La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fisiopatologia del rumine Centro Studi Centro Studi “Clinica Veterinaria S. Francesco” Dir. Prof. Giovanni Sali Dir. Prof. Giovanni Sali PIACENZA PIACENZA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fisiopatologia del rumine Centro Studi Centro Studi “Clinica Veterinaria S. Francesco” Dir. Prof. Giovanni Sali Dir. Prof. Giovanni Sali PIACENZA PIACENZA."— Transcript della presentazione:

1 Fisiopatologia del rumine Centro Studi Centro Studi “Clinica Veterinaria S. Francesco” Dir. Prof. Giovanni Sali Dir. Prof. Giovanni Sali PIACENZA PIACENZA

2 micropopolazione ruminale batteri protozoifunghi

3 batteri ruminali 10,000,000/ml succo ! cellulosolitici (cellulasi) emicellulosolitici amilolitici proteolitici lipolitici utilizzatori di zuccheri semplici metanigeni utilizzatori di acidi produttori di ammoniaca produttori di vitamine inoltre :

4 protozoi ruminali ciliati olotrichi (Isotricha spp. Dasytricha spp.) ciliati oligotrichi (Diplodinium spp. Entodinium spp.) Attività cellulosolitica sul 20 % della cellulosa ruminale Assunzione batteri, granuli di amido e frammenti di cellulosa ritardo processi amilolitici Rilevante azione proteolitica

5 funghi ruminali anaerobi, 5-10 % della sostanza secca della massa microbica Neocallimastix frontalis Piromonas communis Sphaeromonas communis Degradano le pareti cellulari dei vegetali: cellulosa, emicellulose, diversi zuccheri semplici. Rendono accessibili ai batteri ruminali substrati altrimenti inutilizzabili.

6 fermentazioni ruminali demolizione demolizione carboidrati carboidrati demolizione e demolizione e sintesi proteine sintesi proteine demolizione demolizione grassi grassi sintesi sintesi vitamine vitamine

7 demolizione carboidrati (cellulosa, emicellulose, amido, zuccheri) E’ realizzata dai batteri cellulosolitici,emicellulosolitici, amilolitici; saccarolitici con la collaborazione dei protozoi acido acetico (C2) % (precursore del grasso del latte) acido propionico (C3) % (gluconeogenesi, grassi di deposito) acido butirrico (C4) %(gluconeogenesi, grassi di deposito, grasso del latte acido lattico (tracce) (trasformato a propionico) acido valerianico, formico, capronico (ca 5 %)

8 demolizione e sintesi proteine I batteri proteolitici ruminali degradano le proteine alimentari ad aminoacidi: - utilizzati dalla microflora - deaminati (batteri produttori di ammoniaca) L’ammoniaca viene utilizzata per le sintesi proteiche dai batteri (in presenza di energia da carboidrati) SEGUE...

9 demolizione e sintesi proteine I batteri utilizzano per le sintesi proteiche anche azoto alimentare non proteico. Fino a qli di produzione lattea é possibile coprire il fabbisogno proteico solo con le proteine batteriche sintetizzate a partire da azoto alimentare non proteico.

10 metabolismo dei lipidi ( - mono-di galattogliceridi dei foraggi - trigliceridi dei concentrati) E’ possibile aumentare la quota di lipidi della razione fino a raggiungere il 5-8% della sostanza secca. Lipolisi (lipasi batteriche) glicerina ( AGV) acidi grassi (digeriti nell’intestino)

11 sintesi di vitamine ( Flavobacterium vitarumen Clostridium butyricum) In condizioni normali i ruminanti sono indipendenti dall’apporto alimentare di queste vitamine Tutte le vitamine del complesso B: Tiamina Riboflavina Nicotinamide Acido pantotenico Acido folico Biotina Piridossina Cianocobalamina vengono sintetizzate nel rumine dove é pure sintetizzata la vitamina K ( liposolubile)

