La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MOVIMENTO 5 STELLE MUNICIPIO XI Regolamento, organizzazione, pianificazione e controllo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MOVIMENTO 5 STELLE MUNICIPIO XI Regolamento, organizzazione, pianificazione e controllo."— Transcript della presentazione:

1 MOVIMENTO 5 STELLE MUNICIPIO XI Regolamento, organizzazione, pianificazione e controllo.

2 Regolamento Movimento 5 Stelle Mun. XI Art. 1 Il Rispetto delle regole stabilite e delle opinioni differenti tra i vari attivisti, simpatizzanti e portavoci è il valore imprescindibile su cui si basa il regolamento degli Attivisti del Movimento 5 Stelle – Municipio XI. Nessun sentimento di natura amichevole, di simpatia o di antipatia deve condizionare e/o minare il lavoro politico/sociale che si intende portare avanti, né tantomeno condizionare una personale posizione o una votazione rispetto ad una problematica affrontata, di qualsivoglia natura essa sia. La linea politica municipale del M5S dovrà essere decisa dal Gruppo degli Attivisti aventi diritto al voto, rispettando il criterio della maggioranza (50% + 1), sempre rispettando i valori e le linee Guida del Movimento 5 Stelle Nazionale e Regionale. Art. 2 Ogni comunicato stampa deve essere condiviso e votato dai portavoci, dal coordinatore, dal responsabile del Gruppo Supporto Portavoci, dal responsabile dei Gruppi Zonali e dal responsabile della comunicazione e dal responsabile della logistica. Art. 3 Il coordinatore, il tesoriere, il responsabile della comunicazione e il responsabile della logistica devono essere votati in assemblea ogni 4 mesi. Art. 4 Attivisti Il gruppo degli Attivisti (GA) delibera la linea politica del M5S municipale e prende decisioni praticamente su tutto, rispettando il criterio della maggioranza (50% + 1) dei presenti aventi diritto di voto. Il GA è costituito dalle persone che dimostrano di impegnarsi attivamente nelle iniziative del Movimento e devono essere iscritte nella piattaforma ufficiale Meetup 5 Stelle (del proprio comune o territorio) e al Movimento 5 Stelle ( piattaforma nazionale). Inoltre l’attivista, per poter avere diritto al voto, deve avere come prerequisito la partecipazione ad almeno due riunioni al mese negli ultimi 3 mesi, verificabili tramite il registro di presenze che viene aggiornato ogni riunione. Nel caso in cui l’attivista abbia dei improrogabili motivi (Familiari o di lavoro) che giustificano la sua assenza alle medesime, l’assemblea degli attivisti con la propria votazione potrà stabilire se tali motivazioni siano accettabili e la carica di Attivista possa rimanere attiva. Una volta decaduta la carica di attivista, per poterla riconquistare è sufficiente che sia nuovamente soddisfatto il requisito delle due riunioni al mese negli ultimi 3 mesi. Dovrà quindi aspettare 3 mesi prima di poter riacquisire il diritto di voto all’interno della riunione degli Attivisti e la possibilità di candidatura in una carica dell’ Organizzazione del Municipio XI. Tutti coloro che si dimostrano interessati alle attività del movimento e che non hanno i prerequisiti previsti per gli "Attivisti", vengono definiti "Simpatizzanti”. Il G.A. sceglie altresì i candidati nelle varie competizioni elettorali. La scelta verrà fatta in rete sulla piattaforma Meetup(art.7 non statuto) ma il G.A., ai vari livelli, potrà anche decidere di farla direttamente( incontri fisici) nelle assemblee organizzate.

3 Art.5 Nelle assemblee e/o attraverso la piattaforma meetup rappresentano gli incontri e le attività operative del movimento. Nelle assemblee e nella piattaforma Meetup possono partecipare anche i Simpatizzanti, che possono intervenire nelle discussioni, ma senza diritto di voto. Art.6 Segretario A livello locale, il G.A nomina un Segretario ( durata un anno). Il Segretario ha il compito di : a) mantenere aggiornato i registro delle presenze alle Riunioni, avendo cura di far apporre la propria firma ai presenti ; b) mantenere aggiornato l'elenco degli attivisti del movimento ; c) riportare, entro il giorno successivo alla data dell’ Assemblea, le deliberazioni del G.A. Il Segretario viene nominato coOrganizer nella piattaforma Meetup Art.7 Regole di comportamento Tutti i partecipanti al Movimento 5 Stelle (Simpatizzanti e Attivisti) sono tenuti a mantenere un comportamento civile e rispettoso delle opinioni altrui sul forum, durante le Assemblee e le attività operative. Tutti i partecipanti hanno il preciso dovere di conoscere e rispettare il Non Statuto, i regolamenti approvati, e la Carta di Firenze. Ogni partecipante, a livello locale, può proporre la sospensione temporanea (1 mese) o l'espulsione definitiva di un altro partecipante adducendo delle motivazioni concrete: tale proposta, se ottiene l'appoggio di almeno il 20% degli attivisti, verrà inserita nell'ordine del giorno, discussa e votata al primo incontro: per decretare l’espulsione si dovrà sempre rispettare il criterio della maggioranza (50% + 1) dei presenti aventi diritto di voto. Ogni carica assegnata potrà essere revocata solo per gravi e provati motivi relativi all’errato svolgimento del ruolo coperto e che possono recare danni al Movimento 5 Stelle. Le modalità della richiesta della Revoca e della modalità del voto lo stesso principio e le stesse regole delle Modifiche al Regolamento.

