La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’età moderna e il nuovo mondo. Quadro generale g Cosa avviene nel finire del XV secolo? 1.Trovare una via marittima per l’Oriente. Gli Europei ambivano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’età moderna e il nuovo mondo. Quadro generale g Cosa avviene nel finire del XV secolo? 1.Trovare una via marittima per l’Oriente. Gli Europei ambivano."— Transcript della presentazione:

1 L’età moderna e il nuovo mondo

2 Quadro generale g Cosa avviene nel finire del XV secolo? 1.Trovare una via marittima per l’Oriente. Gli Europei ambivano ad arrichirsi praticando il commercio con l’Asia, ma non più per via terrena. Merci esotiche: Tessuti Spezie Pietre preziose I Turchi resero impossibile l’utilizzo della cosidetta «Via dela seta» una via commerciale., Fu Questo che spinse, a intraprendere il mare!!

3 Solcare i mari nel XVI secolo 2. Perfezionamento degli strumenti di navigazione e l’uso della caravella e il galeone Perfezionamento dell’astrolabio Creazione delle carte nautiche L’utilizzo della bussola L’utilizzo del timone a barra Introdotta nel 1400, robusta permette di sfruttare il vento con la novita di tre alberi a vela quadrata. L’evoluzione della galea unisce la velocita e la robustezza per i viaggi oceanici. Era in grado di trasportare i cannoni.

4 3. Gli Europei verso rotte sconosciute: «L’età moderna». Gli europei iniziano a varcare lo stretto di Gibilterra ovvero le «Colonne di Ercole». Credute il limite invarcabile dela terra dagli antichi Greci Lo stesso Dante credeva che una volta superato vi fosse la montagna del purgatorio Ma come cambia il Mediterraneo? RIMANE RIMANE Il centro di incontro tra le religioni. Scenario politico e culturale per tutto il XV & XVI secolo L’importanza economica del mediterraneo è completamente ridimesionata

5 L’iniziativa Portoghese Spinti dal sovrano Enrico I ( ) detto il Navigatore i Portoghesi si reserò conto della possobilità offerte dalle esplorazioni geografiche. Costeggiavano le coste del Marocco, Senegal, Guinea ecc.. Conquiste delle isole Azzorre Stazioni commerciali Apertura all’oceano Atlantico

6 I Portoghesi arrivano nel 1488 al Capo di Buona Speranza con Bartolomeo Diaz ( ) circa I Portoghesi arrivano nel 1488 al Capo di Buona Speranza con Bartolomeo Diaz ( ) circa Si spingono fino la Cina Successivamente 1498 a Calicut (India) con Vasco de Gama. I Portoghesi erano visti come minacciosi predatori fu per questo che rimasero nelle coste e nei porti Soppiantarono la presenza Araba grazie alla loro ariglieria. I Portoghesi in Brasile Vi arrivarono sotto la figua di Pedro Alvares Cabràl che chiamò la ragione scoperta terra di vera Cruz Il Brasile oggi è l’unico paese dell’America Latina dove si parla il portoghese

7 1492: la scoperta dell’America!!! Avvenuta per opera di Cristoforo Colombo ( ) In verita Colombo viaggiava per raggiungere l’Asia, egli si basava sul modello sferico terrestre Postulato dagli antichi Greci Basato sui calcoli di Toscanelli che definivano la circonfenza terrestre Inizialemnte Colombo illustrò i suoi progetti alla Repubblica di Genova e al re di Portogallo che però non li prestarono fede. Colombo ebbe più successo con Isabella da Castiglia che convinse il re Ferdinando d’Aragona Il quale concesse a Colombo tre caravelle: Pinta, Nina, e Santa Maria. Il 3 agosto 1492 Colombo salpò da Palos in Spagna

8 Dopo un viaggio pieno di peripezie, scoraggiamenti e tentativi di ammutinamento, lo sbarco in una piccola isola delle Bahams, San Salvador, proseguendo per Cuba e Haiti. Dopo un viaggio pieno di peripezie, scoraggiamenti e tentativi di ammutinamento, lo sbarco in una piccola isola delle Bahams, San Salvador, proseguendo per Cuba e Haiti. Al primo sbarco Colombo supponeva di esser sbarcato sulle Indie. I nuovi territori furono chiamati «Indie occidentali» e i loro abitanti «amerindi». Nelle prossime spedizioni Colombo scopri l’arcipelago delle Antille. Nelle prossime spedizioni Colombo scopri l’arcipelago delle Antille.

