La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seminario Napoli 25 giugno 2014 Le misure antifrode e anticorruzione in relazione all'uso dei fondi strutturali e di investimento INTERVENTO UVER Dr. Cesare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seminario Napoli 25 giugno 2014 Le misure antifrode e anticorruzione in relazione all'uso dei fondi strutturali e di investimento INTERVENTO UVER Dr. Cesare."— Transcript della presentazione:

1 Seminario Napoli 25 giugno 2014 Le misure antifrode e anticorruzione in relazione all'uso dei fondi strutturali e di investimento INTERVENTO UVER Dr. Cesare Nota Cerasi Misure per la prevenzione del rischio frodi nell’ambito dei fondi strutturali. Ruolo dell’Autorità di Audit

2 Indice  Ruolo UVER  Programmi Operativi di competenza  Analisi irregolarità  Proposte

3 UVER Istituzioni e compiti istituito con legge n. 878/1986 con compiti di valutazione e verifica degli investimenti pubblici UVER – Unità di verifica degli investimenti pubblici AUTORITA’ DI AUDIT

4 Nell’ambito del ciclo di programmazione comunitaria , l’UVER è Autorità di Audit dei Programm i: UVER – Autorità di Audit PON Governance e AT approvato con Decisione della Commissione europea C(2007) 3982 del PON Ricerca e Competitività approvato con Decisione della Commissione europea C(2007) 6882 del POIn Energie rinnovabili e risparmio energetico approvato con Decisione della Commissione C(2007) 6820 del POIn Attrattori culturali, naturali e turismo approvato con Decisione della Commissione europea C(2011) 9062 del 08/12/2011

5 Verifiche di sistema Garantire il rispetto delle disposizioni previste nei regolamenti (CE) 1083/06 e 1828/06 Effettuare la valutazione di affidabilità del sistema di Gestione e Controllo una chiara definizione delle funzioni e la ripartizione delle stesse all’interno di ciascun organismo; la correttezza delle procedure di programmazione, attuazione, rendicontazione e certificazione delle spese; la funzionalità del sistema informativo e di monitoraggio ; l’adeguatezza dei controlli di primo livello; un’adeguata informazione e pubblicità delle operazioni, rispetto delle politiche comunitarie trasversali afferente l’ambiente, gli appalti pubblici, gli aiuti di stato e le pari opportunità. Verificare l’esistenza di una adeguata organizzazione delle funzioni e degli uffici, al fine di assicurare: Obiettivi

6 Verifiche delle operazioni Da attuare attraverso apposite verifiche in loco dirette ad accertare il rispetto dei principi di: - Effettività - Correttezza - Ammissibilità delle spese relative alle operazioni realizzate nell’ambito del Programma Operativo

7 Test di conformità Analisi del funzionamento del sistema attraverso la verifica di un particolare aspetto coincidente con uno dei requisiti chiave oggetto dell’audit di sistema

8 Audit – Requisiti chiave RC1: Chiara definizione, allocazione e separazione delle funzioni tra e all'interno di Autorità di Gestione e Organismi Intermedi RC2: Adeguate Procedure per la selezione delle operazioni RC3: Adeguata informazione e strategia al fine di supportare i beneficiari RC4: Adeguate verifiche gestionaliRC5: Adeguate piste di controlloRC6: Adeguato sistema di monitoraggio informatizzato RC7: Adeguatezza azioni preventive e correttive in caso di errori di sistema

9 PON GAT Obiettivo: Miglioramento delle competenze tecniche e della governance delle Amministrazioni Dotazione finanziaria di euro Percentuale avanzamento al 31/05/2014 : 59,8% PON Governance e Assistenza Tecnica 2007– 2013 (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia )

10 PON RICERCA E COMPETITIVITA’ Finanzia misure finalizzate alla Competitività e al settore della Ricerca Dotazione finanziaria di euro Percentuale avanzamento al 31/05/2014: 61,9% Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)

11 POI Energie rinnovabili Sostiene interventi di efficientamento, risparmio energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili Dotazione finanziaria 1,071 mld di euro 396 Meuro per la Produzione di energia da fonti rinnovabili 633 Meuro per l’efficienza energetica ed ottimizzazione del sistema energetico 42 Meuro per l’assistenza tecnica ed azioni di accompagnamento Percentuale avanzamento al 31/05/2014: 55,3% Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico (Calabria, Campania Puglia Sicilia)

