La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POTERE AEREOSPAZIALE: LE ATTIVITA’ DEI CARABINIERI Intervento del Capo del II Reparto – Gen. B. Enzo Bernardini Roma, 20 marzo 2014 Comando Generale dell’Arma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POTERE AEREOSPAZIALE: LE ATTIVITA’ DEI CARABINIERI Intervento del Capo del II Reparto – Gen. B. Enzo Bernardini Roma, 20 marzo 2014 Comando Generale dell’Arma."— Transcript della presentazione:

1 POTERE AEREOSPAZIALE: LE ATTIVITA’ DEI CARABINIERI Intervento del Capo del II Reparto – Gen. B. Enzo Bernardini Roma, 20 marzo 2014 Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri

2 Sommario Compiti dell’Arma Il supporto aereo dell’Istituzione Il contributo del potere aereo alle operazioni Scenari futuri Conclusioni

3 Compiti dell’Arma

4 Regie Patenti del 13 luglio 1814

5 Compiti dell’Arma Rango di Forza Armata, quale Forza militare di polizia a competenza generale e in servizio permanente di pubblica sicurezza

6 Compiti dell’Arma B INOMIO INSCINDIBILE Sicurezza interna Difesa esterna

7 Mobilitazione Difesa integrata del territorio Operazioni militari all’estero Compiti dell’Arma C OMPITI MILITARI Interventi in caso di pubbliche calamità Polizia militare Sicurezza rappresentanze diplomatiche e consolari italiane

8 Mantenimento dell’ordine e della sicurezza Protezione civile Polizia giudiziaria Compiti dell’Arma C OMPITI DI POLIZIA

9 Compiti dell’Arma 5 Comandi Interregionali 535 Comandi Rep.Terr./Cp. 64 Tenenze 4594 Stazioni Comando delle Scuole Scuola Ufficiali Scuola Marescialli e Brigadieri Legione Allievi Scu. Perfez. al Tiro Centro Lingue Estere Centro Psic. Appl. per la Formazione Cdo Unità Mobili e Specializzate “Palidoro” Div. Unità Mobili Div. Unità Spec.te Rep. CC Presidenza Rep. Rgt. Corazzieri Cdo CC Camera Cdo CC Senato Cdo CC Corte Costituzionale Cdo CC Corte dei Conti Organismi Interf. M.I. - M.D. Cdi CC presso Ministeri Reparto CC SMD Cdo CC PM presso SME Comando CC Marina Comando CC Aeronautica CC presso Organismi estero CC CNEL CNA CNSR ROS 102 Comandi Provinciali 19 Comandi Legione 13 Gruppi Reparti per Esig. Spec., Interforze e compiti militari Mobile e Speciale Addestrativa Territoriale Ist. Sup. Tecn. Inv. Centro Sportivo CC Cdo CC MAE CoESPU 1^ BM2^ BM Tut. SaluteTut. Amb. Tut. Patr. Cult. Pol. Agr. Al. Tut. Lavoro Antif. Mon. Banca d’Italia RAC RaCIS

10 Stato Maggiore e Comando Operativo 6 Reparti Centro Nazionale Amministrativo Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento Compiti dell’Arma Comando Generale

11 Ufficio Operazioni Ufficio Operazioni Ufficio Criminalità Organizzata Ufficio Criminalità Organizzata Ufficio Sicurezza Ufficio Sicurezza Ufficio Piani e Polizia Militare Ufficio Piani e Polizia Militare Ufficio Cooperazione Internazionale Ufficio Cooperazione Internazionale Ufficio dei Servizi Aereo e Navale Ufficio dei Servizi Aereo e Navale Il Capo Reparto, sulla base delle direttive superiori, svolge funzioni di comando e di indirizzo nel campo operativo. Esercita funzioni di indirizzo, coordinamento e controllo per l'attività operativa nei confronti del Servizio Aereo e Navale. Il Capo Reparto, sulla base delle direttive superiori, svolge funzioni di comando e di indirizzo nel campo operativo. Esercita funzioni di indirizzo, coordinamento e controllo per l'attività operativa nei confronti del Servizio Aereo e Navale. Compiti dell’Arma II Reparto - SM

12 Il supporto aereo dell’Istituzione

13 Il Servizio Aereo dell'Arma è un complesso di persone, velivoli, materiali, supporti tecnico-logistici ed infrastrutture, la cui valenza operativa è finalizzata in via prioritaria ad integrare ed incrementare l'azione preventiva e di controllo del territorio sviluppata dai reparti operanti al suolo per l'assolvimento dei compiti d'istituto.

