La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Med&Food Progetto Rete Med&Food Prof.Gaetano Vitale Celano Presidente C.d.A. Med & Food C.Q.S. srl.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Med&Food Progetto Rete Med&Food Prof.Gaetano Vitale Celano Presidente C.d.A. Med & Food C.Q.S. srl."— Transcript della presentazione:

1 Med&Food Progetto Rete Med&Food Prof.Gaetano Vitale Celano Presidente C.d.A. Med & Food C.Q.S. srl

2 „ CRISI settore agroalimentare In un contesto produttivo globalizzato e standardizzato, le produzioni alimentari delle PMI del Mediterraneo ottenute dalla trasformazione/elaborazione di produzioni primarie del territorio, legate alle tradizioni ed alle diverse culture in un MERCATO LIBERO non sempre sono identificabili e differenziabili da altre produzioni.

3 „ CRITICITA’settore agroalimentare. Sistemi produttivi (PMI) Abitudini alimentari e stili di vita Frodi e Controlli ufficiali Educazione alimentare Ricerca scientifica applicata Punti fondamentali per consolidare, sviluppare e valorizzare il sistema agroalimentare Mediterraneo.

4 L'alimentazione è un punto cardine nella cultura Mediterranea. Nel bacino del Mediterraneo, storicamente crocevia di importanti flussi commerciali e migratori, gli alimenti sono legati e interconnessi alla tradizione e alla cultura del territorio. Infatti i loro requisiti nutrizionali ed igienico-sanitari hanno una potenziale valenza salutistica che li contraddistingue da altri prodotti alimentari, tanto da essere stati riconosciuti dall'UNESCO come patrimonio immateriale nella "Dieta Mediterranea". La consapevolezza di ciò deve rappresentare il faro di riferimento per una politica di miglioramento, sviluppo e incentivazione e valorizzazione delle attività di un sistema produttivo agroalimentare del Mediterraneo. DIETA MEDITERRANEA

5 AGGREGARSI per COMPETERE La crisi economica e finanziaria ha messo in evidenza: 1.la debolezza e l’inadeguatezza di tante imprese italiane nell’affrontare i mercati nazionali ed internazionali; 2.la piccola dimensione delle imprese italiane, come fattore critico nella competizione con imprese estere più strutturate. Il Contratto di Rete rappresenta una forma aggregativa “ibrida” e aggiuntiva che permette il mantenimento dell’indipendenza e dell’identità delle singole imprese e l’avvicinarsi ad una dimensione adeguata per competere sui mercati globali. Reti “del SAPERE ” Reti “del SAPERE ” Reti “del FARE ” Reti “del FARE ” Reti “del Fare INSIEME ” Reti “del Fare INSIEME ” Scambio di informazioni e di know-how Scambio di prestazioni Traguardo di obiettivi strategici comuni

6 Rete d’Imprese Il CONTRATTO di RETE Forma di collaborazione tra imprese caratterizzata da: Indipendenza delle imprese (a differenza dei gruppi dove il controllo produce direzione e coordinamento) Interesse comune, legato ad un progetto imprenditoriale più o meno stabile ma generalmente strategico Interdipendenza delle imprese di livello più o meno accentuato Permanenza dell’interesse singolo delle imprese che continuano a svolgere la propria attività parallelamente a quelle della rete.

7 A. PLURALITA’ di IMPRENDITORI: di tutti i possibili tipi: spa, srl, società consortili, società di persone, ditte individuali, imprese no profit (iscritte al Registro delle Imprese) B. PROGRAMMA COMUNE: In base al quale gli imprenditori si obbligano a: In base al quale gli imprenditori si obbligano a:  collaborare in ambiti predeterminati attinenti all’esercizio delle proprie imprese  e/o a scambiarsi informazioni  e/o a scambiarsi prestazioni di natura industriale, commerciale, tecnica o tecnologica commerciale, tecnica o tecnologica  e/o esercitare in comune una o più attività rientranti nell’oggetto della propria impresa C. SCOPO: Accrescere individualmente e/o collettivamente Accrescere individualmente e/o collettivamente la propria capacità innovativa e la propria la propria capacità innovativa e la propria competitività competitività Il CONTRATTO di RETE presuppone:

