La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA Il sistema informativo di bilancio L’analisi per indici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA Il sistema informativo di bilancio L’analisi per indici."— Transcript della presentazione:

1 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA Il sistema informativo di bilancio L’analisi per indici

2 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA Dai dati dello Stato patrimoniale e dal Conto economico riclassificati è possibile calcolare INDICI che pongono a confronto gruppi di valori Gli indici si possono raggruppare in base al tipo di analisi : Analisi della redditività Analisi della produttività Analisi patrimoniale Analisi finanziaria

3 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA ANALISI DELLA REDDITIVITA’ Gli indici di redditività forniscono informazioni sulla capacità di produrre nuova ricchezza e sulla sua destinazione ROE = Utile netto d’esercizio x 100 Capitale proprio Indica la redditività ottenuta dall’impresa cioè il grado di remunerazione del capitale di rischio. E’ utile confrontarlo con investimenti alternativi Indica la redditività ottenuta dall’impresa cioè il grado di remunerazione del capitale di rischio. E’ utile confrontarlo con investimenti alternativi ROI = Reddito operativo x 100 Totale impieghi Indica la redditività del capitale investito. E’ indipendente dal tipo di fonte di finanziamento e da eventi extracaratteristici, finanziari e fiscali. ROD = Oneri finanziari x 100 Capitale di terzi Misura la capacità dell’impresa di remunerare il capitale di terzi. E’ utile per valutare la convenienza all’indebitamento. ROS = Reddito operativo x 100 Ricavi di vendita Indica il ritorno in termini di redditività ogni 100 di valore di vendita

4 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA ANALISI DELLA REDDITIVITA’ Rotazione impieghi = Ricavi di vendita Totale impieghi Leverage = Totale impieghi Capitale proprio Indica il numero delle volte che si è ripetuta la redditività unitaria. Esprime la capacità del capitale investito di produrre ricavi Segnala il ricorso o meno all’indebitamento. Un indice superiore a 2 segnala una sottocapitalizzazione Segnala il ricorso o meno all’indebitamento. Un indice superiore a 2 segnala una sottocapitalizzazione Incidenza gestione non caratteristica = Utile netto d’esercizio x 100 Reddito operativo Tale indice segnala l’incidenza della gestione finanziaria, straordinaria e fiscale sul reddito d’esercizio. Se vuoi vedere i risultati degli indici reddituali del bilancio inserito clicca qui

5 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA

6 ANALISI DELLA PRODUTTIVITA’ Produttività del capitale investito = Valore aggiunto x 100 Totale impieghi Fatturato medio per dipendente = Ricavi di vendita Numero dei dipendenti Produttività del lavoro = Valore aggiunto Numero dei dipendenti Costo medio del lavoro = Costo personale dipendente Numero dei dipendenti Incidenza fattore lavoro = Costo personale dipendente x 100 Ricavi netti di vendita Se vuoi vedere i risultati degli indici reddituali del bilancio inserito clicca qui Più l’indice assume valori vicini al 100%, maggiore è la produttività del capitale investito Sono indici che misurano la ricchezza prodotta da ciascun lavoratore Sono indici che misurano il costo medio dei dipendenti

7 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA

8 ANALISI PATRIMONIALE Viene esaminata la struttura del patrimonio per verificare le condizioni di equilibrio negli impieghi e nelle fonti Rigidità degli impieghi = Attivo immobilizzato x 100 Totale impieghi Elasticità degli impieghi = Attivo corrente x 100 Totale impieghi Indice di elasticità = Attivo corrente x 100 Attivo immobilizzato Questi indici sono legati alla lettura e interpretazione dei margini di struttura e di tesoreria Individua le condizioni di elasticità della gestione aziendale

9 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA ANALISI PATRIMONIALE Incidenza dei debiti a breve = Debiti a breve scadenza x 100 Totale impieghi Incidenza dei debiti a medio/lungo = Debiti a medio/lungo x 100 Totale impieghi Autonomia finanziaria = Capitale proprio x 100 Totale impieghi Grado di capitalizzazione = Capitale proprio Capitale di terzi Esprimono la composizione percentuale delle fonti di finanziamento E’ pari ad 1 nel caso di uguaglianza tra mezzi propri e capitale di terzi. Denota una situazione di pericolosa dipendenza dal capitale di terzi quando il valore è superiore a 2. Se vuoi vedere i risultati degli indici reddituali del bilancio inserito clicca qui

10 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA

11 ANALISI FINANZIARIA Esamina l’attitudine dell’azienda a fronteggiare i fabbisogni finanziari senza compromettere l’equilibrio economico della gestione Gli indici sono suddivisi in quattro gruppi: Indici di solidità Indici di liquidità Indici di rotazione Indici di durata Mettono in evidenza l’utilizzo delle fonti di finanziamento per i vari impieghi Valutano la solvibilità dell’azienda, ossia la capacità di far fronte agli impegni di prossima scadenza con le risorse liquide o facilmente liquidabili Esprimono la velocità degli impieghi o di singoli elementi patrimoniali Esprimono la durata media delle dilazioni ottenute da fornitori o concesse a clienti

12 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA ANALISI FINANZIARIA – Indici di solidità Indice di autocopertura delle immobil. = Capitale proprio Attivo immobilizzato Indice di copertura globale delle immobil. = Capitale permanente Attivo immobilizzato Indice di disponibilità = Attivo corrente Debiti a breve scadenza Il suo livello ideale è uguale o superiore all’unità. Viene anche assunto come indice di garanzia per i creditori E’ detto anche indice secondario di struttura. Valori inferiori ad 1 segnalano squilibrio finanziario Dovrebbe assumere valore compreso tra 1 e 2.

13 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA ANALISI FINANZIARIA – Indici di liquidita’ Indice di liquidità secondaria = Disponibilità finanziarie e liquide Debiti a breve scadenza Indice di liquidità primaria = Disponibilità liquide Debiti a breve scadenza Viene anche denominato indice di prova acida. Dovrebbe assumere valore pari ad 1 E’ poco significativo. Sarebbe più logico esporre a denominatore i debiti di imminente scadenza

14 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA ANALISI FINANZIARIA – Indici di rotazione Indice di rotazione dell’Attivo corrente = Ricavi di vendita Attivo corrente Indice di rotazione delle rimanenze = Costo del venduto Rimanenze Misura quante volte in un anno si rinnova l’attivo corrente, esprime cioè i ricavi di vendita realizzati per ogni euro impiegato nelle attività a breve Misura quante volte il magazzino si rinnova in un anno Indice di rotazione dei crediti = Ricavi di vendita + IVA Crediti verso clienti Misura quante volte i crediti commerciali si rinnovano in un anno. Dipende dalle politiche di vendite attuate dall’azienda

15 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA ANALISI FINANZIARIA – Indici di durata Giorni di dilazioni media sugli acquisti = Debiti verso fornitori x 365 Totale debiti v/fornitori sorti nell’anno Giorni di dilazione media sulle vendite = Crediti verso clienti x 365 Totale crediti v/clienti sorti nell’anno Indica la durata media delle dilazioni ottenute dai fornitori. E’ il reciproco dell’indice di rotazione dei crediti. Misura la durata del credito concesso alla clientela Se vuoi vedere i risultati degli indici reddituali del bilancio inserito clicca qui

16 prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA


Scaricare ppt "Prof.ssa LUIGIA TARTAGLIA Il sistema informativo di bilancio L’analisi per indici."

Presentazioni simili


Annunci Google