La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

3 maggio 2010 1 GRIGLIA E ANALISI DEI DATI 2010 Progetto EM.MA Emilia Romagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "3 maggio 2010 1 GRIGLIA E ANALISI DEI DATI 2010 Progetto EM.MA Emilia Romagna."— Transcript della presentazione:

1 3 maggio GRIGLIA E ANALISI DEI DATI 2010 Progetto EM.MA Emilia Romagna

2 La rilevazione maggio II e V primaria (prova di matematica) 13 maggio I secondaria di I grado 17 giugno Prova Nazionale di matematica al termine del primo ciclo d’istruzione.

3 20/11/20143 STRUMENTI 1. IL GIORNO DELLA PROVA, L’INVALSI METTERA’ IN RETE LA GRIGLIA DI CORREZIONE, COSI’ STRUTTURATA CLASSE N. QUESITORisposta corretta AmbitoProcesso Oggetto valutazione Compito

4 20/11/ ENTRO LA SETTIMANA SUCCESSIVA ALLA PROVA, L’INVALSI METTERA’ IN RETE UNA ANALISI DIDATTICA DEI QUESITI SIMILE A QUELLA SOTTO RIPORTATA Il quesito chiede di individuare un numero all’interno di un’uguaglianza. La risposta corretta è B. L’opzione D Individua un ostacolo noto nella ricerca riguardo al significato di “=”. In questo caso si tratta dell’uguale relazionale (separa due quantità uguali), mentre chi risponde D fa riferimento all’uguale procedurale, (uguale significa “fa”). Le risposte a questo quesito segnalano ai docenti un punto di attenzione su cui riflettere.

5 5 GGli insegnanti il giorno della prova compilano le schede risposta, quindi correggono e codificano le risposte aperte; alla scuola restano i fascicoli e si possono fotocopiare le schede risposta prima di spedirle; iIn autunno sarà pubblicato il rapporto e le scuole potranno scaricare i risultati. La rilevazione 2010

6 6 Quindi da quest’anno nelle scuole si potranno fare: analisi didattica delle “opzioni” nelle domande a risposta chiusa (schede risposta) analisi didattica delle modalità di risposta e dei processi nelle domande a risposta aperta (fascicoli) analisi e confronti con i dati generali (rapporto Invalsi 2010) La rilevazione 2010

7 20/11/20147 GRIGLIA DI ANALISI PER I DOCENTI EMMA CLASSE Competenza in esame: (fare riferimento a una delle tre competenze sopra riportate1-2-3) QUESITORISULTATIERRORIDIDATTICA OSSERVAZIONI

8 8 Sono disponibili a tutti in forma aggregata a livello nazionale, per macroaree e regionale: rrapporto Nazionale SNV Rrapporto sulla prova nazionale al termine del primo ciclo SOLO le scuole hanno accesso ai dati disaggregati I dati delle rilevazioni precedenti

9 9 Qualche suggerimento per l’utilizzo dei dati 2010

10 10 Confronto con standard esterni: un esempio Percentuale media risposte corrette in II Primaria ITALIANOMATEMATICA Lim. Inf.MediaLim. Sup.Lim. InfMediaLim. Sup Scuola “X”72,076,080,064,068,072,0 Emilia-R.64,866,668,353,755,256,7 Nord66,767,368,054,655,255,8 Italia64,565,065,554,354,955,4 La scuola “X” ha un punteggio medio significativamente più alto sia in Italiano che in Matematica rispetto alla media regionale, dell’area geografica di appartenenza e nazionale. Infatti, anche nell’ipotesi che il punteggio scenda fino al limite inferiore dell’intervallo di fiducia (72 per Italiano e 64 per Matematica), il relativo valore rimane più elevato di quello corrispondente al limite superiore dell’intervallo di fiducia delle tre medie.

11 11 Confronto con standard esterni: un esempio Punteggi in Italiano e in Matematica in III Media ITALIANOMATEMATICA Lim. Inf.MediaLim. Sup.Lim. InfMediaLim. Sup Scuola “X” - 29, ,8 - Emilia-R. 26,7 27,5 28,317,7 18,1 18,4 Nord 29,2 29,4 29,718,2 18,5 18,7 Italia 26,5 26,8 27,016,9 17,2 17,5 Nel caso della prova nazionale, il punteggio medio di scuola – diversamente dai punteggi medi regionale, di area geografica e nazionale - non è una stima, in quanto è calcolato sull’intera popolazione (perciò non vi è intervallo di fiducia). La scuola “X” ha, in Italiano, un punteggio significativamente più alto rispetto alla media regionale e nazionale ma più basso rispetto alla media del Nord. In Matematica, il punteggio della scuola non si discosta significativamente dalla media regionale, mentre è più basso rispetto alla media del Nord e più alto rispetto alla media nazionale.

12 12 Confronto con standard esterni ► cconfrontare il risultato medio della propria scuola con le medie nazionale e locale (regione, macro-area) ► ccollocare la propria scuola rispetto a scuole simili sotto il profilo della composizione della popolazione scolastica ► ddeterminare la distribuzione degli alunni della propria scuola nei livelli di prestazione per valutarne la corrispondenza o meno con quella registrata a livello nazionale ► eevidenziare le differenze significative, in termini statistici e di entità della differenza, eventualmente riscontrate ► iindividuare le possibili cause delle differenze riscontrate ► interrogarsi sulla possibilità di formulare un’ipotesi sulle cause e sulla necessità di raccogliere ulteriori informazioni

13 13 Il punto di vista dei docenti di Matematica ► individuare gli ambito tematici (nuclei) in cui gli studenti hanno conseguito i risultati migliori ► individuare gli ambito tematici (nuclei) in cui si rileva il numero più elevato di risposte errate e/o omesse: riflessioni sugli errori e le omissioni ► formulare ipotesi sulle possibili cause ► leggere quesiti e risultati di uno stesso ambito in verticale ( II e V primaria, I e III secondaria di primo grado) ► …

14 calendario I incontro a scuola a fine giugno o inizio settembre: compilazione griglie di analisi ed esame dei rapporti Invalsi 2009; Entro la prima metà di settembre: invio delle griglie ai tutor senior Entro la fine di ottobre: seminario provinciale per la restituzione alle scuole e individuazione delle piste di lavoro II incontro a scuola : approfondimento sulle piste di lavoro e confronto dei dati medi della propria scuola con quelli nazionali e locali; Entro la fine del I quadrimestre: invio ai tutor senior relazione finale; Aprile 2011: seminario regionale di chiusura.

15


Scaricare ppt "3 maggio 2010 1 GRIGLIA E ANALISI DEI DATI 2010 Progetto EM.MA Emilia Romagna."

Presentazioni simili


Annunci Google