La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. Borgo Valsugana, 12 marzo 2014 SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. Borgo Valsugana, 12 marzo 2014 SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute."— Transcript della presentazione:

1 1

2 Borgo Valsugana, 12 marzo 2014 SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute

3 Premesse alle ricerche di approfondimento Indagine del 2009/2010 3

4 Le ricerche di approfondimento hanno fatto seguito ad una precedente indagine richiesta dalla Giunta provinciale ad APPA (monitoraggio ambientale) e ad APSS (valutazione del rischio sanitario) dopo i noti fatti che hanno condotto al sequestro preventivo dello stabilimento Acciaierie Valsugana SpA disposto dall’Autorità giudiziaria nel tardo autunno del 2009 Impatto dell’acciaieria di Borgo V. sulla salute e sull’ambiente 4

5 Questo primo studio aveva lo scopo di: valutare i dati ambientali e di rischio sanitario disponibili; analizzare il quadro giuridico-amministrativo alla luce della vigente normativa (Codice dell’ambiente, AIA/IPPC); fornire analisi comparative con situazioni ambientali di territori limitrofi e/o adibiti ad analoghe attività; elaborare un giudizio finale complessivo, in funzione dell’eventuale adozione di misure per la tutela della salute pubblica e dell’ambiente. Impatto dell’acciaieria di Borgo V. sulla salute e sull’ambiente 5

6 livelli di contaminazione delle matrici am- bientali oltre i limiti o gli standard normativi; ipotesi di situazioni di rischio sanitario per la popolazione. 6 Impatto dell’acciaieria di Borgo V. sulla salute e sull’ambiente Le valutazioni operate sui dati e sulle informazioni ambientali e sanitarie, anche in raffronto ad altre realtà territoriali regionali o sovranazionali, hanno escluso :

7 Il giudizio finale ha dunque consentito di sostenere, senza alcun dubbio, che: non sussistono i presupposti per l’adozione di provvedimenti di urgenza o a carattere revocatorio nei confronti dell’insediamento produttivo in questione. 7 Impatto dell’acciaieria di Borgo V. sulla salute e sull’ambiente

8 L’esito dell’indagine ed i relativi dati sono stati presentati nel febbraio e nel marzo Impatto dell’acciaieria di Borgo V. sulla salute e sull’ambiente

9 Dunque, esclusa la sussistenza di rischi ambientali e sanitari immediati, si è comunque ritenuto di procedere negli approfondimenti al fine di indagare le diverse matrici biologiche ed ambientali anche in riferimento agli impatti passati, concentrando l’attenzione sugli inquinanti di maggiore interesse, in quanto particolarmente tossici e persistenti. 9

10 10 Sono stati così eseguiti: approfondimenti di carattere sanitario uno studio di approfondimento ambientale

11 11 Approfondimenti di carattere sanitario

12 Gli approfondimenti eseguiti da APSS hanno riguardato: Controlli su matrici alimentari Analisi dei dati epidemiologici Monitoraggi biologici per la stima dell’ esposizione della popolazione metalli su capelli e urine diossine nel latte materno 12 Approfondimenti di carattere sanitario

13 Vedi presentazione APSS 13 Approfondimenti di carattere sanitario

14 14 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V.

15 È stato effettuato uno specifico studio svolto dall’ Università degli Studi di Trento Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale su incarico dell’APPA, in base alla Convenzione n. 14/2010 del settembre Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V.

16 Fornire la caratterizzazione ambientale del territorio del comune di Borgo V. e delle aree limitrofe, allo scopo di indagare il ruolo della locale acciaieria nell’esposizione attuale e passata dei residenti agli inquinanti atmosferici tossici e persistenti (IATP) costituiti da microinquinanti quali PCDD/F, PCB, IPA e metalli pesanti. … 16 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Obiettivi dello studio :

17 … Sviluppare metodologie di indagine innovative, utilizzabili anche in altri contesti ambientali, con validazione tramite pubblicazione su riviste scientifiche internazionali con peer-review. Fornire indicazioni per la definizione dei limiti autorizzativi e delle strategie di controllo ambientale. 17 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Obiettivi dello studio :

18 1.Caratterizzazione delle emissioni attuali 2.Modellazione di dispersione e deposito 3. Caratterizzazione ambientale integrativa (aria, suolo, deposizioni, sedimenti, aghi di conifere, …) 4.Ricostruzione storica dell’impatto 5.Sviluppo di un modello di analisi di rischio 18 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Con riferimento a PCDD/F ed agli altri IATP, lo studio si è svolto attraverso 5 sottoprogetti :

19 Lo studio, coordinato da UNITN DICAM, ha visto la partecipazione anche di laboratori ed istituti esterni: 19 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. UNITN – DIMTI - Dip.to Ing. dei Materiali e Tecnologie Ind.li CNR - Venezia Cà Foscari Università di Padova - Dipartimento Scienze del Farmaco Istituto Ricerche Farmacologiche Mario Negri - MI Eco-Research – Bolzano CISMA Srl - Trento / Bolzano

20 Lo studio si è riproposto di effettuare una ampia caratterizzazione ambientale multianalitica del territorio circostante lo stabilimento dell’Acciaieria Valsugana, allo scopo di indagare sotto diversi profili il suo ruolo dell’insediamento produttivo nell’esposizione attuale e passata dei residenti ai cosiddetti IATP. 20 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V.

