La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PREISTORIA. L’ambiente naturale IL PERIODO CHE VA DA 5 MILIONI DI ANNI FA AL 3500 A.C. DAL PRIMO OMINIDE ALLA COMPARSA DELLA SCRITTURA. L’Africa è.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PREISTORIA. L’ambiente naturale IL PERIODO CHE VA DA 5 MILIONI DI ANNI FA AL 3500 A.C. DAL PRIMO OMINIDE ALLA COMPARSA DELLA SCRITTURA. L’Africa è."— Transcript della presentazione:

1 LA PREISTORIA

2 L’ambiente naturale IL PERIODO CHE VA DA 5 MILIONI DI ANNI FA AL 3500 A.C. DAL PRIMO OMINIDE ALLA COMPARSA DELLA SCRITTURA. L’Africa è la culla dell’uomo, i mutamenti climatici nella Rift Valley produssero un clima arido e temperato. Qui vivevano scimmie antropomorfe Le foreste si ritirano e diventano savane. Questo fu l’habitat dell’umanità, le scimmie antropomorfe iniziano il cammino dell’ominazione.

3 dagli australopitechi all’homo Scimmie antropomorfe di 4,2 milioni di anni fa chiamate australopitechi dal luogo dove vennero trovate. Homo habilis capace di usare le mani Homo ergaster uso del fuoco

4 Homo erectus Ha modificato le sue caratteristiche fisiche Usa il fuoco ma non sa accenderlo Fabbrica i primi utensili di pietra

5 Homo di Neanderthal Molto simile all’uomo moderno aveva un corpo massiccio e arti tozzi Abile cacciatore, utilizzava strumenti di pietra e seppelliva i propri morti La sua scomparsa è un mistero forse sconfitto da un uomo moderno più evoluto ed efficace.

6 Homo sapiens Evoluzione dell’uomo dotato di intelligenza superiore capace di sviluppare un pensiero astratto. Uomo di Cro Magnon

7 Peculiarità dell’essere umano Il bipedismo e la posizione eretta furono le rivoluzioni che diedero all’uomo maggiori strumenti per superare gli altri animali. Usare le mani, brandire uno strumento, la memoria, il linguaggio, furono altri strumenti fondamentali per conquistare e dominare il proprio territorio.

8 Le 3 fasi dell’età dell’uomo Il Paleolitico : fase della pietra antica Il Mesolitico: fase della pietra di mezzo Il Neolitico: fase della pietra nuova

9 Il paleolitico Costruzione delle armi Accensione e conservazione del fuoco Cottura dei cibi e miglioramento della specie Il fuoco strumento di difesa contro gli animali Il linguaggio nelle sue prime forme. Cacciatori e raccoglitori quindi nomadi

10 Le prime regole di convivenza Quali regole si ebbero nel Paleolitico ? Non uccidere e non rubare Le prime comunità vivevano insieme e stabilirono delle regole e dei divieti : Tabù. Violare una regola significava contagiare la comunità. Il diritto nasce molto più tardi. Quali sono le regole fondamentali di uno stato? Sviluppa una prima ricerca sulle Costituzioni e crea una mappa concettuale. La magia: espressione di una ricerca delle forze che dominano la natura. La sepoltura dei morti: necessità di igiene e impedire ai morti di turbare la vita ai vivi.

11 IL MESOLITICO Il mutamento climatico e il mutamento del paesaggio terrestre Invenzione dell’arco per cacciare prede più piccole e veloci Molti uomini si dedicano alla pesca e vivono presso laghi e fiumi. Il clima favorevole favorisce la crescita di nuovi cereali Gli uomini aspettano le stagioni del raccolto e da nomadi diventano sedentari. Addomesticamento degli animali: il cane, capre e pecore. Da predatori gli uomini a produttori di cibo.

