La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli Angeli Gli uomini L’eternità. Seconda lezione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli Angeli Gli uomini L’eternità. Seconda lezione."— Transcript della presentazione:

1 Gli Angeli Gli uomini L’eternità

2 Seconda lezione

3 GLI ANGELI Nella nostra società, scettica e disincantata, gli angeli continuano ad affascinare. Essere invisibili e vicini all’uomo, creature di Dio che rivelano la Sua presenza, essi fanno vibrare il nostro mondo all’unisono con una realtà più alta. Il rapporto che deve essere auspicato non deve essere tanto quello di essere incantati ed affascinati quanto quello di essere da loro illuminati ed aiutati

4 4

5 Concilio IV Lateranense (nel 1215) Prende posizione contro l’eresia catara ed afferma: Nell’ordine gerarchico vengono prima della creatura corporea. Chi sono gli Angeli

6 Dio del male=SATANA Creatore di tutto ciò che è materia DIO del Bene (Dio del Nuovo Testamento: Santo e Giusto)= Colui che ha creato tutte le cose spirituali GESU’: Un Angelo di Dio inviato per parlarci del Paradiso. IL MONDO MATERIALE era costituito dal male e tutto ciò che era materiale era proibito.

7 - Per i materialisti: Non esistono gli angeli perché esiste solo la materia - Per i razionalisti: Gli angeli sono frutto dell’immaginazione e sono solo dei simboli delle virtù simboli delle virtù (Angeli buoni) Simboli dei vizi Simboli dei vizi (Angeli cattivi) - Spiritisti: Sono le anime dei defunti (specie dei bambini)

8 Prova dell’esistenza degli Angeli NB: Siccome i razionalisti affermano che Israele ha introdotto la dottrina degli angeli solo dopo l’esilio, deducono che l’hanno importata dalla Persia ma… qual ‘è la…. La loro esistenza è attestata fin dall’inizio della Bibbia; non si parla invece direttamente della loro creazione.

9 Nella storia dell’umanità la dottrina della Chiesa rimane la più completa La dottrina della Scolastica non è un dogma, pur tuttavia la Chiesa l’ha fatta sua, in modo particolare San Tommaso d’Aquino. SCOLASTICA: una scuola che ha voluto illustrare e difendere le verità di fede con l'uso della ragione.

10 Tutta la creazione è imitazione di Dio, una riproduzione delle sue perfezioni infinite ma in modo finito. L’UOMO DIO Buono Bontà Intelligente Intelligenza BelloBellezza FinitoInfinito VeritieroVerità AmaAmore PotenteOnnipotente

11 A- MONDO DELLE COSE MATERIALI Niente di spirituale o animato B – MONDO UMANO Materia (Corpo) Spirito (Anima immortale) C – PURI SPIRITI Sostanze intelligenti D – L’UMANITA’ DI GESU’ in cui Dio ha posto “la sua tenda” la divinità”.

12 Tutto il creato deve servire e dare gloria a Dio per riempirsi e godere di Lui. Tutto ciò non può essere raggiunto senza pensare agli Angeli NB: E’ una esigenza della ragione nel suo cammino dalle cose inanimate a Dio

13  Tutte le cose inanimate  Tutti gli esseri vegetali  Tutti gli animali  Gli esseri con materia e spirito (Uomo)  Gli esseri costituiti da puro spirito (Gli Angeli)  Gesù è al sommo della creazione e congiunge il Cielo e la Terra perché VERO DIO e VERO UOMO  L’essere purissimo spirito: PADRE-FIGLIO-SPIRITO SANTO

14 Quando sono stati creati? Non è possibile determinarlo, né è facile far rientrare la loro creazione nell’opera dei 6 giorni. Alcuni Padri della Chiesa credono siano stati creati nel Primo Giorno (con la luce) o Quarto Giorno (Col firmamento)

15 San Tommaso - Creazione simultanea cioè insieme a tutto l’universo (Creavit omnia simul) Cioè ogni cosa ha avuto l’essere da Dio anche se gli esseri sono stati creati in modi e tempi diversi - E’ un dogma: Dio creò gli angeli in principio non dall’eternità. (Sal.148; Col.1,16) (Il Concilio Ecumenico Vaticano I (1870) ha confermato quanto affermato dal Conc. Lateranense del 1215)

16 La natura degli Angeli Benché non è descritta in modo esplicito, la loro natura è data per scontata nella Sacra Scrittura Si dichiara che essi appaiono sotto forma corporale ma nello stesso tempo si dichiara che il loro corpo è solo una parvenza (Tob. 12,19; Ebr. 1,14;) I farisei invece consideravano lo spirito come una materia sottilissima.

17 Essendo persone hanno una volontà propria. Come possono agire sul mondo esterno non lo sappiamo. Nella Bibbia abbiamo parecchie testimonianze sui loro interventi per comando di Dio.

