La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. Le cause del conflitto La grande guerra 1914-1918 www.didadada.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. Le cause del conflitto La grande guerra 1914-1918 www.didadada.it."— Transcript della presentazione:

1 1. Le cause del conflitto La grande guerra

2 Le cause del conflitto Causa immediata Cause profonde (politico-economiche) Cause profonde (culturali) Clicca sulle cause per andare agli approfondimenti

3 28 giugno 1914 Lo studente serbo Gavrilo Princip uccide a Sarajevo Francesco Ferdinando (erede al trono dell’impero Austro-Ungarico) e la moglie. Causa immediata L’attentato di Sarajevo

4 Causa immediata L’attentato di Sarajevo I motivi dell’attentato Gavrilo Princip apparteneva ad una associazione segreta che lottava per la libertà della Bosnia (dal 1908 territorio annesso all’Impero Austro - Ungarico) e per l’unificazione della Bosnia e della Serbia.

5 Causa immediata L’attentato di Sarajevo L’arresto di Gavrilo Princip subito dopo l’attentato

6 Cause profonde (politico-economiche)  Tensioni nei BalcaniTensioni nei Balcani  Il sistema delle alleanzeIl sistema delle alleanze  Contrasti Germania – FranciaContrasti Germania – Francia  Competizione Germania - InghilterraCompetizione Germania - Inghilterra  Irredentismo italianoIrredentismo italiano  Corsa agli armamentiCorsa agli armamenti Clicca sulle cause per andare agli approfondimenti

7 Cause profonde (politico-economiche) Tensioni nei Balcani Forte tensione tra Russia e Austria perché entrambe volevano accrescere la loro influenza sulla regione, approfittando della crisi dell’Impero Ottomano La Serbia voleva espandersi annettendosi la Bosnia (che faceva parte dell’Impero Austro-Ungarico)

8 Triplice alleanza Sottoscritta nel 1882 Comprende Austria, Germania e Italia Triplice intesa Sottoscritta nel 1907 Comprende Russia, Inghilterra e Francia Italia neutrale all’inizio della guerra poi schierata con l’ Intesa Assenza di stati “mediatori” tra le due alleanze. Al manifestarsi di un pretesto (attentato di Sarajevo) il meccanismo delle alleanze innesca una reazione a catena Cause profonde (politico-economiche) Le alleanze

9 A seguito della guerra franco-prussiana ( ), la Germania si era annessa i territori francesi dell’Alsazia - Lorena, ricchi di miniere di carbone. La Francia voleva tornarne in possesso. Alsazia - Lorena Cause profonde (politico-economiche) Contrasti Germania - Francia

10 Alla fine dell’ ‘8oo la Germania ha un suo impero coloniale e contende all’Inghilterra il primato economico, le risorse e lo sfruttamento dei mercati coloniali africani Cause profonde (politico-economiche) Competizione Germania - Inghilterra

11 Cause profonde (politico-economiche) Irredentismo italiano L'irredentismo italiano fu un movimento d'opinione che aspirava a completare territorialmente l’ unità nazionale, liberando le terre “irredente”, ossia soggette al dominio austriaco (Trentino, Trieste, Istria) e annettendo alcuni territori fuori dalla regione geografica italiana (Dalmazia, Isole del Quarnaro), ugualmente dominate dall’Austria. Territori “irredenti” (sotto il dominio austriaco) rivendicati dall’Italia

12 Cause profonde (politico-economiche) Irredentismo italiano L’Italia nei sogni degli irredentisti italiani

13 I governi europei aumentarono vertiginosamente la produzione e l’acquisto di armi. Fu la causa principale del conflitto Cause profonde (politico-economiche) Corsa agli armamenti Contribuì a rendere ancora più tesi i rapporti tra gli stati ( perché ciascuno aveva paura degli altri) Fece aumentare enormemente l’influenza sui governi degli ufficiali dell’esercito e dei produttori di armi ( categorie interessate più alla guerra che alla pace) Effetti della corsa agli armamenti:

14 Cause profonde (culturali)  Nazionalismo Nazionalismo  Diffusione di una cultura bellicistaDiffusione di una cultura bellicista Clicca sulle cause per andare agli approfondimenti

15 Cause profonde (culturali) Nazionalismo Tra i capi politici come tra la popolazione era molto diffusa l’ideologia nazionalista Esaltazione della nazione Aspirazione a fare della propria nazione una potenza mondiale, anche ricorrendo alla guerra

16 In Europa molti intellettuali consideravano la guerra non solo strumento per risolvere i contrasti tra gli stati ma evento in sé positivo e apprezzabile.  La guerra “sola igiene del mondo” (Filippo Tommaso Marinetti)La guerra “sola igiene del mondo” (Filippo Tommaso Marinetti)  La “svinatura” di Giovanni Papini.La “svinatura” di Giovanni Papini. Cause profonde (culturali) La diffusione di una cultura bellicista Clicca sulle voci per andare agli approfondimenti

17 Giovanni Papini, Amiamo la guerra. dalla rivista Lacerba, II, 20 (1-X-1914) Finalmente è arrivato il giorno dell'ira dopo lunghi crepuscoli della paura. (…) Ci voleva una bella innaffiatura di sangue per l’arsura dell’agosto e una rossa svinatura per le vendemmie di settembre (…). La guerra rimette pari le partite. Fa il vuoto perché si respiri meglio. Lascia meno bocche intorno alla stessa tavola. E leva di torno un’infinità di uomini che vivevano perché erano nati; che mangiavano per vivere, che lavoravano per mangiare, maledicevano il lavoro senza il coraggio di rifiutar la vita. Il fuoco degli scorridori e il dirutamento dei mortali fanno piazza pulita fra le vecchie case le vecchie cose. Quei villaggi sudici che i soldatacci incendiarono saranno rifatti più belli e più igienici. E rimarranno anche troppe cattedrali gotiche e troppe chiese e troppe biblioteche e troppi castelli e per gli abbruttimenti e i rapimenti e i rompimenti dei viaggiatori e dei professori. Amiamo la guerra ed assaporiamola da buongustai finché dura. La guerra è spaventosa - e appunto perché è spaventosa e tremenda e terribile distruttrice dobbiamo amarla con tutto il nostro cuore di maschi. Crepuscoli: tramonti Svinatura: separazione del vino dalle vinacce. Papini la usa più o meno nel senso di “selezione”. Scorridori: soldati mandati in avanscoperta Dirutamento: distruzione

18 Filippo Tommaso Marinetti, dal Manifesto del Futurismo (1909), articolo Noi vogliamo glorificare la guerra - sola igiene del mondo - il militarismo, il patriottismo, il gesto distruttore dei libertari, le belle idee per cui si muore e il disprezzo della donna.


Scaricare ppt "1. Le cause del conflitto La grande guerra 1914-1918 www.didadada.it."

Presentazioni simili


Annunci Google