La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PISL, AVVIATA LA SECONDA FASE L’ASSESSORE MANCINI PRESENTA GLI AIUTI ALLE IMPRESE DEI PISL “SISTEMI TURISTICI LOCALI” (Linee di intervento 5.3.2.2 e 5.3.2.3.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PISL, AVVIATA LA SECONDA FASE L’ASSESSORE MANCINI PRESENTA GLI AIUTI ALLE IMPRESE DEI PISL “SISTEMI TURISTICI LOCALI” (Linee di intervento 5.3.2.2 e 5.3.2.3."— Transcript della presentazione:

1

2 PISL, AVVIATA LA SECONDA FASE L’ASSESSORE MANCINI PRESENTA GLI AIUTI ALLE IMPRESE DEI PISL “SISTEMI TURISTICI LOCALI” (Linee di intervento e POR FESR )

3 Pisl “Antica Temesa” Comuni Aiello Calabro; Amantea (Capofila); Belmonte Calabro; Lago; Serra d'Aiello.

4 GLI IMPORTI Gli stanziamenti previsti per i primi due bandi, relativi ai Pisl “Sistemi turistici locali/Destinazioni turistiche locali”, ammontano a ,02 euro provenienti dall’Asse V del Por Calabria FESR di cui: 41 milioni 61 mila euro Linea di intervento milioni 508 mila euro Linea di intervento

5 LE RISORSE DISPONIBILI Pisl “Antica Temesa” Per l’area del Pisl “Antica Temesa” le risorse disponibili per entrambi i bandi ammontano complessivamente A euro di cui: euro per la linea “Azioni per la qualificazione, il potenziamento e l’innovazione dei sistemi di ospitalità delle Destinazioni Turistiche Regionali”; euro per la linea “Azioni per il potenziamento delle Reti di Servizi per la promozione e l’erogazione dei Prodotti/Servizi delle Destinazioni Turistiche Regionali”.

6 LO STRUMENTO DI INCENTIVAZIONE L.I e L.I Pacchetti Integrati di Agevolazione (PIA) che consentono la richiesta di contributi attraverso la presentazione delle seguenti tipologie di Piani di sviluppo aziendale: Piani di investimenti produttivi Piani di servizi reali Piani di formazione

7 AVVISO PUBBLICO L.I “Azioni per la qualificazione, il potenziamento e l’innovazione dei sistemi di ospitalità delle Destinazioni Turistiche Regionali”

8 AVVISO PUBBLICO L.I BENEFICIARI PICCOLE E MEDIE IMPRESE costituite in forma individuale, societaria, cooperativa o in forma consortile che svolgono “Attività ricettiva alberghiera” limitatamente ai codici ISTAT ATECO 2007 “Alberghi” e “Villaggi Turistici” e

9 AVVISO PUBBLICO L.I BENEFICIARI PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI) con sede operativa in tutti i comuni ricadenti nelle aree dei PiSL STL finanziati con la delibera 466 del 19 ottobre 2012 (approvazione delle graduatorie dei Progetti integrati di sviluppo locale)

10 AVVISO PUBBLICO L.I FORMA E INTENSITÀ DELL’AIUTO E’ possibile richiedere agevolazioni ai sensi di: Regolamento (CE) n. 800/2008 Regolamento (CE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 “de minimis”

11 AVVISO PUBBLICO L.I FORMA E INTENSITÀ DELL’AIUTO PIANO INVESTIMENTI PRODUTTIVI Per i PIANI DEGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI le agevolazioni concedibili sono: Regolamento (CE) n. 800/2008 Piccole Imprese: contributo in conto capitale max 50% Medie Imprese: contributo in conto capitale max 40% Regolamento (CE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 (de minimis) Importo massimo di ,00 euro e, comunque, nella misura massima del 60% dell’investimento agevolabile.

12 AVVISO PUBBLICO L.I FORMA E INTENSITÀ DELL’AIUTO PIANO DEI SERVIZI REALI Per tale piano le agevolazioni concedibili sono contributo in conto capitale max del 50% per Piccole e Medie Imprese, per entrambi i Regolamenti previsti.