8 Nuova forma di aggregazione per ottimizzare le risorse e strumento per la realizzazione di OBIETTIVI STRATEGICI FORTE FLESSIBILITA’ RIDOTTA ONEROSITA’ RISPETTO DELLE SINGOLE AUTONOMIE IMPRENDITORIALI FORTE AUTONOMIA NEGOZIALE DELLE PARTI CONTRATTO di RETE

9 VANTAGGI DELLA RETE VANTAGGI DELLA RETE

10 Il PROGETTO Med&Food I soggetti promotori Il progetto Med&Food (Qualità Alimentare Mediterranea) – Reti d’imprese nasce con l’intento di accrescere, individualmente e collettivamente, la capacità innovativa e la competitività delle imprese del settore agroalimentare in una visione unitaria per creare un protagonismo delle Mezzogiorno (Mediterraneo) attraverso le Aziende e i loro Prodotti Soggetto esecutore della Rete Promotori istituzionali (Comuni, GAL, Enti ecc.) Aziende Settore Agroalimentare del Mediterraneo

11 PROGRAMMI ed OBIETTIVI  Valorizzazione di una scelta consapevole e sostenibile di prodotti alimentari del Mediterraneo a tracciabilità garantita ed a ridotto impatto ambientale a tutela del consumatore e dei produttori eticamente corretti;  Creazione e gestione di un brand di qualificazione del processo produttivo aziendale : Med&Food- Universita’ degli Studi di Bari;  Innovazione, ricerca applicata, sviluppo e trasferimento tecnologico per nuovi prodotti/processi;  Iniziative congiunte per l’ingresso o la gestione di uno o più mercati (nazionali ed esteri);

12  Iniziative di commercializzazione o di marketing comuni anche attraverso eventi locali e territoriali di rilevanza nazionale e/o internazionale;  Partecipazione a bandi nazionali ed internazionali (EXPO 2015, Horizon 2020 etc);  Creazione di un portafoglio comune di fornitori, con eventuale attivazione di una centrale acquisti dei fattori della produzione, e/o di servizi;  Eventuale attivazione di una centrale vendite;  Gestione dei rapporti con Istituzioni pubbliche e private (Comunità Europea, Stato, Region ed altri Enti).

13 CONTRATTO di RETE La “Rete soggetto” La c.d. rete-soggetto è caratterizzata dalla necessaria costituzione del fondo patrimoniale comune e dell’organo comune La rete-soggetto diviene un autonomo centro di imputazione giuridica ed è quindi titolare di diritti e doveri Una volta acquisita la soggettività giuridica ha anche soggettività tributaria (attiva e passiva) Vi è l’obbligo di redigere una situazione patrimoniale entro due mesi dalla chiusura dell’esercizio annuale

14 PROGETTO “Rete Med & Food” Tutte le imprese della Rete, grazie al qualificato ed esclusivo supporto multidisciplinare della MED&FOOD C.Q.S srl- Spin off dell’Università degli Studi di Bari, avranno modo di sperimentare, perfezionare e validare un modello organizzativo di qualificazione aziendale, orientato alla costituzione di un forte sinergismo tra Imprese, Territorio ed Istituzioni.

