La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Noi alunni- lavandaie nella tradizione Questo è il nostro pozzo!Le 4-c 4-d 4-e stanno cantando Astro del ciel! La maestra sta montando.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Noi alunni- lavandaie nella tradizione Questo è il nostro pozzo!Le 4-c 4-d 4-e stanno cantando Astro del ciel! La maestra sta montando."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Noi alunni- lavandaie nella tradizione

4 Questo è il nostro pozzo!Le 4-c 4-d 4-e stanno cantando Astro del ciel! La maestra sta montando

5 Preparativi e visita!

6 gli scout stanno montando eccoli tutti e 5 !

7

8 LA COLLABORAZIONE,AMICIZIA DURANTE LE PROVE!

9 ecco il presepe! ! ! ! ! !

10 Q uella delle lavandaie è una figura sempre presente nei presepi. La lavandaia, con i suoi panni stesi, ricorda il candore della Madonna che, secondo la tradizione, per prima venne visitata proprio da un gruppo di lavandaie attirate dall'evento. V i è una leggenda che narra di S tefania, una giovane che accompagnata da altre donne, si incamminò verso la "grotta" quando G esù nacque.  S tefania, quando fu nei pressi della grotta, fu fermata dagli A ngeli che le dissero che le era fatto divieto vedere M aria che da poco aveva partorito, dato che non era sposata. A llora S tefania ricorse ad un trucco: avvolse in fasce una grossa pietra e si finse mamma. I ngannò gli A ngeli e riuscì ad entrare nella grotta il giorno successivo, ma quando fu al cospetto di M aria e di G esù la pietra si trasformò in un bambino " S tefano" i cui natali si festeggiano appunto il 26 D icembre.

11  «Quando ero bambina per fare il bucato si usava la cenere della legna che era bruciata nel caminetto. I panni venivano messi dentro a un grande tino e coperti da un telo sul quale si versava la cenere setacciata. Poi si aggiungeva acqua bollente e si lasciava raffreddare durante tutta la notte. Il mattino dopo si toglieva il telo e il bucato veniva portato dalle donne di casa ai lavatoi che si trovavano in ogni paese e in ogni quartiere per essere risciacquato. In campagna i panni venivano addirittura stesi ad asciugare sugli alberi o sui rovi. Ricordo ancora il profumo del bucato appena fatto, era buonissimo».

12 CENERE per sbiancare il bucato FERRO DA STIRO: per renderlo caldo si inserivano carboni ardenti SCALDINO: serviva per riscaldare il letto e la cuffietta da notte Oggetti Antichi per il bucato

13 Quest’ anno il Natale è davvero speciale: conosco i pastori, tutte le pecore e lo zampognaro e persino Giuseppe è un amico mio caro ! Son miei amici gli angeli, i Magi, il cammello, il bue e l’ asinello e l’ angelo nella grotta indovina chi è ? Una che viene a scuola con me! Sapete, anche Maria, frequenta la classe di fronte la mia e i più grandi che rappresentano i mestieri so che lo fanno volentieri. Ma questo presepe vivente che ha portato a scuola tanta gente vuol mandare un messaggio preciso: pace e fratellanza possano rendere l’ umanità migliore e donare allegria ad ogni cuore.

14 Viva il PRESEPE VIVENTE!!!

15 Questa è stata l’ esperienza più bella, speriamo che si ripeta l’ anno prossimo. Se vi è piaciuto, ci vediamo l’ anno prossimo! Chiara e Lucia


Scaricare ppt "Noi alunni- lavandaie nella tradizione Questo è il nostro pozzo!Le 4-c 4-d 4-e stanno cantando Astro del ciel! La maestra sta montando."

Presentazioni simili


Annunci Google