La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maurizio tiriticcoindicazioni 20081 indicazioni per il curricolo chiavi di lettura e modelli interpretativi a cura di maurizio tiriticco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maurizio tiriticcoindicazioni 20081 indicazioni per il curricolo chiavi di lettura e modelli interpretativi a cura di maurizio tiriticco."— Transcript della presentazione:

1 maurizio tiriticcoindicazioni 20081 indicazioni per il curricolo chiavi di lettura e modelli interpretativi a cura di maurizio tiriticco

2 maurizio tiriticcoindicazioni 20082 i concetti forti delle innovazioni e della ricerca/azione per gli anni scolastici 2007-08 e 2008-09 In una società della conoscenza una istruzione per tutti e per ciascuno Un curricolo unitario, articolato, verticale, orientante dai 3 ai 16 anni di età La formazione di un cittadino/lavoratore autonomo e responsabile Uno scenario europeo e planetario Una prospettiva di apprendimento per tutta la vita

3 indicazioni 20083maurizio tiriticcoindicazioni 20083 gli impegni delle istituzioni scolastiche autonome * educare * istruire dlgs 275/99, art. 1 * formare - per lo studio e il lavoro - per tutta la vita - in una società complessa - nello scenario europeo

4 indicazioni 20084maurizio tiriticcoindicazioni 20084 Edgar Morin Les sept savoirs nécessaires à l’éducation du futur Unesco- Paris, 2000

5 indicazioni 20085maurizio tiriticcoindicazioni 20085 1. potenziare lo studio dei caratteri mentali, culturali della conoscenza umana per evitare errori o illusioni 2. insegnare a cogliere le relazioni che corrono tra le parti e il tutto in un mondo complesso 3. insegnare la condizione umana per mostrare il legame che corre tra l’unità e la diversità 4. insegnare come tutti gli esseri umani siano di fronte agli stessi problemi di vita e di morte 5. insegnare a navigare in un oceano di incertezze attraverso arcipelaghi di certezze 6. insegnare la reciproca comprensione perché le relazioni umane escano dallo stato di incomprensione 7. educare ad una nuova etica: l’essere umano è allo stesso tempo individuo, parte di una società, parte di una specie, in funzione di una cittadinanza terrestre

6 indicazioni 20086maurizio tiriticcoindicazioni 20086 DETERMINATE COSTRUITE commento al secondo e al quinto dei sette saperi di Morin in un ordine lineare di elementi da un elemento ad un altro vi sono successioni oggettivamente DETERMINATE nello spazio oceanico della complessità tra un elemento ed un altro vi sono relazioni COSTRUITE dal soggetto sono i due percorsi con cui opera il nostro cervello

7 indicazioni 20087maurizio tiriticcoindicazioni 20087 emisfero sinistro operazioni lineari sequenziali discrete emisfero destro operazioni spaziali reticolari continue cervello Le successioni lineari Le relazioni spaziali

8 indicazioni 20088maurizio tiriticcoindicazioni 20088 L’emisfero sinistro presiede alle operazioni lineari, discrete, digitali, sequenziali, diacroniche Si tratta delle operazioni convergenti comuni a tutti i soggetti e da tutti condivisibili 3 x 3 = 9 // una camicia è una camicia // una mela non è una pera L’emisfero destro presiede alle operazioni spaziali, continue, analogiche, reticolari, sincroniche Si tratta delle operazioni divergenti che caratterizzano un soggetto e lo distinguono da un altro posso sempre dire che 3 x 3 fa 10!!! // la cravatta stupenda per chi la regala è una schifezza per chi la riceve // le mele non sanno di niente, le pere invece sono saporitissimeee!!!

9 indicazioni 20089maurizio tiriticcoindicazioni 20089 il pensiero lineare discreto sequenziale è necessario per… …discriminare, associare, ordinare, classificare, seriare, indurre, dedurre, abdurre, elencare, estrapolare, eseguire procedure, applicare regole, analizzare, misurare, valutare secondo criteri dati … 12 3 4 5 così procede un testo… così corre un treno… la numerazione è oggettiva!!!

10 indicazioni 200810maurizio tiriticcoindicazioni 200810 il pensiero spaziale continuo reticolare è necessario per… … intuire, immaginare, inferire, esprimere punti di vista, inventare, rompere schemi dati, costruire mappe concettuali, relazioni, sistemi,… … è la navigazione ipertestuale e ipermediale la numerazione è soggettiva!!!

