La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“Strategie per implementare l’apprendimento clinico degli studenti del corso di laurea di fisioterapia: opinioni a confronto” Relatore Dott.ssa Costi Stefania.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“Strategie per implementare l’apprendimento clinico degli studenti del corso di laurea di fisioterapia: opinioni a confronto” Relatore Dott.ssa Costi Stefania."— Transcript della presentazione:

1 “Strategie per implementare l’apprendimento clinico degli studenti del corso di laurea di fisioterapia: opinioni a confronto” Relatore Dott.ssa Costi Stefania

2 B. COLE, J. WESSEL How Clinical Instructors Can Enhance the Learning Experience of Physical Therapy Students in an Introductory Clinical Placement Advances in Health Sciences Education (2008) 13:163–179. Obiettivo primarioObiettivo secondario Strategie più efficaci per facilitare l’apprendimento Evidenziare e confrontare il punto di vista di studenti e tutor analizzò le opinioni degli studenti alle prime esperienze di apprendimento Studi precedentiSituazioni facilitanti l’apprendimento Il nostro studio Opinioni dei tutor e degli studenti Diversità di aree cliniche Situazioni facilitanti ed ostacolanti

3 Criteri di inclusione per gli studenti - frequenza nell’a.a. 2009/10 di uno dei tirocini oggetto di indagine per la prima volta (lo studente non doveva avere riportato votazioni negative che lo obbligassero a ripetere lo stesso tirocinio) - sono stati esclusi dall’indagine gli studenti fuori corso e gli studenti ripetenti. Criteri di inclusione per i tutor clinici - esperienza precedente in qualità di tutor clinico pari ad almeno 1 anno Lo studio è stato presentato tramite una lettera, accompagnata da un diario di cui si chiedeva la compilazione in forma anonima durante il periodo di tirocinio clinico Studio multicentrico Compilazione di diari a cura di studenti e tutor durante un tirocinio: - contenuto caratterizzante la professione - attivazione presso tutte le sedi coinvolte nello studio - durata minima: 2 settimane - rapporto studente/tutor clinico: 1 o 2 studenti / 1 tutor clinico

4 Diario StudentiDiario tutor Prima e ultima giornata di tirocinio Descrivi il momento di maggior coinvolgimento Descrivi il momento di maggior distacco/isolamento Descrivi l’azione o la frase che ha arricchito il tuo agire o il tuo sapere professionale Descrivi l’azione o la frase che ha inibito il tuo agire o il tuo sapere professionale provocando confusione e sconcerto Descrivi l’azione o la frase che ha aiutato lo studente in difficoltà o è stata un rinforzo positivo all’agire corretto Descrivi la situazione di maggior difficoltà Giornata di tirocinio efficace Cosa hai appreso? Puoi descrivere la situazione? Perché hai appreso? Cosa ha appreso? Puoi descrivere la situazione? Perché ha appreso? Giornata di tirocinio inefficace Perché è stata inefficace?

5 SediRoveretoCesenaReggio Emilia-Modena AreaORTOPEDICA NEUROLOGICA ADULTO INFANTILE N° diari distribuiti T 19T 14T 10 S 20S 14S 12 N° diari raccolti T 18T 14T 8 S 20S 14S 12 N° diari esclusi T 1 -- S 2 -- N° diari analizzati T 17T 14T 8 S 18S 14S 12 Legenda: N°: Numero T: Tutor S: Studente Tabella 1: Diari e relative sedi

