La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I sistemi di misurazione delle performance: gli obiettivi della struttura tecnica di monitoraggio sulla sanità (STEM) Prof. Walter Ricciardi (STEM, UCSC.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I sistemi di misurazione delle performance: gli obiettivi della struttura tecnica di monitoraggio sulla sanità (STEM) Prof. Walter Ricciardi (STEM, UCSC."— Transcript della presentazione:

1 I sistemi di misurazione delle performance: gli obiettivi della struttura tecnica di monitoraggio sulla sanità (STEM) Prof. Walter Ricciardi (STEM, UCSC Roma)

2 Nella storia del SSN c’è sempre stata una forte perequazione interregionale 2 Fonte: Mapelli 2007

3 L’eterogeneità interregionale Disavanzi pro-capite cumulati, Fonte: Osservasalute 2010

4 Regioni in pareggio di bilancio Liguria Abruzzo Molise Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria (problemi di ordine pubblico)

5 Nel 2010 sono state 7 le Regioni su cui, a fronte di accordi stipulati sui Piani di rientro, sono in corso le attività di affiancamento del Ministero della Salute unitamente al Ministero dell’Economia e delle Finanze ai sensi dell’articolo 1, comma 796, lettere b) della legge 27 dicembre 2006, n.296. REGIONEDATA STIPULA DELIBERA DI APPPROVAZIONE DEL PIANO LAZIO28 FEBBRAIO 2007DGR n. 149 del 6 marzo 2007 ABRUZZO6 MARZO 2007DGR n. 224 del 13 marzo 2007 LIGURIA6 MARZO 2007DGR n. 243 del 9 marzo 2007 CAMPANIA13 MARZO 2007DGR n. 460 del 20 marzo 2007 MOLISE27 MARZO 2007DGR n. 362 del 30 marzo 2007 SICILIA31 LUGLIO 2007DGR n. 312 del 1 agosto 2007 SARDEGNA31 LUGLIO 2007DGR n.30/33 del 2 agosto 2007 Per Piemonte e Calabria sono in corso le attività di valutazione preliminare dei Piani di Rientro presentati. Regioni Coinvolte

6 2011: solo 1 o 2 regioni in pareggio di bilancio

7 Speranza di vita alla nascita

8 STEM (Struttura Tecnica di Monitoraggio) “Nuovo Patto per la Salute 2010 – 2012” (Legge Finanziaria per l’anno 2010) Insediamento il 9 febbraio 2011 alla Presidenza del Consiglio alla presenza dei Ministri Fazio e Fitto e del Presidente Errani

9 “Le Regioni convengono sull’opportunità di confrontarsi, ai fini di un’autovalutazione regionale e dell’avvio di un sistema di monitoraggio dello stato dei propri servizi sanitari regionali in seno alla struttura tecnica di monitoraggio di cui all’art. 3, comma 2, su indicatori di efficienza ed appropriatezza allocativa della risorse, come specificati nel comma 2, rapportati agli indicatori di cui all’allegato 3 e correlati a valutazioni sull’erogazione dei LEA, avvalendosi anche dell’AGENAS”. Art. 2 del Patto per la Salute 2010 – 2012.

10 STEM PRESIDENTE Ministero Economia e Finanze Ministero Salute Dipartimento Affari RegionaliRappresentanti Regioni Rappresentanti Segreteria Conferenza Regioni e Province Autonome Rappresentanti Segreteria Conferenza Stato - Regioni

11 STEM Obiettivo: dare un contributo sistematico alla Conferenza Stato-Regioni Scopo: Analizzare e valutare i dati di organizzazione e funzionamento dei Servizi Sanitari Regionali. Come? Utilizzo di indicatori di efficienza Appropriatezza delle risorse Qualità delle prestazioni erogate

12 STEM Impianto Federalista dello Stato Rifor ma dello STAT O Superamento spesa storicaFinanziamento a costo standard

13 STEM Favorire il confronto tra le Regioni. Potenziare il monitoraggio dello stato dei servizi sanitari regionali. Valutare l’erogazione dei LEA. Contribuire alla determinazione dei costi e fabbisogni standard regionali nella Sanità. Valutare i piani di rientro. MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA

14 NATURA PARITETICA DELLA STEM  Garantisce la terzietà della valutazione della performance delle Regioni.  Favorisce il confronto tra esperienze maturate in ruoli diversi nello Stato e nelle Regioni.  Favorisce l’adozione di metodologie condivise di analisi e valutazione.

15 STEM 3 settori di attività Monitoraggio Ipotesi di aggiornamento degli strumenti di valutazione e monitoraggio Valutazione sia dei Piani di rientro per disavanzo sanitario superiore al 5% e sia per quelli relativi alle inadempienze diverse rispetto all’obbligo dell’equilibrio di bilancio sanitario IndicatoriStandard

16 PIANI DI RIENTRO REGIONI MINISTERO SALUTE STE M Piani di rientro = Opportunità di cambiamento reale per le Regioni Spinta culturale per promuovere partnership tra le Regioni

17 Quali FUNZIONI può esercitare la STEM? Funzioni correlate alle condizioni organizzative, gestionali, economiche delle Regioni Funzioni correlate alla qualità dei flussi informativi delle Regioni e alla qualità degli indicatori

18 REGIONI EFFICIENTI Vs. REGIONI CRITICHE Forte correlazione tra indicatori e decisioni Raccolta di dati e informazioni Gli indicatori non rispecchiano la realtà STEM Sistema di monitoraggio come verifica: Miglioramento indicatori Identificazione e superamento criticità

19 STEM Accordo tra le RegioniAccordo tra Regioni e Stato Permette alle Regioni di AUTOVALUTARSI e di FARSI VALUTARE

20 CARATTERE OPERATIVO DELLA STEM 1) Collaborazioni essenziali della STEM con AGENAS e AIFA per lo svolgimento delle proprie funzioni. 2) Rapporti con il Tavolo di verifica degli adempimenti e con il Comitato permanente per la verifica dei LEA (Art. 12 e 9 dell’Intesa 23 marzo 2005).

21 1 riunione Febbraio: regolamento 2 riunione Marzo: apertura collaborazione con Agenas 3 riunione Aprile: apertura collaborazione con NSIS 4 riunione Aprile: apertura collaborazione con AIFA

22 Qual è l’auspicio? Produzione di informazioni accurate ed attendibili per il miglioramento del sistema MINISTERO DELL’ECONOMIA CONFERENZA STATO - REGIONIMINISTERO DELLA SALUTE

23 Misurazione BALANCED SCORECARD EVIDENCE BASED MEDICINE TOTAL QUALITY MANAGEMENT QUALITY ASSESSMENT ACTIVITY BASED MANAGEMENT ACTIVITY BASED COSTING RESPONSIBILITY ACCOUNTING CAPITAL BUDGETING BUDGET COST ACCOUNTING FINANCIAL ACCOUNTING CASH ACCOUNTING ORGANIZATION COST CENTERS RESPONSIBILITY CENTERSOUTCOMESPROCESSES 1° STAGE FOCUS ON EXPENDITURES 2° STAGE FOCUS ON COSTS 3° STAGE FOCUS ON RESPONSABILITIES 4° STAGE FOCUS ON QUALITY 5° STAGE FOCUS ON VALUE FINANCIAL GOVERNANCE WHERE TO MEASURE? WHAT TO MEASURE?


Scaricare ppt "I sistemi di misurazione delle performance: gli obiettivi della struttura tecnica di monitoraggio sulla sanità (STEM) Prof. Walter Ricciardi (STEM, UCSC."

Presentazioni simili


Annunci Google