La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA FRANCIA. Il territorio Posizione, confini, estensione (di Lorena)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA FRANCIA. Il territorio Posizione, confini, estensione (di Lorena)"— Transcript della presentazione:

1 LA FRANCIA

2 Il territorio Posizione, confini, estensione (di Lorena)

3 Posizione La Francia si trova:  a nord-ovest dell’Italia  nell’Europa centro- occidentale

4 Confini La Francia confina:  A nord-est con il Belgio, il Lussemburgo e la Germania.  A nord ovest con la Manica.  A est con la Germania, la Svizzera e l’Italia.  A sud-est con la Spagna e il Principato di Monaco.  A sud-ovest con la Spagna e il principato di Andorra.  A ovest con l’Oceano Atlantico.

5 Estensione  La Francia è il territorio più esteso dell’ Unione Europea e ha una superficie di km 2  Ha la forma di un esagono irregolare

6 Il territorio Morfologia (di Maria Vittoria, Francesca C. e Silvia)

7 I RILIEVI  E st: la catena delle Alpi (con la cima più alta d’Europa, il Monte Bianco, di 4807m, in parte francese e in parte italiano) e i Monti del Giura.  Centro: il Massiccio Centrale che trova il suo culmine nel Mont-Doer 1886m.  Sud-ovest: i Pirenei, confine naturale con la Penisola Iberica con rilievi sui 3000m.

8 LE PIANURE Le pianure si trovano soprattutto a nord e a ovest. Nord: il bacino di Parigi, solcato da Loira e Senna la pianura Alsaziana che divide la catena dei Vosgi dalla Selva Nera, lungo il corso del Reno Sud: il bacino d’Aquitania attraversato dalla Garonna la Pianura del Rodano la Valle della Saona

9 I FIUMI  La rete idrica francese è ricca e articolata  E’ originata dai rilievi del Massiccio Centrale, delle Alpi e dei Pirenei e in gran parte defluisce verso l’Oceano Atlantico: tra i fiumi maggiori solo il Rodano sbocca nel Mediterraneo, bagnando il territorio francese per 500 km su una lunghezza di 800 km.  Il fiume più lungo è la Loira (1.020 km) poi seguono la Senna (776 km e sfocia nella Manica), e la Garonna (674 Km e sfocia nell’Atlantico). Nella parte nord- orientale scorre il Reno che segna il confine con la Germania.

10 I LAGHI  La Francia non ha laghi di grande importanza.  L’ unico è il Lago di Ginevra che segna il confine con la Svizzera.

11 LE COSTE  Le coste si sviluppano per oltre 3000 km e sono di varie forme.  Nord: sul Canale della Manica il litorale è basso e sabbioso, mentre a ovest le coste diventano alte e a strapiombo (falesie).  Ovest: la Penisola della Bretagna ha coste rocciose e frastagliate, mentre il versante atlantico è solitamente più uniforme con coste basse e a volte paludose.  Sud: le coste mediterranee sono divise in due parti dal delta del Rodano: quelle orientali (Costa Azzurra) al confine con l’Italia hanno un profilo frastagliato, quelle occidentali sono basse e con lagune.

12 I TERRITORI D’OLTRE MARE  I cosiddetti TERRITORI D’OLTRE MARE sono territori esterni non-europei considerati parte della Francia.  Sono ciò che rimane delle colonie francesi.  Oltre ad avere organi di governo propri sono rappresentati nel Parlamento francese da deputati e senatori.

13 I TERRITORI D’OLTRE MARE Sono :  Sain-Pierre et Miquelon  Guadalupa  Martinica  Guyana Francese  Polinesia Francese  Mayotte  La Reunion  Wallis e Futuna  Nuova Caladonia  Kerguelen

14 CLIMA FLORA E FAUNA di Alessio e Giovanni

15 IL CLIMA La Francia per la sua posizione ha molte diversità climatiche.  Nelle aree settentrionali il clima è atlantico con molte precipitazioni, estati fresche e inverni miti.  All'interno il clima é continentale.  Le regioni meridionali sono carattererizzate da un clima mediterraneo.

16 BOSCHI E PASCOLI  Nelle zone di montagna sono presenti boschi di conifere e pascoli. Boschi di conifere Pascoli

17 VEGETAZIONE MEDITERRANEA  La vegetazione è mediterranea nel sud con prevalenza della macchia. Macchia mediterranea Vegetazione mediterranea

18 LA BRUGHIERA  La brughiera è un terreno argilloso e arido dove crescono solo arbusti che caratterizza la fascia atlantica.