21 Raccolta dei dati ambientali di interesse (emissioni e immissioni) Modellazione delle emissioni nelle configurazioni attuale e passata (ricostruzione storica) Caratterizzazione degli aghi di conifere (microinquinanti organici e inorganici) Caratterizzazione dei fanghi di depurazione (PCDD/F e PCB) Caratterizzazione dei suoli (PCDD/F, PCB, IPA) Caratterizzazione di microinquinanti in aria ambiente 21 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Le indagini hanno fra l’altro riguardato:

22 Caratterizzazione dei sedimenti di uno stagno selezionato Caratterizzazione del ruolo della combustione della legna mediante tracciante Caratterizzazione delle deposizioni atmosferiche (microinquinanti organici e inorganici) Individuazione dell’ inquinante maggiormente significativo in termini di rischio per la salute Confronto dell’incidenza con altri casi di studio 22 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Le indagini hanno fra l’altro riguardato:

23 le indagini effettuate mediante i modelli di dispersione e sulle polveri raccolte da deposimetri hanno evidenziato che l’incidenza dell’impianto, nella configurazione attuale, può essere compatibile con l’uso del territorio di interesse; le misure di polveri in aria effettuate in prossimità dell’impianto, in condizioni di funzionamento o non operativo, hanno evidenziato una limitata incidenza dell’impianto sul territorio; la caratterizzazione delle polveri ultrafini effettuata in una zona potenzialmente esposta alle emissioni diffuse dell’impianto ha rilevato un andamento tipico di aree sub-urbane; 23 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Esiti dello studio

24 l’analisi della dieta locale ha mostrato come il percorso più significativo per assunzione di PCDD/F sia legato al consumo di prodotti caseari, mentre il confronto fra analisi dei fanghi civili di alcuni depuratori che trattano i reflui prodotti da abitanti esposti o non esposti alle emissioni dell’impianto, ha mostrato l’assenza di una situazione anomala nel territorio interessato dall’impianto; le analisi dei terreni hanno rilevato livelli di contaminazione di PCDD/F e PCB nel territorio interessato relativamente contenuti e tipici di suoli idonei per uso agricolo o residenziale; 24 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Esiti dello studio

25 le analisi dei sedimenti di uno stagno hanno evidenziato una diminuzione dell’incidenza dell’impianto in tempi recenti, presumibilmente correlabile con i miglioramenti apportati all’impianto (adozione delle BAT - best available techniques ); le analisi del contenuto di microinquinanti organici e inorganici in aghi di abeti non hanno evidenziato criticità in anni immediatamente precedenti e seguenti l’introduzione delle BAT; l’incrocio fra le diverse metodologie di indagine ( approccio multianalitico ) dimostrano che negli ultimi anni le emissioni di metalli pesanti dall’impianto sono risultate piuttosto contenute. 25 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Esiti dello studio

26 Le informazioni sulla caratterizzazione tossicologica degli inquinanti cancerogeni (PDDD/F, PCB, metalli quali As Cd Cr IV ) sono risultate utili per l’aggiornamento dei limiti autorizzativi dell’acciaieria ( rinnovo AIA ) delle strategie di controllo ambientale nella zona di interesse. 26 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V.

27 Lo studio è stato presentato agli amministratori locali in data 8 luglio Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. dal 10 luglio 2013 lo studio è stato inserito sul sito istituzionale dell’APPA :

28 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. 28

29 Particolarmente opportuna risulta la modifica normativa che abbassa il limite di PCDD/F a 0,1 ng I-TEQ/Nm 3. È opportuno introdurre un analogo limite 0,1 ng WHO-TEQ/Nm 3 anche per i PDB dioxin like. La normativa nazionale, che fissa limiti espressi soltanto in concentrazione, sottostima l’impatto potenziale di taluni metalli pesanti (Cr IV, As, Cd, Be); la normativa provinciale, fissando limiti anche in flusso di massa, contiene le emissioni dei metalli pesanti entro valori inferiori anche di qualche ordine di grandezza. 29 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Conclusioni e sviluppi

30 Le emissioni diffuse, significative rispetto alle emissioni convogliate, non risultano tuttavia apprezzabili nel raffronto fra situazioni ad impianto operativo ed impianto spento. Utili indicazioni sono state fornite anche dalla valutazione delle deposizioni al suolo. Viene sottolineata l’importanza degli interventi volti alla massima riduzione delle emissioni diffuse, anche nella zona di stoccaggio delle scorie; in questo obiettivo si inquadrano gli interventi di modifica di tale zona. 30 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Conclusioni e sviluppi

31 Le rilevanti concentrazioni di benzo(a)pirene talora misurate, non sono attribuibili ad un significativo contributo dell’acciaieria, quanto piuttosto alla combustione domestica di biomasse. Si suggerisce di identificare il CRZ di Borgo come sito per il campionamento delle deposizioni sul quale creare una base dati storica per lo studio di PCDD/F. Si suggerisce di identificare le scuole di Borgo come sito per creare una base dati storica per la caratterizzazione del suolo (per PCDD/F PCB,IPA, metalli), oltre alle misure di metalli in aria effettuate presso la centralina APPA. 31 Approfondimenti sull’incidenza ambientale dell’acciaieria di Borgo V. Conclusioni e sviluppi

32 Borgo Valsugana, 12 marzo 2014 SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute GRAZIE PER L’ ATTENZIONE 32


Scaricare ppt "1. Borgo Valsugana, 12 marzo 2014 SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute SERATA INFORMATIVA Ambiente - Salute."

Presentazioni simili


Annunci Google