13 AVVISO PUBBLICO L.I INTERVENTI FINANZIABILI Sono finanziabili la qualificazione, il potenziamento e l’innovazione dei sistemi di ospitalità attraverso interventi per: migliorare le funzionalità e la qualità dei servizi delle strutture ricettive esistenti (anche attraverso la realizzazione di impianti e servizi connessi) realizzare nuova ricettività di alta qualità attraverso la valorizzazione del patrimonio storico e architettonico di eccellenza già esistente, sia pubblico che privato

14 AVVISO PUBBLICO L.I INTERVENTI FINANZIABILI diffondere forme di ospitalità che valorizzano il patrimonio edilizio esistente nei centri storici, borghi rurali e costieri, per realizzare: “alberghi diffusi” rete di prima “ospitalità diffusa” realizzare interventi per l’adeguamento, il potenziamento o la realizzazione delle infrastrutture e dei servizi complementari agli esercizi ricettivi (impianti sportivi, centri benessere, etc.)

15 AVVISO PUBBLICO L.I “Azioni per il potenziamento delle Reti di Servizi per la promozione e l’erogazione dei Prodotti/Servizi delle Destinazioni Turistiche Regionali”

16 AVVISO PUBBLICO L.I BENEFICIARI PICCOLE E MEDIE IMPRESE costituite in forma individuale, societaria, cooperativa o in forma consortile operanti nei settori individuati all’art. 3 dell’Avviso Pubblico

17 AVVISO PUBBLICO L.I INTERVENTI FINANZIABILI Interventi realizzati da imprese che operano nel comparto del turismo per la progettazione e la realizzazione di nuovi prodotti/servizi turistici basati prioritariamente sugli itinerari tematici (naturalistici, culturali, enogastronomici) Interventi che prevedono la nascita e il potenziamento di imprese in grado di erogare le seguenti tipologie di servizi turistici per: a) organizzazione di eventi e iniziative ambientali, musicali, teatrali e artistiche b) fruizione del patrimonio ambientale, architettonico e culturale c) promozione e gestione di specifici Prodotti/Pacchetti turistici d) servizi alle imprese turistiche (innovazione tecnologica processi back office e front office, gestione comune acquisti, promozione e prenotazione, etc.)

18 AVVISO PUBBLICO L.I FORMA E INTENSITÀ DELL’AIUTO E’ possibile richiedere agevolazioni ai sensi di: Regolamento (CE) n. 800/2008 Regolamento (CE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 “de minimis”

19 AVVISO PUBBLICO L.I FORMA E INTENSITÀ DELL’AIUTO PIANO INVESTIMENTI PRODUTTIVI Per i PIANI DEGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI le agevolazioni concedibili sono: Regolamento (CE) n. 800/2008, Piccole Imprese: contributo in conto capitale max 50% Medie Imprese: contributo in conto capitale max 40% Regolamento (CE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 (de minimis) Importo massimo di ,00 euro

20 AVVISO PUBBLICO L.I FORMA E INTENSITÀ DELL’AIUTO PIANI DEI SERVIZI REALI Per tale piano le agevolazioni concedibili sono contributo in conto capitale max del 50% per Piccole e Medie Imprese, per entrambi i Regolamenti previsti.

21 PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE Il Modulo di Domanda, il Piano di Sviluppo Aziendale, con Piani di Sviluppo Specifici, e la Documentazione a corredo della Domanda di Agevolazione devono essere compilati in ogni loro parte ed accompagnati dalla documentazione e dagli allegati previsti, a pena di invalidità. La Domanda di Agevolazione dovrà essere acquisita entro le ore 14,00 del 60°giorno successivo dalla data di pubblicazione sul BURC, cioè entro il 25 marzo 2014, presso l’Ufficio Protocollo della Regione Calabria – Dipartimento 12 – Turismo, Beni culturali, Sport e Spettacolo, Politiche giovanili, Via San Nicola, Catanzaro. La domanda potrà pervenire entro lo stesso termine a mezzo del servizio postale mediante raccomandata AR. Non farà fede il timbro postale di spedizione.

22 TEMPI PER LA VALUTAZIONE L’Amministrazione regionale approva e pubblica nel Bollettino Ufficiale, entro 90 giorni dal termine di chiusura del bando, e comunque entro e non oltre il 30 giugno 2014, le graduatorie dei Piani di Sviluppo Aziendali ammessi alle agevolazioni e l’elenco delle domande non ammesse, con l’indicazione delle cause di esclusione.


Scaricare ppt "PISL, AVVIATA LA SECONDA FASE L’ASSESSORE MANCINI PRESENTA GLI AIUTI ALLE IMPRESE DEI PISL “SISTEMI TURISTICI LOCALI” (Linee di intervento 5.3.2.2 e 5.3.2.3."

Presentazioni simili


Annunci Google