La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura del Prof. G. Pignatelli “La musica è l’arte dei suoni per mezzo dei quali si esprimono i sentimenti dell’animo” E’ un altro tipo di linguaggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura del Prof. G. Pignatelli “La musica è l’arte dei suoni per mezzo dei quali si esprimono i sentimenti dell’animo” E’ un altro tipo di linguaggio."— Transcript della presentazione:

1

2 A cura del Prof. G. Pignatelli

3 “La musica è l’arte dei suoni per mezzo dei quali si esprimono i sentimenti dell’animo” E’ un altro tipo di linguaggio che l’uomo ha inventato nel corso dei secoli per soddisfare una vecchia ed attuale sua esigenza : COMUNICARE E’ un altro tipo di linguaggio che l’uomo ha inventato nel corso dei secoli per soddisfare una vecchia ed attuale sua esigenza : COMUNICARE Che cos’è la

4 Durante questa prima fase tratteremo i seguenti Argomenti : 1)Le sette note 2)Il pentagramma 3)Le chiavi musicali 4)Le note sui righi e negli spazi 5)Le figure musicali e le pause 6)Indicazione del tempo 7)Misure o battute 8)La scala

5 Le note musicali sono 7: DO RE MI FA SOL LA SI Queste si scrivono sul PENTAGRAMMA Primo argomento

6 è formato da 5 righi che racchiudono 4 spazi N.B. Sia i righi che gli spazi si contano dal basso verso l’alto Secondo argomento Il pentagramma

7 Come possiamo notare osservando l’ esempio il Pentagramma o Rigo musicale inizia sempre con un simbolo detto Chiave musicale. Quella rappresentata nell’ esempio è denominata chiave di Violino, detta anche Chiave di Sol e rappresenta un po' il simbolo della Musica. Terzo argomento Le chiavi musicali SOL Ma a cosa servono le Chiavi musicali? “Servono a stabilire, a fissare il nome delle note sul Pentagramma”. Infatti se osserviamo il simbolo della Chiave di Sol essa è posizionata sul 2° Rigo del Pentagramma e di conseguenza la Nota musicale posizionata sul 2° Rigo prenderà il nome di Sol. Quindi se sul 2° Rigo troviamo la Nota Sol di conseguenza sul 2° Spazio la Nota prenderà il nome La e così via...

8 Quante sono le chiavi musicali ? Le chiavi musicali sono 7: 1 chiave di Sol 4 chiavi di Do 2 chiavi di Fa

9 Sol Si La Come puoi notare la nota nella stessa posizione sul pentagramma può prendere diversi nomi secondo la chiave utilizzata A che cosa servono le chiavi musicali ? Le chiavi servono a stabilire il nome delle note sul pentagramma

10 Le note sui righi sono: MISOLSIRE FA Quarto argomento

11 Le note negli spazi sono : FALADOMI

12 Alcune note fuori dal pentagramma DoRe La nota do è posizionata su un rigo immaginario Queste parti di rigo si chiamano tagli addizionali

13 Le nostre sette note sul pentagramma Clicca per ascoltarle

14 Ora che abbiamo imparato il nome delle note dobbiamo capire come fare a dare loro un valore, una durata. Quinto argomento Le figure musicali e le pause Per stabilire la durata,il valore delle note si adoperano particolari simboli che prendono il nome di FIGURE MUSICALI. Per stabilire la durata,il valore delle note si adoperano particolari simboli che prendono il nome di FIGURE MUSICALI.

15 Quinto argomento Le figure musicali e le pause Per stabilire invece la durata del silenzio si adoperano altri segni che prendono il nome di PAUSE

16 Quinto argomento Le figure musicali e le pause N.B. Sia le figure musicali che le pause sono 7

17 Le figure musicali e le pause  Le figure musicali sono formate da tre elementi: La testa della nota Il gambo Le code o cediglie

18 Le figure musicali e le pause La testa della nota è costituita da un cerchietto vuoto o pieno (bianco o nero) che, posizionato sul pentagramma indica l’altezza del suono (nota musicale) A volte al cerchietto si aggiunge una linea chiamata gambo Testa della nota Gambo Al gambo possono essere aggiunte una o più code, dette cediglie Coda o Cediglia

19 Le figure musicali e le pause La prima figura musicale è La pausa di semibreve viene rappresentata da un rettangolo posto sotto la quarta linea del pentagramma (vale 4/4 ) si chiama SEMIBREVE Vale 4/4 ( 1 intero)

20 La seconda figura musicale è La pausa di Minima viene rappresentata da un rettangolo posto sopra la terza linea del pentagramma (vale 2/4 ) si chiama MINIMA (o metà ) Vale 2/4 ( ½ ) Le figure musicali e le pause

21 La terza figura musicale è Esiste anche una pausa che corrisponde ad un silenzio della durata di un quarto Si chiama SEMIMINIMA Vale 1/4 Le figure musicali e le pause

22 Le figure musicali e le pause appena studiate NomeValoreFiguraPausaGrafico SemibreveIntero 4/4 MinimaMetà 2/4 SemiminimaQuarto 1/4

23 Le figure musicali

24 6° Argomento Indicazione del tempo  Il tempo musicale viene indicato da un segno di frazione posto all’inizio del brano musicale, subito dopo la chiave. A che cosa serve la frazione ?  La frazione del tempo indica: Il numero di pulsazioni in cui è divisa la battuta ( Il numero di movimenti da fare ) Il valore di ciascun movimento Il valore complessivo di ogni battuta

25 Numero di movimenti in cui è divisa la battuta (movimenti da fare) Valore di ciascun movimento Valore complessivo della battuta Dall’esempio risulta che dobbiamo fare 4 movimenti da ¼ ciascuno Esempio

26 Battute o Misure  Il pentagramma viene diviso in “zone” chiamate battute  Le battute sono delimitate da lineette verticali chiamate stanghette 7° Argomento

27 Battuta Stanghette La doppia Stanghetta Indica la fine del brano musicale

28 Il valore della battuta  In un brano musicale ogni battuta deve contenere esattamente il valore indicato dalla frazione del tempo.  Questo valore può essere ottenuto utilizzando: Figure musicali Pause Un insieme di figure e pause

29 Il valore della battuta La frazione 4/4 indica il valore complessivo di ogni battuta Il numeratore (4) indica il numero di pulsazioni in cui è divisa ogni battuta Il denominatore (4) indica il valore di ciascuna pulsazione (un quarto) Si possono utilizzare le figure e le pause che vogliamo ma rispettando sempre il valore della frazione ( in questo caso 4/4 )

30 Il valore della battuta Tempo ternario Tempo binario 3 movimenti (pulsazioni) da ¼ ciascuno. 2 movimenti da ¼ ciascuno

31 8° Argomento La scala La scala è una successione ordinata di 8 note ( ascendente o discendente) di cui l’ottava nota è la ripetizione della prima. L’ottava nota DO è la ripetizione della prima Scala ascendente

32 Una scala non deve cominciare necessariamente con il DO, ma può avere inizio con qualsiasi altro suono: ad esempio il LA, oppure il SOL. … quindi a seconda della nota iniziale, dalla quale si costruisce la successione ordinata (di 8 note), si avranno scale di SOL di DO ecc.

33 Ricorda di che cosa abbiamo parlato…

34 A cura del Prof. G. Pignatelli


Scaricare ppt "A cura del Prof. G. Pignatelli “La musica è l’arte dei suoni per mezzo dei quali si esprimono i sentimenti dell’animo” E’ un altro tipo di linguaggio."

Presentazioni simili


Annunci Google