La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progettazione e tecnologie Pier Giuseppe Rossi Università degli studi di Macerata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progettazione e tecnologie Pier Giuseppe Rossi Università degli studi di Macerata."— Transcript della presentazione:

1 Progettazione e tecnologie Pier Giuseppe Rossi Università degli studi di Macerata

2 Dalla competenza alla competenza Complessità, competenze, progettazione e tecnologie2 Competenza Azione Professionalità Lo studente competente La competenza del docente La progettazione Le tecnologie

3 La competenza Complessità, competenze, progettazione e tecnologie3 Un termine polisemico. Perché? Competenza Si collega alla riflessione sul concetto di AZIONE. Nasce in ambito lavorativo e professionale. A scuola? Acquisisce oggi un significato specifico per effetto delle contingenze socio-culturali

4 Competenza e complessità 4  Frammenti e visione olistica:  Dalla tessera al mosaico;  Il ruolo del soggetto nella costruzione di senso.  Molteplicità. Mondi plurimi e varie prospettive.  Le reti: legami forti e legami deboli Complessità, competenze, progettazione e tecnologie

5 Competenza e formazione Complessità, competenze, progettazione e tecnologie5 Cosa è cambiato:  Tempi;  Molteplicità;  Assenza di grandi narrazioni;  Ruolo della combinatoria. Due esempi:  Formazione professionale: dopo l’apprendistato;  Formazione scolastica: dalla esercizio quotidiano e dal modello del mentore, alla esplicitazione delle procedure. >>

6 Complessità e azione Complessità, competenze, progettazione e tecnologie6  Nasce con Aristotele (Etica Nicomachea): ciò che potrebbe essere altrimenti da quello che è; (saggezza);  Azione come percorso complesso dove si intrecciano fili differenti e durante la quale si costruisce la coerenza, la trama;  Ricorsività tra fini e mezzi;  Il superamento della separazione cartesiana tra mente e corpo;  Competenza: costruzione di una strategia connessa al conteso; necessità di decidere e scegliere in contesto, nell’azione;  Visione sistemica. >>

7 Competenza Complessità, competenze, progettazione e tecnologie7  Nel mondo del lavoro: chi è competente?  Connessa a problemi concreti e soluzioni da attuare.  E a scuola? Avere competenzeEssere competente >

8 La competenza risiede nella mobilitazione  Mobilizzare non è soltanto ‘utilizzare’ o ‘applicare’,  ma anche adattare, differenziare, integrare, generalizzare o specificare, combinare, orchestrare, coordinare,  un insieme di operazioni mentali complesse che, connettendole alle situazioni, trasformano le conoscenze piuttosto che limitarsi a spostarle e trasferirle.  La metafora della mobilitazione esprime il fatto che le operazioni mentali sono sempre il prodotto di un incontro, di un’interazione, spesso complessa, tra la situazione e le strutture anteriori del soggetto. (Le Boterf, Perrenoud, Chahay) 8Complessità, competenze, progettazione e tecnologie

9 Le dimensioni: lo studente competente Complessità, competenze, progettazione e tecnologie9 Ha una conoscenza approfondita (obiettivi e traguardi);  Gestisce adeguatamente i tempi; Pone domande come strategia per comprendere; Seleziona e decide quali informazioni sono necessarie per affrontare un problema; Risolve problemi con sufficiente padronanza, anche quelli inediti, mobilitando le risorse personali e di contesto; Esplicita i processi che ha attivato durante un’attività; Sa autovalutarsi e valutare il prodotto; Riflette sulle proprie esperienze per trarre “regole d’azione” e riutilizzarle;  Ha una visione d’insieme, comprende il senso e coordina le diverse azioni in funzione del risultato;  Logica di vicarianza (Berthoz). >>

10 Essere competenti Complessità, competenze, progettazione e tecnologie10 Non si può obbligare nessuno ad agire con competenza …. ciò che può essere fatto è riunire in maniera coerente un insieme di condizioni favorevoli, al fine di massimizzare le probabilità che un soggetto agisca e riesca con competenza in una determinata situazione … un insieme di leve sulle quali è possibile agire per prendere delle decisioni al fine di massimizzare queste probabilità, e che riguardano il saper agire, il poter agire, il voler agire (Le Boterf, 2010, 89). La competenza non si ha, si è competenti (Damiano, 2009).

