La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Simulazione/Lezione Teoria + Quesiti ministeriali di Informatica 10 Dicembre 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Simulazione/Lezione Teoria + Quesiti ministeriali di Informatica 10 Dicembre 2012."— Transcript della presentazione:

1 Simulazione/Lezione Teoria + Quesiti ministeriali di Informatica 10 Dicembre 2012

2 La Posta elettronica La posta elettronica ( o più correttamente dall'inglese «electronic mail») è un servizio Internet grazie al quale ogni utente abilitato può inviare e ricevere dei messaggi utilizzando un computer o altro dispositivo elettronico (es. palmare, cellulare ecc..) connesso in Rete attraverso un proprio account di posta presso un provider del servizio. È una delle applicazioni Internet più conosciute e utilizzate assieme al web. La sua nascita risale al 1971, quando Ray Tomlinson installò su ARPANET un sistema in grado di scambiare messaggi fra le varie università, ma chi ne ha realmente definito il funzionamento fu Jon Postel.ingleseInternetcomputerpalmarecellulareconnessoReteaccountproviderweb1971Ray TomlinsonARPANETJon Postel Rappresenta la controparte digitale ed elettronica della posta ordinaria e cartacea. A differenza di quest'ultima, il ritardo con cui arriva dal mittente al destinatario è normalmente di pochi secondi/minuti, anche se vi sono delle eccezioni che ritardano il servizio fino a qualche ora. Per questo in generale di fatto ha rappresentato una rivoluzione nel modo di inviare e ricevere posta con la possibilità di allegare qualsiasi tipo di documento e immagini digitali entro certi limiti di dimensioni in byte.postaimmagini digitalibyte

3 I componenti fondamentali del sistema di posta elettronica sono: i client (detti in gergo MUA, Mail User Agent), utilizzati per accedere ad una casella di posta elettronica e per inviare messaggiclientMail User Agent i server, che svolgono due funzioni fondamentali:server o immagazzinare i messaggi per uno o più utenti nella rispettiva casella di posta o mailbox (detti in gergo MS, Message Store) o ricevere i messaggi in arrivo ed in partenza e smistarli (detti in gergo MTA, Mail Transfer Agent).Mail Transfer Agent I protocolli tipicamente impiegati per lo scambio di messaggi di posta elettronica sono il SMTP, usato per l'invio, la ricezione e l'inoltro dei messaggi tra server, il POP e l'IMAP, usati per la ricezione e consultazione dei messaggi da parte degli utenti.protocolliSMTPPOPIMAP I client richiedono la configurazione dei server da contattare, e sono quindi adatti principalmente a computer usati regolarmente. È anche molto diffusa la possibilità di consultare una casella di posta elettronica attraverso il web (Webmail).servercomputerwebWebmail La posta elettronica

4 Cose importanti da sapere sulle Oggetto: dovrebbe contenere una breve descrizione dell'oggetto del messaggio. È considerata buona educazione utilizzare questo campo per aiutare il destinatario a capire il contenuto del messaggio. Cc: contiene gli indirizzi di posta elettronica dei destinatari in copia conoscenza (Carbon Copy).copia conoscenza Ccn: contiene gli indirizzi di posta elettronica dei destinatari in copia conoscenza nascosta (Blind Carbon Copy), ovvero destinatari che riceveranno il messaggio ma il cui indirizzo non apparirà tra i destinatari.copia conoscenza nascosta Corpo e allegati L'allegato del messaggio è composto dal contenuto informativo che il mittente vuol comunicare ai destinatari. Esso era originalmente composto di testo semplice. In seguito è stata introdotta la possibilità di inserire dei file in un messaggio di posta elettronica (allegati), ad esempio per inviare immagini o documenti.file La posta elettronica

5 Microsoft Outlook è un programma di Microsoft Corporation e fa parte della suite Microsoft Office.programmaMicrosoft CorporationMicrosoft Office Contiene: Un calendariocalendario Una agenda delle attivitàagenda Le note Il diariodiario Contatti (rubrica) Posta elettronica Microsoft Outlook

