La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE I RISULTATI DELLA SECONDA WAVE M ILANO, A GOSTO 2013 1. K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE I RISULTATI DELLA SECONDA WAVE M ILANO, A GOSTO 2013 1. K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI."— Transcript della presentazione:

1 Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE I RISULTATI DELLA SECONDA WAVE M ILANO, A GOSTO K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI 4. I L P ROFILO DEI PARTECIPANTI Grazie per aver partecipato alla seconda edizione di Yoursight. I dati che ci hai fornito sono stati analizzati con quelli di altri 78 individui che, insieme a te, hanno sin qui partecipato all’iniziativa. In questo documento trovi i risultati delle valutazioni, stime e previsioni che hai contribuito a creare e che speriamo possano esserti utili. La prossima edizione di Yoursight è prevista per la fine di Settembre 2013 Qualche suggerimento? Scrivici a Un’idea di Human Highway //

2 Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE I P RINCIPALI R ISULTATI 1. K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI 4. I L P ROFILO DEI PARTECIPANTI 1

3 K EY F INDINGS L A PRIMA WAVE DI Y OURSIGHT I PRINCIPALI RISULTATI 1 E’ complicato ma qualcosa si muove Per più della metà (55%) dei partecipanti a questa wave di Yoursight il momento attuale della Rete è riassunto dalla parola Complicato. Chi lavora sulla rete da un po’, lo sa: è bello, appassionante e non ci si stufa mai ma è tremendamente complicato. Era già Complicato ad Aprile (38%), lo è di più ora. Il periodo recente è stato un po’ più difficile rispetto al passato: un’industria nata e cresciuta dando per scontato tassi di crescita del 10/20% all’anno vive con difficoltà una situazione stagnante o leggermente recessiva. Ma questo sembra un problema limitato alla pubblicità online display: l’eCommerce continua a crescere ai ritmi sostenuti dell’anno scorso (per quest’anno Yoursight prevede una crescita dei volumi pari al 15%) mentre il Social e il Mobile sostengono la domanda di progetti e iniziative speciali, di infrastruttura e di comunicazione. Per questi motivi gran parte del campione di Yoursight non se la passa poi così male: il 75% degli intervistati dichiara di vivere una situazione di business in crescita negli ultimi 12 mesi e il 31% stima che nei prossimi 12 andrà ancora meglio. Sono valori più elevati rispetto ad Aprile e aggiungono un ulteriore elemento di ottimismo sul prossimo futuro insieme a quelli, ben più autorevoli, che stanno circolando proprio in questi primi di Agosto. Le stime su due «fenomeni opachi» del settore confermano i valori di Aprile: la stima di Yoursight dice che Google Italia nel 2013 raccoglierà 690 milioni di euro di pubblicità (+80 rispetto al 2012), Facebook dovrebbe raggiungere i 70/100 M€ rispetto al range di tra 50 / 70 milioni di euro del 2012 (la stima è ancora molto imprecisa). Nel complesso, gli investimenti pubblicitari online in Italia arriveranno a 1,53 miliardi di Euro nel I volumi dell’eCommerce B2C generato in Italia nel 2013 sfioreranno la quota di 14 miliardi di euro, +14,8% rispetto al Due dei principali inibitori allo sviluppo dell’economia digitale in Italia sono ora maggiormente sentiti rispetto ad Aprile: i ritardi della Pubblica Amministrazione sul digitale e le asimmetrie competitive coi grandi player internazionali mostrano valori significativamente più alti in questa wave di luglio rispetto a tre mesi fa. Perdono peso, invece, i temi legati al credito alle imprese e alle difficoltà a fare impresa in Italia.

4 Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE L A DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE 1. K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI 4. I L P ROFILO DEI PARTECIPANTI 2

5 L A SITUAZIONE L E PAROLE DEL MOMENTO C OME DEFINIRESTI L ’ ATTUALE STATO DI SVILUPPO DELLA R ETE 2 … altalenante e non totalmente compreso, ‘’rinviante’’ E’ complicato. Poi dinamico, confuso e Promettente. Le coppie di parole più ricorrenti sono Dinamico e Complicato (12%), Dinamico e Promettente (8%), Complicato e Stagnante (4%), Complicato e Pieno di novità (3%), Complicato e Deludente (3%).

