La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cosa si ispira il CIPS? Un’obiezione di coscienza che pone l'accento sulla sacralità della Vita, sulla centralità dell'Uomo, sulla supremazia del Diritto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cosa si ispira il CIPS? Un’obiezione di coscienza che pone l'accento sulla sacralità della Vita, sulla centralità dell'Uomo, sulla supremazia del Diritto."— Transcript della presentazione:

1

2 A cosa si ispira il CIPS? Un’obiezione di coscienza che pone l'accento sulla sacralità della Vita, sulla centralità dell'Uomo, sulla supremazia del Diritto naturale rispetto all'economia e alla finanza, sul ritorno della moneta ad essere mera misura del valore e non merce. Questi assunti, veri pilastri e fondamenta dei nostri pensieri e delle nostre azioni, configurano una grande rivoluzione pacifica e globale, per la quale bisogna essere disposti a mettere in discussione tutto ciò che fino a ieri siamo stati e farci fare una nuova scelta di vita, totalmente a servizio di questa missione, contro il dominio di una dittatura finanziaria che ha pervaso le coscienze, la politica, le intelligenze, le volontà, fino a farle divenire asservite al progetto criminale contro l'umanità intera.

3 Cosa è il CIPS? Il Comitato Italiano Popolo Sovrano (CIPS) è un organismo politico popolare, a scopo ed a tempo, che esaurirà la sua funzione nel momento in cui saranno realizzati gli obiettivi che si prefigge. A questo Organismo saranno chiamati a partecipare tutte le organizzazioni, le associazioni, i movimenti, i singoli cittadini che condividono i punti per i quali il Comitato viene costituito, ognuno con la propria identità, con la propria bandiera, con la propria formazione e cultura politica. E’ al tempo stesso un’Associazione culturale senza scopo di lucro.

4 Per il raggiungimento degli obiettivi il Comitato potrà presentarsi ad elezioni e potrà collaborare e lavorare con qualsiasi istituzione, carica, forza politica che si renda disponibile favorire questo percorso in maniera chiara ed inconfutabile. Una volta raggiunti gli obiettivi potrà contribuire esso stesso, qualora necessario, a riscrivere le regole democratiche ed a stilare un programma di governo, ma non parteciperà ad elezioni ed a governi successivi.

5 Cosa propone il Comitato Italiano Popolo Sovrano? Il Comitato Italiano Popolo Sovrano propone come obiettivo principale la liberazione del paese dalla dittatura finanziaria esistente e il ripristino della sovranità, attraverso alcuni punti principali: 1. Rescindere i Trattati Europei: - Quelli che vanno contro gli interessi del popolo sovrano. - Quelli firmati da politici non legittimati dal consenso popolare - Quelli in palese contrasto con le regole democratiche e con i principi della nostra Costituzione.

6 Cosa propone il Comitato Italiano Popolo Sovrano? Il Comitato Italiano Popolo Sovrano propone come obiettivo principale la liberazione del paese dalla dittatura finanziaria esistente e il ripristino della sovranità, attraverso alcuni punti principali: 2. Introduzione della Sovranità Politica, Monetaria, Alimentare 3. Nazionalizzazione Banca d’Italia 4. Azzeramento Debito Pubblico verso gli organismi finanziari 5. Reintroduzione nella Costituzione Italiana del Diritto di Resistenza all’Oppressione (ex Comma II Art. 50 )

7 Qual’è l’idea di fondo del Comitato che lo differenzia dagli altri movimenti, partiti o associazioni ? Il Cips è un progetto unitario nato con un’Assemblea Costituente aperta a tutti, per costruire la casa comune per un’unica battaglia di Liberazione. Affronta le vere cause della crisi economica, denuncia i mandanti di un vero e proprio golpe finanziario, le loro lobbies di appartenenza e le istituzioni e i trattati con cui hanno inchiodato il paese all'austerità. Il merito del CIPS è quello di accendere per la prima volta un riflettore su realtà da sempre censurate dai media e volutamente ignorate da una classe politica complice. Realtà che sono alla base di tutto quello che stiamo subendo e che descriviamo di seguito:

8 - LE POLITICHE ECONOMICHE ITALIANE NON SONO PIU’ NAZIONALI - SIAMO SOTTO RICATTO DEI POTENTATI FINANZIARI CHE TENGONO IN SCACCO IL NOSTRO PAESE CON “ARMI” CHE PORTANO IL NOME DI DEFAULT, SPREAD, DEBITO PUBBLICO MINACCIANDO DI FARLI ESPLODERE DA UN MOMENTO ALL’ALTRO SE NON RISPETTIAMO I LORO DIKTAT - IL PARLAMENTO E PIU’ IN GENERALE LA POLITICA NAZIONALE E’ STATA COMPLETAMENTE ESAUTORATA - NESSUNA DECISIONE DI POLITICA ECONOMICA, DI BILANCIO O SOCIALE PUO’ ESSERE PRESA DAI NOSTRI POLITICI SENZA CONCORDARLA CON BRUXELLES O ADDIRITTURA SENZA SUBIRLA COME IMPOSIZIONE