18 - La cacciata degli uomini dal Paradiso Terrestre (Gen. 3,24) [Due Cherubini sono messi alla guardia del Paradiso (Gen. 3,24)] - L’episodio di Lot nipote di Abramo (Gen. 19,1ss) - La scala di Giacobbe) Gen. 28,11s) - L’Arcangelo Raffaele nel libro di Tobia (Tob 5,1ss) - L’Arcangelo Gabriele nei Vangeli dell’Infanzia di Gesù (Mt. e Lc.) - Gesù parla sovente degli angeli (Mt 25,31; Mt. 18:3-4) NB: Nel N.T. si parla meno degli Angeli perché Gesù è costituito l’unico Mediatore fra Dio e gli uomini.

19 Si è sempre pensato che gli Angeli sono divisi a seconda delle funzioni che svolgono. Alcuni Padri: intravedono 7 ordini (cori) San Paolo: 5 ordini più Angeli ed Arcangeli Pseudo Dionigi: in tre gerarchie ed ognuna di esse in tre cori: 1 – Funzione di purificazione; 2 – Funzione di illuminazione; 3 – Funzione di perfezionamento

20 Serafini, Cherubini, Troni I Serafini circondano il trono di Dio e cantano le sue lodi I Cherubini vicini al trono di Dio divulgano la saggezza divina. I Troni rappresentano la giustizia di Dio Dominazioni, Virtù, Potestà Dominazioni e Potestà sono responsabili degli elementi naturali e dei corpi celesti Le Virtù sono legate alla Passione di Cristo Principati, Arcangeli, Angeli I Principati proteggono le Nazioni Gli Arcangeli sono messaggeri di Dio Gli Angeli proteggono l'uomo

21 1 – Angeli (1 Pietro 3,22) 2 – Arcangeli (Giuda 9); Sono 7 (Tob. 2,15) 3 – Principati (Col. 1,16; Ef. 1,21) 4 – Potestà (Col. 1,16; Ef. 1,21)) 5 – Virtù (Col. 1,16; Ef. 1,21) 6 – Dominazioni (Col. 1,16; Ef. 1,21) 7 – Troni (Col. 1,16; Ef. 1,21) 8 – Cherubini (Ez. 1,14-24; 10,4-22) 9 – Serafini (Is. 6,2)

22 1 – Angeli = Messaggero sono i custodi delle persone e di tutto ciò che è sulla Terra. Gli Angeli sono intelligenze pure 2 – Arcangeli = Superiore all’Angelo: Attraverso essi opera lo Spirito Santo sono sette schiere,: tre maggiori: MICHA-EL, RAPHA-ELEe GABRI-EL quattro minori: Anaele, Azaziele, Ezechiele, Uriele 3 – Principati = Con potere di comando=Custodiscono le Nazioni proteggono le religioni. L’Angelo del Portogallo si rivelò ai veggenti di Fatima

23 4 –Potestà = iniziano l'Uomo ai Grandi Misteri. Sono gli elementi costitutivi della Mente superiore dell'uomo. 5 –Virtù = sono la Natura nella sua più alta espressione, dispensano grazia e valore. 6 – Dominazioni = regolano le mansioni Angeliche, sono i signori dell'ordine e manifestano la Maestà di Dio. Sono raffigurati mentre tengono in mano un globo o uno scettro in segno di autorità.

24 7 – Troni: coloro che ci portano la giustizia di Dio. Talvolta chiamati ruote, nella Kabbalah ebraica vengono definiti Carri trionfali o Merkabah. 8 – Cherubini: 2. Cherubini (Tori alati): guardiani delle stelle fisse, custodi delle memorie celesti e dell'Arca dell'Alleanza. Sono i dispensatori della sapienza. Prima della caduta il loro capo era Satana. 9 – Serafini: quelli dell'ordine più alto, sono raffigurati con sei ali e circondano il trono di Dio cantando senza posa Santo, Santo, Santo. Sono Angeli fatti di amore, luce e fuoco.

25 Sant’Agostino dice candidamente di non saperlo anche se tanti dicono di saperlo

26 Dice semplicemente che sono Creature spirituali Per opporli alle creature corporali Sono immortali perché non hanno corpo

27 Il dogma dell’esistenza degli Angeli non può essere: Né dimostrato Né negato Ne veniamo a conoscenza solo attraverso la…

28 L’ INTELLIGENZA DEGLI A NGELI Non avendo i sensi non possono conoscere da sé il mondo esteriore. E’ Iddio che infonde in essi l’idea delle cose. Come? E’ difficile saperlo. Un piccolo esempio: Quando ci fidiamo di un maestro crediamo in lui. Col tempo basta solo guardare il suo volto per sapere cosa pensa. Loro apprendono solo guardando Dio. E’ chiaro: Non sono onniscienti perché lo è solo Dio. Senza il permesso di Dio non conoscono né l’avvenire né il segreto dei cuori

29 Quando gli Angeli hanno comunicato con gli uomini hanno dovuto usare il loro linguaggio Pur non escludendo un loro linguaggio, i teologi propendono a dire che comunicano fra loro con la volontà

30 Tutto ciò non completamente comprensibile in questa vita lo conosceremo quando saremo con gli Angeli in Cielo

31 Seconda Lezione


Scaricare ppt "Gli Angeli Gli uomini L’eternità. Seconda lezione."

Presentazioni simili


Annunci Google