12 pH del rumine pH fisiologico 5,5 - 7 pH minimo dopo 2-3 ore dal pasto pH massimo dopo ore dal pasto * Velocità demolizione batterica carboidrati * Entità del flusso salivare * Entità del flusso salivare * Riassorbimento attraverso il rumine * Riassorbimento attraverso il rumine * Velocità di transito degli ingesta * Velocità di transito degli ingesta pH

13 pH del rumine Batteri amilo- saccaro-litici: optimum pH basso (concentrati ricchi di amido inducono scarsa secrezione salivare pH basso) Batteri cellulosolitici: optimum pH elevato (alimenti grossolani molta saliva pH alto Il bovino tende ad aggiustare il pH sui valori adatti, di cui la digestione abbisogna

14 Regolazione del pH nel rumine (Kaufmann, 1972) Razione ricca di elementi grossolani (molta cellulosa) Ruminazione relativamente lunga (40-50 min/Kg SS) Elevata produzione di saliva (circa l/Kg SS) Concentrazione relativamente bassa in AGV con elevata % di acetico; riassorbimento lento pH elevato nel rumine ( ) valori favorevoli per i batteri cellulosolitici

15 Regolazione del pH nel rumine (Kaufmann, 1972) Razione ricca di concentrati (molto amido) Ruminazione relativamente breve (25-30 min/Kg SS) Scarsa produzione di saliva (circa l/Kg SS) Concentrazione elevata in AGV con % crescente di propionico; riassorbimento rapido pH basso nel rumine (5, ) valori favorevoli per i batteri amilolitici

16 Esame del succo ruminale ( prelievo a ore dal pasto per sonda o ruminocentesi) COLORE da bruno a verde ODORE “aromatico” CONSISTENZA viscosa pH da: 5,5 a 7 (saliva ?, più elevato a 12 ore dal pasto

17 Esame del succo ruminale ( prelievo a ore dal pasto per sonda o ruminocentesi) FLOTTAZIONE E SEDIMENTAZIONE normalmente entro minuti é l’espressione della normale attività funzionale POTENZIALE DI OSSIDORIDUZIONE 20 ml di succo + 1 ml sol. 0,03 % di bleu di metilene. Decolorazione in : 3’ = attività elevata 5’ = attività media > 6’= attività ridotta o acidosi

18 Esame del succo ruminale ( prelievo a ore dal pasto per sonda o ruminocentesi) PROTOZOI sedimento grigio brulicante striscio a piccolo ingrandimento BATTERI nel rumine normalmente prevalgono i G- VALUTAZIONE BIOCHIMICO-ANALITICA acidi grassi volatili (AGV) rapporto C2 / C3 acido lattico ammoniaca

19 l’esame clinico non ha condotto ad un risultato chiaro disappetenza / inappetenza sintomi di “indigestione” problemi alimentari / metabolici per controllare l’influsso di “nuovi” sistemi di alimentazione esame del succo ruminale quando ?

20 traumatica da corpo estraneo meteorismi acuti con sovraccarico senza sovraccarico senza intossicazione con intossicazione indigestioni = patologie del reticolo-rumine CLASSIFICAZIONE SINTOMATOLOGICA

21 Indigestioni del reticolo-rumine primarie CLASSIFICAZIONE EZIOLOGICA su base di insufficienza motoria su base microbica / biochimica acidosi cloridrica da reflusso sindromi da corpo estraneo

22 atonia reticolo / rumine senza meteorismo atonia reticolo con meteorismo acuto reticolite / ruminite non traumatica senza acidosi con alterazioni tumorali della parete Indigestioni del reticolo-rumine primarie CLASSIFICAZIONE EZIOLOGICA su base di insufficienza motoria

23 inattività della micropopolazione (insufficienza biochimica semplice) alcalosi (aumento dell’ammoniaca) putrefazione ingesta acidosi ruminale lattica acuta acidosi ruminale cronica latente (nutrizionale) Indigestioni del reticolo-rumine primarie CLASSIFICAZIONE EZIOLOGICA su base microbica / biochimica