9 - A DECIDERE PER L’ITALIA SONO IL FMI LA BCE E LA COMMISSIONE EUROPEA ORGANISMI COMPOSTI DA PERSONAGGI SCONOSCIUTI E MAI ELETTI DAI CITTADINI EUROPEI - DIETRO QUESTE ORGANIZZAZIONI DI FACCIATA CI SONO LE PIU’ CONTROVERSE LOBBY DELLA FINANZA INTERNAZIONALE E LE PIU’ SPIETATE DINASTIE DI BANCHIERI CHE VOGLIONO: LA DISTRUZIONE DEGLI STATI NAZIONALI LA SPOLIAZIONE DELLE SOVRANITA’ ( POLITICA – MONETARIA - ALIMENTARE) IL TRASFERIMENTO DEI POTERI DECISIONALI NELLE MANI DI UNA OLIGARCHIA CHE SI PREFIGGE DI ANNIENTARE IL CONCETTO DI DEMOCRAZIA IN QUANTO RAPPRESENTA UN LIMITE AD I LORO OBIETTIVI

10 - I TRATTATI EUROPEI COME IL TRATTATO DI LISBONA, IL FISCAL COMPACT, IL PAREGGIO DI BILANCIO, IL MES, IL SEMESTRE EUROPEO, IL SIX PACT E TUTTO QUANTO PREVISTO NELLA RIFORMA DI GOVERNANCE ECONOMICA DELLA UE TOLGONO OGNI POTERE AGLI STATI NAZIONALI ED INCHIODANO IN MANIERA IRREVERSIBILE I CITTADINI ALL’ AUSTERITY E AD UNO STATO DI CRISI PERMANENTE FUNZIONALE AGLI INTERESSI DELLE ELITE ASSOLUTISTE

11 TUTTO QUESTO E’ STATO PROMOSSO E’ VOLUTO DA ALCUNE LOBBY FINANZIARIE CHE AGISCONO COME VERI E PROPRI GOVERNI OMBRA: - IMPONENDO AL GOVERNO I NOSTRI PRINCIPALI POLITICI PROVENIENTI DALLE LORO ORGANIZZAZIONI - IMPONENDO LE POLITICHE AI GOVERNI FANTOCCIO - IMPONENDO I TRATTATI DA FIRMARE QUESTI GRUPPI, IL CUI OPERATO E’ UFFICIALE E DOCUMENTATO, HANNO UNA POTENZA ENORME MA SOPRATTUTTO SONO SCONOSCIUTI AL GRANDE PUBBLICO GRAZIE AL CONTROLLO CHE HANNO SUI MEDIA NAZIONALI ED INTERNAZIONALI

12 Essi si sono dotati: - di alcune organizzazioni: Gruppo Bilderberg, Commissione Trilaterale, Aspen Institute - di spietate banche d’affari: Goldman Sachs e Banche Centrali con poteri superiori a quelli dei governi come la BCE L’azione combinata di queste entità, la totale censura dei media e la complicità dei politici imposti da queste lobby stesse, ha fatto sì che il potere decisionale venisse silenziosamente sottratto ai popoli e agli stati sovrani e messo nelle mani di élite assolutiste. In pratica gli interessi del popolo hanno ceduto il posto agli interessi delle grandi banche

13 Qual è la priorità del CIPS ? Il CIPS è l’unica organizzazione ad avere come priorità quella della Liberazione del Paese e del Popolo dal controllo di questi potentati finanziari. Persegue la difesa della Costituzione e della Democrazia dal golpe finanziario da essi perpetrato inducendo e strumentalizzando la crisi economica al fine di instaurare governi fantoccio. Un piano di disgregazione degli Stati nazionali e di spoliazione della sovranità popolare che ha in questa Unione Europea il mezzo per distruggere gli Stati nazionali, ed in questa moneta/debito l’arma per soggiogare i Popoli

14 Il CIPS COME GIUDICA L’EURO ? L’ Euro è l’arma utilizzata dai potentati finanziari, che hanno il monopolio dell’emissione monetaria, al fine di soggiogare i popoli. L’Euro è a tutti gli effetti una moneta straniera, emessa a debito dei cittadini, che gli Stati prendono in prestito da entità private alle quali sono costretti a restituirlo con aggravio di interessi generando un debito pubblico di fatto inestinguibile. L’Euro prevede un rapporto di cambi fissi che penalizza palesemente le economie più deboli e impedisce la svalutazione della moneta in caso di shock esterni obbligando gli Stati alla svalutazione interna per evitare il default con il taglio dei salari, della spesa pubblica e delle politiche sociali.