9 Giovanni e Sebastiano Caboto Sotto l’Inghilterra scoprirono le coste di Terranova e del Canada ( ) Lo spagnolo Ferdinando Magellano costeggio l’America meridionale e si avventuro nell’oceano Pacifico dopo diverse difficoltà sbarca nelle Filippine cosi chiamate in onore di Filippo II. 1524, Giovanni da Verezzano scopre il Canada che sarà esplorato dal francese Jacques Cartier Magellano mori, ma i suoi uomini tornarono in patria effetuando cosi la prima circunavigazione del globo (1519)

10 Amerigo Vespucci ( ) Per conto del re di Portogallo scrisse una documentazione Mondus Novus «Nuovo mondo>> Per conto del re di Portogallo scrisse una documentazione Mondus Novus «Nuovo mondo>> Da lui discende il termine America, ovvero terra di Americi, «Terra di Amerigo» La conferma che si trovava di fronte a un nuovo continente fu grazie alla spedizione nel 1513 dello spagnolo Vasco Nunez de Balboa che varcando Panama scopri un nuovo grande oceano!!!

11 Nascono il imperi coloniali: il trattato di Tordesillas 1494 Venire a contatto con dei territori vasti e fertili con popolazioni relativamente facili da sottomettere, interesso due grandi monarchie Spagna e Portogallo. Si arriva a un punto di incotro tra gli interessi commerciali di entrambe, trattato di Tordesillas Concedeva ai Portoghesi l’Africa e l’Asia piu una parte del Brasile e alla Spagna l’intera America centro -meridionale Che defina una linea immaginiaria che divideva l’Atlantico Chiamata (raya)

12 Le civiltà precolombiane  civiltà preseti sul territorio americano prima dell’arrivo degli Europei. SULLE COSTE NELL’ENTROTERRA Tribù primitive con un organizzazione sociale semplice e con una agricoltura di sussitenza. Civiltà molto evolute: Maya Incas Aztechi Città incas di MACHU- PICCHIU

13 Civiltà Maya I Maya erano organizati in una serie di città-stato governate da sacerdoti. Le solo città erano più che altro santuari dove la popolazione si riuniva. Economicamente  erano dediti alla agricoltura specialmente la coltivazione del mais. Culturalmente  un popolo con grandi conoscienze fisiche, astonomichee matematiche. La storia dei Maya è possibile da dividere in due parti Antico impero e Nuovo impero (X-XVI secolo) nell’arco del nuovo impero essi vissero lunghe guerre civili che portarono alla loro rovina.

14 Gli aztechi erano divisi in clan, ogni clan governava sul proprio territorio, da un consiglio generale dei clan veviva eletto un sovrano, questa organizzazione ad un certo punto cesso, e salirono al potere i clan più potenti, instaurando cosi un oligarchia autoritaria. Combattevano per sopravivere e ottenere viveri fino al regno di Montezuma che portò un periodo di splendore. Anche loro erano una civilta evoluta, con religione politeista, che aveva come rituale il sacrificio umano.

15 Governati da un sovrano, creduto il figlio del sole il quale governava in maniera assoluta. Basati sull’agricoltura e specialmentes ulla coltivazione dell papata che nel XVIII secolo rivoluzionò l’alimentazione degli Europei. Gli Incas a differenza delle altre due civiltà. Ignoravano l’uso della scrittura. Anche essi avevano un ricco pantheon (insieme delle divinità di una religione) che onorificano con sacrifici e raramente con bambini e vergini.

16 Il fenomeno dei conquistadores Inizialemente ad imbarcarsi erano normali soldati, marinai, agricoltori e sacerdoti in cerda di oro di cui le indie si credevano stracolme. Anche dopo aver preso coscenza di un continente del tutto inesplorato le spedizioni esplorative continuarono. Nacque cosi il fenomeno dei conquistatori avventurieri senza scrupoli che cercavano la leggendaria città di Eldorado. Leggendaria città d’oro che causò il genocidio delle popolazioni amerinde.