24 Esame clinico delle indigestioni (rumine reticolo) ANAMNESI (alimentare specialmente) ESAME OBIETTIVO GENERALE ESAME SPECIALE PRESTOMACI ESAME SUCCO RUMINALE ESAME DELLE URINE - sindrome da corpo estraneo - chetosi

25 cellulosa : si esclude l’acidosi erba bagnata / concentrati iperproteici : fermentazione schiumosa carboidrati facilmente fermentescibili : acidosi Esame clinico delle indigestioni (rumine reticolo) ANAMNESI (alimentare specialmente) ESAME OBIETTIVO GENERALE indigestioni primarie forme secondarie

26 Ispezione Esame clinico delle indigestioni (rumine reticolo) ESAME SPECIALE PRESTOMACI Palpazione Auscultazione Fossa del fianco / meteorismo / dilatazione ventrale sinistra e destra Replezione / consistenza (liquido sotto il ponte di foraggio / gas) Liquido in caso di indigestione da zuccheri (ac. lattico) (doppia auscultazione) rumori di cascata in 5 minuti contrazioni in 2 minuti

27 Esame clinico delle indigestioni (rumine reticolo) ESAME SPECIALE PRESTOMACI Percussione Esplorazione rettale Prove di dolore Riduzione della risonanza in senso dorso-ventrale Replezione / consistenza del rumine Linfonodi iliaci Linfonodi del solco ruminale Mobilità del rene sinistro

28 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Insufficienza motoria reticolo/rumine(cause) Ipotonia da parto Inibizione tossica della motilità ruminale Ipotonia ruminale da xilazina Carenza di acidi grassi a basso numero di C nel rumine segue... minor assunzione di alimenti da 4 giorni prima a 5 gg post- partum ammoniaca, atropina, saponine, istamina meteorismo e diarrea 24 ore dopo l’impiego

29 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Insufficienza motoria reticolo/rumine(cause) Insufficiente struttura dell’alimento (eccessiva trinciatura, unifeed) Carenza di acqua (sete) segue... riduzione dei movimenti ruminali riduzione dell’assunzione di alimenti tendenza a mordicchiare pezzi di legno costipazione omasale caduta del grasso del latte diarrea indigestione dei Paesi a clima arido (essiccamento del contenuto ruminale)

30 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE terapia dell’insufficienza motoria (a) PremessaObiettivi segue... spesso l’insufficienza motoria é una forma di difesa dell’organismo ripristino dello stato fisiologico (fisico/biochimico) del contenuto ruminale allontanamento degli (eventuali) inibitori della motilità NO ai ruminativi drastici (parasimpatico mimetici / tartaro emetico / stricnina / veratrina

31 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE terapia dell’insufficienza motoria (b) minimo 2 kg di buon fieno al giorno minimo 2 kg di buon fieno al giorno somministrazione di litri di succo ruminale di bovini sani associato a : somministrazione di litri di succo ruminale di bovini sani associato a : decotto di seme di lino + stomachici vegetali (radice di genziana / calamo aromatico / china corteccia) + propionato di sodio o di calcio e cobalto solfato + acetanilide o aspirina (tutto per sonda esofagea) decotto di seme di lino + stomachici vegetali (radice di genziana / calamo aromatico / china corteccia) + propionato di sodio o di calcio e cobalto solfato + acetanilide o aspirina (tutto per sonda esofagea) ruminotomia nei casi avanzati di infeltrimento del contenuto ruminale ruminotomia nei casi avanzati di infeltrimento del contenuto ruminale correzione della dieta (apporto minimo di fibra / miglioramento dell’appetibilità) correzione della dieta (apporto minimo di fibra / miglioramento dell’appetibilità) “Drench” lassativi (solfato di sodio o magnesio in decotto di seme di lino ) “Drench” lassativi (solfato di sodio o magnesio in decotto di seme di lino )