6 I tasti funzione in ambiente WINDOWS I tasti funzione sono quei tasti che, normalmente, si trovano nella parte più alta della tastiera e sono contraddistinti da un nome formato da una lettera, f, seguita da un numero: da f1 a f12, nelle tastiere dei computer che utilizzano un sistema operativoWindows. F1 – In quasi tutti i programmi per Windows, al tasto F1 è abbinata la Guida del programma stesso, oppure una qualche funzione di aiuto. Strano ma vero, in questo caso la funzione del tasto corrisponde all’icona che lo accompagna, cioè un punto interrogativo. A seconda del programma che state usando, premere F1 è una scorciatoia per aprire la Guida del programma stesso, in caso abbiate bisogno di aiuto. F2 – In alcuni modelli di computer, questo è il tasto da premere in fase di caricamento del computer stesso, per accedere al pannello del BIOS. All’interno di un sistema operativo Windows, questo è il tasto scorciatoia per accedere alla funzione “Rinomina”: basta selezionare un file, premere F2 e potrete modificare il suo nome.

7 I tasti funzione in ambiente WINDOWS F3 – Questo tasto è generalmente associato alla funzione di ricerca. Premendolo, nei sistemi Windows visi aprirà una finestra per la ricerca di un file all’interno del vostro computer. Se lo premete con una ricerca già in corso, spesso vi permetterà di passare al risultato successivo della ricerca. F4 – Usato da solo, questo tasto serve ad attivare la visualizzazione “a tutto schermo” in alcuni programmi di Windows, ma il suo momento di maggior gloria lo vive sicuramente in combinazione con altri tasti, dove la sua funzione è associata alla chiusura di finestre e programmi. In questo caso, l’accoppiata vincente è ALT + F4: premendo assieme questi due tasti, è possibile chiudere la finestra o il programma su cui stiamo lavorando. CTRL +F4, invece, chiude spesso una porzione del programma, come ad esempio una finestrella interna al programma stesso. F5 – Probabilmente il tasto più usato nei browser. Sia che usiate Internet Explorer, sia che usiate Firefox o Google Chrome, premere F5 servirà ad aggiornare la pagina su cui vi trovate. Stessa funzione la esegue anche in altri programmi, dove è necessario ricaricare una pagina o un file per visualizzare le modifiche.

8 I tasti funzione in ambiente WINDOWS F6 – Su alcuni browser, come Google Chrome, premere F6 sposterà il fuoco della tastiera sulla barra degli indirizzi: la stessa cosa che potete ottenere cliccando nella barra degli indirizzi con il vostro mouse, insomma. F7 – In un programma per l’elaborazione di testi, come ad esempio Word, questo tasto serve a lanciare un controllo ortografico. Più in generale, esegue questa funzione su quasi tutti i programmi della suite Office ed è stato mantenuto anche in alcuni programmi simili, per semplicità. F8 – Molto importante se il vostro Windows ha qualche problema. Premuto in fase di accensione, vi permette di avviare il computer in modalità provvisoria, per eseguire le riparazioni o le modifiche che sono necessarie, prima di riavviarlo in modalità normale. Se qualche programma si blocca e non permette un corretto avvio di Windows, in molti casi potrete risolvere il problema proprio attraverso l’avvio in modalità provvisoria (e quindi premendo F8 subito dopo l’accensione del computer) e disattivando il programma ribelle.

9 I tasti funzione in ambiente WINDOWS F9 – Tasto esoterico che non ha una funzione precisa, ma cambia molto a seconda del programma con cui lo usate. Su Acrobat, per esempio, serve a mostrare o nascondere la barra del menu; su Windows Media Player serve invece ad aumentare il volume (mentre F8 lo diminuisce e F7 lo disattiva); e così via. Alcuni programmi non lo usano proprio. F10 – Nella maggior parte dei casi, questo tasto serve a mostrare la barra del menu nella finestra che stiamo usando (ma non sempre: come abbiamo appena visto, Adobe Acrobat utilizza invece il tasto F9). Lo stesso risultato lo potete spesso ottenere con il tasto ALT. Se premuto assieme al tasto SHIFT (oppure MAIUSC, a seconda del nome con cui lo conoscete), apre invece il menu contestuale, ossia il menu del tasto destro del mouse. Quando lavorate col BIOS, F10 è il tasto per la funzione “salva ed esci”. F11 – Questo tasto è spesso abbinato alla visualizzazione “a tutto schermo” nei browser, ma anche in alcuni altri programmi. F12 – Negli elaboratori di testi come Word, questo tasto ha la stessa funzione del comando “Salva con nome” serve dunque per salvare con un altro nome (ed eventualmente con un altro formato) il documento su cui state lavorando.

