La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Regolamentazione ENAC per l’HEMS Luigi Simoncini Ente Nazionale Aviazione Civile Elisoccorso alpino e Medicina di Montagna Courmayeur 14-15novembre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Regolamentazione ENAC per l’HEMS Luigi Simoncini Ente Nazionale Aviazione Civile Elisoccorso alpino e Medicina di Montagna Courmayeur 14-15novembre."— Transcript della presentazione:

1

2 La Regolamentazione ENAC per l’HEMS Luigi Simoncini Ente Nazionale Aviazione Civile Elisoccorso alpino e Medicina di Montagna Courmayeur 14-15novembre 2008

3 2 Panorama della Regolamentazione HEMS Norme operative di riferimento: - JAR-OPS Part 3 Norme Specialistiche -Regolamento COA -Norme Operative HEMS e Tempi di Volo e di Servizio - Doc. 41/6821 M3 parte II Norme Elisuperfici -DM –Prevenzione e protezione antincendio –DM 238 del

4 3 Evoluzione dei Regolamenti Doc 41/6821/M3 parte II Doc 41/23100/M3 Elisuperfici DM 10/03/88 DM 02/04/90 Regolamento HEMS (Rev. 3) + OPV 18 JAR OPS Part3 DM 01/02/06 DM 238 del Regolamento sui tempi di volo e di servizio OPV 18 A Regolamento HEMS (Rev.4)

5 4 Ragioni dell’azione regolamentare (1) Garantire una più elevata sicurezza del volo; Favorire la pianificazione delle attività di emergenza; Fornire una norma-quadro per le attività HEMS, adattando la normativa HEMS esistente (Appendice 3.005(d) JAR-OPS parte 3) al teatro operativo nazionale; Fornire una base di riferimento tecnica – operativa univoca per la preparazione dei capitolati speciali di appalto per l’elisoccorso;

6 5 Ragioni dell’azione regolamentare (2) Distinguere tra attività HEMS e attività di Ricerca e Soccorso (SAR), evitando incompatibilità; Assegnare al committente (118) la classificazione dell’intervento; Definire la correlazione tra elisuperficie, elicottero e tipo di missione attraverso l’introduzione della disciplina delle prestazioni; Razionalizzare la classificazione delle “destinazioni sanitarie” e i relativi requisiti sulla base di criteri legati alla frequenza e prevedibilità delle operazioni e rendere certa la gestione,la protezione antincendio in modo da evitare spreco di risorse umane e finanziarie.

7 6 Circolare ENAC OPV 18 A Pubblicare materiale di guida nell’applicazione della normativa HEMS; Veicolare anche al Committente i concetti base sulle operazioni; Affiancare la filosofia JAA delle operazioni HEMS con opportuni adattamenti al contesto nazionale; Fissare alcuni principi di “best practices”

8 7 ATTIVITA’ HEMS Definizione delle operazioni HEMS Separazione tra operazioni HEMS e Soccorso con elicottero

9 8 Classificazione Elisuperfici Base HEMS –Da dove parte l’elicottero per le operazioni HEMS; Destinazione Sanitaria –Struttura che riceve il paziente; (definita dal committente) Altre strutture ospedaliere; Comunità isolate (tipicamente isole); Siti operativi HEMS;

10 9 Approvazione elisuperfici Base HEMS Destinazioni Sanitarie Se interessate da significativa attività, le altre destinazioni ospedaliere e le elisuperfici per comunità isolate In elevazione e/o impiego notturno

11 10 Elisuperfici a servizio di strutture ospedaliere Accesso pianificato a strutture ospedaliere dalle quali si prelevano infortunati/ammalati; Requisiti ridotti per incentivarne l’uso con la discriminante dell’attività significativa; Devono essere riportate nel Manuale di Rotta (OM Part C) dell’operatore; Rimangono vietate le operazioni notturne che non siano approvate per tale impiego.

12 11 Siti operativi Sono i siti degli interventi sul luogo dell’evento (“primari”); Non sono permessi interventi notturni; Prestazioni in Classe 1 per quanto possibile (valutazione del pilota); Non necessitano di assistenza antincendio.

