La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

* C’era una volta una vecchia città, piena di case un po’ rovinate e vecchiotte. C’era anche una fontana che sembrava un enorme fiore, un albero un.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "* C’era una volta una vecchia città, piena di case un po’ rovinate e vecchiotte. C’era anche una fontana che sembrava un enorme fiore, un albero un."— Transcript della presentazione:

1

2

3 * C’era una volta una vecchia città, piena di case un po’ rovinate e vecchiotte. C’era anche una fontana che sembrava un enorme fiore, un albero un po’ troppo lungo ma pieno di foglie che cadevano sull’erba. * Dal tanto vento che c’era i fiori cominciarono tutti ad appassire.

4 * L’unico orologio della città andava indietro di otto ore e così da quel momento non si capì più niente.

5 * Perciò una sera molto buia il mago andò a rubare l’anello che era nella fontana… Poi arrivarono tutti gli altri, perfino il gatto e il topo che audacemente lo aiutarono! Il mago, per impadronirsene più facilmente, trasformò tutti in statue di pietra. Soddisfatto tornò a casa mentre pensava che l’anello avesse un altro grande potere: trasformare tutte le case della città in carrozze rotte e rovinate.

6 * Purtroppo il mago rimase da solo, senza nessuno, perché aveva trasformato tutti e tutto… * La notte desolato pensò a lungo se trasformarli in “normali”… oppure farli restare per sempre pietre! * Ci pensò e ripensò e quando si alzò, aveva deciso… Di trasformarli tutti in” normali”!!! * E fu un momento strano quando chiese perdono perché nessuno si aspettava che sarebbe diventato buono.

7 * FINE! * Il pomeriggio tutti si recarono alla fontana per dire al mago che avevano deciso di accettare la sua amicizia. * Tutti diventarono amici, tranquilli e sereni e vissero felici e contenti fino alla…

8 * Sara Lucia Montalcini E illustrata da * Giulia de Biasi, Salvatore Figliuzzi, Giulia Marenzoni, Mario Mattiello e Francesca Valente

9 * C’era una volta un mondo diviso in due parti: una parte buona e una cattiva. * Nella parte buona c’erano fiori, alberi, farfalle, palazzi e castelli. C’erano anche una bambina di nome Ester, una Farfalla di nome Bella e la fata Smemorina. Invece, nell’altra parte c’erano una dominatrice di nome Tristana e gli gnomi Frunc e Grunc…

10 * Un giorno, Ester andò nel bosco in compagnia di Smemorina ma Tristana riuscì a catturare Ester… La bambina cercò subito di scappare per chiedere aiuto alla farfalla Bella che viveva nel bosco.

11 * Ma Tristana radunò gli gnomi e disse loro: «Ho catturato Ester! Aiutatemi, sta per scappare…Correte subito…» * Gli gnomi stavano correndo più delle lepri nel mezzo del bosco, quando si accorsero che nascoste su un albero Bella e Smemorina stavano parlando di una trappola…

12 * …e, cosparse di polvere invisibilizzante, tornarono nel mondo buono! Ma la maga era maga… e riuscì a fare un incantesimo potente e a liberarsi. Però Bella venne catturata e Smemorina assieme ad Ester, che indicava la strada, fecero ritorno nell’altro mondo per organizzare un piano perfetto. L’idea che progettarono fu quella di farsi catturare e poi fuggire tutti assieme. Così fecero e nella notte successiva alla cattura scapparono…

13 * In quella cattiva non restò che mettersi alla ricerca del cofanetto con la formula magica che Ester aveva nascosto… e quando lo trovarono ebbero una sorpresa amara: era chiuso con un enorme lucchetto! * Alla fine, Tristana riuscì a forzarlo e, abracadabra, trasformò tutto e tutti in oro… Ma Smemorina fece una contromagia e ogni cosa tornò come prima!

