La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’Assicurazione contro i rischi del trasporto  Per via marittima  Per acque interne  Per via terrestre  Per via aerea SETTORE CORPI Si occupa dei rischi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’Assicurazione contro i rischi del trasporto  Per via marittima  Per acque interne  Per via terrestre  Per via aerea SETTORE CORPI Si occupa dei rischi."— Transcript della presentazione:

1 L’Assicurazione contro i rischi del trasporto  Per via marittima  Per acque interne  Per via terrestre  Per via aerea SETTORE CORPI Si occupa dei rischi ai quali sono soggetti i MEZZI DI TRASPORTO (navi per il trasporto di carichi misti, navi cisterna, navi passeggeri, rimorchiatori, unità da diporto, unità da pesca, aerei, mezzi terrestri su gomma e su rotaia. Dato l’elevato valore del bene assicurato (soprattutto per le navi), queste assicurazioni proteggono da “grandi rischi” per i quali le stesse compagnie assicuratrici ricorrono a delle “coassicurazioni” o “riassicurazioni” per tutelare la propria esposizione. SETTORE MERCI Si occupa dei rischi riguardanti la merce trasportata (danni, furti, sacrifici, ecc…) Chi riguarda? 1)I Cantieri navali (nel periodo della costruzione) 2)Le Compagnie di Navigazione 3)Le compagnie aeree 4)… Chi riguarda? 1)Imprese manifatturiere (nella fase di approvvigionamento delle materie prime, nella fase di distribuzione e vendita del prodotto finito) 2)Le ditte di Import/Export 3)Gli spedizionieri 4)Tutti gli operatori sui quali gravano i rischi connessi al trasferimento delle merci (Caricatori, Ricevitori, ecc…)

2 L’Assicurazione contro i rischi del trasporto La DURATA del rischio Polizze a viaggio Coprono l’oggetto assicurato durante l’arco di tempo necessario all’esecuzione del trasporto tra una data località di partenza ed una data località di arrivo. Polizze a tempo L’assicurazione dura per un determinato periodo di tempo (massimo un anno), eventualmente prorogabile se è presente la clausola di rinnovo tacito. Nel caso siano assicurate le MERCI, la copertura non ha inizio e termine necessariamente con l’inizio e la scadenza di un contratto, ma può iniziare ed avere termine in un momento qualsiasi ed in istanti diversi per ciascuna delle spedizioni assicurate, purché l’inizio del rischio ricada nel periodo di durata del contratto.

3 L’Assicurazione contro i rischi del trasporto Vari tipi di polizza Polizze singole Coprono l’oggetto assicurato durante l’arco di tempo necessario all’esecuzione del trasporto tra una data località di partenza ed una data località di arrivo. Polizze globali Sono espressione di RAPPORTI CONTINUATIVI, in quanto forniscono la copertura di una pluralità di spedizioni effettuate dall’assicurato, secondo determinate modalità1 Polizza “IN ABBONAMENTO” (“generale o flottante): con un unico contratto si assicurano, senza limitazioni di importo, tutte le spedizioni che l’assicurato effettuerà in un determinato periodo di tempo (al massimo un anno) Polizza “APERTA o SCALARE”: prevede la determinazione di una quantità o di un importo globale di merce assicurata, da spedire, SENZA LIMITI DI TEMPO, mediante una pluralità di viaggi. Mano a mano che le varie spedizioni si succedono, le singole quantità od i singoli importi vanno a scalarsi dalla quantità o dal valore complessivo inizialmente previsto. Pertanto si ha una graduale e progressiva utilizzazione della copertura (la polizza si può chiamare anche “A ESAURIMENTO”). Polizza “SU NAVE DETERMINATA”: il contratto assicurativo a viaggio non indica solo i porti di partenza e destinazione ma anche i fondamentali elementi identificativi della nave (nome, bandiera, classificazione, età….) Polizza “IN QUOVIS” (o su nave indeterminata): al momento della stipula del contratto assicurativo non è noto il nome della nave che eseguirà il trasporto (nel contratto CF – cost and freight – il venditore deve provvedere al noleggio ed il compratore deve assicurare le merci). In questo caso l’assicurato DEVE comunicare il nome della nave NON APPENA ne viene a conoscenza (10 giorni prima della partenza della nave). Al momento della stipulazione della polizza, la compagnia assicuratrice liquida il premio in via provvisoria per una nave di PRIMA CLASSE, prevedendo però un “soprapremio” quando la nave effettivamente impiegata non possegga tali carattewristiche.

4 NOTA BENE Sia per le polizze in abbonamento che per le polizze aperte, l’assicurato deve dichiarare di volta in volta i singoli viaggi utilizzando un apposito documento, detto bollettino di notifica (o bollettino di applicazione), tramite il quale comunica alla compagnia di assicurazione il tipo, la quantità e l’imballo della merce, la somma da assicurare, il luogo di partenza e quello di arrivo della spedizione, la data di inizio del viaggio e gli elementi identificativi del mezzo di trasporto. A richiesta del contraente, dopo l’arrivo del bollettino di notifica, la compagnia di assicurazione conferma la copertura del rischio mediante un certificato di assicurazione, la cui emissione (molto più rapida e snella di quella di una polizza vera) risulta indispensabile in tutti i casi in cui l’operatore commerciale deve TEMPESTIVAMENTE PROVARE di avere provveduto ad assicurare le merci. Tale certificato richiama le condizioni e le clausole particolari che sono riportate sulla polizza e che regolano la copertura assicurativa. Attraverso tali indicazioni, il BENEFICIARIO, che può essere diverso dal contraente, può conoscere i suoi diritti ed il contenuto della garanzia assicurativa


Scaricare ppt "L’Assicurazione contro i rischi del trasporto  Per via marittima  Per acque interne  Per via terrestre  Per via aerea SETTORE CORPI Si occupa dei rischi."

Presentazioni simili


Annunci Google