La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Associazione Laici Bonilliani A.L.Bo. Come a Nazareth la famiglia che ama contribuisce al bene comune Piano del Triennio 2010 - 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Associazione Laici Bonilliani A.L.Bo. Come a Nazareth la famiglia che ama contribuisce al bene comune Piano del Triennio 2010 - 2013."— Transcript della presentazione:

1 Associazione Laici Bonilliani A.L.Bo. Come a Nazareth la famiglia che ama contribuisce al bene comune Piano del Triennio

2 OBIETTIVI DEL TRIENNIO Fare della Famiglia Bonilliana la casa e la scuola della comunione ed aiutarla ad assumersi la responsa- bilità di una efficace missione edu- cativa all’interno della famiglia della Chiesa e della società. Obiettivo Generale

3 Obiettivi specifici Approfondire sempre più la conoscenza della Parola di Dio e fare del Vangelo una ragione di vita. Essere testimoni credibili, per educare attraverso l’esempio concreto. Offrire orizzonti su come le famiglie pos- sano educare i figli alla solidarietà e all’impegno sociale. Approfondire sempre più la conoscenza della Parola di Dio e fare del Vangelo una ragione di vita. Essere testimoni credibili, per educare attraverso l’esempio concreto. Offrire orizzonti su come le famiglie pos- sano educare i figli alla solidarietà e all’impegno sociale.

4 Obiettivi specifici Stimolare i giovani associati a sperimentare la bellezza di una vita secondo lo spirito Nazzareno-Bonilliano, fatta di autentica con- divisione e di testimonianza contagiosa; avvicinare altri giovani per conoscere insie- me la bellezza del linguaggio dell’Amore. Ampliare e approfondire la conoscenza del Beato Pietro Bonilli e dei luoghi bonilliani. Stimolare i giovani associati a sperimentare la bellezza di una vita secondo lo spirito Nazzareno-Bonilliano, fatta di autentica con- divisione e di testimonianza contagiosa; avvicinare altri giovani per conoscere insie- me la bellezza del linguaggio dell’Amore. Ampliare e approfondire la conoscenza del Beato Pietro Bonilli e dei luoghi bonilliani.

5 Sussidi per la formazione Spiegazione dell’icona Il tema centrale è richiamato dal drappo rosso che campeg- gia al centro dell'icona e con- giunge i coniugi con Paolo: se- gno dell'unico Amore che è alla radice della vocazione al matrimonio, come della voca- zione al sacerdozio ministe- riale. Spiegazione dell’icona Il tema centrale è richiamato dal drappo rosso che campeg- gia al centro dell'icona e con- giunge i coniugi con Paolo: se- gno dell'unico Amore che è alla radice della vocazione al matrimonio, come della voca- zione al sacerdozio ministe- riale. Stile di vita della Famiglia cristiana

6 La famiglia di Aquila e Priscilla è una famiglia: accogliente (la porta della casa è aperta); feconda (la presenza del figlio); e operosa (il telaio di lavo- ro). Aquila ha una mano sulla spalla della moglie e un'altra al telaio, per indicare i due aspetti fondamentali di un uomo maturo: la capacità di amare e di lavorare. La famiglia di Aquila e Priscilla è una famiglia: accogliente (la porta della casa è aperta); feconda (la presenza del figlio); e operosa (il telaio di lavo- ro). Aquila ha una mano sulla spalla della moglie e un'altra al telaio, per indicare i due aspetti fondamentali di un uomo maturo: la capacità di amare e di lavorare.

7 La mano sulla spalla della moglie ricorda che gli sposi devono rendere sempre nuovo e fresco il loro rappor- to, perché il ruolo di genitori non deve far dimenticare la relazione sponsale. La presenza dello sposo dietro la sua sposa porta equilibrio anche nel rapporto tra la madre e il figlio. La mano sulla spalla della moglie ricorda che gli sposi devono rendere sempre nuovo e fresco il loro rappor- to, perché il ruolo di genitori non deve far dimenticare la relazione sponsale. La presenza dello sposo dietro la sua sposa porta equilibrio anche nel rapporto tra la madre e il figlio.

8 San Paolo, in piedi, sta lavo- rando e meditando nello stesso tempo: azione e contemplazione di Dio sono fondamentali nell‘ apo- stolato. La casa sullo sfondo è bella e preziosa: è il luogo dove si vivono le relazioni più signifi- cative e dove si costruisce la santità nella vita quotidiana. San Paolo, in piedi, sta lavo- rando e meditando nello stesso tempo: azione e contemplazione di Dio sono fondamentali nell‘ apo- stolato. La casa sullo sfondo è bella e preziosa: è il luogo dove si vivono le relazioni più signifi- cative e dove si costruisce la santità nella vita quotidiana.