14 * Le tre eroiche amiche salirono sulla montagna e arrivarono alla bocca del vulcano. Lì dentro buttarono il cofanetto con la formula della malvagità e lo distrussero per sempre… Ritornarono al villaggio e festeggiarono. Da quel momento vissero felici e contenti per l’eternità…

15 e illustrata da Giulia de Biasi, Michele Doria, Valentina Roberta Figliuzzi, Alessia e Alessandra Coluccio, Emanuel Franzé, Antonio Schipani

16 * ESERCIZIO DI SCRITTURA SEGUITO AL LABORATORIO DI TRAVESTIMENTO E FOTOGRAFIA PER LA CREAZIONE DEI PERSONAGGI

17 STELLA DE BIASI 18 ANNI NATA A PARIGI, FRANCIA ATTRICE E CANTANTE HOBBY: Ama cantare e ballare; fa collezione di francobolli rari

18 LUNA SCALETTI NATA L’8 OTTOBRE DI 9 ANNI FA A CROTONE, ITALIA, DOVE VIVE VA A SCUOLA… HOBBY: Ama danzare e cantare

19 NATAN FERCUSON 30 ANNI STATUNITENSE CACCIATORE HOBBY: Ama cucinare e fare breck dance

20 ESTER SCOLETTI 20 ANNI FRANCESE, VIVE IN ITALIA MODELLA HOBBY: Ama fare la «poliziotta»

21 RABALAN RULE’Z NATO IL 16 MAGGIO 1991 A TUNISI, TUNISIA MERCANTE HOBBY: Ama avventurarsi nel deserto

22 * Tutto avvenne un giorno in una città dove abitava una stella del cinema che era una grande appassionata di francobolli da collezione. Questa stella del cinema si chiamava davvero Stella, Stella de Biasi. Siccome amava tanto la danza aveva una scuola e quel giorno faceva lezione di ballo e canto a Luna in giardino. Luna era una giovanissima allieva molto dotata ma anche curiosa e attenta… fu per questo che si accorse di un grosso libro nascosto dietro il rosaio e lo disse alla sua maestra.

23 * Stella capì subito che era il suo libro dei francobolli più preziosi e corse a raccoglierlo. Non ci mise molto a vedere che mancava il più importante: quello che rappresentava Giulio Cesare…

24 * Corse subito a telefonare a Natan, poteva contare sulla loro lunga amicizia, da quando si erano incontrati al corso di cucina d’alto livello, e poi amavano entrambi da morire la breck dance… per fortuna non era a caccia come spesso accadeva… il suo era un mestiere strano, ma in alcuni periodi dell’anno era libero... E quando era libero Natan Fercuson era sempre pronto per gli amici! Mentre Stella raccontava l’accaduto, Luna si aggirava nel quartiere alla ricerca di qualche indizio.

25 * Perciò si precipitarono all’aeroporto… E fu la signorina dell’agenzia di viaggi, che le regalava sempre la caramelle, a dirle che un uomo sospetto aveva acquistato un biglietto aereo per Tunisi e poi era salito di gran corsa su un taxi… Natan andò a prendere Ester, la loro amica con la passione di risolvere i misteri, e mentre erano in macchina le raccontò ogni cosa.

26 * Acquistarono i biglietti e dopo poche ore erano sulle tracce nientepopodimenoche del mercante tunisino Rabalan Ruléz, di soli 23 anni ma esperto d’arte e di avventure nel deserto. Ruléz era diretto dallo sceicco Blasar Kowaysky per vendergli lo straordinario «Giulio Cesare». Quando Natan ed Ester lo raggiunsero, dopo un inseguimento in jeep tra le dune del deserto, scoprirono che Ruléz non era il ladro ma che aveva acquistato il francobollo, pensando fosse merce «squiziata» cioè pulita nel suo linguaggio italoamericano, da un