6 L A SITUAZIONE L E PAROLE DEL MOMENTO - T REND C OME DEFINIRESTI L ’ ATTUALE STATO DI SVILUPPO DELLA R ETE 2 Era già complicato, lo è ancora di più. Meno novità ma anche meno stagnazione rispetto ad Aprile. Il numero di parole scelte per descrivere il momento è diminuito rispetto ad Aprile, passando dalle 1,59 medie di tre mesi fa alle 1,45 dell’ultima edizione: segno che l’interpretazione di questa fase è meno articolata di quanto fosse tre mesi fa e può essere sintetizzata con meno aggettivi.

7 L A SITUAZIONE V ALUTAZIONE DI ALCUNI TEMI E FENOMENI H YPE OR HERE TO STAY ? 2 Distribuzione delle valutazioni su alcuni fenomeni proposti da Yoursight, da freddo (poco interessante, «fuffa, sovrastimato») a caldo (molto interessante, «promettente»), in una scala di 10 passi. Lo score è la media delle valutazioni, il Top 2 Boxes presenta la somma delle percentuali assegnate alla valutazione di massimo interesse, 9 e 10. Due temi molto caldi, Big Data e Mobile Payments / Mobile First, seguiti dal Social. 6,1 7,4 6,8 5,8 3,6 7,3 6,6 4,1 << FreddoCaldo >> 15% 30% 18% 10% 8% 33% 32% 0% ScoreTop 2 boxes

8 L A SITUAZIONE V ALUTAZIONE DI ALCUNI TEMI E FENOMENI - T REND H YPE OR HERE TO STAY ? 2 Più attenzione al mobile Internet rispetto ad Aprile. Il confronto su due wave non consente di verificare se esistono dei trend stabili nel tempo o se sono fluttuazioni dovute agli effetti campionari e al ‘sentiment’ del momento. L’analisi di Yoursight diventerà più precisa ed evidente man mano che la serie storica si arricchirà di nuove rilevazioni

9 L A SITUAZIONE L’ ATTUALE MOMENTO DI SVILUPPO I L BRAND / SERVIZIO CHE INTERPRETA MEGLIO IL FERMENTO DELLA R ETE 2 I brand citati spontaneamente come icone capaci di descrivere l’attuale momento di sviluppo di Internet. Solo sei nomi superano il 10% delle citazioni, tutti grandi brand con l’aggiunta della recente sorpresa di Spotify [La somma delle percentuali è superiore a 100% perché erano possibili fino a tre citazioni]

10 L A SITUAZIONE L’ ATTUALE MOMENTO DI SVILUPPO - T REND I L BRAND / SERVIZIO CHE INTERPRETA MEGLIO IL FERMENTO DELLA R ETE 2 Cresce il peso dei primi quattro (i ‘GAFA’): nella wave di Aprile i quattro principali brand raccoglievano il 53% delle citazioni mentre in quest’ultima il 60%. Interessante il forte calo di Twitter e l’entrata nel ranking di alcuni operatori nazionali (Banzai, Giallo Zafferano) [La somma delle percentuali è superiore a 100% perché erano possibili fino a tre citazioni]

11 L A SITUAZIONE L’ ATTUALE MOMENTO DI SVILUPPO C ATEGORIA DEL BRAND / SERVIZIO CHE INTERPRETA MEGLIO IL FERMENTO DELLA R ETE 2 La lista precedente è qui ripresentata a seguito della classificazione dell’ambito di attività del brand citato: oltre alla Digital Companies (es., Twitter, Google, Facebook) si distinguono i brand attivi nell’eCommerce e alcuni brand tradizionali particolarmente attivi in Rete. [La somma delle percentuali è superiore a 100% perché erano possibili fino a tre citazioni] Nella maggioranza dei casi si tratta di aziende globali, quotate e di grandi dimensioni (78%) e quasi tutte (96%) Pure Internet Player, cioè aziende che non esisterebbero senza la Rete. 22% 78% Grande, global, quotata 4% 96% Piccola, locale, startup (Anche) tradizionale Pure Internet Player

12 L A SITUAZIONE L’ ATTUALE MOMENTO DI SVILUPPO - T REND C ATEGORIA DEL BRAND / SERVIZIO CHE INTERPRETA MEGLIO IL FERMENTO DELLA R ETE 2 Grande, global, quotata Pure Internet Player Le citazioni (classificate per ambito di attività) tendono a concentrarsi in due sole voci: Digital Companies (es., Twitter, Google, Facebook) e eCommerce. [Le percentuali possono essere superiori a 100% perché erano possibili fino a tre citazioni] Stabile la quota di citazioni di aziende globali, quotate o di grandi dimensioni (78%) mentre sale in modo significativo l’incidenza dei Pure Internet Player rispetto alla wave precedente