19 FAUNA  La fauna è sempre meno numerosa sui rilievi.

20 STORIA (di Nicolò e Andrea)

21 DAI GALLI ALLA DINASTIA DEI BORBONE  La Francia fu il territorio dei Galli, una popolazione sottomessa dai Romani nel I secolo a.C.  Nel IV secolo d.C. lungo il Reno venne invasa dai Franchi.  La Francia iniziò a esistere come Stato autonomo con la divisione del Sacro Romano impero di Carlo Magno (nel 987 Ugo Capeto, incoronato re, iniziò la dinastia dei Capetingi, seguiti poi dai Valois e dai Borbone) e raggiunse il suo splendore con Luigi XIV, il Re Sole. LUIGI XIV

22 LA RIVOLUZIONE FRANCESE E NAPOLEONE  I Borboni regnarono fino al 1792 quando la Rivoluzione Francese, scoppiata nel 1789, mandò sulla ghigliottina Luigi XVI.  Iniziò poi il periodo napoleonico, portando delle innovazioni fino alla sconfitta di Napoleone.  Nel 1815 tornò la monarchia, abolita poi di nuovo nel 1848  A quel punto prese il potere Napoleone III, ma la sconfitta contro la Prussia nel 1870 segnò la sua fine e quella dell’Impero.

23 LA RIVOLUZIONE FRANCESE  Il 14 luglio 1789 i Parigini assaltarono la Bastiglia e la distrussero: fu l’inizio della Rivoluzione francese che cambiò il destino della Francia.  Il re mantenne la sua carica, ma quando cercò di fuggire fu arrestato e ghigliottinato.  Questo periodo del “ Terrore ” causò molte vittime, ma portò alla Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino.  Ancora oggi sono attuali le parole d’ordine “Libertà, uguaglianza e fraternità”.  La Francia fu la patria delle rivoluzioni nel 1789, nel 1848, nel 1870 e nel maggio 1968 con la contestazione giovanile.

24 L’EPOCA CONTEMPORANEA  La Francia, nel Novecento, partecipò e vinse alla I e II guerra mondiale. Ebbe, però, grandi perdite di vite umane e dovette rinunciare alle sue colonie.  Dal 1958 è diventata una repubblica presidenziale.  Negli ultimi decenni ha svolto un ruolo fondamentale nella nascita dell’Unione Europea  Ora è suddivisa in 22 Regioni e 96 Dipartimenti.

25 LA POPOLAZIONE (di Monica e Elena)

26 DENSITA’  I francesi sono circa 62 milioni  La densità demografica è di circa 144 ab/km²: è un valore molto basso per l’ Europa occidentale è più basso di quello italiano che è di 190 ab/km²

27 DISTRIBUZIONE  Nella Francia la popolazione non è distribuita omogeneamente sul territorio.  Il 77% degli abitanti vivono in città.  Il 22% vivono nella regione intorno a Parigi.

28 IMMIGRAZIONE E SISTEMA SCOLASTICO  La crescita demografica non è elevata, dopo l’ incremento nel XIX secolo dovuto all’immigrazione da altri Paesi europei  La popolazione immigrata supera i 4 milioni con problemi di convivenza  Il sistema scolastico francese è molto efficiente infatti analfabetismo è stato debellato

29 LE CITTA’ (di Martina e Francesca P.)

30 LA CAPITALE: PARIGI  La capitale è Parigi.  È una delle mete turistiche più ricercate.  Unisce un grande passato architettonico a nuove strutture urbanistiche.

31 TORRE EIFFEL IL LOUVRE LA GARE D ’ORSAY NOTRE-DAMEIL BEAUBOURG MONTMARTE E IL SACRÉ-COEUR I MONUMENTI DI PARIGI

32 LA TORRE EIFFEL  È stata terminata nel 1889  È tutta in ferro e alta 304m  È il simbolo più noto della città

33 IL LOUVRE  Era la reggia dei re di Francia  È il più celebre museo del Mondo  Contiene moltissime testimonianze egizie, greche, etrusche e romane

34 IL GARE D’ORSAY  Nata nel XIX come stazione ferroviaria  Oggi è un museo dell’arte francese dell’800

35 NOTRE-DAME  È una maestosa cattedrale gotica  È il più antico nucleo della città

36 IL BEAUTOURG  È stato terminato nel 1977  Ospita il Centro Nazionale d’Arte e Cultura Georges Pompidou

37 MONTMARTE E SACRÉ-COEUR  Montmarte è il quartiere collinare dei artisti  Qui s’erge la basilica del Sacré-Coeur

38 MARSIGLIA  È la seconda città per numero di abitanti ( )  È il capoluogo della Provenza ed è uno dei più grandi porti del Mediterraneo

39 LIONE  È la terza città per numero di abitanti ( )  È il capoluogo della Regione Rodano- Alpi

40 TOLOSA  E’ la quarta città per numero di abitanti ( )  È il capoluogo dei Midi-Pyrènèes.  È ricca di monumenti e belle chiese

41 NIZZA  E’ la quinta città per numero di abitanti  È il capoluogo del dipartimento delle Alpi-Marittime  È appartenuta al regno di Sardegna

