La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL PROCESSO DI BOLOGNA Quadro generale di riferimento Maria Sticchi Damiani Università di Lecce, 10 maggio 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL PROCESSO DI BOLOGNA Quadro generale di riferimento Maria Sticchi Damiani Università di Lecce, 10 maggio 2005."— Transcript della presentazione:

1 IL PROCESSO DI BOLOGNA Quadro generale di riferimento Maria Sticchi Damiani Università di Lecce, 10 maggio 2005

2 Maria Sticchi Damiani PROCESSO DINAMICO VARIE FASI VARI ATTORI VARI OBIETTIVI

3 Maria Sticchi Damiani COOPERAZIONE Iniziativa: la Commissione Europea Obiettivi Accordi fra le istituzioni europee di istruzione superiore Mobilità degli studenti con il riconoscimento dei periodi di studio all’estero Creazione del Sistema europeo per il trasferimento dei crediti Mobilità dei docenti Organizzazione di corsi congiunti Costituzione di reti tematiche

4 Maria Sticchi Damiani CONVERGENZA Iniziativa: Governi di 40 paesi europei Obiettivo generale Costruire entro il 2010 uno Spazio Europeo dell’Istruzione superiore, al fine di accrescere l’occupabilità e la mobilità dei cittadini europei e promuovere l’istruzione superiore europea nel mondo

5 Maria Sticchi Damiani CONVERGENZA Obiettivi specifici 1.Titoli facilmente comprensibili e comparabili 2.Sistema basato su due cicli 3.Sistema di crediti europeo 4.Promozione della mobilità/riconoscimento 5.Cooperazione per la qualità 6.Dimensione europea dell’istruzione Dichiarazione di Bologna (1999)

6 Maria Sticchi Damiani Comunicato di Praga (2001) 7. Apprendimento su tutto l’arco della vita 8. Ruolo delle istituzioni e degli studenti 9. Promozione dello Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore nel mondo Comunicato di Berlino (2003) 10. Spazio Europeo dell’Istruzione superiore e Spazio Europeo della Ricerca: i due pilastri di una società basata sulla conoscenza

7 Maria Sticchi Damiani CAMBIAMENTO Iniziativa: Ministri dell’istruzione superiore e Conferenze dei Rettori/Direttori dei singoli paesi Obiettivi Riforme strutturali dei sistemi nazionali e applicazione delle normative nelle istituzioni Raccomandazioni/incentivi da parte dei governi nazionali o delle conferenze dei rettori/direttori e autonoma scelta delle istituzioni Costituzione di sistemi nazionali di qualità e di accreditamento

8 Maria Sticchi Damiani COORDINAMENTO Iniziativa: Gruppi europei Obiettivi Gruppo dei seguiti di Bologna: gestione del processo intergovernativo di convergenza Seminari di Bologna: discussione dei vari temi e preparazione di proposte per agevolare il processo intergovernativo di convergenza Associazioni europee di individui/istituzioni: elaborazione di principi e strumenti per agevolare l’attuazione del processo di convergenza nelle istituzioni Costituzione di una rete europea delle agenzie per la qualità

9 Maria Sticchi Damiani PREPARAZIONE PER BERGEN (Maggio 2005) Sistema a due cicli Sistemi per l’assicurazione della qualità Riconoscimento dei titoli e dei periodi di studio Analisi dei risultati ottenuti nei paesi firmatari Tre priorità intermedie

10 Maria Sticchi Damiani LA NUOVA ARCHITETTURA IN TRE CICLI 1 Durata dei corsi di studio Primo ciclo (non meno di tre anni): da 180 a 240 crediti Secondo ciclo (nessuna indicazione): da 90 a 120 crediti, con almeno 60 crediti a livello di secondo ciclo Terzo ciclo: 3-4 anni (Bergen) European Qualifications framework Descrittori generici per ciascun ciclo basati sui risultati di apprendimento/competenze

11 Maria Sticchi Damiani LA NUOVA ARCHITETTURA IN TRE CICLI 2 Sfide per le istituzioni Rendere i titoli di primo ciclo interessanti per il mercato del lavoro Agevolare l’accesso ai cicli successivi Attuare un sistema di crediti basato sui principi europei Opportunità per i sistemi di istruzione superiore Diversificazione dei titoli Riduzione degli abbandoni Completamento degli studi nei tempi previsti Mobilità tra primo e secondo ciclo

12 Maria Sticchi Damiani COOPERAZIONE NELL’ASSICURAZIONE DELLA QUALITA’ 1 Centralità del tema L’attenzione alla qualità delle istituzioni e dei processi formativi è un elemento fondamentale nel progetto di costruzione dello Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore. Duplice obiettivo promozione di una cultura della qualità all’interno delle istituzioni offerta di garanzia verso l’esterno attraverso procedure di valutazione esterna e accreditamento

13 Maria Sticchi Damiani COOPERAZIONE NELL’ASSICURAZIONE DELLA QUALITA’ 2 Ruolo dell’European Network of Quality Assurance Agencies Elaborare una base condivisa di parametri, procedure e linee guida sui processi di assicurazione della qualità Garantire un adeguato sistema di “peer review” per le agenzie che si occupano di assicurazione della qualità e/o accreditamento

14 Maria Sticchi Damiani RICONOSCIMENTO DEI DIPLOMI E DEI PERIODI DI STUDIO Riconoscimento dei titoli applicazione della convenzione di Lisbona Riconoscimento dei periodi di studio normativa nazionale regolamenti di ateneo


Scaricare ppt "IL PROCESSO DI BOLOGNA Quadro generale di riferimento Maria Sticchi Damiani Università di Lecce, 10 maggio 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google