10 Microsoft Office e Open Office OpenOffice.org, è un software di produttività personale sviluppato da Apache Software Foundation che dal giugno 2011 ne detiene la proprietà, con copyright e licenza AL2. Il progetto ha come obiettivo quello di fornire a tutti gli utenti un prodotto libero che possa competere con i prodotti commerciali attualmente dominanti in questo settore.software di produttività personaleApache Software Foundationgiugno2011copyrightAL2 OpenOffice.org BaseOpenOffice.org Base - software per databasedatabase OpenOffice.org CalcOpenOffice.org Calc - software per fogli elettronicifogli elettronici OpenOffice.org DrawOpenOffice.org Draw - software per grafica vettorialegrafica vettoriale OpenOffice.org ImpressOpenOffice.org Impress - software per presentazioni multimedialipresentazioni OpenOffice.org MathOpenOffice.org Math - software per formule matematicheformulematematiche OpenOffice.org WriterOpenOffice.org Writer - software per videoscritturavideoscrittura Microsoft Office è la suite di software di produttività personale di Microsoft.software di produttività personaleMicrosoft Word (word processor)word processor Excel (foglio di calcolo)foglio di calcolo Power Point (per creare presentazioni) Publisher(per creare volantini, biglietti da visita e siti Web) Access (database)database Outlook (gestione della posta elettronica e rubrica)posta elettronica OneNote (appunti) Visio (Grafici).Grafici

11 Database – Base&Access Base di «Open Office» e Access di «Microsoft», possono essere considerati un'interfaccia grafica per lo sviluppo rapido di applicazioni destinate alla gestione di basi di dati. Il termine database, banca dati o base di dati, indica un archivio dati, o un insieme di archivi, in cui le informazioni in esso contenute sono strutturate e collegate tra loro secondo un particolare modello logico (relazionale, gerarchico, reticolare o a oggetti) e in modo tale da consentire la gestione/organizzazione efficiente dei dati stessi grazie a particolari applicazioni software dedicate.archiviodatiinformazionirelazionalegerarchicoreticolarea oggettisoftware

12 Un database relazionale è un particolare tipo di database in cui i diversi file separati vengono messi in relazione attraverso dei campi chiave. Il database relazionale è conosciuto anche con la sigla RDBMS ( Relational Database Management System ).Si dice database relazionale in quanto l'archivio dati ( database ) è in funzione delle relazioni tra i dati. E' infatti possibile consultare i dati in maniera incrociata. Ad esempio, una tabella ordini può essere relazionata alla tabella dei clienti che hanno fatto ordini, in tal modo è possibile ottenere l'elenco dei clienti che hanno ordinato un determinato prodotto. database Database – Base&Access

13 Le Tabelle, contengono tutti i dati di un database, sono formate dai campi che compongono i Record. I Campi, sono le caselle di una tabella. Un record rappresenta tutti i dati (contenuti nei vari campi) di una singola voce nella tabella di un database. Immaginiamo una tabella anagrafica, in cui abbiamo bisogno di reperire il nome, il cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale e cosi via. Immaginiamo di valorizzare una riga del database con i propri dati personali: ecco un record! Database – Base&Access Tabelle, Campi e Record

14 Un report si può definire, alla fin fine, ciò che serve di più in un database. E' lo strumento con il quale si possono vedere i risultati di tutta la gestione di un database. Più i report sono dotati di buona struttura per la stampa, più un database acquista valore. In altre parole per meglio visualizzare per la stampa su un foglio i risultati di un database, che possono derivare da una o più tabelle o da una o più query, Access o Base, utilizza i report. I report si possono personalizzare come si vuole, aggiungere immagini, avere intestazioni e piè di pagina, possono calcolare totali e sottototali e avere grafici. I report possono essere usati per fatture, ordini, presentazioni e etichette postali. Database – Base&Access Report