12 La rivoluzione del fuoco

13 Il clima : che cos’è? Indicatori del clima: temperatura, precipitazioni, pressione atmosferica. Quali fattori contribuiscono a modificare il clima? ARGOMENTI DA SVILUPPARE IN FORMA BREVE: Gli elementi del clima I fattori che determinano il clima Le zone climatiche della Terra

14 MERIDIANI E PARALLELI Il clima Il clima è l'insieme delle condizioni atmosferiche medie che contraddistinguono una data regione geografica. È caratterizzato da fenomeni fisici, quali: - la temperatura - la pressione atmosferica - i venti - l'umidità - le precipitazioni. e da fattori di tipo geografico, quali: - la latitudine - la latitudine

15 Gli elementi del clima: la temperatura Numero pagina: Messaggio: La quantità di calore che raggiunge la Terra determina la temperatura. È il Sole che riscalda il nostro pianeta: i raggi riscaldano il suolo e questo trasmette il calore all'aria. Gli elementi del clima: la temperatura La quantità di calore che raggiunge la Terra determina la temperatura. È il Sole che riscalda il nostro pianeta: i raggi riscaldano il suolo e questo trasmette il calore all'aria. La superficie terrestre viene toccata dai raggi solari con inclinazione diversa, a seconda della latitudine:latitudine: - all'Equatore, i raggi sono perpendicolari alla superficie quindi la temperatura è elevata - ai Poli, i raggi arrivano molto inclinati, quindi la temperatura è molto bassa.

16 Le aree climatiche del mondo?

17 LE ZONE CLIMATICHE

18 GLOSSARIO Latitudine La latitudine è la distanza di un punto qualsiasi della superficie terrestre dall'Equatore. La latitudine è pari all'angolo che la verticale di un punto sulla superficie della Terra (o di un pianeta) forma con il piano equatoriale. Tale angolo viene misurato in gradi sessagesimali e può assumere valori nell'intervallo da 0 a 90° N e da 0 a 90° S.Terrapianeta equatorialegradiNS La longitudine (dal latino longitudo, longitudĭnis, "lunghezza"; derivato di longusus, "lungo") è la coordinata geografica che indica la distanza angolare in senso Est o Ovest dal meridiano considerato fondamentale. Tale angolo viene misurato in gradi sessagesimali su un piano perpendicolare all'asse terrestre e può assumere valori nell'intervallo da 0 a 180° E e da 0 a 180° W. coordinata geograficaEstOvest meridiano fondamentalegradiasse terrestreEW

19 LA RIVOLUZIONE AGRICOLA DEL NEOLITICO Villaggio neolitico ad Abu Hureyra Ricostruzione di un paesaggio paleolitico

20 Il Neolitico o Età della pietra nuova indica una fase della cultura successiva al Paleolitico caratterizzata dal passaggio da un’economia di caccia e raccolta ad una economia agricola dall'uso della pietra levigata dal'addomesticamento di animali e piante dallo sviluppo di abitazioni permanenti dalla coltivazione di grano e alberi da frutto dall’uso delle tecniche di tessitura e ceramica Questo cambiamento tecnologico viene definito rivoluzione neolitica Il Neolitico

21 Cronologia 11000: Addomesticamento di pecore in Medio Oriente Addomesticamento del cane in nord America 10000: Medio Oriente: l’uomo coltiva il frumento e l’orzo come prime colture 9000: Catal Huyuk, nell’odierna Turchia, diventa la più grande città neolitica l'agricoltura sostituisce la caccia in Europa 8000: Coltivazione del grano in Messico Commercio del rame nell’ area mediterranea

22 6000: vela con propulsione a barche usate in Egitto le prime città-stato si sviluppano in Sumer 5500: la ruota nasce a Sumer navi mercantili egizie solcano il mediterraneo 5000: nasce la scrittura pittografica nel Vicino Oriente uso del bronzo per attrezzi in Medio Oriente l’aratro si sviluppa in Medio Oriente 4800: calendario preciso basato sull'osservazione stellare messo a punto in Egitto piramidi costruite in Egitto Cronologia