13 L A SITUAZIONE L A SORPRESA RECENTE : I DEVICE I L DEVICE HI TECH PIÙ SORPRENDENTE DEGLI ULTIMI TEMPI 2 Una categoria, 4% Un Brand, 10% Un prodotto, 86% Altro, 27% Tablet, 52% Smartphone, 48% Tipo di citazioneTipo di device Nell’88% dei casi le citazioni si riferiscono a un prodotto e l’iPad è il più popolare tra i nuovi device «sorprendenti». Seguono gli Smartphones e alcuni nuovi ‘’Smart Objects’’ particolari (es., Glasses, FitBit) insieme alla novità di Google Chrome Pixel. [La somma delle percentuali delle barre è superiore a 100% perché erano possibili due citazioni]

14 L A SITUAZIONE L A SORPRESA RECENTE : I DEVICE - T REND I L DEVICE HI TECH PIÙ SORPRENDENTE DEGLI ULTIMI TEMPI 2 Una categoria (+1 p.p.) Un Brand (-5 p.p.) Un prodotto (+4 p.p.) Altro (+10 p.p.) Tablet (-1 p.p.) Smartphone (-15 p.p.) Tipo di citazioneTipo di device Le citazioni dell’iPad rimangono stabili mentre si nota il soprasso del Galaxy S4 sull’iPhone. Nel complesso scendono i riferimenti agli Smartphone e aumenta l’incidenza delle citazioni di nuovi oggetti intelligenti [La somma delle percentuali delle barre è superiore a 100% perché erano possibili due citazioni]

15 L A SITUAZIONE L A SORPRESA RECENTE : LE APP L’A PP PER DISPOSITIVO MOBILE PIÙ SORPRENDENTI DEGLI ULTIMI TEMPI 2 What’s app guida il ranking delle citazioni, con una quota del 26%. Rispetto a quanto visto per i device, la distribuzione delle App è ‘’più piatta’’ e le citazioni spontanee si distribuiscono su un numero maggiore di nomi [La somma delle percentuali è superiore a 100% perché sono possibili due citazioni per rispondente]

16 L A SITUAZIONE L A SORPRESA RECENTE : LE APP - T REND L’A PP PER DISPOSITIVO MOBILE PIÙ SORPRENDENTI DEGLI ULTIMI TEMPI 2 Le prime quattro App più citate ad Aprile incrementano la loro quota di citazione nella seconda rilevazione i Luglio: in particolare What’s app e Flipboard (+ 5 p.p.). Twoo compare nella seconda wave e si piazza al secondo posto del ranking. Cedono Skype e Google Now [La somma delle percentuali è superiore a 100% perché sono possibili due citazioni per rispondente]

17 L A SITUAZIONE L A SORPRESA RECENTE : LE APP L A FUNZIONE DELLE APP PIÙ SORPRENDENTI DEGLI ULTIMI TEMPI 2 Il contributo di What’s app e Skype (vedi slide precedente) contribuisce al successo della categoria «Comunicazione»: è questa la funzione principale delle app più sorprendenti, seguita da Search e eCommerce. [La somma delle percentuali è superiore a 100% perché sono possibili due citazioni per rispondente]

18 L A SITUAZIONE L A SORPRESA RECENTE : LE APP L A FUNZIONE DELLE APP PIÙ SORPRENDENTI DEGLI ULTIMI TEMPI 2 Il contributo di What’s app e Skype (vedi slide precedente) contribuisce al successo della categoria «Comunicazione»: è questa la funzione principale delle app più sorprendenti, seguita da e eCommerce e Social. Tiene lo Sport, cede 9 punti la Search. [La somma delle percentuali è superiore a 100% perché sono possibili due citazioni per rispondente]