14 Il supporto aereo dell’Istituzione 1960 L ’A RMA ACQUISTA 4 AB47 GESTITI DALL ’A.M L ’A RMA ORGANIZZA LA PRIMA STRUTTURA DI VOLO AUTONOMA ARTICOLATA SU UNA S EZIONE A EREA E UNA B ASE E LICOTTERI C ARABINIERI 1° CONFLITTO MONDIALE Cenni storici

15 Il supporto aereo dell’Istituzione Il Servizio Aereo si articola su:  un Ufficio dei Servizi Aereo e Navale  un Raggruppamento Aeromobili Carabinieri (RAC)  14 Nuclei Elicotteri (NEC) Gli assetti

16 Il supporto aereo dell’Istituzione La Flotta all’esito dell’ultima razionalizzazione

17 Il contributo del potere aereo alle operazioni

18 Il contributo del potere aereo alle operazioni Operazioni militari in teatri operativi esteri Le missioni dell’Arma Le capacità dello strumento aereo funzionali alle missioni Caratteri del potere aereo negli scenari futuri Polizia di Stabilità (compiti di polizia) Mobilità Tattica di Teatro (Light e Medium RW per operazioni di OP/PS e OS) Mantenimento della superiorità aerea in ambiente joint e combined ISTAR ( con MALE e MINI UAV per intelligence/investigazione criminale – Targeting – Force Protection - Esplorazione ) Persistenza Precisione di ingaggio Polizia Militare C2 con MALE UAV (rilancio immagini/com.ni radio e designazione laser del target) Immagini come supporto alla decisione fonte di informazione supporto alla STRATCOM Concorso alle operazioni convenzionali e speciali Assetti RW/FW per CAS ed ECAS C4 in grado di assicurare compressione dei tempi accentramento decisionale Sicurezza Cibernetica Componente aerea «expeditionary» ISTAR e C2 nel dominio spaziale La piattaforma aerea come parte del processo decisionale

19 Il contributo del potere aereo alle operazioni Operazioni militari in territorio nazionale Le missioni dell’Arma Le capacità dello strumento aereo funzionali alle missioni CC Caratteri del potere aereo negli scenari futuri Concorso alla Difesa Integrata del Territorio (a mezzo delle unità CC capillarmente diffuse) Mobilità Tattica Capacità di operare in ambiente Interagency Sorvegliare e impedire violazioni degli spazi aerei da parte di attori anche non statuali Asimmetria nel dominio aereo Polizia Militare In caso di attacchi di limitata portata ma con elevato impatto o Difesa Collettiva le capacità sono quelle descritte per le operazioni di risposta alle crisi (CRO) in teatri esteri Complementarietà con assetti di coalizione e di altre nazioni Capacità ad operare in ambiente congestionato densamente abitato Assicurare deterrenza mantenendo costante situational awareness e prontezza della risposta

20 Il contributo del potere aereo alle operazioni Servizi d’Istituto Pronto impiego Pianificate M ISSIONI

21 Osservazione antinquinamento, controllo sul rispetto leggi speciali Il contributo del potere aereo alle operazioni Servizi d’Istituto Battute, rastrellamenti, posti di blocco, ricerca latitanti, evasi, rapinatori, sequestrati, persone disperse Individuazione località, obiettivi di interesse P OLIZIA G IUDIZIARIA

22 Ricognizione zone colpite da gravi calamità Servizi d’Istituto Il contributo del potere aereo alle operazioni O RDINE P UBBLICO Scorte di sicurezza, controllo del traffico stradale Riprese video Avvistamento e segnalazione a terra di movimenti di masse o gruppi

