La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Infortuni sul lavoro denunciati per ramo di attività - anni 2011-2012 Rami di attività var. % Costruzioni- 17,1 Industria- 16,2 Agricoltura- 9,0 Servizi-

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Infortuni sul lavoro denunciati per ramo di attività - anni 2011-2012 Rami di attività var. % Costruzioni- 17,1 Industria- 16,2 Agricoltura- 9,0 Servizi-"— Transcript della presentazione:

1 Infortuni sul lavoro denunciati per ramo di attività - anni Rami di attività var. % Costruzioni- 17,1 Industria- 16,2 Agricoltura- 9,0 Servizi- 5,1 Totale - 9,4 Il calo infortunistico accomuna tutti rami di attività. Oltre la metà del calo infortunistico registrato tra il 2011 e il 2012 è imputabile alla suddetta crisi, ma la rimanente quota è pur sempre attribuibile all’effettivo miglioramento dei livelli di rischio in atto armai da molti anni

2 Occupati per ramo di attività – anni Rami attività var. % Costruzioni- 5,0 Industria- 1,8 Agricoltura- 0,1 Servizi+ 0,7 Totale- 0,3 Valori assoluti espressi in migliaia di unità Nella media del 2012 il calo globale dell’occupazione – pari allo 0,3% – è la sintesi delle flessioni dei rami di attività, solo i servizi fanno registrare un aumento (+0,7)

3 SICUREZZA SUL LAVORO STANZIAMENTI INAIL ANNI: 2010 – 2011 – Circa 750 MILIONI DI EURO Mil€ Mil€ Mil€ (*) al netto delle risorse destinate al sisma Emilia Mil€

4 DESTINAZIONE DELLE RISORSE Bando ISI 2012 : 155,3 MILIONI di cui: 9,102 MILIONI trasferiti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in applicazione dei decreti interministeriali 17/12/2009 e 22/12/2010, ai sensi dell’art.11, comma 1 lett.a) dlgs 81/2008. Per progetti relativi all'adozione di modelli organizzativi per la gestione della sicurezza 146,250 MILIONI di risorse INAIL (art.11 comma 5 dlgs. 81/2008):al netto delle somme da trasferire alle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto a seguito degli eventi sismici pari a 78,750 milioni di euro Per progetti di investimento (strutturali e macchine)

5 ISI 2011 Progetti presentatiProgetti ammessi Importo progetti ammessi (€) Totale ISI 2012 Progetti presentatiProgetti ammessi Importo progetti ammessi (€) Tip. 1 Investimento (*) % ,3% Tip.2 Adozione mod. org. e resp. soc (*) % ,7% Totale % % Raffronto (*) significativa la % dei progetti di adozione di modelli organizzativi in relazione ai progetti di investimento (44%) Caratterizzati da un limitato impegno economico (6,03% in relazione ai progetti di investimento)

6 PROGETTI AMMESSI PER DIMENSIONE AZIENDALE RAFFRONTO: : SI OSSERVA UN INCREMENTO DELLA PERCENTUALE DELLE MICRO-IMPRESE (dal 51% al 53,7%)

7 RISCHIOSITA’ AZIENDALE RAFFRONTO: Anche per quanto riguarda il 2012 emerge che la fascia di tasso di tariffa più interessata, in termini di progetti ammessi e di importo assegnato, è quella massima TASSO DI TARIFFA% progetti ammessi % risorse assegnate %25% 23%26% Nel 2012 si registra, inoltre un aumento sia della percentuale dei progetti sia della % delle risorse assegnate rispetto al 2011:

8 LAVORATORI COINVOLTI RAFFRONTO: In aumento la percentuale dei lavoratori interessati dal miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza in ambito aziendale Nel 2012 il 73% degli l’interventi ha coinvolto una quota pari ad almeno il 70% dei lavoratori dell’impresa, In aumento rispetto al 2011 in cui si registrava una percentuale pari al 67% dei progetti. 2011

9 FATTORI DI RISCHIO RAFFRONTO: Fattore di rischio% progetti ammessi % risorse assegnate bonifica amianto (escluso mero smaltimento) 19%21% 19%21% tra i progetti destinati all’eliminazione e alla riduzione dei principali fattori di rischio presenti nei luoghi di lavoro sono stati rilevanti, anche nel 2012, tanto per numero di progetti quanto per importo destinato, gli interventi di bonifica amianto (escluso mero smaltimento). Nel 2012 si registra, inoltre un aumento sia della percentuale dei progetti sia della % delle risorse assegnate rispetto al 2011:

10 CAUSE DI INFORTUNIO RAFFRONTO: Nel 2012 si registra, inoltre un aumento sia della percentuale dei progetti sia della % delle risorse assegnate rispetto al 2011: Prescindendo dall’ordinamento delle cause di infortunio, che varia al variare del territorio di appartenenza dell’impresa, anche nel 2012 è stata principalmente contrastata la “Caduta del lavoratore dall'alto (impalcatura, scala, sedia)” Causa di infortunio% progetti ammessi % risorse assegnate Caduta del lavoratore dall'alto (impalcatura, scale, sedia..) 29%34% 26%33%


Scaricare ppt "Infortuni sul lavoro denunciati per ramo di attività - anni 2011-2012 Rami di attività var. % Costruzioni- 17,1 Industria- 16,2 Agricoltura- 9,0 Servizi-"

Presentazioni simili


Annunci Google