19 L A SITUAZIONE L O SVILUPPO DEL M OBILE I NTERNET DA QUI A UN ANNO T RA UN ANNO QUESTE TECNOLOGIE LEGATE AL M OBILE I NTERNET SECONDO TE SARANNO … 2 << meno diffuse di oggiPiù diffuse di oggi>> 3,2% 24,0% 8,0% 0,0% 6,4% 4,8% 0,0% 1,6% 11,2% ScoreTop 2 boxes Distribuzione delle valutazioni su alcuni aspetti di sviluppo legati ai device mobili, in risposta alla domanda sulla diffusione attesa da qui a un anno. La scala di 10 passi va da -5 (meno diffuse di oggi) a +5 (più diffuse di oggi). Lo score è la media delle previsioni, il Top 2 Boxes presenta la somma delle percentuali assegnate alla valutazione di un forte/fortissimo incremento nei prossimi 12 mesi. Su due voci c’è grande attesa: la crescita dei device basati su Android (iOS guadagna, ma meno, e Windows non riesce ad affermarsi) e il Mobile Commerce. Segue la Connettività 4G, banda mobile ultra-larga 0,3 2,5 1,2 -0,4 -0,2 1,6 0,9 0,6 0,5 2,2

20 L A SITUAZIONE L O SVILUPPO DEL M OBILE I NTERNET DA QUI A UN ANNO - T REND T RA UN ANNO QUESTE TECNOLOGIE LEGATE AL M OBILE I NTERNET SECONDO TE SARANNO … 2 Score (-1 ; +1) Trend Distribuzione delle valutazioni su alcuni aspetti di sviluppo legati ai device mobili, in risposta alla domanda sulla diffusione attesa da qui a un anno. La scala di 10 passi va da -4 (meno diffuse di oggi) a +5 (più diffuse di oggi). Lo score è la media delle previsioni, il Top 2 Boxes presenta la somma delle percentuali assegnate alla valutazione di un forte/fortissimo incremento nei prossimi 12 mesi. Su due voci c’è grande attesa: la crescita dei device basati su Android (iOS perde terreno e Windows non ne guadagna, anche se si nota meno scetticismo rispetto a tre mesi fa) e il Mobile Commerce. Quindi la Tecnologia NFC e la Connettività 4G, banda mobile ultra-larga Trend dei Top 2 boxes

21 Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE S TIME E PREVISIONI PER IL K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI 4. I L P ROFILO DEI PARTECIPANTI 3

22 S TIME E P REVISIONI S TIMA DELL ’ ANDAMENTO CONGIUNTURALE DEL PIL P REVISIONE DEL P RIMO TRIMESTRE 2013 VS Q UARTO TRIMESTRE Previsione Q La previsione più probabile indica una riduzione 0,5 e l’1,0%, con una media di -0,5% Previsione Q La previsione più probabile indica una riduzione 0,5 e l’1,0%, con una media di -0,5% > La previsione di Yoursight sull’andamento del PIL è stata prodotta nei giorni in cui l’Istat ha rilasciato il dato ufficiale preliminare: -0,2% rispetto al Q Yoursight stimava un -0,5%, non male come previsione ma un po’ più pessimistica del reale. Anche nel primo trimestre la previsione di Yoursight era stata più negativa di quanto poi rilevato dall’Istat (-0,9% previsto contro un -0,6% registrato). C’è quindi un bias negativo in Yoursight ma, per lo meno nel limitato periodo di due wave, il trend della previsione segue quello delle rilevazioni: il PIL congiunturale mostra un valore negativo ma in miglioramento nel Q2 rispetto al Q1

23 S TIME E P REVISIONI S TIMA DELLA RACCOLTA PUBBLICITARIA DI G OOGLE IN I TALIA NEL 2013 D ISTRIBUZIONE E VALORE FINALE STIMATO 3 La stima di Yoursight La distribuzione della previsione ha un’elevata varianza, superiore a quella riscontrata nella prima wave: la fiducia nella stima attuale deriva dalla bontà di quella prodotta nella wave 1 Valore stimato: 690 M€ (raccolta adv di Google Italia nel 2013) La stima di Yoursight La distribuzione della previsione ha un’elevata varianza, superiore a quella riscontrata nella prima wave: la fiducia nella stima attuale deriva dalla bontà di quella prodotta nella wave 1 Valore stimato: 690 M€ (raccolta adv di Google Italia nel 2013) << 100 M€1.000 M€ >> Media: 690 M€ La stima della raccolta pubblicitaria di Google in Italia è pari a 690 M€ per il 2013, in crescita rispetto ai 610 M€ stimati, sempre da Yoursight, per il Nel questionario di Yoursight ti è stato proposto di ragionare sui dati di FCP-Assointernet, prodotti aggregando i fatturati di molte, ma non tutte, le concessionarie di pubblicità attive su Internet. Su questi dati le stime per il 2012 portano a una cifra vicina 700 milioni di euro e una tendenza stabile per il I numeri di Google non sono però inclusi nei dati di FCP-Assointernet. Non ci sono quindi dati ufficiali che tengano conto degli investimenti complessivi in pubblicità online in Italia e per questo motivo la stima è stata oggetto d’indagine nell’intervista.