11 Autonomia Riflessione Cooperazione e collaborazione Situazioni problema Modellizzazione Negoziazione Motivazione e devoluzione Consapevolezza Le leve 11Complessità, competenze, progettazione e tecnologie

12 Doppia traiettoria Complessità, competenze, progettazione e tecnologie12  Lavorare sulle conoscenze;  Lavorare sulle competenze;  Coerenza tra i due processi ovvero:  Essere attenti alle competenze quando si lavora sulle conoscenze;  Essere attenti sulle conoscenze quando si lavora sulle competenze. >>

13 Docente competente Complessità, competenze, progettazione e tecnologie13  Una nuova professionalità.  Negli anno 80: il professionista sapeva applicare in modo esperto le procedure della professione (ambito scolastico).  Dal 2000: professionista è colui che decide in contesto le strategie vincenti.  La professionalità come costruzione di senso in contesto;  E a scuola?  Da attore a regista. Il docente architetto;  Costruire la propria professionalità;  Architettare i percorsi, gestire i percorsi. >

14 Da attore a regista Complessità, competenze, progettazione e tecnologie14  Costruttore di senso.  Lavoro per frammenti, ma organizzazione articolata;  Velocità e lentezza. Ritmi precisi e organici. Mosaico ben predisposto (tempo lento, ma assenza di vuoti e di ridondanze;  Nulla più improvvisato, ma flessibilità;  Progettazione: capace di organizzare un percorso complesso e non lineare;  Regolazione: capace di riorganizzare in azione e di decidere in azione, in base agli eventi e alla molteplicità progettata;  Riflessione: capace di indirizzare la traiettoria professionale. >>

15 Progettazione Complessità, competenze, progettazione e tecnologie15  Problemi: modelli rigidi, poco utili nelle pratica e poco sostenibili;  Distanza tra progettato e agito;  Uso di strutture che poco forniscono una visione reticolare del processo che dovrebbe tener conto:  Delle dinamiche;  Dei contenuti;  Di finalità e obiettivi.  Dal percorso (linea dei contenuti) al dispositivo, alla rete dei dispositivi. >>

16 Dispositivo Complessità, competenze, progettazione e tecnologie16  Spazio-tempo dell’azione didattica;  Strutturato e strutturante: favorisce l’autonomia del soggetto; uno spazio in cui lo studente possa divenire artefice del proprio apprendimento;  Lo studente agisce nell’ambiente predisposto dal docente;  Si intrecciano vari fili tra loro coerenti:  Tempi e gli spazi (ambiente);  Le consegne;  Le attività dello studente;  Le attività del docente;  I mediatori utilizzati;  Le conoscenze;  Le relazioni. >>

17 Non didattizzazione, ma trasposizione Complessità, competenze, progettazione e tecnologie17  Non semplificazione del sapere sapiente  ma costruzione di un sapere.  I dispositivi reificano la conoscenza. >>

18 Esempi Complessità, competenze, progettazione e tecnologie18  Non una novità.  Le attività di laboratorio in chimica o fisica;  La produzione testuale;  La traduzione dai classici;  Un’attività di lettura del testo in cui lo studente deve individuare ….;  Importanza della consegna. >>

19 Progettazione come puzzle di dispositivi Complessità, competenze, progettazione e tecnologie19  Il docente architetto.  Rendere l’artefatto progettuale uno strumento di lavoro anche in azione;  Visualizzare/reificare il prodotto del docente architetto;  Lo studente consapevole del percorso;  L’uso delle mappe; >>

20 L’artefatto progettuale Complessità, competenze, progettazione e tecnologie20  Per rendere lo studente consapevole;  Per orientarlo;  Per fornire continuità al processo e costruire reti significative;  Per rendere lo studente attivo nel processo;  Per rendere sostenibile la personalizzazione. >>

21 Personalizzare, includere. Complessità, competenze, progettazione e tecnologie21  Percorsi ramificati e coerenti;  Differenti per mediatori;  Differenti per consegne;  Differenti per approfondimenti;  Lo studente deve poter prevedere e collaborare alla gestione;  Esempi. >>

22 La riflessione e la trasparenza delle tecnologie Complessità, competenze, progettazione e tecnologie22  Tecnologie e progettazione.  Tecnologie e azione.  Tecnologie e documentazione.  Per riattraversare, condividere, modificare.  Quando funzionano: trasparenza, quotidianità e sostenibilità.  Collaborazione tra docenti. >>

23 Ricorsività Complessità, competenze, progettazione e tecnologie23 Competenza Azione Enattivismo Il corpo che apprende Lo studente competente I dispositivi Le tecnologie

24 Complessità, competenze, progettazione e tecnologie24 


Scaricare ppt "Progettazione e tecnologie Pier Giuseppe Rossi Università degli studi di Macerata."

Presentazioni simili


Annunci Google