23 Servizi d’Istituto Il contributo del potere aereo alle operazioni T RASPORTO OPERATIVO Cinofili, subacquei, paracadutisti, eliportati, cani antivalanga, unità di impiego speciale, personale dell’Arma per motivi di servizio, squadre di soccorso Materiali vari, medicinali, viveri e rifornimenti in genere

24 Ricerca e soccorso su superfici di terra o di acqua in cooperazione o non con altre unità di soccorso Servizi d’Istituto Il contributo del potere aereo alle operazioni S OCCORSO Interventi a favore di popolazioni colpite da calamità naturali o altre circostanze particolari

25 Il contributo del potere aereo alle operazioni Riacquisizione obiettivi O PERAZIONI SPECIALI DI POLIZIA Liberazione ostaggi Operazioni finalizzate ad impedire la commissione di reati Cattura/arresti ad alto rischio Scorte a personalità di rilievo

26 Scenari futuri

27 CAPACITÀ DI OPERARE CON CRESCENTE PRECISIONE IN AMBIENTI ANCHE URBANI O DENSAMENTE ABITATI

28 Scenari futuri ACQUISIRE IMMAGINI A SUPPORTO DEL PROCESSO DECISIONALE E DI PIANIFICAZIONE DELLE MISSIONI

29 Scenari futuri O SSERVAZIONE SATELLITARE

30 Scenari futuri S TUDIO SUL POSSIBILE IMPIEGO DI APR NELL ’ ESPLETAMENTO DEI COMPITI D ’I STITUTO

31 Conclusioni

32 Conclusioni ELEMENTO INDISPENSABILE P OTERE AEREO ACCRESCIMENTO CAPACITÀ PER LA CONDOTTA DELLE OPERAZIONI DELL ’A RMA QUALE SUPPORTO DECISIONALE

33

34 Ufficio Operazioni C OMPITI O PERAZIONI STRAORDINARIE DI CONTROLLO DEL TERRITORIO E LABORAZIONE DELLA DOTTRINA INTERFORZE RIFERITA ALLE OPERAZIONI SPECIALI A NALISI OPERATIVA S TUDIO E SVILUPPO DI TEMATICHE DOTTRINALI ED OPERATIVE D OTTRINA D ’ IMPIEGO GIS, CIO E C ACCIATORI

35 Sala Operativa C OMPITI A GGIORNA IL C OMANDANTE G ENERALE E LE A UTORITÀ C ENTRALI SULL ’ EVOLVERSI DI SITUAZIONI PARTICOLARI I MPIEGA NELL ’ URGENZA GLI ELICOTTERI C ENTRO PROPULSORE DEL C OMANDO G ENERALE I MPIEGA LE RISERVE

36 Ufficio Piani e Polizia Militare C OMPITI P IANIFICAZIONE OPERATIVA DI CONTINGENZA E D ’ URGENZA PER L ’A RMA O PERAZIONI MILITARI CORRENTI D OTTRINA INTERFORZE STRATEGICA, OPERATIVA E TATTICA P OLIZIA M ILITARE P IANIFICAZIONE DELLA D IFESA

37 Ufficio dei Servizi Aereo e Navale C OMPITI C ONSULENZA VERSO LO S TATO M AGGIORE G ESTIONE LOGISTICA ACCENTRATA DI SETTORE A PPROVA LE PIANIFICAZIONI E PROCEDURE OPERATIVE ED ADDESTRATIVE DEL RAC R APPORTI CON LE DITTE FORNITRICI E DI REVISIONE, NONCHÉ CON GLI A LTI C OMANDI DELLE F ORZE A RMATE E C ORPI A RMATI DELLO S TATO


Scaricare ppt "POTERE AEREOSPAZIALE: LE ATTIVITA’ DEI CARABINIERI Intervento del Capo del II Reparto – Gen. B. Enzo Bernardini Roma, 20 marzo 2014 Comando Generale dell’Arma."

Presentazioni simili


Annunci Google