24 S TIME E P REVISIONI S TIMA DELLA RACCOLTA PUBBLICITARIA DI F ACEBOOK IN I TALIA NEL 2012 D ISTRIBUZIONE E VALORE FINALE STIMATO 3 La stima di Yoursight La distribuzione della previsione appare molto irregolare e non esiste un valore sul quale convergono le valutazioni: la media non è affidabile Valore stimato: 50 / 100 M€ (raccolta di Facebook Italia nel 2013) La stima di Yoursight La distribuzione della previsione appare molto irregolare e non esiste un valore sul quale convergono le valutazioni: la media non è affidabile Valore stimato: 50 / 100 M€ (raccolta di Facebook Italia nel 2013) << 20 M€150 M€ >> La stima della raccolta pubblicitaria di Facebook in Italia è situata in un range tra 50 e 100M€ per il 2013, in crescita rispetto al range di 30 / 70M€ stimato nella wave 1 per il Nel questionario di Yoursight ti è stato proposto di ragionare sui dati di FCP-Assointernet, prodotti aggregando i fatturati di molte, ma non tutte, le concessionarie di pubblicità attive su Internet. Su questi dati le stime per il 2012 portano a una cifra vicina 700 milioni di euro. I numeri di Facebook non sono però inclusi nei dati di FCP-Assointernet e per questo motivo la stima è stata oggetto d’indagine nell’intervista. Media: 75 M€

25 S TIME E P REVISIONI S TIMA DELL ’ INTERA RACCOLTA PUBBLICITARIA O NLINE IN I TALIA NEL 2013 E PREVISIONE DELL ’ ANDAMENTO ATTESO NEL II TRIMESTRE La stima di Yoursight La distribuzione delle valutazioni produce dei valori di media, mediana e moda molto vicini tra loro: la stima appare solida Valore stimato: M€ (raccolta adv online in Italia nel 2013) La stima di Yoursight La distribuzione delle valutazioni produce dei valori di media, mediana e moda molto vicini tra loro: la stima appare solida Valore stimato: M€ (raccolta adv online in Italia nel 2013) << 800 M€2.000 M€ >> << Calerà del 20-25%Crescerà del 15-20% >> La previsione di Yoursight La previsione sull’andamento della raccolta di pubblicità online nel Q indica una leggera crescita rispetto al trimestre precedente. Q su Q4 2012: + 3,2% (raccolta adv online in Italia) La previsione di Yoursight La previsione sull’andamento della raccolta di pubblicità online nel Q indica una leggera crescita rispetto al trimestre precedente. Q su Q4 2012: + 3,2% (raccolta adv online in Italia) Media: M€ Adv Online, 2012 Trend adv Online Q vs Q Media: +2,7%

26 S TIME E P REVISIONI P REVISIONE DEI VOLUMI DELL ’ E C OMMERCE GENERATO IN I TALIA NEL 2013 S ULLA BASE DELL ’ ANDAMENTO RILEVATO NEGLI ANNI SCORSI 3 La previsione di Yoursight La previsione sull’andamento del volume d’affari dell’eCommerce B2C italiano si concentra sui valori positivi (nessuno stima un calo) Trend 2013 vs 2012: +14,5% (valore dell’eCommerce B2C) La previsione di Yoursight La previsione sull’andamento del volume d’affari dell’eCommerce B2C italiano si concentra sui valori positivi (nessuno stima un calo) Trend 2013 vs 2012: +14,5% (valore dell’eCommerce B2C) << Crescerà meno del 5%Crescerà di oltre 30% >> Media: +14,5% ,9 B€ nel 2013 Valore dell’eCommerce B2C generato in Italia Per anno, in milioni di Euro