23 Lo sviluppo degli strumenti è una delle caratteristiche di distinzione degli esseri umani. Lo sviluppo di strumenti come l’ascia o di armi come la lancia, l'arco e la freccia è un riflesso del cambiamento dalla raccolta e della caccia. Lo sviluppo delle società di caccia porta alla organizzazione sociale. Le grandi scoperte tecnologiche

24 Il fuoco fornisce calore e luce ed amplia l'approvvigionamento alimentare. Un gran numero di alimenti sono immangiabili, sgradevoli, o insalubri senza il processo di cottura. La scoperta delle tecniche per conservare il fuoco e creare il fuoco attraverso la combustione è una scoperta fondamentale del genere umano. Le grandi scoperte tecnologiche La scoperta e il controllo del fuoco

25 La ruota non è solo la base per la rivoluzione meccanica e di trasporto, ma è utilizzata anche per le tecnologie della ceramica e della filatura. Le grandi scoperte tecnologiche L’invenzione della ruota

26 La rivoluzione neolitica fu la prima delle rivoluzioni agricole che si sono succedute nella storia dell'umanità. Si tratta di una delle scoperte più importanti dei primi esseri umani che portò profondi mutamenti sociali. E 'chiaramente la base per la civiltà. L'agricoltura si riferisce ad una serie di scoperte che coinvolgono l'addomesticamento, la cultura e la gestione di piante ed animali. Le grandi scoperte tecnologiche L’invenzione dell’agricoltura

27 Zone di origine dell’agricoltura L’agricoltura si manifestò circa 12,000 anni fa dopo la fine dell’era glaciale indipendentemente in diverse aree del mondo Questo cambiamento climatico infatti interessò il Medio Oriente, la Cina del Nord e l’America centrale

28 La rivoluzione agricola si sviluppa grazie all’osservazione da parte degli uomini primitivi dei meccanismi di riproduzione spontanea della natura e delle piante; capiscono come funziona il processo e quindi riescono a controllarlo. La domesticazione delle piante

29 La domesticazione delle piante è uno dei processi fondamentali dello sviluppo dell'agricoltura L'addomesticamento prevede due fasi: 1.Coltivazione: iniziare a coltivare una pianta selvatica 2.Selezione: riprodurre varianti della pianta per meglio soddisfare le esigenze di esseri umani. A seguito delle modifiche operate dalla selezione le origini di molte piante coltivate sono oscure sono scomparsi esemplari allo stato selvatico di molte piante coltivate (es. il mais e il cavolo)

30 La Mezzaluna Fertile La zona principale in cui ha avuto origine la rivoluzione agricola

31 La rivoluzione neolitica ebbe conseguenze sull'alimentazione umana sulla struttura sociale delle comunità preistoriche: le comunità preistoriche di cacciatori-raccoglitori erano nomadi, di piccole dimensioni e poco strutturate da un punto di vista sociale, mentre l'introduzione dell'agricoltura portò alla nascita di comunità sedentarie, villaggi e città. L'incremento della densità di popolazione causò la divisione del lavoro la strutturazione della società la nascita di forme di gestione politica complesse la nascita del commercio La sedenterizzazione spinse l'uomo a manipolare l'ambiente naturale a proprio vantaggio Conseguenze della rivoluzione neolitica

32 I più antichi esempi noti di società neolitiche strutturate sono le città sumere. Esse segnano il passaggio dalla preistoria alla storia 1. Mura zona Ovest 2. Mura zona Est 3. cancello a nord 4. cortile 5. Forni 6. granaio 7. casa 8. piccolo cortile 9. cucina 10. cancello a sud 11. cortile interno 12. zona di tessitura 13. officina 15. santuario Villaggi e città. Modello di antico villaggio

33 Tecniche di irrigazione egiziane

34 Aratri egiziani Aratura e zappatura; da una tomba a Beni Hasan, 1900 A.C.; si noti che l'aratro è essenzialmente una zappa grande trascinata attraverso il terreno.