32 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Inattività della micropopolazione ruminale alimentazione povera (fibrosa) carenza di fosforo, zolfo, rame, cobalto, manganese, molibdeno assunzione di inibenti (antibiotici, sulfamidici, antifermentativi come metabisolfito) CAUSE PATOGENESI rapida produzione di AGV intensa produzione di saliva pH alcalino riduzione / scomparsa delle fermentazioni ruminali

33 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Inattività della micropopolazione ruminale perdita di peso / pelo ruvido caduta della produzione di latte pica, feci dure o diarrea leggera con muco succo ruminale: SINTOMI TERAPIA dieta più ricca (più proteine, più energia) eliminazione degli inibenti oligoelementi (cobalto, manganese) succo ruminale fresco pH alcalino inodore colore: grigio / bruno rapida sedimentazione flottazione assente bleu di metilene = --

34 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi ruminale Acidosi ruminale ACIDOSI LATTICA ACUTA ACIDOSI LATENTE CRONICA PRIMARIA (acidosi nutrizionale) ACIDOSI LATENTE SECONDARIA (cloridrica) Forme Forme

35 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi lattica acuta (forme cliniche) Acidosi lattica acuta (forme cliniche) sindrome digestiva feci grigio / verdi con pH < 7 feci grigio / verdi con pH < 7 riduzione della produzione di latte e grasso LIEVE sindrome acuta con anoressia e adipsia caduta produzione latte gemito, apatia, coliche, diarrea tachicardia, tachipnea, ipertermia podoflemmatiteidrorumine exitus (=coma) GRAVE SEGUE...

36 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi lattica acuta (forme cliniche) Acidosi lattica acuta (forme cliniche) ruminite cronica ascessi epatici pododermatite con deformazione del corno infezioni secondarie POSTUMI

37 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi lattica acuta (terapia) Acidosi lattica acuta (terapia) sospensione dei concentrati somministrazione di fieno buono antiacidi ( g bicarbonato di sodio, carbonato di calcio, ossido di magnesio) lievito di birra succo ruminale FORMA LIEVE

38 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi lattica acuta (terapia delle forme gravi) Acidosi lattica acuta (terapia delle forme gravi) ruminotomia con svuotamento e sostituzione del contenuto ruminale e / o g di clortetraciclina + 50 litri di acqua, diviso in 2-3 somministrazioni 1° stadio sifonamento del rumine con sonda esofagea antibiotici + lievito di birra (2 Kg) + antiacidi apporto ripetuto di succo ruminale di soggetti sani fleboclisi con sol.fisiologica (NaCl) + 13 g di bicarbonato per litro (4 l) + flebo secondo la disidratazione 2-4 g di vitamina B intramuscolo antiistaminici controindicate no! soluzioni glucosate e glicocorticoidi 2° stadio (idrorumine!) ORALE PARENTERALE

39 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (acidosi nutrizionale) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (acidosi nutrizionale) condizione parafisiologica condizione parafisiologica legata alle esigenze energetiche elevate dei bovini ad alta produzione, legata alle esigenze energetiche elevate dei bovini ad alta produzione, con modificazione dei rapporti fra gli AGV a favore del propionico e butirrico e con modificazione dei rapporti fra gli AGV a favore del propionico e butirrico e tendenza del pH a mantenersi sui limiti fisiologici inferiori pH 5,6 (con fluttuazioni frequenti verso il basso) tendenza del pH a mantenersi sui limiti fisiologici inferiori pH 5,6 (con fluttuazioni frequenti verso il basso)

40 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (fattori predisponenti) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (fattori predisponenti) rapporti squilibrati fra carboidrati strutturali (NDF, ADF) e non strutturali (NSC, NFC) rapporti squilibrati fra carboidrati strutturali (NDF, ADF) e non strutturali (NSC, NFC) inadeguata struttura fisica della fibra presente (fibra effettiva) inadeguata struttura fisica della fibra presente (fibra effettiva) carboidrati strutturali lentamente attaccati dai batteri cellulosolitici carboidrati strutturali lentamente attaccati dai batteri cellulosolitici velocità di demolizione degli amidi (fonte, conservazione, trattamenti tecnologici) velocità di demolizione degli amidi (fonte, conservazione, trattamenti tecnologici) capacità tampone della dieta capacità tampone della dieta repentini cambi di razione repentini cambi di razione