9 Sussidio per la formazione di S ingles e V edove Sussidio per la formazione di S ingles e V edove

10 Sussidio per la formazione dei G iovani Sussidio per la formazione dei G iovani

11 Il sussidio comprende 9 schede relative ai seguenti temi: La famiglia e lo stile delle relazioni nella vita quotidiana La famiglia in ascolto della Parola di Dio e in dialogo con Dio La famiglia tra bisogni e consumismo Una famiglia che educa alla pace e al rispetto del creato La famiglia e lo stile delle relazioni nella vita quotidiana La famiglia in ascolto della Parola di Dio e in dialogo con Dio La famiglia tra bisogni e consumismo Una famiglia che educa alla pace e al rispetto del creato

12 La famiglia e la responsabilità educativa La famiglia nella fragilità e nella sofferenza Una casa per comunicare ed accogliere La famiglia che vive la città La famiglia nella comunità cristiana per uno stile eucaristico La famiglia e la responsabilità educativa La famiglia nella fragilità e nella sofferenza Una casa per comunicare ed accogliere La famiglia che vive la città La famiglia nella comunità cristiana per uno stile eucaristico

13  I giovani e i mass-media  Amore, affettività, sessualità e fedeltà: sono ancora dei valori  I giovani e i mass-media  Amore, affettività, sessualità e fedeltà: sono ancora dei valori

14 Sussidio per la formazione dei R agazzi Tra i 9 ai 16 anni Sussidio per la formazione dei R agazzi Tra i 9 ai 16 anni

15 Il cammino si divide in sei momenti collegati ai tempi liturgici: Inizio Avvento/Natale Tempo bonilliano Quaresima Pasqua Estate Inizio Avvento/Natale Tempo bonilliano Quaresima Pasqua Estate

16 Ogni tempo occuperà dai 4 ai 16 incontri con cadenza settimanale. Inoltre, curerà vari aspetti come quello catechistico, liturgico - sacramentale, di preghiera, ecclesiale e etico - culturale Ogni tempo occuperà dai 4 ai 16 incontri con cadenza settimanale. Inoltre, curerà vari aspetti come quello catechistico, liturgico - sacramentale, di preghiera, ecclesiale e etico - culturale

17 Lectio bibliche sul vangelo di Matteo Cosa Succede quando il vangelo viene portato tra le pareti di casa? Che ac- cade quando la trama quotidiana di una coppia si lascia interpellare dalla parola stessa di Dio? Ecco la sfida accattivante e coinvolgente che ha guidato questa proposta: il desiderio di accompagnare gli sposi a leggere il vangelo come coppia, fino a scoprire come la Parola possa aiutare a comprendere e a vivere le dinamiche della vita coniugale e familiare, perché in grado di dare luce alla ricchezza di umanità custodita nella vocazione sponsale.

18 Le schede Il sussidio comprende 8 schede relative a testi del Vangelo di Matteo, propri della liturgia dell’anno A. Si tratta di una vera “lectio biblica familiare”. Le schede si propongono come uno strumento per aiutare ciascuno nell’ascolto della parola di Dio. Non hanno una pretesa esegetica, ma intendono essere un aiuto concreto per «osare» mettersi in ascolto di Dio a livello personale, di coppia e di comunità. Il sussidio comprende 8 schede relative a testi del Vangelo di Matteo, propri della liturgia dell’anno A. Si tratta di una vera “lectio biblica familiare”. Le schede si propongono come uno strumento per aiutare ciascuno nell’ascolto della parola di Dio. Non hanno una pretesa esegetica, ma intendono essere un aiuto concreto per «osare» mettersi in ascolto di Dio a livello personale, di coppia e di comunità.

19 Preparazione a casa L’incontro in realtà comincia prima del momento in cui ci si riunisce in gruppo: è necessario che ognuno si prepari singo- larmente a casa propria. Il momento del gruppo risulterà tanto più fruttuoso quanto più è stato adegua- tamente preparato nel periodo precedente attraverso l’ascolto di ciò che la Parola dice a ciascuno personalmente. L’incontro in realtà comincia prima del momento in cui ci si riunisce in gruppo: è necessario che ognuno si prepari singo- larmente a casa propria. Il momento del gruppo risulterà tanto più fruttuoso quanto più è stato adegua- tamente preparato nel periodo precedente attraverso l’ascolto di ciò che la Parola dice a ciascuno personalmente.


Scaricare ppt "Associazione Laici Bonilliani A.L.Bo. Come a Nazareth la famiglia che ama contribuisce al bene comune Piano del Triennio 2010 - 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google