17 Sicuramente il più famoso tra i conquistadores fu Hèrnan Cortès ( ) Sbarcò nel Febbraio del 1519 nelle coste dello Yucatan con l’intenzione di sottomettere gli Aztechi. Al momento governati da Montezuma II. Gli Aztechi impreparati alle armi da fuoco, i cani addestrati e i cavalli, ben presto perserò e Cortès giunse alla loro capitale Tenochtilàn. Successiva ribellione degli Aztechi 1520 circa definitiva conquista dell’impero azteco.

18 Tra il 1524 e 1546 nell’America meridionale vi furono molte conquiste da parte dei conquistadores spagnoli. Francisco dei Montejo ( )  Sottomise i Maya e saccheggiò le loro miniere. Franzisco Pizzarro ( ) e Diego de Almagro (1470)-(1538)  distrusserò tra il l’impero Incas. Ben presto le rivalità oltre che tra coloni e indigeni scopiarono anche tra i comandanti Europei. Lo stesso Almagro fu assissinato.

19 Fu in quel momento che la monarchia Spagnola si intromise regolando i rapporti con gli indigeni. Istituzione del Consiglio Supremo delle Indie che accentrava in se l’autorità: Amministrativa Giudiziaria Ecclesiastica Il territorio fu affidato agli encomenderi uomini che governavano secondo l’encomienda. Una istituzione tipica del mondo Coloniale, che consisteva nell’affidare a degli encomeneros delle terre da coltivare con madopera degli schiavi.

20 La tratta degli schiavi e la crisi demografica Una forte crisi demografica fu causata tra gli indigeni a causa: Delle guerre tra questi ultimi e gli Spagnoli. In 150 anni si passa da 80 milioni di individui a pochi milioni di amerindi Degli agenti patogeni importati dagli Europei che scatenarono vere e proprie epidemie per esempio di vaiolo.

21 La mano d’opera terminava e quindi... Inziò la cosidetta tratta degli schiavi. Essa comprendeva un triangolo che aveva come vertici la costa Africana, l’America e l’Europa. I bianchi (Europei) si dirigevano nei porti Africani dove compravano schiavi che a loro volta erano trasferiti in America per sostituire nei lavori le popolazioni falciate dalle epidemie. In questo periodo, le altre monarchie Europee iniziarono ad intraprendere la politica di espansione coloniale minacciando Portogallo e Spagna.

22 la TRATTA DEGLI SCHIAVI Circunavigazione dell’Africa Circunavigazione terrestre da parte di Magellano Linea del trattato di Tordesillas

23 In difesa degli Indios Il continuo sfruttamento degli Indios non rimase invisibile a tutti, ma scatenò delle denunce, tra i tanti ad opporsi fu il frate domenicano Bartolomè de Las Casas ( ). Denunciò gli abusi a Carlo V re di Spagna. Intervenne dividendo i territori in due vicereami quella della Nuova Spagna e del Perù governati da due suoi diretti funzionari. Che emanò delle leggi, le Nuove leggi nel 1542 in tutela degli Indios.

24 Le conseguenze delle scoperte geografiche... Conseguenze economiche:  Il progressivo spostamento del traffico commerciale dal Mediterraneo all’Atlatico.  L’arrichimento degli Stati affacciati sull’Oceano Atlantico.  Lo svipluppo delle marine mercantili.  L’afflusso in Europa di enormi quantità di oro e argento  La trasformazione della produzione agricola con l’importazione in Europa di nuovi viveri come la patata, il pomodoro, il mais e il tabacco. Conseguense politiche:  La formazione di vasti imperi coloniali (Spagna,Francia, Inghilterra,Olanda).  L’insorgere di conflitti tra le potenze coloniali. Conseguense sociali:  Il fenomeno dell’immigrazione degli Europei in America in cerca di nuove terre e fortuna.  La sempre maggiore importanza della borghesia.  Il mutamento di molte usanze e del modo di pensare.  L’estinzione di molti popoli dell’aAmerica meridionale.  Limportazione degli schivi in America.


Scaricare ppt "L’età moderna e il nuovo mondo. Quadro generale g Cosa avviene nel finire del XV secolo? 1.Trovare una via marittima per l’Oriente. Gli Europei ambivano."

Presentazioni simili


Annunci Google