15 Le "Query" sono operazioni di "interrogazione", anche complesse, sui dati provenienti da "una" oppure "più" tabelle. Le query consentono di visualizzare, modificare e analizzare i dati contenuti nella tabelle in modi diversi. Il tipo più comune di query è la query di selezione, che consente di recuperare i dati da una o più tabelle utilizzando i criteri specificati e di visualizzarli nell'ordine desiderato. Si tratta in sostanza di una tabella "virtuale", cioè di una “vista”, basata su una o più tabelle o query, ma che non esiste come tabella a sé stante nel database corrente, i dati provengono sempre da tabelle reali. Database – Base&Access Query

16 Un indice (nel campo dei database) è una struttura dati realizzata per migliorare i tempi di ricerca (query) dei dati.databasequery Se una tabella non ha indici, ogni ricerca obbliga il sistema a leggere tutti i dati presenti in essa. L'indice consente invece di ridurre l'insieme dei dati da leggere per completare la ricerca. Ad esempio, se si ha un insieme di dati disordinato, è possibile crearne un "indice" in ordine alfabetico, e sfruttare le proprietà dell'ordine alfabetico per arrivare prima al dato o ai dati cercati. Si potrebbe pensare, ad esempio, di applicare una ricerca binaria all'indice ordinato per reperire in tempi più brevi le informazioni richieste.ricerca binaria Database – Base&Access Gli indici In informatica SQL (Structured Query Language) è un linguaggio standardizzato per database basati sul modello relazionale progettato per:informaticastandardizzato databasemodello relazionale creare e modificare schemi di database (DDL - Data Definition Language);schemi di databaseData Definition Language inserire, modificare e gestire dati memorizzati (DML - Data Manipulation Language);Data Manipulation Language interrogare i dati memorizzati (DQL - Data Query Language);Data Query Language creare e gestire strumenti di controllo ed accesso ai dati (DCL - Data Control Language).Data Control Language A differenza del nome, non si tratta dunque solo di un semplice query language, ma include anche gli altri linguaggi tipici per la progettazione e gestione/amministrazione del database.query language Sql

17 AND Restituisce il valore TRUE se entrambe le espressioni (a sinistra e a destra dell’operatore AND) restituiscono a loro volta il valore TRUE. Se una delle due espressioni restituisce il valore FALSEallora l’operatore AND restituisce sempre FALSE. OR Restituisce il valore TRUE se almeno una delle due o più espressioni coinvolte restituisce il valore TRUE. Se tutte le espressioni restituiscono FALSE allora anche OR restituirà FALSE. NOT Restituisce l’opposto del valore dell’espressione: TRUE se il valore dell’espressione è FALSE e viceversa. IN e NOT IN L’operatore IN restituisce TRUE se il valore dell’espressione a sinistra esiste nella lista dei valori specificati alla sua destra. Al contrario, NOT IN restituisce TRUE se il valore dell’espressione a sinistra non esiste nella lista dei valori alla sua destra. BETWEEN…AND È utilizzato per restituire i valori compresi in un intervallo specifico di valori. BETWEEN 5 AND 8, ad esempio, restituisce tutti i valori compresi fra 5 e 8. IS NULL È utilizzato per trovare i valori NULL nelle colonne specificate. Questo operatore restituisceTRUE se la riga della colonna interrogata contiene un valore NULL. NOTA: Gli operatori di uguaglianza (=) e disuguaglianza (<>) non funzionano con i valori NULL. Database – Base&Access Operatori Logici

18 Esercitazione

19 1830 In Internet, qual è la funzione principale di un "Pop Server"? A. Catalogare il contenuto delle pagine Web. B. Ricevere la posta elettronica. C. Spedire la posta elettronica. D. Controllare l'abilitazione alla rete.

20 Quale delle seguenti affermazioni è corretta. Il BIOS..... A. Risiede su un floppy-disk. B. Serve per connettersi a Internet. C. É indispensabile per l'avviamento del computer. D. Permette di stampare a colori.