41 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (fattori predisponenti) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (fattori predisponenti) stress da caldo stress da caldo numero insufficiente di posti in mangiatoia numero insufficiente di posti in mangiatoia insufficiente apporto di sostanza secca insufficiente apporto di sostanza secca errato ordine di somministrazione degli alimenti errato ordine di somministrazione degli alimenti miscelata dell’unifeed non omogenea miscelata dell’unifeed non omogenea patologie podali patologie podali aree di riposo inadeguate aree di riposo inadeguate chetosi chetosi “ fattori manageriali che incidono sulla regolare assunzione di alimenti “

42 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE zuccheri solubili (melasso, siero, frutti, glucosio) amido (frumento > orzo > manioca e patata > mais > sorgo ) emicellulose (polpe di bietola, pastazzo di agrumi, buccette di soja, tutoli di mais, crusche) cellulosa (foraggi) lignina (paglia) velocità di degradazione dei carboidrati nel rumine substrato tempo min 1,2 - 5 ore ore giorni non degradata

43 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (patogenesi) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (patogenesi) riduzione della durata della ruminazione riduzione della durata della ruminazione ridotta produzione di saliva ridotta produzione di saliva abbassamento pH ruminale a 5,5 - 5 abbassamento pH ruminale a 5,5 - 5 sviluppo flora microbica saccaro-amilolitica sviluppo flora microbica saccaro-amilolitica a pH 5 parte la microflora lattica a pH 5 parte la microflora lattica NSC NSC alimenti fibrosi strutturati alimenti fibrosi strutturati

44 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (patogenesi) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (patogenesi) pH ruminale 5,5-5 alimenti ricchi di saccarosio (melasso, siero, frutti) alimenti ricchi di saccarosio (melasso, siero, frutti) eccesso di acido butirrico trasformato nella parete ruminale in beta idrossibutirrico l’eccesso é eliminato con le urine chetosi subclinica alimenti ricchi di amido (frumento, orzo, manioca, patata, mais, sorgo) alimenti ricchi di amido (frumento, orzo, manioca, patata, mais, sorgo) eccesso quota propionico energia sotto forma di glucosio aumento dei grassi di deposito sindrome vacca grassa ACIDOSI RUMINALE LATENTE

45 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (patogenesi) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (patogenesi) stimolazione delle papille ruminali stimolazione delle papille ruminali aumento della superficie di riassorbimento aumento della superficie di riassorbimento alterata corneificazione dei villi ruminali alterata corneificazione dei villi ruminali fragilità e rottura dei villi ruminali fragilità e rottura dei villi ruminali insufficiente funzione di riassorbimento insufficiente funzione di riassorbimento e a livello della mucosa ruminale:

46 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Sindromi collegate con l’acidosi latente primaria ruminale Sindromi collegate con l’acidosi latente primaria ruminale sindromi digestive sindromi digestive sindromi mammarie sindromi mammarie sindromi locomotorie sindromi locomotorie sindromi riproduttive sindromi riproduttive sindromi metaboliche sindromi metaboliche

47 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Sindromi digestive Sindromi digestive disoressia / anoressia (blocco dell’assunzione disoressia / anoressia (blocco dell’assunzione velocità di transito (diarrea, feci di odore acido, chiare) velocità di transito (diarrea, feci di odore acido, chiare) dimagramento dimagramento pica / scialorrea / digrignamento dei denti pica / scialorrea / digrignamento dei denti indigestioni con atonia (blocchi ruminali) indigestioni con atonia (blocchi ruminali) dislocazioni abomasali dislocazioni abomasali meteorismo ricorrente meteorismo ricorrente ascessi epatici ascessi epatici