35 Aratri egiziani Due aratri gestiti da buoi Il simbolo sopra riportato rappresenta la parola utilizzata per rappresentare l’aratro

36 IL VILLAGGIO NEOLITICO

37 I VILLAGGI NEOLITICI Ogni villaggio era costituito da un piccolo gruppo di famiglie Le abitazioni in argilla a pianta circolare, poi edificate in mattoni di creta La comunità era governata da un consiglio di anziani Il villaggio centro di produzione di manufatti, produzione di ceramica e di vasi per contenere le derrate alimentari Dal nomadismo alla vita in villaggi fu necessario la creazione di regole per la convivenza Nasce il primo sistema di leggi : ricerca sulla costituzione crea una breve presentazione sullo sviluppo delle costituzioni. Max. 10 slide.

38 IL NEOLITICO IN EUROPA I MENHIR costruzioni megalitiche con pietre erette CROMLECH costruzioni megalitiche in cerchio come il famoso complesso di stonehenge Dolmen costruzioni con lastra di pietra orizzontale appoggiata su due pietre conficcate nel terreno.

39 Dolmen e cromlech

40 Dolmen e menhir in puglia

41 L’EVOLUZIONE TECNOLOGICA Aumento della produzione agricola Produzione della ceramica legata alla conservazione dei cibi Filatura e tessitura La scoperta dei metalli consentì uno sviluppo tecnologico di grande rilievo La metallurgia importante innovazione tecnologica Lega di rame e stagno nasce il bronzo materiale più resistente Il ferro presso gli Hittiti portò alla realizzazione di armi resistenti e corazze. La difficile reperibilità delle miniere di ferro provocò la diffusione del materiale grezzo con il commercio.

42 La città, il potere, la scrittura L’agricoltura fu una delle cause principali per lo sviluppo dei villaggi I primi villaggi in Turchia, Gerico, in Iraq. Produzione di eccedenze e diversificazione del lavoro Sviluppo di città e rivoluzione urbana

43 villaggio Società egualitaria Città Differenziazione del lavoro Divisione del lavoro Gerarchia Differenza del lavoro e sviluppo di società gerarchizzata

44 La città e il potere Il consiglio degli anziani Sostituito dal sovrano All’inizio potere religioso e politico coincidono Il luogo del potere è il tempio, lì si conservano le offerte alimentari per nutrire sovrano e funzionari Il tempio è una cittadella nella città accanto ad esso si formò il palazzo e in una seconda fase si separano il potere religioso e quello politico.

45 L’invenzione della scrittura Nasce in Mesopotamia alla fine del IV millennio è una grande rivoluzione Sarà una rivoluzione in campo culturale. Gli antichi attribuiscono alla scrittura una carattere sacro. Il compito è affidato alla classe scelta degli scribi

46 La scrittura Scrittura pittografica ogni segno una parola Scrittura ideografica 3500 in Mesopotamia ogni segno stilizzato corrisponde una parola Dalle parole ai suoni: la scrittura geroglifica e poi la scrittura fonetica e alfabetica.

47 Scrittura cuneiforme in Mesopotamia e geroglifici in Egitto

48 Lineare A e B presso i Micenei e scrittura cinese

49 La scrittura alfabetica fenicia si evolve nell’alfabeto greco e poi latino

50 Inizio della storia Con la nascita della scrittura finisce la preistoria e inizia la storia


Scaricare ppt "LA PREISTORIA. L’ambiente naturale IL PERIODO CHE VA DA 5 MILIONI DI ANNI FA AL 3500 A.C. DAL PRIMO OMINIDE ALLA COMPARSA DELLA SCRITTURA. L’Africa è."

Presentazioni simili


Annunci Google