La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Metodologia Rapizza Fondamenti Altivole 26 settembre 2013 dott.ssa Ines Della Libera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Metodologia Rapizza Fondamenti Altivole 26 settembre 2013 dott.ssa Ines Della Libera."— Transcript della presentazione:

1 Metodologia Rapizza Fondamenti Altivole 26 settembre 2013 dott.ssa Ines Della Libera

2 Maria Silvia Rapizza Nasce a - Nasce a Cles (TN) nel Natale del Consegue la maturità liceale a Innsbruck, - Interrompe gli studi di Filosofia a Genova - - Consegue l’abilitazione magistrale e il Diploma di Logopedista. - Insegna nelle Scuole Speciali fino alla pensione. - Presta servizio da volontaria in 2 centri per portatori di H gravi a Trento. - A Trento mette in atto il suo progetto di Laboratorio di Attivazione Mentale.

3 IL CERVELLO

4

5 Il CERVELLO CODIFICA e DECODIFICA! Cioè SCRIVE e LEGGE

6 prima SCRIVE poi LEGGE d perché non si può leggere senza aver prima scritto

7 Come fa il cervello a leggere e scrivere? FUNZIONA cioè usa FUNZIONI!

8 Quali sono le funzioni che il cervello usa? SPAZIO TEMPO CAUSA/EFFETTO

9 Ma come fa il cervello dell’uomo a LEGGERE e SCRIVERE?

10 Il cervello è un ORGANO che funziona per apporto di OSSIGENO usa FUNZIONI: e produce che cosa?

11 Produce SCRITTURA e LETTURA sempre dalla nascita alla morte

12 Quindi il CERVELLO legge e scrive perché usa il corpo e le funzioni

13 La letto-scrittura del cervello va intesa come Uso: del CORPO del MOVIMENTO del SEGNO del DATO del CONTENUTO

14 Le nostre motivazioni deontologiche

15 1.Il valore della persona Tra gli essere umani il primo valore da condividere è il RICONOSCIMENTO e l’ ACCOGLIENZA della persona, a prescindere dalle situazioni di :  svantaggio sociale,  svantaggio economico e  svantaggio culturale.

16 2.La convinzione che si può sempre migliorare Non solo la personalità e l’autostima ma anche: Le STRUTTURE NEURONALI che sono in continua evoluzione, ad ogni età ed in ogni situazione.

17 IL PIU’ BEL REGALO CHE PUO’ ESSERE FATTO AD UN BAMBINO E’ UN ADULTO CHE SAPPIA GIOCARE CON LUI”. M. S. RAPIZZA

18 Il Metodo “Rapizza” intende affrontare dal punto di vista neuro-fisio-psicologico l’esperienza "dello scrivere e del leggere" alla Scuola dell’Infanzia intesa come capacità di "apprendere" a codificare e decodificare l' esperienza.

19 Quando è apprendimento? Un comportamento diventa apprendimento quando è tradotto in TRACCIA MNESTICA Cioè con la capacità di «ricordare e riconoscere eventi come già vissuti» collocandoli nello spazio e tempo

20 Per diventare apprendimento l’esperienza deve diventare traccia mnestica Quindi perché un comportamento diventi apprendimento devono essere attivati processi di codifica delle informazioni (volontari e non).

21 La gestione della relazione nella consegna Ogni processo di apprendimento implica una Inter – azione cioè una RELAZIONE

22 La GESTIONE della RELAZIONE Ci sono quattro modi per scrivere una relazione: ABAB AB

23 La gestione della relazione in una corretta gestione della consegna  esecuzione di comando : risposta immediata  esecuzione di ordine : implicito il criterio di esecuzione  esecuzione di consegna : vari comandi dove risulta evidente l’inizio, la sequenza e la fine. Avviene in:  Maternage:  dettatura  in autodettatura  in autonomia  assunzione di consegna  presa in carico di consegna : il b. si organizza il materiale.  esecuzione del compito.

24 “La capacità grafica, sottolineava M. S. Rapizza, è la somma di tutte le capacità corporee di movimento”.

25 LEGGERE E SCRIVERE COL COLORE Il percorso della coloritura, nel metodo Rapizza, è considerata una vera e propria forma di scrittura articolata in associazione spazio - forma – colore, in perfetta analogia con la stessa scrittura attraverso il segno grafico in associazione spazio del segno, grafema, fonema

26 Prerequisiti strumentali presa di mano, pressione del polso, coordinamento occhio – mano, capacità di stoppare, organizzazione dello spazio pagina secondo gli assi cartesiani, la coloritura come percorso, l’ortografia del colore.

27 Esempio di: LEGGERE E SCRIVERE CON IL COLORE esecuzione di consegna in maternage (mascherina); esecuzione di consegna su dettatura (mascherina più campitura); esecuzione di consegna in autodettatura (coloritura di scheda per copiatura); esecuzione di consegna in autonomia (esecuzione cromatica libera con il rispetto delle regole della coloritura).

28 Percorso casette Favorisce la maturazione della ritmicità È un esercizio ortottico che implica convergenza occhio-segno Implica la memoria a breve termine e l’attenzione a breve termine Coinvolge il linguaggio; Include lo sviluppo del pensiero matematico e della successione temporale Influisce nell’ organizzazione delle prassi quotidiane e la ciclicità temporale

29

30

31 Interazione relazionale STATO DI ALLERTA ↕ FIDUCIA DI BASE ↓ PRESA DI CONTATTO ↓ TENUTA di PRESA di CONTATTO ↓ ATTENZIONE ↓ TENUTA d’ ATTENZIONE ↓ CONCENTRAZIONE ↓ APPRENDIMENTO

32 L’Educazione si configura come «azione rivolta ad indirizzare lo sviluppo della persona verso quella realizzazione umana che rappresenta di quello specifico soggetto, la migliore realizzazione possibile delle sue capacità delle sue capacità » M.S. Rapizza


Scaricare ppt "Metodologia Rapizza Fondamenti Altivole 26 settembre 2013 dott.ssa Ines Della Libera."

Presentazioni simili


Annunci Google