27 S TIME E P REVISIONI I L B USINESS NEL QUALE OPERI C ONSUNTIVO DEGLI ULTIMI 12 MESI E PREVISIONE PER I PROSSIMI 12 3 Previsione per il prossimo anno Il 79% degli intervistati ritiene che il proprio settore di attività vedrà un miglioramento nei prossimi 12 mesi mentre il 9% prevede una contrazione. Si tratta di numeri migliori rispetto a quelli registrati nella prima wave di Aprile 2013 Previsione per il prossimo anno Il 79% degli intervistati ritiene che il proprio settore di attività vedrà un miglioramento nei prossimi 12 mesi mentre il 9% prevede una contrazione. Si tratta di numeri migliori rispetto a quelli registrati nella prima wave di Aprile 2013 << Calerà del 15-20%Crescerà di oltre 30% >> Yoursight in forma Il 17% degli intervistati segnala una contrazione nell’industria in cui opera (severa solo per l’8%). Il 75% degli intervistati, invece, sta attraverso un periodo migliore rispetto all’ultimo anno e nel 32% si tratta di una crescita pari o superiore al 15% Y/Y Yoursight in forma Il 17% degli intervistati segnala una contrazione nell’industria in cui opera (severa solo per l’8%). Il 75% degli intervistati, invece, sta attraverso un periodo migliore rispetto all’ultimo anno e nel 32% si tratta di una crescita pari o superiore al 15% Y/Y << Cala del 15-20%Cresce di oltre 30% >> 79% 9% 75% 17%

28 S TIME E P REVISIONI I L B USINESS NEL QUALE OPERI NEL 2012 P REVISIONE 3 Next 12M - Last 12M << Trend degli ultimi 12M <<>> Trend atteso nei prossimi 12M >> Frequenza di risposta Il 75% degli intervistati prevede di operare nei prossimi 12 mesi in un contesto positivo (di crescita) ma solo il 31% prevede che il trend del proprio settore nei prossimi 12 mesi sarà migliore di quello registrato nei 12 mesi passati. Viceversa, il 48% degli intervistati ritiene che il trend di crescita dei prossimi 12 mesi non sarà migliore di quello visto nei 12 mesi passati (il restante 21% immagina una dinamica invariata tra l’ultimo anno trascorso e il prossimo)

29 S TIME E P REVISIONI I L B USINESS NEL QUALE OPERI – T REND DELLA SITUAZIONE E DELLE ATTESE C ONSUNTIVO DEGLI ULTIMI 12 MESI E PREVISIONE PER I PROSSIMI 12 3 Wave 1 (Aprile 2013)Wave 2 (Luglio 2013) L’attuale dinamica del business Wave 1 (Aprile 2013)Wave 2 (Luglio 2013) 51% 75% 36% 18% Le attese per i prossimi 12 mesi 22% 31% 66% 48% Aumenta la fiducia nel futuro O, meglio, diminuisce la sfiducia: il 31% degli intervistati si attende una crescita del giro d’affari nei prossimi 12 mesi rispetto agli ultimi 12. La quota di chi continua a prevedere un trend negativo scende al 48% dal 66% di Aprile. Aumenta la fiducia nel futuro O, meglio, diminuisce la sfiducia: il 31% degli intervistati si attende una crescita del giro d’affari nei prossimi 12 mesi rispetto agli ultimi 12. La quota di chi continua a prevedere un trend negativo scende al 48% dal 66% di Aprile. In risalita La quota di chi osserva un momento positivo nella propria attività cresce dal 51% di Aprile al 75% di Luglio. Si dimezza la quota di chi afferma di vivere una fase di contrazione. In risalita La quota di chi osserva un momento positivo nella propria attività cresce dal 51% di Aprile al 75% di Luglio. Si dimezza la quota di chi afferma di vivere una fase di contrazione.

30 S TIME E P REVISIONI L A SITUAZIONE DEL B USINESS Q S TATO ATTUALE E PREVISIONE 3 21% 23% 21% 35% 0% << Non andrà meglio Andrà meglio >> Non sta andando bene Sta andando bene La mappa «Come Va, Come Andrà» del Q1: il quadrante più popolato è quello dei pessimisti (più di uno su tre): situazioni negative (il trend del momento è negativo) con prospettive per i successivi 12 mesi ancora peggiori. Nel quadrante degli ottimisti (in alto a destra) si trova il 21% delle situazioni analizzate