11 indicazioni 200811maurizio tiriticcoindicazioni 200811 la metafora della mano sinistra o della intelligenza emotiva - 1/2 MANO DESTRA il pensiero lineare il tempo la successione la causa e l’effetto la deduzione la ragione i linguaggi logici il digitale la “ragione” … MANO SINISTRA il pensiero sistemico lo spazio le mappe, le reti la reciprocità l’inferenza la “fantasia” i linguaggi espressivi l’analogico la “fede” …

12 indicazioni 200812maurizio tiriticcoindicazioni 200812 la metafora della mano sinistra o della intelligenza emotiva - 2/2 MANO DESTRA la retta e… il quadrato e… il testo e… la fotografia e… i dati sulla carta d’identità e… la dimostrazione dialettica e… il bugiardino di un medicinale e… MANO SINISTRA …la curva …il cerchio …l’illustrazione …il ritratto …la fotografia del proprietario …la persuasione retorica …la sollecitazione pubblicitaria

13 indicazioni 200813 Le operazioni blu sono veicolate dal criterio del Vero o Falso e sono eguali per tutti i soggetti Le operazioni rosse sono guidate dal criterio dell’Ok o Non Ok Mi va o Non mi va Mi piace o Non mi piace e differenziano i soggetti tra di loro

14 indicazioni 200814 Un esempio banale, ma non troppo! Nel programma televisivo l’eredità molte prove sono quesiti a risposta multipla che sollecitano solo operazioni convergenti esiste una sola risposta VERA; le altre sono FALSE La ghigliottina finale, invece, sollecita operazioni divergenti In effetti, le risposte potrebbero essere molte di più di quella proposta ed imposta dal conduttore! Provare per credere!

15 indicazioni 200815maurizio tiriticcoindicazioni 200815 occorre superare la dicotomia * tra cultura umanistica e cultura scientifica * tra ragione e sentimento * tra anima e corpo * tra operazioni intellettuali e operazioni manuali occorre imparare a * pensare con le mani e fare con la testa * pensare con i sensi e sentire con la mente

16 indicazioni 200816 Howard Gardner, Cinque chiavi per il futuro Feltrinelli, 2007 Cinque le chiavi per aprire il futuro nostro e dei nostri figli – la mente disciplinare, cioè la padronanza delle maggiori teorie e interpretazioni del mondo (comprese scienza, matematica, storia) – la mente sintetizzante, cioè la capacità di integrare idee e conoscenze di diverse aree disciplinari in un insieme coerente – la mente creativa, ossia la capacità di affrontare la soluzione di problemi nuovi – la mente rispettosa, cioè la consapevolezza delle differenze tra uomini e culture diverse – la mente etica, ovvero la consapevole accettazione della propria autonoma responsabilità personale e generale

17 indicazioni 200817 disciplina c disciplina b disciplina a materia Le discipline non sono oggetti, ma strumenti di ricerca aperti formalizzati. Le materie, invece, sono nella scuola oggetti chiusi di apprendimento materia

18 indicazioni 200818maurizio tiriticcoindicazioni 200818 La norma - DM 31 luglio 2007 - in allegato le Indicazioni per il curricolo relativo alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo di istruzione - Direttiva n. 68 del 3 agosto 2007 modalità operative – organizzazione e risorse - CM 31 gennaio 2008 misure di accompagnamento alla costruzione del curricolo di scuola secondo le Indicazioni per la scuola dell'infanzia e del primo ciclo (febbraio - agosto 2008)

19 indicazioni 200819maurizio tiriticcoindicazioni 200819 infanzia e primo ciclo a) principi fondanti - traguardi e non profili - educare istruendo (le 6 educazioni dei PSP vanno integrate nelle 3 aree disciplinari) - discipline e non materie: una disciplina è “aperta” una materia, sottoinsieme di una disciplina, è “chiusa” -- verso competenze trasversali b) cultura scuola persona - la scuola nel nuovo scenario - centralità della persona - per una nuova cittadinanza - per un nuovo umanesimo

20 indicazioni 200820maurizio tiriticcoindicazioni 200820 infanzia - i bambini, le famiglie - l’ambiente di apprendimento - i campi di esperienza primo ciclo - il senso dell’esperienza - l’alfabetizzazione culturale di base - la cittadinanza - l’ambiente di apprendimento - le discipline e le aree disciplinari

