il Factory Act stabilì le dieci ore al giorno di lavoro (sessanta ore a settimana). 1867: il Canada divenne un dominio auto-governativo. Fu la prima colonia ad acquisire lo status di dominio. Più tardi fu concesso ad altre colonie questo status e così l’Impero britannico divenne il Commonwealth delle Nazioni, un’associazione di Stati liberi. 1870: L’Education Act rese l’educazione obbligatoria e libera per i bambini minori di tredici anni.

22 La Gran Bretagna del 20° secolo: dal 1901 al 1955 Dal 1900 la Gran Bretagna, minacciata dall’ascesa del potere della Germania, fu costretta ad abbandonare il suo “splendido isolamento”. Un tratto caratteristico del 20° secolo è la creazione ed ascesa del Partito Laburista (il partito socialista inglese), che ha, in pratica, sostituito il Partito Liberale come grande oppositore del Partito Conservatore.

23 Date ed eventi significativi : l’Inghilterra combatté contro la Germania nella Prima Guerra Mondiale 1921: La suddivisione dell’Irlanda: mentre l’Irlanda del Nord rimaneva a far parte del Regno Unito, l’Irlanda del sud divenne uno stato sovrano : l’Inghilterra sconfigge la Germania nella Seconda Guerra Mondiale Manifesto di reclutamento Custom House Dublino


Scaricare ppt "L’era delle invasioni: dagli inizi all’arrivo dei Normanni (1066). Fin dal 1066 la storia dell’Inghilterra è la storia di una serie di invasioni. Qui di."

Presentazioni simili


Annunci Google