6 Risultati

7 Sfera cognitiva Sfera tecnico- gestuale Abilità di gestione Giornata efficace: Quali abilità ha appreso Sfera relazionale Abilità di diagnosi funzionale e ragionamento clinico (T/S) Visione olistica (T) Razionale alla base delle scelte terapeutiche (T/S) Ergonomia (T) Apprendimento di nozioni teoriche (T/S) Percezione di una manovra sulla propria pelle (S) Preparazione del setting (T) Gestione del paziente in autonomia (T/S) Interazione multidisciplinare (T/S) Gestione dei tempi (T/S) Abilità di: osservazione, valutazione, esecuzione di tecniche sul paziente (T/S) Instaurare una relazione di aiuto con il paziente/caregiver (T/S) Relazionarsi in equipe (T/S) Abilità di ascolto (NPI), linguaggio verbale e non verbale (T/S); rispettare i tempi di attenzione e relazione (T/S) Controllo della propria emotività (S) abilità di empatia (S) Essere versatili, capaci di modellarsi e adattarsi al paziente (S) Essere propositivi (T) Riconoscere le proprie carenze formative e applicarsi per colmarle (S/T)

8 Sfera cognitiva Sfera tecnico- gestuale Giornata efficace: Quali abilità ha appreso Sfera relazionale Abilità di diagnosi funzionale e ragionamento clinico (T/S) Visione olistica (T) Razionale alla base delle scelte terapeutiche (T/S) Ergonomia (T) Preparazione del setting (T) Abilità di gestione Gestione del paziente in autonomia (T/S) Interazione multidisciplinare (T/S) Gestione dei tempi (T/S) Abilità di: osservazione, valutazione, esecuzione di tecniche sul paziente (T/S) Instaurare una relazione di aiuto con il paziente/caregiver (T/S) Abilità di ascolto (NPI), linguaggio verbale e non verbale (T/S) rispettare i tempi di attenzione e relazione (T/S) Controllo della propria emotività (S) abilità di empatia (S)

9 Tutor Discontinuità rapporto tutor/studente Mancanza di tempo da dedicare allo studente Carenza di stimoli Giornata inefficace: elementi ostacolanti l’apprendimento Rapporto S:T = 2:1 Discutere il caso in presenza dei genitori Scarso coinvolgimento nella triade (T-P-S) o con i colleghi Inadeguatezza in situazioni impreviste Casistica inappropriata Studente Discontinuità rapporto tutor/studente Carenza di stimoli Mancanza di tempo da dedicare allo studente

10 Opinione del tutor nell’area pedagogico organizzativa Condividere il contratto formativoCondividere la valutazione sull’andamento del proprio percorso formativo/autovalutazione Prima GiornataUltima Giornata Opinione dello studente nell’area della competenza professionale Paura di scatenare dolore (al bambino NPI)  Mettere le mani sul paziente  Gestire i tempi Gestire il paziente in autonomia (con supervisione) Opinione del tutor nell’area della relazione Instaurare una buona relazione a “tre”, coinvolgere nella triade Percepire la non accettazione del ruolo/proposte dello studente da parte del genitore/bambino (NPI) o del paziente adulto Confronto tra prima giornata e ultima giornata

11 Conclusioni Partecipazione attiva Iniziativa Affrontare problematiche Flessibilità Autonomia Dare un contributo in prima persona Difficoltosa in prima e ultima giornata (T) Inadeguatezza in conoscenze e abilità (S)??? Gestire situazioni impreviste Variazione delle proposte abituali Eccessiva autonomia Gestire in piena autonomia Gestire in autonomia (con supervisione) Giornata più efficace: (T)“..lo studente ha trattato il paziente secondo la propria proposta, ottenendo risultati, modificazioni, cambiamenti del paziente e gratificazioni personali”

12 Area pedagogico-organizzativa Area della Relazione buona relazione tra tutor e studente per predisporre al miglior apprendimento Diverse modalità di guida dell’attività educativa e strategie Sensibilizzare e valorizzare l’apprendimento in tirocinio Qualità nel rapporto di apprendimento Strategie pedagogiche fondate su una relazione costruttiva tra il tutor e lo studente


Scaricare ppt "“Strategie per implementare l’apprendimento clinico degli studenti del corso di laurea di fisioterapia: opinioni a confronto” Relatore Dott.ssa Costi Stefania."

Presentazioni simili


Annunci Google