La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RICERCA SCIENTIFICA: – IL CASTAGNO. DI COSA ANDREMO A PARLARE: 1) Il nome dell’albero, la specie, l’età, le stagioni di attività (accrescimento e riproduzione)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RICERCA SCIENTIFICA: – IL CASTAGNO. DI COSA ANDREMO A PARLARE: 1) Il nome dell’albero, la specie, l’età, le stagioni di attività (accrescimento e riproduzione)"— Transcript della presentazione:

1 RICERCA SCIENTIFICA: – IL CASTAGNO

2 DI COSA ANDREMO A PARLARE: 1) Il nome dell’albero, la specie, l’età, le stagioni di attività (accrescimento e riproduzione) e di quiescenza, come si riproduce, caratteristiche particolari ( profumo, principi attivi utili all’uomo, ecc.) 2) I principali eventi storici o del territorio o nazionali avvenuti nell’arco della vita dell’albero, il tempo che ha vissuto 3) I vestiti, i mezzi di locomozione che gli uomini hanno cambiato nell’arco della vita, le modalità di comunicazione, ecc. (illustrazioni o fotografie come esempio) 4) L’elenco degli animali (formiche, farfalle, coleotteri ecc.) che lo abitano solitamente, che lo usano in qualche modo (ci dormono, ci camminano ecc.) 5) Un elenco di suoni che si sentono dalla sua posizione (aerei, macchine, uccelli, versi di animali, voci di persone ecc.) 6) Gli agenti atmosferici che lo hanno attraversato

3 INFORMAZIONI GENERALI Castanea sativa Mill., o castagno europeo, diffuso in Europa; - Castanea crenata Sieb. e Zucc., o castagno giapponese, diffuso in Asia e resistente al mal dell'inchiostro e al cancro della corteccia,noto meglio come castagno,alto fino 25 metri,con foglie caduche di forma elitticoallungata Pianta monoica. Le infiorescenze maschili sono rappresentate da spighe lunghe cm di color giallo-verdastro. Quelle femminili sono costituite da fiori singoli o riuniti a gruppi di 2-3 posti alla base delle infiorescenze maschili. La fioritura si ha in piena estate. Il frutto è rappresentato da una noce detta castagna, interamente rivestita da una cupola spinosa, detta riccio. L'impollinazione puo' essere anemofila o entomofila, per cui molto importante e' la presenza delle api. Per la riproduzione non ha bisogno di un compagno/a,però aiuterebbe nella fioritura. I fiori sono bianchi e rosa,con un odore dolce e lieve,le molteplici proprietà benefiche che fanno di questa pianta una coltivazione preziosa, da utilizzare in cucina,fitoterapia,erboristeria e medicina ma anche, più semplicemente, per decorare lo spazio nel quale il castagno viene coltivato,utili all’uomo anche perché dalle foglie e dalla corteccia si ottengono preparati fitoterapici ed erboristici. Le foglie, in particolare, possono essere usate per decotti che possano fare da efficaci calmanti contro la tosse, mentre i decotti ottenuti con la corteccia hanno un effetto depurativo sull'intestino e sono utili in caso di dissenteria. I decotti di foglie di castagno possono essere utilizzati anche in via preventiva come colluttorio naturale. Le gemme, invece, sono utilizzate per realizzare prodotti che contrastino i sintomi dei reumatismi e favoriscano la microcircolazione: le conseguenze interessano quindi anche un miglioramento della cellulite, se presente.

4 DESCRIZIONI STORICHE E CULTURALI Il castagno,ha 30 anni,una delle feste a cui è presente è la raccolta dei suoi frutti,o anche la potatura annuale. Ogni anno, in Italia c’è la giornata del castagno,per ricordare che si stanno estinguendo e quindi bisogna conservarli

5 CAMBIAMENTI STORICI Nell’arco di 30 anni il grosso cambiamento non è stato nelle persone, ma nella tecnologia cambiandone completamente le loro abitudini,siamo passati da utilizzare materiali di ferro ad materiali di alluminio e cosi via. Altro cambiamento storico è stato nelle comunicazioni,passate da satellitari,che coprivano solo una piccola area e erano private a globali,con un semplice tasto puoi raggiungere tutto il mondo.

6 ESSERI VIVENTI CHE LO ABITANO Nel castagno sono presenti in grandi quantità formiche,coleotteri e altri piccoli insetti. Gli animali che ci possono abitare sono il picchio, l’allocco o la civetta, altri animali che si possono insediare sono: ghiri, scoiattoli e nelle fessure più strette anche le api che producono il pregiato miele; altre specie che vivono nei pressi del castagno sono il cinghiale, il cervo, il capriolo.

7 SUONI CHE SI POSSONO CAPTARE NEL LUOGO DEL CASTAGNO Visto che il castagno è in un bosco,si possono sentire suoni di uccelli,il fruscio delle foglie,gli animali che comunicano e le condizioni atmosferiche,o anche degli spari di cacciatori,e raramente il rombo degli aerei

8 AGENTI ATMOSFERICI CHE LO ATTRAVERSANO Il castagno è attraversato molte volte da tuoni e lampi,piogge molto forti,grandinate e anche raramente della neve negli inverni più freddi. La mattina si può osservare come le foglie sono bagnate dalla rugiada e splendano nei raggi del sole


Scaricare ppt "RICERCA SCIENTIFICA: – IL CASTAGNO. DI COSA ANDREMO A PARLARE: 1) Il nome dell’albero, la specie, l’età, le stagioni di attività (accrescimento e riproduzione)"

Presentazioni simili


Annunci Google