48 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Sindromi mammarie Sindromi mammarie riduzione del grasso del latte (entro certi limiti auspicata) riduzione del grasso del latte (entro certi limiti auspicata) proteine e alterata caseificazione proteine e alterata caseificazione produzione (in occasione dei blocchi ruminali) produzione (in occasione dei blocchi ruminali) mastiti ambientali mastiti ambientali aumento delle cellule somatiche aumento delle cellule somatiche

49 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Sindromi locomotorie Sindromi locomotorie laminiti laminiti malattie linea bianca malattie linea bianca Sindromi riproduttive Sindromi riproduttive Sindromi metaboliche Sindromi metaboliche allungamento intervallo parto - concepimento allungamento intervallo parto - concepimento vacca grassa epatosteatosi chetosi atipica

50 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (profilassi) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (profilassi) controllo dello stato di salute generale degli animali controllo dello stato di salute generale degli animali sufficienti spazi per il movimento e per il riposo sufficienti spazi per il movimento e per il riposo accessibilità agli alimenti ed all’abbeverata accessibilità agli alimenti ed all’abbeverata buoni ricambi d’aria buoni ricambi d’aria corretta scelta degli alimenti, formulazione, tecnica di preparazione corretta scelta degli alimenti, formulazione, tecnica di preparazione benessere animale ! benessere animale ! misure manageriali

51 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi reticolo ruminale cronica latente (profilassi) Acidosi reticolo ruminale cronica latente (profilassi) TECNICHE BIOLOGICHE DI FORAGGIATA TECNICHE BIOLOGICHE DI FORAGGIATA suddivisione della quantità totale di concentrato in 4-6 porzioni giornaliere intervallate dal foraggio grossolano (si evita la forte caduta del pH) per evitare la caduta del pH e relativa variazione nella % degli AGV FIBRA GREZZA % della SS (vacche) % della SS (vacche) % della SS (vitelloni) % della SS (vitelloni) AGGIUNTA DI SOSTANZE TAMPONE 1 % di bicarbonato 1 % di bicarbonato % di bentonite % di bentonite salive artificialisalive artificiali trattamento delle granaglie con soda causticatrattamento delle granaglie con soda caustica SOMMINISTRAZIONE PERIODICA DI ANTIBIOTICI SOMMINISTRAZIONE PERIODICA DI ANTIBIOTICI Solo negli allevamenti da carne per prevenire gli ascessi epatici

52 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi latente ipercloridrica del reticolo/rumine (acidosi secondaria o da reflusso) Stato di iperacidità del contenuto ruminale, nonostante un razionamento ricco di fibra, legato a reflusso di acido cloridrico abomasale e compromissione dell’attività della micropopolazione ruminale

53 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi latente ipercloridrica del reticolo/rumine (acidosi secondaria o da reflusso) - eziopatogenesi - a) ostacolato deflusso abomasale b) sequestro di ioni cloro nello stomaco (e reflusso nei prestomaci) e) prevalenza di ioni bicarbonato nel sangue per mancato scambio con gli ioni cloro d) aumentata escrezione renale di bicarbonato, sodio, potassio e acqua con esito in: stenosi piloriche funzionali stenosi piloriche funzionali abomasiti semplici abomasiti semplici ulcera abomasale ulcera abomasale leucosi abomasale leucosi abomasale geosedimentazione geosedimentazione omentite/peritonite omentite/peritonite stati di ileo (tenue/crasso) stati di ileo (tenue/crasso) alcalosi, ipocloremia, ipokaliemia, uremia prerenale, disidratazione

54 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi latente ipercloridrica del reticolo/rumine (acidosi secondaria o da reflusso) - quadro clinico - prevalentemente determinato dall’affezione primaria ma con alterazioni ematologiche - circolatorie - renali aumento dei liquidi nel rumine (ev. anche gas) aumento dei liquidi nel rumine (ev. anche gas) ridotta emissione di feci ridotta emissione di feci diminuito turgore cutaneo (disidratazione) diminuito turgore cutaneo (disidratazione) tachisfigmia tachisfigmia fetore ammoniacale ex ore fetore ammoniacale ex ore alcalosi ipocloremica ipokaliemica, uremia prerenale alcalosi ipocloremica ipokaliemica, uremia prerenale