13 12 Comunità Isolate Attraverso il divieto alle operazioni notturne in assenza di elisuperfici approvate, si salvaguarda la sicurezza degli equipaggi di missione, dei trasportati e dei terzi in superficie; Le comunità locali sono incentivate a individuare elisuperfici ed a gestirle per aumentarne l’operatività; Pianificazione più attenta a livello regionale.

14 13 Requisiti Operativi Divieto di operazioni su siti operativi durante le ore notturne Qualificazione Area/Rotta/Elisuperficie Limiti d’impiego di livello regolamentare Siti d’interesse pubblico secondo JAR OPS Part 3 Operazioni al verricello di soccorso Sbarco/imbarco dal volo stazionario in effetto suolo

15 14 Operazioni Speciali Verricello di soccorso Sbarco e imbarco da volo stazionario (E’ ammessa come tecnica di recupero in casi eccezionali )

16 15 HEMS vs Elisoccorso (1) HEMS (variante del trasporto pubblico): –Rischi assimilabili al TPP (eccetto per i siti operativi HEMS ); –Equipaggio medico trasportato ma non coinvolto nella gestione dell’operazione; –Prestazioni assicurate con “avaria al motore critico”. ELISOCCORSO (Servizio Specializzato) –Rischi elevati e non totalmente controllabili (quota, ambiente operativo); –Prestazioni non sempre assicurate con “avaria al motore critico”; –Equipaggio di soccorso in stretto coordinamento con equipaggio di condotta e equipaggio medico.

17 16 HEMS vs Elisoccorso (2) Come classificare una missione: Prima classificazione della centrale operativa del “118” sulla base delle richieste di intervento; Valutazione dell’operatore della zona di intervento; Giudizio finale del comandante sulla base della situazione reale. Una missione HEMS è caratterizzata dalla situazione di emergenza sanitaria che l'ha originata e dalle prestazioni mediche specialistiche che i componenti dell'equipaggio potrebbero assicurare, indipendentemente dalla quota e dall'area in cui la missione si svolge. Qualora siano prevalenti le esigenze di portare soccorso a persone minacciate da ambiente ostile, si applicano i requisiti di cui alla parte seconda del Doc. 41/6821/M.3 del 08/11/1994.

18 17 Applicabilità agli Operatori Aerei Comunitari L’applicabilità del Regolamento HEMS e’ estesa a tutte le operazioni sul territorio nazionale, indipendentemente dalla nazionalità dell’operatore Per uniformare i livelli di sicurezza sul territorio nazionale:

19 18 Siti di interesse pubblico (P.I.S) Hanno consentito un periodo di adattamento, scaduto il , ai committenti e agli operatori per sostituire gli elicotteri non più compatibili con il nuovo dettato regolamentare o di adattare le infrastrutture esistenti

20 19 Il recipimento dell’ Emendamento 5 alla JAR OPS Part 3, di prossima attuazione, porterà alla modifica del : Regolamento Certificato di Operatore Aereo per imprese di trasporto aereo – Edizione 6 del 30 marzo 2006; Norme Operative per il Servizio Medico di Emergenza con Elicotteri - Edizione 3 del 20 febbraio 2007 (Art. 5 - comma b). Circolare OPV 18 A: Operazioni HEMS del

21 20 QUALE FUTURO??? EASA

22 21 E.A.S.A. 1.Per quanto riguarda il processo legislativo,il Parlamento Europeo avrebbe dovuto adottare l’estensione del Regolamento (Basic Regulation (EC) 216/2008) entro il mese di dicembre 2007: approvato in seconda lettura il NPA/FCL data di prevista pubblicazione a marzo 2008: pubblicate a giugno 2008; 3.NPA “Safety Management System” non ancora pubblicate; NPA/OPS non ancora pubblicate: data prevista pubblicazione il 28.novembre 2008; 4. NPA “Third country operators/aircraft” non ancora pubblicate.

23

24 DOMANDE ?? Grazie per l’attenzione!


Scaricare ppt "La Regolamentazione ENAC per l’HEMS Luigi Simoncini Ente Nazionale Aviazione Civile Elisoccorso alpino e Medicina di Montagna Courmayeur 14-15novembre."

Presentazioni simili


Annunci Google