15 Cosa propone il CIPS ? Il CIPS è perfettamente consapevole che fin quando grosse fette della popolazione non saranno a conoscenza di quello che sta accadendo nulla potrà’ sottrarci allo stato di prigionia in cui versano i Popoli. Nessuna teoria economica potrà mai essere realmente adottata finché rimaniamo sotto il controllo di questi poteri. E’ il Diritto che deve prevalere sull’Economia Per questo il CIPS non propone teorie economiche e nemmeno programmi di governo, è un grande progetto unitario che non ha un colore politico Il CIPS è consapevole che il ruolo della delega politica è finito: solo l’attivismo dei cittadini e la loro unione in un fronte comune per la liberazione nazionale può essere la vera opposizione ad una classe politica che ha svenduto il Paese

16 Quali saranno nell’immediato le strategie e le azioni del Comitato Italiano Popolo Sovrano? Creare una rete di cittadini consapevoli delle reali cause della crisi, dei mandanti e delle modalità con cui essa è stata indotta nei rispettivi paesi con particolare attenzione al caso Italia. Ogni regione avrà un proprio referente ed una propria pagina facebook di riferimento, oltre ad un sito unico ed una web radio per diffondere le iniziative in tempo reale

17 Il CIPS si avvarrà di costituzionalisti, giuristi, magistrati ed avvocati, per promuovere azioni legali e ricorsi, da intraprendere insieme ad altri comitati e movimenti, in modo da mettere nell’angolo, a colpi di legge e di costituzione, l’attuale classe politica e dirigente del Paese. Attraverso azioni e manifestazioni, concordate e congiunte sul territorio, costringeremo i media a rompere il silenzio e la disinformazione e chiameremo i cittadini a svegliare le proprie coscienze ed a rendersi finalmente protagonisti del proprio destino

18 Come passerà il CIPS dalle proposte ai fatti concreti? - Le azioni verranno proposte dal Direttivo e discusse nelle diverse sedi regionali: quelle approvate saranno pubblicate sul sito ufficiale, divulgate sulle diverse pagine facebook e, alla data concordata, si svolgeranno contemporaneamente su tutto il territorio nazionale - Nessuno potrà strumentalizzare i messaggi perchè il comunicato stampa di volta in volta sarà unico e concordato prima della sua diffusione così come i volantini ed il materiale cartaceo da distribuire - Verranno selezionati ed ufficializzati dei portavoce che avranno l’incarico di rilasciare dichiarazioni ai media a nome del CIPS

19 Chi è il leader del CIPS ? La paternità di tale iniziativa è del popolo stesso, di nessun leader, di nessun comitato, di nessun partito, di nessun movimento. Gli ultimi movimenti di protesta, che ancora continuano la loro utile testimonianza nelle piazze e nelle strade, hanno dimostrato che l’assenza di punti chiari, che sfuggano dai facili slogan e di azioni e messaggi concreti, rende queste operazioni di facile strumentalizzazione da parte dei media. Il CIPS, pur dotandosi di un Presidente e di un Direttivo per esigenze organizzative, avrà una linea gerarchica orizzontale, senza protagonismi e vedrà coinvolti tutti quelli che, da comuni cittadini, vorranno entrare nella casa comune e prendere parte alle nostre iniziative

20 Qual è l’appello del CIPS ai cittadini ? Il CIPS sarà strumento di tutti i cittadini consapevoli che la nostra Costituzione mette a disposizione di ognuno i mezzi per liberarsi da questa dittatura, purché ad utilizzarli sia un popolo informato ed unito. Dobbiamo fare tutti un passo indietro, con l'Umiltà e la Generosità che questi momenti richiedono e che questa fase storica ci impone! Se Sentiamo questa Urgenza, allora mettiamo da parte il sospetto, il pregiudizio, le velleità leaderiste, i sentimenti di invidia e rancore che ci hanno divisi in passato. SIAMO ANIME IN CAMMINO CHE SENTONO L'URGENZA. IL POPOLO SOVRANO HA FINALMENTE TROVATO CASA!


Scaricare ppt "A cosa si ispira il CIPS? Un’obiezione di coscienza che pone l'accento sulla sacralità della Vita, sulla centralità dell'Uomo, sulla supremazia del Diritto."

Presentazioni simili


Annunci Google