La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA LINGUA MUTA NEL TEMPO Le origini dell’italiano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA LINGUA MUTA NEL TEMPO Le origini dell’italiano."— Transcript della presentazione:

1 LA LINGUA MUTA NEL TEMPO Le origini dell’italiano

2 Gli indoeuropei Popolo nomade delle steppe russe Si dirigono verso l’Europa e il Medio Oriente fino all’India La loro lingua costituisce il ceppo da cui nascono quasi tutte le moderne lingue europee.

3 Gli Italici Nell’età del bronzo ( a. C.) e del ferro ( a. C.) la penisola italiana è occupata da vari popoli: gli Italici I principali sono: Latini, Etruschi, Greci, Messapi, Osci, Piceni, Veneti, Liguri, Umbri, Volsci, Sanniti.

4 Il latino conquista l’Europa I romani diffondono nel loro impero il latino Il latino parlato dal popolo si differenzia sempre più da quello letterario, prendendo vari prestiti linguistici dalle lingue preesistenti nei vari territori.

5 Latino scritto e latino parlato Il latino presentava molte differenze a seconda se era parlato o scritto. Quello scritto rimase immutato nel tempo con regole molto precise. Quello parlato quotidianamente dalla gente risentì nel tempo delle influenze delle parlate locali a cui si sovrappose. La lingua italiana deriva dal latino parlato.

6 Principali differenze tra latino e italiano Mancanza di articoli Diversa terminazione delle parole (desinenze) Esempio: Paulus donat librum philosophiae Marco Cioè: Paolo dona il libro di filosofia a Marco

7 Mutamenti fonetici dal latino all’italiano Alcune consonanti si trasformano. Es. patrem=padre Ti+vocale (amicitiam) = zi (amicizia) Ct, pt, bt, ps, mn=cc, tt, ss, nn Es.fructum=frutto, obtinere=ottenere, septem=sette, somnum=sonno, scripsit=scrisse Cl, gl, fl, pl+vocale = chi, ghi, fi, pi es. clamare=chiamare, florem=fiore, glaciem=ghiaccio, planum=piano H iniziale scompare. Resta solo in alcune voci del verbo avere Ph= f es. philosophia= filosofia

8 Mutamenti morfosintattici -Scompaiono le desinenze che indicavano la funzione delle parole nella frase es. rosae = della rosa, rosarum = delle rose -Compaiono le preposizioni -Vengono creati gli articoli: Quello determinativo dall’aggettivo dimostrativo ille- illa- illud= quello, quella Quello indeterminativo dall’aggettivo numerale unus-una-unum= uno, una -L’ordine delle parole è vincolato all’interno della frase e non più libero -Scompare il genere neutro che indicava le cose non animate

9 Le lingue romanze Dopo il crollo dell’impero romano d’Occidente, nel corso del Medioevo, il latino parlato progressivamente scompare Nascono le lingue romanze in Europa

10 Le lingue romanze o neolatine Si chiamano romanze perché parlate nei territori un tempo occupati da Roma Sono dette neolatine cioè latine nuove perché frutto dell’evoluzione nel tempo del latino Sono:il portoghese, lo spagnolo, il catalano, il francese, il franco-provenzale, il provenzale, l’italiano, il ladino, il rumeno.


Scaricare ppt "LA LINGUA MUTA NEL TEMPO Le origini dell’italiano."

Presentazioni simili


Annunci Google