21 Nel normale utilizzo di un computer quale operazione tra le seguenti è consigliabile fare periodicamente per evitare ogni rischio di perdita di dati? A. Memorizzare i dati in una particolare area del disco fisso. B. Controllare che i dati siano salvati correttamente ogni volta che si termina di utilizzarli. C. Effettuare una copia su carta di tutti i dati presenti sul disco fisso. D. Effettuare una copia di back-up dei dati su cui si lavora.

22 In ambiente Windows, quale tasto funzione si utilizza per aggiornare la finestra attiva? A. F5. B. F12. C. F3. D. F1.

23 Quale tra le seguenti non è un'unità periferica? A. Scanner. B. Mouse. C. Stampante. D. ROM.

24 2239 Dopo che si è attivata una finestra in Windows, che cosa accade? A. Si attiva il salvataggio automatico. B. La finestra è istantaneamente posizionata in primo piano sul desktop e la barra del titolo è evidenziata. C. Compare esclusivamente il nome e la barra dei menu. D. Scompare la finestra attivata e appare la barra degli strumenti.

25 In ambiente Windows tutte le finestre hanno in alto a destra i pulsanti di controllo. Qual è la funzione del pulsante che ha per icona un trattino nella parte bassa? A. Permette di chiudere la finestra. B. Consente di ridimensionare la finestra. C. Permette di sottolineare tutto il testo contenuto nella finestra. D. Consente di ridurre a icona la finestra, ossia la finestra scompare dal desktop e compare solo sulla barra delle applicazioni.

26 Nello scegliere una password che garantisca una buona sicurezza è buona norma.... A. Utilizzare una combinazione di lettere e numeri. B. Utilizzare il proprio nome. C. Utilizzare il proprio cognome. D. Utilizzare la propria data di nascita.

27 Che cosa si intende per "corsivo" in un sistema di videoscrittura? A. Un tasto della tastiera di un computer. B. Un particolare tipo di visualizzazione e stampa del carattere. C. Un particolare dispositivo di puntamento fatto a forma di penna. D. Un complesso formato di stampa del testo.

28 Quale di queste funzioni non è propria di un programma di videoscrittura? A. Stampare. B. Cercare parole. C. Ordinare dati. D. Controllo grammatica.

29 Di norma, quando si manda in stampa un documento, è possibile stampare solo le pagine desiderate? A. Sì, se le pagine da stampare sono pari. B. Sì. C. Sì, se le pagine da stampare iniziano dalla pagina uno. D. No.

30 Che cosa è una Guida in linea (accezione informatica)? A. Una simulazione del programma che ne spiega le caratteristiche principali con esempi. B. Un aiuto presente all'interno di quasi tutti i programmi per Windows, consultabile durante l'esecuzione del programma stesso. C. Un manuale fornito con il programma. D. Un aiuto sul programma utilizzato, fornito da personale specializzato contattato telefonicamente.

31 Lo Zipper è un programma utilizzato per.... A. Comprimere file o directory perché occupino meno spazio. B. Comprimere esclusivamente file di testo perché occupino meno spazio. C. Verificare che un file non contenga virus. D. Spezzare un file grande per poterlo salvare su più Pen Drive.

32 In Esplora Risorse di Windows, a cosa serve la barra degli indirizzi? A. Ad inviare messaggi. B. Per memorizzare messaggi. C. Ad indicare in quale cartella ci si trova. D. Per memorizzare indirizzi.

33 Quale tra i seguenti è un esempio di "virus"? A. Uno studente che violando le protezioni di accesso modifica i propri voti nell'archivio elettronico della scuola. B. Un programmatore che nasconde in un programma una parte di codice che gli consentirà, in futuro, di avere accesso al sistema. C. Un impiegato di banca che modifica il software di gestione, aggiungendo poche linee di codice, affinché il sistema non tenga conto dei suoi prelievi di denaro. D. Un programma che, introdotto subdolamente in un computer, causa dei danni anche seri ai dati o ai programmi in esso archiviati.

34 Un database è utilizzato per.... A. Connessioni in ambiente Internet. B. Elaborare testi. C. Elaborare fogli elettronici. D. Creare e gestire una banca dati.

35 La memoria interna (RAM).... A. Serve a inviare e ricevere dati. B. Non è presente nei PC di ultima generazione. C. Costituisce l'unità centrale di elaborazione di dati e programmi (CPU). D. Serve a parcheggiare temporaneamente dati e programmi in attesa di elaborazione da parte dell'unità centrale (CPU).