21 indicazioni 200821maurizio tiriticcoindicazioni 200821 i campi di esperienza nella scuola dell’infanzia Orientamenti del 1991 Il corpo e il movimento I discorsi e le parole Lo spazio, l’ordine, la misura Le cose, il tempo e la natura Messaggi, forme e media Il sé e l’altro Indicazioni del 2007 Il sé e l’altro Il corpo e il movimento Linguaggi, creatività, espressione I discorsi e le parole La conoscenza del mondo

22 indicazioni 200822maurizio tiriticcoindicazioni 200822 apprendimento l’apprendimento coinvolge con diversi criteri e modalità le quattro aree dello sviluppo/crescita e della comunicazione * fisico-senso-motoria * emotivo-affettiva * cognitiva * socio-collaborativa NB L’area successiva ingloba quella precedente l’identità personale la responsabilità sociale dagli zero anni ai… …14-16 ed oltre

23 indicazioni 200823maurizio tiriticcoindicazioni 200823 Le coordinate dello SPAZIO e del TEMPO costituiscono le prime condizioni per lo sviluppo- crescita di un nuovo nato Gli stimoli esterni, fisico-sensoriali (l’alimentazione, la cura fisica del neonato…) e quelli emotivo- affettivi (le cure parentali, i linguaggi) promuovono lo sviluppo del corredo genetico che il neonato porta con sé In altri viventi (ad es. gli insetti) le cure parentali non sono necessarie e il programma genetico si sviluppa solo grazie agli stimoli fisici

24 indicazioni 200824maurizio tiriticcoindicazioni 200824 asse del TEMPO concetti e PAROLE conoscenze memoria progetto asse dello SPAZIO corporeità e IMMAGINI atteggiamenti emotività relazioni ?

25 indicazioni 200825maurizio tiriticcoindicazioni 200825 asse del tempo asse dello spazio

26 indicazioni 200826maurizio tiriticcoindicazioni 200826 La costruzione del Sé procede a spirale dal meno al più nel “gioco” progressivo di stimoli/risposte nella costruzione/conquista della dimensione spazio/temporale, primo fondamento della identità personale

27 indicazioni 200827maurizio tiriticcoindicazioni 200827 asse del tempo asse dello spazio

28 indicazioni 200828maurizio tiriticcoindicazioni 200828 nei vecchi ha inizio la dissoluzione della spirale spaziotemporale

29 indicazioni 200829maurizio tiriticcoindicazioni 200829 la società delle informazioni molteplici, indifferenziate e frammentarie amplifica l’asse dello SPAZIO e schiaccia l’asse del TEMPO si attenuano memoria e valori ne soffrono la dimensione emotivo/affettiva e la competenza relazionale si è incapaci di progettare il futuro

30 indicazioni 200830maurizio tiriticcoindicazioni 200830 valori e disvalori si confondono bene male vita morte giusto ingiusto amore odio bello brutto La metafora del mosaico distrutto!!!

31 indicazioni 200831maurizio tiriticcoindicazioni 200831 prima e…

32 indicazioni 200832maurizio tiriticcoindicazioni 200832 …dopo!!!

33 indicazioni 200833 codice/programma genetico stimoli esterni Cos’è un curricolo? Il “piccolo dell’uomo”, appena nato, comincia il suo percorso nella vita associata: il suo sviluppo/crescita e il suo apprendimento sono un risultato continuo e progressivo della interazione tra il suo codice/programma genetico e gli stimoli esterni (alimentari, fisici, emotivo-affettivi, cognitivi, sociocollaborativi) che lo sollecitano Un uovo di gallina non diventerà mai un elefante!!! Un essere umano diventerà uomo competente e sociale solo se gli stimoli ricevuti sono corretti e positivi La società, la famiglia e la scuola sono i primi responsabili degli stimoli che vengono lanciati! Nessuno nasce intelligente! Nessuno nasce incapace! L’intelligenza e le capacità vengono “costruite” dal soggetto nella interazione socioculturale

34 indicazioni 200834 La costruzione degli assi spazio/temporali ovvero lo studio della storia e della geografia nel primo ciclo di istruzione

35 indicazioni 200835 classe tempo/storiaspazio/geografia 3 primaria preistoria caccia raccolta allevamento agricoltura ambiente di vita 4 primaria civiltà antiche Grecia Roma dal Comune alla Regione 5 primaria Medio evoItalia 1 media 1492 Congresso di Vienna Europa 2 media Ottocentoextraeuropa 3 media ‘900 e 2000Universo