12 POI Attrattori culturali Promuove e sostiene lo sviluppo economico e sociale attraverso la valorizzazione delle risorse naturali, culturali e paesaggistiche Dotazione finanziaria: euro di cui: per la valorizzazione e integrazione su scala interregionale del patrimonio culturale e naturale per favorire la competitività del sistema delle imprese operanti nel settore turistico, culturale e ambientale per le azioni di assistenza tecnica Percentuale avanzamento al 31/05/2014: 40,1% Programma Operativo Interregionale "Attrattori culturali, naturali e turismo" (Calabria, Campania Puglia Sicilia)

13 Analisi delle irregolarità riscontrate Aperte complessivamente 130 schede OLAF: PON R&C 126 POIn ENERGIE 2 POIn ATTRATTORI 2

14 Analisi delle irregolarità riscontrate 120 schede riguardano casi di «irregolarità» 10 schede riguardano casi di «sospetta frode» Frode:condotta intenzionale che provochi minori entrate o maggiori spese di bilancio mediante: - Presentazione di documenti o dichiarazioni incompleti, falsi o inesatti - Mancata comunicazione di informazioni di obblighi specifici - Distrazione di benefici o fondi lecitamente ottenuti Irregolarità: violazione derivante da azione o omissione che determini un pregiudizio al bilancio comunitario Irregolarità sistemica: qualsiasi irregolarità che possa essere di natura ricorrente, con elevata probabilità che possa essere determinata da grave carenza del SiGeCo

15 Distinzione delle irregolarità

16 Irregolarità definite e/o in corso

17 Importi Irregolarità 60% incidenza sul valore complessivo dei progetti affetti da irregolarità euro Casi di Sospetta Frode euro Casi di Irregolarità

18 Soggetto rilevatore irregolarità

19 Localizzazione Beneficiari/destinatari CAMPANIA 51 PUGLIA 32 CALABRIA 28 SICILIA 11 LAZIO 6 LOMBARDIA 1 EMILIA ROMAGNA 1

20 Tipologie di irregolarità riscontrate Documenti di supporto mancanti e/o incompleti Cessazione, vendita o riduzioni irregolari dell’azienda Mancato rispetto di condizioni regolamentari/contrattuali Imprese non aventi le qualità richieste Mancato rispetto degli obblighi assunti Contabilità non corretta

21 Tipologie di sospetta frode Contabilità falsificata Dichiarazione falsificata Documenti di supporto falsi

22 Riflessioni e proposte /1 Relazione annuale della Commissione Europea del 2012: 315 milioni di euro di frode scoperta in aumento rispetto all’anno precedente pari a 295 milioni Conferire ruolo strategico “profilo culturale” Incrementare analisi irregolarità Consentire consultazione banche dati Favorire trasversalità e coordinamento Definire chiara comunicazione impegno lotta frode secondo indicazione nota orientamento per l’attuazione art c) Adozione da parte dell’Autorità di Gestione di misure antifrode efficaci e proporzionate Elaborazione strumento di valutazione rischio di frode Verifica e revisione Autorità di Audit Proposte

23 Riflessioni e proposte / 2 Creazione cultura etica Netta ripartizione delle responsabilità Elevata formazione e sensibilizzazione del personale Rafforzamento tecniche di analisi Promozione degli automatismi di segnalazione di frode Stipula di Protocolli di intesa con la Guardia di Finanza: ”si prestano reciproca collaborazione al fine di migliorare l’efficacia complessiva delle attività svolte in base alle rispettive competenze istituzionali” tra cui ”i programmi e progetti di investimento delle amministrazioni, enti e soggetti operanti con finanziamento pubblico e finanziamento/cofinanziamento da parte dell’Unione Europea” Proposte

24 Rimozione freni psicologici Consapevolezza da parte del personale riguardo la concretezza delle segnalazioni Eliminazione del rischio ritorsione Visibilità dei processi scaturenti dalle segnalazioni

25 Riflessioni e proposte / 3 monitorare l’evoluzione normativa predisporre strumenti di controllo attraverso analisi di rischio Istituzione gruppo di lavoro composto da cinque unità per:

26 Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica UVER – Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici Largo Pietro di Brazzà, ROMA Web: Mail:


Scaricare ppt "Seminario Napoli 25 giugno 2014 Le misure antifrode e anticorruzione in relazione all'uso dei fondi strutturali e di investimento INTERVENTO UVER Dr. Cesare."

Presentazioni simili


Annunci Google