15 APPROCCIO METODOLOGICO  Elaborazione ed implementazione di un modello innovativo e premiante di qualificazione aziendale basato sulla concessione ed utilizzo di uno strumento distintivo, ovvero di un brand : Med&Food – Univerisità degli Studi di Bari  Individuazione e selezione delle aziende target  Valutazione dei relativi requisiti e criticità

16 REQUISITI NECESSARI I processi produttivi devono prevedere l’impiego di materie prime di provenienza tracciabile e provenienti per almeno i 2/3 da regioni Mediterranee o devono subire una sostanziale trasformazione nel territorio di produzione dell'alimento finale, nel rispetto di tecniche e processi tradizionali e/o del territorio

17 I dati tecnici produttivi (etichettatura) devono essere supportati da dati analitici aggiornati ovvero determinati con periodicità in funzione della tipologia di processo produttivo e/o alimento

18 L‘Azienda deve essere impegnata nella adozione di sistemi di contenimento dei consumi energetici e/o di fonti energetiche alternative adottando inoltre politiche di corretta gestione e valorizzazione dei sottoprodotti e/o rifiuti e quindi la sostenibilità dei processi/prodotti

19 L‘Azienda con periodicità dovrà presentare, sviluppare, collaborare a programmi di Ricerca Scientifica applicata con qualificati Enti di ricerca territoriali L‘Azienda deve essere impegnata nella adozione di sistemi di produzione applicando ricerche e tecniche innovative a ridotto impatto ambientale attraverso “Buone Pratiche Produttive”

20 L’Azienda dovrà impegnarsi a garantire un sistema produttivo nel rispetto dei principi etici di tutela del lavoro L’Azienda dovrà impegnarsi a sviluppare un modello produttivo nel rispetto della cultura del territorio e attraverso la riscoperta, valorizzazione e sostenibilità della biodiversità possibile

21 Fasi del Progetto “Rete Med & Food” Fasi e Attività FASE 1 Presentazione dell'idea CONVEGNO Produzioni Alimentari del Mediterraneo: sistemi di qualificazione controllo e valorizzazione Organizzazione eventi informativi Workshop presso le sedi dei comuni promotori e coinvolgimento altre istituzioni (Regione, GAL, ecc…) Ricerca e selezione imprese Selezione imprese settore agroalimentare e dell'indotto dei comuni promotori ed altri territori FASE 2 Contratto di reteStipula Contratto di rete Promozione della Rete ed altre adesioni Promozione della Rete (realizzazione sito internet, coinvolgimento associazioni di categoria, ecc…) FASE 3 Operatività della Rete Valorizzazione dei prodotti e servizi offerti dalla rete (certificazione prodotti, creazione marchio comune, penetrazione nuovi mercati, ecc…) EXPO 2015Partecipazione della Rete ad EXPO 2015

22 Cronoprogramma Anno 2014Anno 2015 Fasi e Attivitàmaraprmaggiulugagosetottnovdicgenfebmaraprmaggiulugagosetottnovdic FASE 1 Presentazione dell'idea Organizzazione eventi informativi Ricerca e selezione imprese FASE 2 Contratto di rete Promozione della Rete ed altre adesioni FASE 3 Operatività della Rete EXPO 2015

23 NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA Alimentazione, sostenibilità, ricerca e sviluppo sono i focus su cui si concentra l'Evento per trovare il modo di garantire cibo e acqua a tutta la popolazione mondiale. Ad Expo Milano 2015 i Paesi partecipanti portano le loro competenze nei settori dell'agricoltura, della produzione industriale, del commercio dei prodotti e della ricerca scientifica. Prendendo spunto da queste expertise, lo scopo è quello di trovare dei modelli di sviluppo per assicurare a tutta l'umanità un'alimentazione buona, sana e sostenibile capace di tutelare la biodiversità indispensabile per la salute del Pianeta. Expo Milano 2015 non si conclude il 31 Ottobre Il risultato del semestre di lavori, incontri, seminari lasceranno come legacy il know-how in grado di ottimizzare la catena alimentare proponendo nuove prospettive, riducendo gli sprechi, aumentando la sicurezza alimentare e recuperando il valore nutrizionale del cibo. OPPORTUNITÀ UNICA per le AZIENDE

24 In attesa di ……… RIMBOCCHIAMOCI LE MANICHE !


Scaricare ppt "Med&Food Progetto Rete Med&Food Prof.Gaetano Vitale Celano Presidente C.d.A. Med & Food C.Q.S. srl."

Presentazioni simili


Annunci Google