La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le prime orme dell’uomo. Miliardi di anni prima della comparsa dell’uomo, il pianeta Terra è una massa incandescente di gas liquido,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le prime orme dell’uomo. Miliardi di anni prima della comparsa dell’uomo, il pianeta Terra è una massa incandescente di gas liquido,"— Transcript della presentazione:

1 Le prime orme dell’uomo

2 Miliardi di anni prima della comparsa dell’uomo, il pianeta Terra è una massa incandescente di gas liquido,

3 che progressivamente va raffreddandosi, fino a formare una spessa crosta rocciosa.

4 Sconvolgimenti e assestamenti geologici modificano l’aspetto delle terre emerse, che lentamente formano i continenti attuali: milioni di anni- 190 milioni di anni - 65 milioni di anni- 1,8 milioni di anni

5 è il fenomeno della deriva dei continenti. Deriva dei continenti milioni di anni- 190 milioni di anni - 65 milioni di anni- 1,8 milioni di anni

6 La storia della trasformazione terreste è divisa in cinque ere geologiche:

7 archeozoica 1) archeozoica

8 paleozoica 1) archeozoica 2) paleozoica

9 mesozoica 1) archeozoica 2) paleozoica 3) mesozoica

10 cenozoica 1) archeozoica 2) paleozoica 3) mesozoica 4) cenozoica

11 neozoica 1) archeozoica 2) paleozoica 3) mesozoica 4) cenozoica 5) neozoica

12 Quest’ultima, tuttora in atto, vede la comparsa della specie umana sulla Terra, circa 5 milioni di anni fa. 1) archeozoica 2) paleozoica 3) mesozoica 4) cenozoica 5) neozoica

13 I nostri primi antenati sono gli Australopiteci, una specie di ominidi che camminano prevalentemente sugli arti posteriori Evoluzione umana Australopiteco

14 i cui resti sono stati rinvenuti in una zona dell’Africa centrale, tra l’Etiopia, il Kenia e la Tanzania.

15 Intorno a 3 milioni di anni fa l’Austalopiteco si estingue, lasciando il posto a una nuova specie: l’Homo habilis Evoluzione umana Australopiteco Homo habilis

16 così detto in quanto capace di fabbricare e usare utensili grazie al suo “pollice specializzato”

17 L’Homo erectus, definitivamente in grado di camminare senza l’aiuto degli arti anteriori, sostituisce l’habilis tra il milione e i anni fa Evoluzione umana Australopiteco Homo habilis Homo erectus

18 È dotato di un’intelligenza superiore rispetto ai suoi antenati e fabbrica utensili più evoluti, accende fuochi e comunica, sia pure in modo rudimentale, con i suoi simili. - utensili più evoluti - fuoco - prime forme di comunicazione

19 L’ultima e decisiva tappa dell’evoluzione umana è rappresentata da due specie diverse di Homo sapiens: l’homo sapiens neanderthalensis Evoluzione umana Austrolopiteco Homo habilis Homo erectus Homo sapiens neanderthalensis

20 e l’Homo sapiens sapiens, ossia l’uomo moderno. Evoluzione umana Australopiteco Homo habilis Homo erectus Homo sapiens neanderthalensis Homo sapiens sapiens

21 Tra i e i anni fa l’uomo di Neanderthal abita ormai non solo l’Africa ma anche quasi tutta l’Europa, in quel tempo avvolta dai ghiacci.

22 L’Homo sapiens sapiens, dotato di un cervello con struttura complessa, raggiunge uno sviluppo tecnologico e una capacità di pensiero e azione decisamente superiori, fattori che decretano il suo successo evolutivo.

23 Con la scomparsa dell’uomo di Neanderthal, il sapiens sapiens rimane l’unica specie umana sulla Terra. Diffusione dell’Homo sapiens sapiens sul pianeta

24 La cultura materiale della preistoria è divisa in PREISTORIA

25 Paleolitico, (3 milioni di anni fa a.C.) PREISTORIA - Paleolitico 3 milioni a.C.

26 Mesolitico, ( a. C.) PREISTORIA - Paleolitico 3 milioni a.C. - Mesolitico a.C.

27 e Neolitico ( a.C.) PREISTORIA - Paleolitico 3 milioni a.C. - Mesolitico a.C. - Neolitico a.C.

28 Gli uomini del Paleolitico vivono allo stato selvaggio e nomade, cacciando con strumenti di pietra scheggiata e raccogliendo ciò che gli viene offerto dalla natura.

29 Grazie al fuoco possono difendersi dal freddo e dagli animali feroci e cuocere il cibo.

30 Le comunità paleolitiche sono organizzate in piccoli gruppi

31 dove sembra vigere il matriarcato. MATRIARCATO

32 Le attività comuni, come ad esempio la caccia, portano alle prime rudimentali forme di comunicazione verbale e visiva. Molte pareti di caverne iniziano a essere dipinte con figure di animali, scene di caccia o di vita sociale.

33 A quest’epoca risalgono anche le prime manifestazioni del culto dei morti: i defunti sono sepolti insieme a ornamenti e utensili che gli serviranno nell’altra vita.

34 Durante il Mesolitico radicali mutamenti climatici determinano un cambiamento decisivo del modo di vita delle comunità preistoriche. PALEOLITICO MESOLITICO

35 Alla caccia e alla raccolta iniziano ad affiancarsi nuove attività: si addomesticano gli animali e si miete il grano selvatico. Sono le premesse della successiva rivoluzione neolitica. MESOLITICO ( – a.C.) - prime forme di allevamento - mietitura del grano selvatico


Scaricare ppt "Le prime orme dell’uomo. Miliardi di anni prima della comparsa dell’uomo, il pianeta Terra è una massa incandescente di gas liquido,"

Presentazioni simili


Annunci Google