55 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE diagnosi differenziale dell’acidosi lattica SUCCO RUMINALE COLOREODOREpH POTERE TAMPONE ACIDITA’ TOTALE BLEU DI METILENE INFUSORIBATTERI lattiginoso grigio acido < 5,5 - 5 (inizialmente) saturato molto amumentata < 5 ‘ con pH fino a 5 > 5 ‘ con pH oltre 5,2 muoiono a pH 5 gram+ > gram - oliva scuro insipido / acido 4,3 - 7 ridotto lievemente aumentata > a 5 minuti molto ridotti gram+ < gram - ACIDOSI LATTICA ACIDOSI CLORIDRICA

56 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Acidosi latente ipercloridrica del reticolo/rumine (acidosi secondaria o da reflusso) - terapia- curare l’affezione primaria (?) curare l’affezione primaria (?) aspirare il contenuto del rumine e sostituirlo aspirare il contenuto del rumine e sostituirlo fleboclisi di soluzione salina fisiologica fleboclisi di soluzione salina fisiologica proseguire la terapia fino al ristabilimento del transito gastrointestinale proseguire la terapia fino al ristabilimento del transito gastrointestinale

57 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Alcalosi del reticolo / rumine alcalinizzazione del contenuto rumino- reticolare dovuta all’aumentata concentrazione di ammoniaca eccesso di proteine nella razione avvelenamento da urea

58 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Alcalosi del reticolo / rumine (quadro clinico) appetito e ruminazione appetito e ruminazione diarrea - meteorismo ruminale diarrea - meteorismo ruminale grasso del latte grasso del latte paraparesi / tremori paraparesi / tremori succo ruminale pH 7 - 8,5 succo ruminale pH 7 - 8,5 odore ammoniacale odore ammoniacale

59 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Alcalosi del reticolo / rumine (terapia) acidificazione del succo: acidificazione del succo: 2 litri di aceto in 10 litri di seme di lino 2 litri di aceto in 10 litri di seme di lino 50 / 70 ml di acido lattico 50 / 70 ml di acido lattico 100 / 200 g di ac. glutammico in litri di acqua terapia sintomatica terapia sintomatica trattamento alimentare trattamento alimentare urea (?), quota proteica urea (?), quota proteica carboidrati digeribili (melasso, bietole, farine, buon fieno)

60 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Putrefazione del contenuto rumino/reticolare Sopraffazione della flora ruminale normale da parte di germi del gruppo Coli - Proteus EZIOPATOGENESI Assunzione di insilati tendenti alla putrefazione Assunzione di insilati tendenti alla putrefazione Erba o bevande inquinate da letame Erba o bevande inquinate da letame Granaglie inquinate batteriologicamente Granaglie inquinate batteriologicamente germi Coli, Proteus + pH alcalino fermentazione putrida prodotti tossici =

61 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Putrefazione del contenuto rumino/reticolare +/- appetito attività dei prestomaci produzione lattea +/- diarrea disturbi metabolici Sintomi (generici) Succo ruminale pH 7,5 - 8,5 colore nero / verdastro acquoso / schiumoso prova bleu metilene > 6’ protozoi

62 INDIGESTIONI RETICOLO/RUMINE Putrefazione del contenuto rumino/reticolare Terapia vedi terapia alcalosi g streptomicina o clorotetraciclina per sonda per giorni ruminotomia con sostituzione del contenuto succo ruminale sano


Scaricare ppt "Fisiopatologia del rumine Centro Studi Centro Studi “Clinica Veterinaria S. Francesco” Dir. Prof. Giovanni Sali Dir. Prof. Giovanni Sali PIACENZA PIACENZA."

Presentazioni simili


Annunci Google