La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 I Piero Attanasio Associazione Italiana Editori Esperienze europee nell’accesso da remoto alle collezioni delle biblioteche (e-lending?)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 I Piero Attanasio Associazione Italiana Editori Esperienze europee nell’accesso da remoto alle collezioni delle biblioteche (e-lending?)"— Transcript della presentazione:

1 1 I Piero Attanasio Associazione Italiana Editori Esperienze europee nell’accesso da remoto alle collezioni delle biblioteche (e-lending?) Milano, 14 marzo 2014 Ebook e contenuti digitali per le biblioteche pubbliche: temi aperti e sviluppi in corso

2 Sommario Un quadro ancora in evoluzione  Esperienze sparse in Danimarca, Finlandia, Norvegia, Svezia, Francia, Germania, Spagna, Paesi Bassi, Polonia e Regno Unito Alcune riflessioni di ordine generale

3 Esperienze europee

4 Rassegna di esperienze europee Fonte principale: iniziativa di Federation of European Publishers (FEP) e European Writers Council (EWC) in collaborazione con EBLIDA Ricerca in corso, materiali provvisori, senza ambizione di esaustività e completezza, provenienti in particolare da due seminari:  Helsinki, maggio 2013  Parigi, dicembre 2013 I risultati saranno presentati a fine maggio a Londra Iniziative italiane che vogliano essere censite:  Contattare: Piero Attanasio (AIE)

5 Danimarca: alla ricerca di una soluzione bilanciata Ereolen.dk  Chi: Lanciato dai due maggiori editori danesi con l’associazione di biblioteche di pubblica lettura, hanno partecipato più di 100 editori  Cosa: accesso a ebook in streaming per un mese rinnovabile  Pagamento: per prestito  Esito: grande successo, ma a scapito delle vendite

6 Danimarca: alla ricerca di una soluzione bilanciata Ebib.dk  Chi: Gli editori danesi collettivamente  Cosa: Licenza unica = max 4 prestiti, non contemporanei  Pagamento: ogni licenza = prezzo di copertina netto IVA e sconto libreria  Altre caratteristiche: oAccesso in streaming oLeggibile da molti device oGli editori che partecipano offrono l’intero catalogo (di varia) oSono ammesse forme di prestito interbibliotecario  Esito: Iniziato nel 2013, è ancora presto per fare valutazioni

7 Finlandia: Prime sperimentazioni Next Media  Chi: Associazioni di editori e bibliotecari  Cosa: Pilota limitato all’area di Helsinki. Licenza per 1 prestito alla volta  Pagamento: per licenza  Altre caratteristiche: oAccesso in streaming ma possibile dowload controllato via DRM (un capitolo alla volta, che sparisce se si carica il successivo) oLettura su browser  Esito: Prime accoglienze positive dagli utenti, ma presto per una valutazione più ampia

8 Norvegia: Un programma sperimentale nazionale Welcome to the library - Anytime – Anywhere  Chi: Associazioni di editori e sistema bibliotecario nazionale  Cosa: Licenza per 1 prestito alla volta.  Pagamento: per licenza, durata 3 anni, poi deve essere riacquistata  Altre caratteristiche: oE-book di varia e per ragazzi + audiolibri oPrestito max 21 giorni oPreview delle prime 10 pagine gratis oSolo per utenti iscritti, ma a quel punto anche se temporaneamente all’estero  Esito: Sperimentazione , valutazione congiunta alla fine

9 Svezia: un modello costoso eLib  Chi: Piattaforma privata di distribuzione ebook, modello condiviso con le biblioteche  Cosa: Licenza per 1 prestito alla volta.  Pagamento: Abbonamento annuale alla piattaforma e poi per prestito (c.ca 2€)  Altre caratteristiche: oNato anche perché vi sono fondi specifici per questo tipo di progetti in Svezia oGli audiolibri sono in streaming, gli ebook sono in download con DRM che li disabilita dopo 28 giorni oIl modello di prezzo di fatto impone alle biblioteche di imporre limiti al numero di prestiti erogati oHanno aderito pressoché solo biblioteche di pubblica lettura  Esito: Sia biblioteche sia editori intendono rimetterlo in discussione

10 Francia: una pluralità di offerte Immateriel  Piattaforma privata, propone licenze su «scaffali» di libri, personalizzabili, accessibili da piattaforma dagli utenti (no download). Il prezzo di ogni «scaffale» è liberamente fissato dall’editore ISNEO  Consorzio di editori di fumetti, propone un pacchetto unico a un catalogo, accessibile solo dai terminali della biblioteca, non da remoto. Numilog  Diverse opzioni, dall’acquisto on demand del singolo prestito, a licenze annuali per 1 o più accessi contemporanei in remoto (anche con dowload con DRM) a pacchetti più ampi personalizzabili con accesso senza limiti temporali ma solo dall’interno della biblioteca PNB  Promosso da Dilicom (una piattaforma di proprietà di un consorzio di editori e librerie), sviluppa servizi per consentire ai singoli editori di promuovere modelli di licenza anche diversi tra loro