27 * …A Crotone, nel frattempo, la polizia cercava il ladro!!! Tornarono a Crotone, Calabria, Italy, e consegnarono a Stella il suo preziosissimo «pezzettino di carta»… e decisero di festeggiare a Parigi dove Stella era nata e aveva una casa. Luna ebbe il permesso dei genitori e si vestì da principessina, Ester che era una bellissima modella rubò il cuore di Rabalan… e Natan per tutta la sera ballò con Stella…

28 e illustrata da Salvatore Figliuzzi e Mario Mattiello

29 * ESERCIZIO DI SCRITTURA SEGUITO AL LABORATORIO DI TRAVESTIMENTO E FOTOGRAFIA PER LA CREAZIONE DEI PERSONAGGI

30 DIEGO ARMANDO NATO IL 29 GIUGNO 1990 A BUENOS AIRES, ARGENTINA MA VIVE IN ITALIA CALCIATORE HOBBY: Ama visitare musei soprattutto «calcistici»

31 RIHANNA LONDON 20 ANNI NATA A GLASGOW, INGHILTERRA, MA VIVE IN ITALIA INVESTIGATRICE HOBBY: Ama indagare…

32 CAROS CASTRO NATA IL 19 APRILE 1990 A MADRID, SPAGNA,MA VIVE IN ITALIA ATTRICE HOBBY: Ama cantare e ballare…

33 PAULINA FLAURENT 21 ANNI NATA IN FRANCIA A SUD DI PARIGI BALLERINA HOBBY: Ama nuotare…

34 ISABELLE FLAURENT 21 ANNI NATA IN FRANCIA A SUD DI PARIGI HA UN PANIFICIO HOBBY: Ama nuotare…

35 * Un giorno, il famoso Diego Armando era a Roma per visitare il museo del calcio. Ma mentre era in visita vide la polizia proprio all’ingresso del museo che non faceva entrare nessuno perché era stato commesso un furto. Siccome era molto famoso, lo fecero entrare ugualmente: si guardò intorno e, nella sala principale si accorse che mancava la Coppa del Mondo 2006, vinta dalla Nazionale italiana…

36 * La cosa lo preoccupò molto e pensò di chiamare subito la sua amica Caros, la sua migliore amica in Italia, che essendo spagnola disse «olé!» e arrivò in un lampo..

37 * Si trovarono tutti al museo ed ebbero un incontro con il direttore. Fin dall’inizio Rhianna capì che aveva un fare sospetto, niente denuncia e informazioni vaghe… quindi decise di mettergli l’affascinante Caros alle calcagna… e ingaggiò le gemelle Flaurent, due segugi francesi, per farlo pedinare! In effetti,, Pauline e Isabelle scoprirono presto che nella cantina della sua abitazione il direttore aveva degli strani e misteriosi movimenti e riceveva telefonate che lo mettevano in imbarazzo…

38 * Diego organizzò un incontro e con Rhianna,, oramai era visibilmente innamorato di lei…, stabilirono un piano da mettere in atto al più presto… avevano capito che il direttore stava per tagliare la corda! Dissero a Caros di invitare il direttore al suo spettacolo, visto che quella sera avrebbe debuttato al Teatro Ariston…

39 * E mentre il direttore fantasticava ammirando l’arte e la bellezza di Caros… sognando di farle una dichiarazione d’amore e invitarla a fuggire con lui all’estero… il gruppetto capitanato da Rhianna riuscì ad entrare nella cantina dove ben nascosta c’era la coppa! Chiamarono la polizia e mentre il pubblico in piedi applaudiva e lanciava fiori il direttore fu arrestato….

40 * Antonio Schipani e illustrata da * Valentina Figliuzzi, Alessia Coluccio e Giulia Marenzoni


Scaricare ppt "* C’era una volta una vecchia città, piena di case un po’ rovinate e vecchiotte. C’era anche una fontana che sembrava un enorme fiore, un albero un."

Presentazioni simili


Annunci Google