36 indicazioni 200836maurizio tiriticcoindicazioni 200836 Le difficoltà dell’hic et nunc!!! Nelle società aperte, multiculturali, instabili, “liquide” è palese la difficoltà delle nuove generazioni di accedere ad un mondo coerente di valori - il crollo del muro di Berlino - il crollo delle ideologie - il crollo della utopia comunista - il disfacimento dei partiti politici in Italia - la frammentarietà la flessibilità la precarietà E’ diffusa la percezione che l’istruzione non costituisca un valore Si rinuncia a progettare il FUTURO e ci si schiaccia sul PRESENTE

37 indicazioni 200837maurizio tiriticcoindicazioni 200837 asse del tempo asse dello spazio

38 indicazioni 200838maurizio tiriticcoindicazioni 200838 discipline e aree disciplinari nel primo ciclo di istruzione Area linguistico-artistico-espressiva Italiano Lingue comunitarie Musica Arte e immagine Corpo, movimento, sport Area storico-geografica Storia Geografia Area matematico-scientifico-tecnologica Matematica Scienze naturali e sperimentali Tecnologia

39 indicazioni 200839maurizio tiriticcoindicazioni 200839 Il bambino… preadolescente… adolescente nel curricolo di istruzione obbligatoria dai 3 ai 14 anni di età procede a costruire ► la propria identità personale (iI Sé in quanto capacità di autonomia e responsabilità) ► le conoscenze e le competenze trasversali e culturali necessarie al futuro inserimento nella società (il Sé in rapporto con la realtà fisica e sociale) ► la propria responsabilità sociale (il Sé nei rapporti con gli Altri a livello interpersonale e politico-sociale) per il futuro esercizio della cittadinanza attiva

40 indicazioni 200840maurizio tiriticcoindicazioni 200840 IL SE’ L’IDENTITA’ PERSONALE linguaggi autonomia responsabilità I RAPPORTI CON IL REALE matematica scienze le cose i fenomeni gli eventi LE RELAZIONI CON GLI ALTRI spazio/tempo partecipazione collaborazione rappresentazione tridimensionale delle tre aree per lo sviluppo delle competenze

41 maurizio tiriticcoindicazioni 200841 sviluppo del curricolo 1 Infanzia 2 infanzia 3 infanzia traguardi per lo sviluppo delle competenze 1 cl. prim. 2 cl. prim. 3 cl. prim. obiettivi di apprendimento 4 cl. prim. 5 cl. prim. obiettivi di apprendimento traguardi per lo sviluppo delle competenze 1 cl. media 2 cl. media 3 cl. media obiettivi di apprendimento traguardi per lo sviluppo delle competenze

42 indicazioni 200842maurizio tiriticcoindicazioni 200842 Infanzia sintesi dei cinque traguardi per lo sviluppo delle competenze il bambino - raggruppa ordina confronta valuta - registra misura percorsi spaziali e sequenze temporali - riferisce su fatti riflette e considera su passato e futuro - osserva fenomeni e organismi secondo criteri dati - costruisce concetti spazio/temporali qui là sopra sotto avanti dietro ora prima dopo grande piccolo alto basso tanto poco… movimento manipolazione curiosità imitazione gioco disegno drammatizzazione linguaggi non verbali e verbali matematizzazione

43 indicazioni 200843maurizio tiriticcoindicazioni 200843 primo ciclo i traguardi per lo sviluppo delle competenze sono venti dieci per ciascuna materia al termine della classe quinta primaria dieci per ciascuna materia al termine della classe terza media impossibile sintetizzarli in qualche slide!!!

44 indicazioni 200844maurizio tiriticcoindicazioni 200844 questioni aperte superamento diaframma primaria-media superamento di insegnamenti rigidamente disciplinari nella media conclusione degli studi nella media raccordo tra media e biennio obbligatorio, articolato, orientativo coinvolgimento degli utenti rapporti con EELL e amministrazione

45 indicazioni 200845maurizio tiriticcoindicazioni 200845


Scaricare ppt "Maurizio tiriticcoindicazioni 20081 indicazioni per il curricolo chiavi di lettura e modelli interpretativi a cura di maurizio tiriticco."

Presentazioni simili


Annunci Google