36 Quale tra i seguenti software è più adatto per la riproduzione di un testo? Ù A. "Excel" di Microsoft Office. B. "Base" di Open Office. C. "Writer" di Open Office. D. "Power Point" di Microsoft.

37 Nei nomi dei file, l'estensione ha lo scopo di.... A. Distinguere le diverse versioni di quello stesso file. B. Associare al file il programma che lo debba elaborare. C. Codificare il nome della persona che lo ha realizzato. D. Consentire una più facile ricerca di quel file.

38 Quale di queste periferiche può sostituire il TOUCH PAD? A. Mouse. B. Plotter. C. Lettore di codice a barre. D. Scanner.

39 Per poter utilizzare un computer non è indispensabile avere... A. Una scheda madre. B. Un monitor. C. Una scheda audio. D. Una scheda video.

40 Qual è la lunghezza massima consentita per un file di testo? A. Inferiore a 1 Megabyte. B. Non più di 100 pagine. C. Qualsiasi. D. Inferiore a 65 Kbyte.

41 É corretto affermare che disporre di una stampante non è indispensabile per l'utilizzo di un computer? A. No, gli unici elementi indispensabili per poter utilizzare un computer sono la scheda madre, la stampante e la scheda audio. B. No, per poter utilizzare un computer è indispensabile avere la stampante, il monitor e la tastiera. C. Si. Per poter utilizzare un computer non è indispensabile avere una stampante. D. Si, gli unici elementi indispensabili per poter utilizzare un computer sono la scheda madre e il mouse.

42 Per BOOTSTRAP si intende: A. Il processo di inizializzazione della macchina. B. Una situazione di stallo in cui tutti i processi risultano bloccati. C. Il blocco della macchina, per cui l'unica soluzione per il riavvio è lo spegnimento e la riaccensione. D. Il processo di recupero della CPU dopo un errore sull'accesso ad una risorsa.

43 In un database, lo scopo degli indici è quello di.... A. Misurare la ridondanza dei dati registrati nell'archivio. B. Trovare o ordinare più rapidamente i record dell'archivio. C. Riassumere le informazioni contenute nell'archivio. D. Controllare l'accesso condiviso ai record dell'archivio.

44 Il software completamente gratuito e a disposizione degli utenti è chiamato.... A. Freeware. B. Alfa version. C. Beta Release. D. Premium edition.

45 Utilizzando una tastiera di tipo italiano (QWERTY), spostandosi da sinistra a destra sulla stessa riga, quale tasto si trova dopo il tasto "Q"? A. Il tasto "W". B. Il tasto "K". C. Il tasto "M". D. Il tasto "T".

46 Quale, tra i seguenti, è il termine inglese con cui si definiscono genericamente virus, worms, Trojan horses, etc.? A. Malware. B. Firewall. C. Phish. D. Spam.

47 Quale delle seguenti affermazioni meglio definisce una query? A. Serve esclusivamente per introdurre i dati in un database. B. Seleziona e presenta i dati che soddisfano le condizioni specificate. C. Stampa i dati. D. Verifica la consistenza dei dati nel database.

48 Che tipo di file è possibile allegare ad un messaggio di posta elettronica? A. Qualsiasi tipo di file. B. Non è possibile allegare un file ad un messaggio di posta elettronica. C. Solo file di tipo audio. D. Solo file di tipo grafico.

49 Quali sono le funzioni delle icone in un sistema operativo a finestre? A. Hanno la stessa funzione delle directory del sistema operativo MS-DOS. B. Rappresentano con un'immagine evocativa un documento o un'applicazione. C. Contengono un documento o una applicazione. D. Contengono codici convenzionali associati ad applicazioni.

50 Quale delle seguenti affermazioni è falsa? A. Esistono stampanti laser. B. I monitor sono tutti di 15 pollici. C. Le porte USB presenti sul computer possono essere più di una. D. Esiste la tastiera estesa italiana.

51


Scaricare ppt "Simulazione/Lezione Teoria + Quesiti ministeriali di Informatica 10 Dicembre 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google