11 Germania: similitudine con l’Italia Divibib  Chi: Piattaforma privata che aggrega gli editori. Le biblioteche partecipano tramite i sistemi bibliotecari locali  Cosa: Licenza per 1 prestito alla volta, legata al singolo device. Possibilità per la biblioteca di personalizzare la licenza (uno o più accessi simultanei, durata dei prestiti, numero di titoli, ecc.)  Pagamento: Prezzo per volume (con un accesso) indicativamente pari al prezzo del libro cartaceo corrispondente  Altre caratteristiche: oPossibile anche il dowload con DRM oPresente anche in Austria, Svizzera e Sud Tirolo  Esito: Il catalogo è molto ricco, le biblioteche aderenti molte (400 a marzo 2012). Qualche problema di accettazione da parte degli utenti

12 Paesi Bassi: sperimentazioni agli inizi Bibliotheek.nl  Chi: Fondazione Bibliotheek.nl,  Cosa: Pochi titoli in pubblico dominio, per sperimentazioni  Pagamento: (non applicabile)  Altre caratteristiche: oDownload nelle sedi delle biblioteche, streaming online oPochi titoli  Esito:

13 Spagna: primi tentativi Libranda  Chi: Piattaforma di distribuzione ebook di proprietà di otto editori. Ha poi accordi con altri 140 editori  Cosa: Prestiti temporanei, anche con download, 1 accesso alla volta.  Pagamento: Prezzo per «pacchetti» di titoli  Altre caratteristiche: oLa piattaforma consente alle biblioteche di gestire anche titoli di editori terzi non aderenti a Libranda  Esito: Gli editori si lamentano per i prezzi (a loro dire) troppo bassi

14 Regno Unito: Un modello originale in un mercato dinamico Public library online  Chi: Lanciato da Bloomsbury ma aperto ad altri editori  Cosa: Licenze per «scaffali» (c.ca 10 titoli, ma personalizzabili), accessibili in pdf senza download agli utenti iscritti, senza limitazioni di accessi simultanei  Pagamento: Prezzo per scaffale per anno. Tariffe in ragione dell’utenza potenziale  Altre caratteristiche: oProposto anche in altri paesi  Esito: Non chiaro quanto sia di successo Altre iniziative simili  (manca un quadro completo)

15 Qualche riflessione

16 I modelli Iniziative «collettive», nate da negoziazioni che coinvolgono le comunità di interesse (autori, editori, biblioteche)  Caratteristica tipica dei paesi del Nord Europa Iniziative di mercato  Più flessibili nell’adattarsi all’evoluzione tecnologica e alle esigenze del mercato  Stanno emergendo in tutti i paesi europei più importanti

17 Il prestito elettronico come metafora Prestito =  «L’atto del prestare, il fatto di dare o ricevere qualche cosa (denaro, un bene, un oggetto) con l’impegno di restituirla entro un periodo di tempo determinato o non determinato» Vocabolario Treccani Due possibilità:  Imitare artificialmente la medesima situazione del prestito di cosa fisica in ambiente elettronico  Ragionare sulla funzione sociale del prestito bibliotecario e su come è possibile riprodurla in ambiente elettronico Accesso da remoto?

18 Seguire la metafora Investire in DRM per «simulare» la medesima situazione che si realizza nel mondo fisico Un rischio: vanno in concorrenza con analoghe offerte degli editori o di piattaforme (es.: Amazon) Soprattutto: ha senso per la biblioteca?

19 Le caratteristiche del prestito bibliotecario La funzione sociale del prestito bibliotecario  Consentire l’accesso universale alla lettura  Promuovere la lettura Aspetti di concorrenza con «il normale sfruttamento dell’opera»  Il prestito è gratuito ma non equivalente all’acquisto oÈ transitorio oCosta in termini di tempo  Per le caratteristiche fisiche la stessa copia non può essere prestata un numero infinito di volte Come replicare queste caratteristiche invece che quelle «fisiche» del prestito?

20 Grazie dell’attenzione Piero Attanasio


Scaricare ppt "1 I Piero Attanasio Associazione Italiana Editori Esperienze europee nell’accesso da remoto alle collezioni delle biblioteche (e-lending?)"

Presentazioni simili


Annunci Google