42 LA CULTURA di Monica e Elena

43 LA LINGUA  La lingua ufficiale è il francese  Oltre a quella ci sono delle minoranze: il bretone parlato in Bretagna il basco parlato nelle Province Basche il catalano parlato in Catalogna il còrse parlato in Corsica il tedesco parlato sul versante germanico

44 LA RELIGIONE  La religione più diffusa è il cattolicesimo

45 ETNIE  In Francia il 95% degli abitanti sono Francesi  Ci sono delle minoranze come:  Algerini 1%  Portoghesi 1%  Marocchini 1,5%  altri 1%

46 ECONOMIA di Fabio e Lorenzo

47 L’economia dello Stato si basa prevalentemente sul settore terziario.

48 SETTORE PRIMARIO  Nel settore primario è più diffusa e sviluppata l’agricoltura (è la più produttiva dell’Unione Europea) grazie alle vaste aree pianeggianti, al clima e alla meccanizzazione presenti nello Stato. Si coltivano soprattutto:  barbabietole da zucchero  patate  cereali  agrumi (nella zona mediterranea)

49  Molto importante è il settore vinicolo.  La Francia infatti, è il primo produttore mondiale di vino con produzioni abbondanti e di alta qualità.  Anche l’allevamento bovino ha una notevole importanza sia per la produzione di carne che per quella di latticini e formaggi.

50  Nel Mare del Nord e al largo delle coste atlantiche è molto praticata la pesca.  Molto sviluppata inoltre è l’acquacoltura con l’allevamento di ostriche e cozze.  Per quanto riguarda le risorse minerarie, l’unico minerale estratto in gran quantità è la bauxite.  Il fabbisogno energetico è coperto per circa l’80% dal nucleare. Questo tipo di energia è esportata anche a paesi confinanti come Svizzera e Italia.

51 SETTORE SECONDARIO  L’industria è molto sviluppata e dinamica, sia per quanto riguarda quella tradizionale come la siderurgica, la metallurgica, la tessile e l’automobilistica sia per quanto riguarda quella più avanzata, riguardante l’aeronautica, l’elettronica e l’industria chimico-farmaceutica.

52 SETTORE TERZIARIO  E’ il settore più sviluppato della Francia.  Il 76,6% dei lavoratori infatti, trova la sua occupazione nella pubblica amministrazione, nel commercio, nella finanza e nel turismo.  Il turismo è una delle principali risorse della Francia: il Paese infatti registra il maggior numero di turisti al mondo (oltre 81 milioni l’anno) per le sue meraviglie artistiche e bellezze naturali.

53 COMUNICAZIONI Le vie di comunicazione, stradali, ferroviarie e aeree, sono tutte particolarmente efficienti.

54 CURIOSITA’ FINALI (di Daniele e Angelica)

55 CIBI  Un piatto tipico francese è la zuppa di cipolle, una pietanza che viene gratinata. La zuppa di cipolle

56 FLORA e FAUNA  Il parco nazionale della Camargue è uno dei tanti parchi nazionali della Francia. È una delle più importanti zone umide del mondo, ed è luogo di sosta per varie specie di uccelli migratori. Il parco della CamargueUccelli migratori

57 La Camargue Uccelli migratori FLORA e FAUNA

58 LA NORMANDIA  La Normandia é una regione che si trova nella Francia nord occidentale.  Nel giugno del 1944 sulle coste della regione è avvenuto lo sbarco delle truppe alleate che ha portato alla liberazione dal nazismo.  La Normandia è un luogo bellissimo con stupende località balneari come Honfleur, Fecamp e Etretat. Anche l’inverno il paesaggio è molto bello: è pieno di piante, pianure, boschi e frutteti sempre verdi. La Normandia

59 IL CINEMA  Il cinema fu inventato da due fratelli francesi nel seminterrato di un bar (I FRATELLI LUMIERE).  Questa invenzione diventò col tempo anche un modo di “fare geografia” documentando esperienze vissute in parti sperdute del mondo.

60 I PROTAGONISTI DELLA CULTURA FRANCESE Molti sono i protagonisti della cultura francese:  il poeta medievale François Villon  i letterati umanisti Michael de Montaigne e François Rabelais  i drammaturghi e commediografi Moliére, Jean Racine e Pierre de Corneille  gli illuministi Denis Diderot e Voltaire  i narratori come Honorè de Balzac, Gustave Flaubert, Victor Hugo, Alexandre Dumas, Stendhal e Jules Verne  i poeti Charle Baudelaire, Arthur Rimbaud, e Stephane Mallarmè  i pittori Claude Monet, Edouard Manet, Edgard Degas, Paul Cézanne e Paul Gauguin  lo scrittore Marcel Proust  i registi Jean Renoir e François Truffaut


Scaricare ppt "LA FRANCIA. Il territorio Posizione, confini, estensione (di Lorena)"

Presentazioni simili


Annunci Google