31 S TIME E P REVISIONI L A SITUAZIONE DEL B USINESS Q S TATO ATTUALE E PREVISIONE 3 << Non andrà meglio Andrà meglio >> Non sta andando bene Sta andando bene 26% 10% 34% 26% 5% La mappa «Come Va, Come Andrà» del Q2: il quadrante più popolato è composto da situazioni non negative (il trend del momento è positivo) ma le prospettive per i prossimi 12 mesi non sono considerate altrettanto positive. Il secondo quadrante, degli ottimisti, cresce rispetto ad Aprile e arriva a coprire più di un quarto del campione

32 S TIME E P REVISIONI L A SITUAZIONE DEL B USINESS S TATO ATTUALE E PREVISIONE – C ONFRONTO TRA Q1 E Q Aprile 2013 Luglio 2013 Nella mappa «Come Va, Come Andrà» si nota in modo evidente il miglioramento di luglio su aprile, su entrambe le dimensioni analizzate: va meglio di prima e le probabilità di una contrazione per i prossimi 12 mesi diminuiscono << Non andrà meglio Andrà meglio >> Non sta andando bene Sta andando bene

33 S TIME E P REVISIONI G LI INIBITORI ALLO SVILUPPO DELLA R ETE F REQUENZA DI CITAZIONE IN ORDINE D ’ IMPORTANZA 3 Burocrazia Cultura generale contro la rete diffidenza delle persone verso lo strumento online Diffidenza nelle potenzialità comunicative della rete finanziamenti governativi nelle infrastrutture la bassa penetrazione della rete nella pop La miopia della classe politica mancanza di cultura della rete anche tra la popolazione nanismo aziendale Gli inibitori allo sviluppo dell’economia digitale e della Rete in Italia proposti alla valutazione degli intervistati sono 14: cinque di essi raggiungono il 30% delle citazioni: banda, pubblica amministrazione, difficoltà di competizione con le grandi aziende multinazionali. Nelle risposte aperte prevalgono valutazioni generali di tipo culturale

34 S TIME E P REVISIONI G LI INIBITORI ALLO SVILUPPO DELLA R ETE F REQUENZA DI CITAZIONE IN ORDINE D ’ IMPORTANZA 3 Due dei principali inibitori allo sviluppo dell’economia digitale in Italia sono maggiormente sentiti rispetto ad Aprile: i ritardi della PA e le asimmetrie competitive coi grandi player internazionali mostrano valori significativamente più alti in luglio rispetto a tre mesi prima. Perdono peso, invece, i temi legati al credito alle imprese e alle difficoltà a fare impresa in Italia

35 Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE I PARTECIPANTI ALLA PRIMA EDIZIONE DELLA RICERCA 1. K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI 4. I L P ROFILO DEI PARTECIPANTI 4

36 I L P ROFILO DEI PARTECIPANTI P ROFILO DEI PARTECIPANTI A Y OURSIGHT L E CARATTERISTICHE RILEVATE NELL ’ INTERVISTA 4 Età Un uomo, 62% Una donna, 38% Sesso Tra 20 e 30, 10% Tra 30 e 40, 29% Tra 40 e 50, 50% Tra 50 e 60, 11% Settore di attività Dimensione dell’aziendaQuota di tempo speso sulla Rete per lavoro

37 T HIS W AS Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE F INE DEI RISULTATI DELLA PRIMA WAVE G RAZIE … ALLA PROSSIMA WAVE E, SE TI PIACE Y OURSIGHT, DILLO A UN AMICO Il report di questa seconda edizione ha presentato per la prima volta i trend delle valutazioni e delle stime insieme alla fotografia della situazione rilevata nell’ultima edizione (luglio 2013). Alcune domande di Yoursight ti saranno proposte identiche a ogni intervista proprio per fornire nel Report una descrizione dinamica dei fenomeni e seguire come le valutazioni e le previsioni cambiano nel tempo. In questo modo, ogni nuova edizione di Yoursight sarà più ricca delle precedenti e più capace di raccontare i fenomeni nella loro dinamica evolutiva // Un’idea di Human Highway Qualche suggerimento? Scrivici a


Scaricare ppt "Y OURSIGHT – L’ INTELLIGENZA DELLA R ETE I RISULTATI DELLA SECONDA WAVE M ILANO, A GOSTO 2013 1. K EY F INDINGS 2. L A SITUAZIONE 3. S TIME E P REVISIONI."

Presentazioni simili


Annunci Google