4 Modifiche al presente regolamento ll presente regolamento è soggetto alla volontà del Gruppo Attivisti XI°Roma e può essere modificato (con la parola modifica si intenda anche ampliato, migliorato o integrato) anche su proposta anche solo di un attivista. La proposta di modifica del regolamento può essere presentata in Assemblea quando iscritta all'ordine del giorno. La proposta di modifica del regolamento può essere presentata in una piattaforma web precedentemente adottata dal Gruppo Attivisti XI°Roma come strumento di condivisione e coordinazione delle proprie attività,o su richiesta di un attivista all’interno di un assemblea e inserita in un ordine del giorno entro almeno 15 giorni e massimo 30 giorni dalla data di ufficializzazione della proposta di modifica (fa fede la data di presentazione in Assemblea e/o pubblicazione Web). La modifica deve essere votata in voto palese e può essere espressa in due istanze: o in assemblea o tramite la piattaforma che il GA intende adoperare. Ogni Attivista ha diritto ad un solo voto (in assemblea o on-line). Una volta votato, l’Attivista non può cambiare il voto espresso. La possibilità del voto della proposta di modifica deve essere quindi lasciato aperto anche una settimana precisa dal giorno in cui e’ stata discussa (eventualmente modificata) e votata in Assemblea, per consentire il voto agli attivisti assenti. La ratifica quindi dell’approvazione o meno di tale proposta avviene la settimana successiva al voto e alla discussione in Assemblea, e sarà compito del Segretario di sommare le votazioni assembleari e on-line e dichiarare il risultato. Per essere accettata tale proposta deve raccogliere la maggioranza (50% + 1) degli attivisti aventi diritto di voto. Il non voto di un attivista deve considerarsi voto contrario. Una proposta che non abbia ottenuto l’approvazione può essere presentata nuovamente Di seguito vengono elencati alcuni criteri e punti di forza, sulla base dei quali, è stata elaborata la presente proposta. 1) Semplicità e sinteticità, in linea con il Non-Statuto; 2) necessità di individuare, con precisione, il momento decisionale del movimento ( chi decide, e in che modo...) 3) stimolare ed incentivare la partecipazione attiva dei simpatizzanti, considerata la vera forza di un movimento politico; 4) stimolare ed incentivare, in ogni realtà locale, la nascita di gruppi organizzati in relazione alla piattaforma meetup; 5) se a decidere le candidature saranno i semplici iscritti alla piattaforma nazionale, Movimento 5 Stelle, il metodo risulterebbe estremamente vulnerabile, e per varie ragioni si correrebbero seri rischi di implosione. Inoltre, poiché mancherebbe un sistema di controllo delle procedure di voto e dei risultati, il responso in molti casi non verrebbe accettato, con la seria conseguenza di proteste diffuse, e gravi problemi di incapacità organizzativa e di immagine 6) dare estrema forza al concetto di gruppo e di democrazia diretta, a scapito di ipotesi di leadership, ormai da tempo superate.

5 La linea politica municipale del M5S dovrà essere decisa dal Gruppo degli Attivisti aventi diritto al voto(compresi portavoci e chiunque abbia un ruolo all'interno del Gruppo), rispettando il criterio della maggioranza (50% + 1), sempre rispettando i valori e le linee Guida del Movimento 5 Stelle Nazionale e Regionale. Attivisti Responsabile Comunicazio ne Responsabile Logistica Portavoci Municipali Coordinatore SegretarioTesoriere Reponsabile Gruppi Zonali Responsabile Gruppo Supporto Portavoci Struttura Legislativa del Movimento 5 Stelle- Municipio XI (con Principio di Democrazia diretta – Uno vale Uno)

6 Coordinatore (4 Mesi) Responsabile Comunicazione (6 mesi) Responsabile Logistica (6 mesi) Responsabile Gruppi zonali (6 mesi) Responsabile Gruppo Supporto Legislativo ai Portavoce (6 mesi) Tesoriere (6 Mesi) Segretario (6 Mesi) Struttura Organizzativa del Movimento 5 - Municipio XI Ogni carica assegnata potrà essere revocata solo per gravi e provati motivi relativi all’errato svolgimento del ruolo coperto e che possono recare danni al Movimento 5 Stelle. Le modalità della richiesta della Revoca e della modalità del voto lo stesso principio e le stesse regole delle Modifiche al Regolamento.

7 GRUPPO COMUNICAZIONE Il Responsabile della Comunicazione, già attivista, dovrà essere nominato dall’Assemblea degli Attivisti e la sua carica avrà la durata di 6 mesi. Il responsabile in carica può candidarsi nuovamente al termine del suo mandato. Nel momento dell’insediamento il Responsabile della Comunicazione prenderà visione e accetterà che nel caso di non conferma della carica non dovrà essere considerato un fallimento o una sottostima nei suoi confronti ma interpretato come una diversa visione di fare comunicazione da parte della maggioranza del gruppo, sempre nell’interesse di migliorare e sviluppare al meglio la stessa, e senza avere nessuna ripercussione sul piano dei rapporti interpersonali Il Responsabile potrà a sua discrezione (avendo comunque lui la responsabilità dell’efficacia comunicativa) decidere di assegnare la gestione dei diversi strumenti comunicativi ai vari attivisti che daranno la loro disponibilità (previa loro accettazione), cercando di sfruttare le caratteristiche tecniche e caratteriali di ogn’uno e la relativa disponibilità temporale. Nel caso un attivista sia impossibilitato nello svolgimento del proprio compito, il responsabile dovrà sostituirlo nell’adempimento dello stesso o provvedere alla nomina del sostituto. Il Responsabile della Comunicazione dovrà predisporre una persona che si dedicherà solamente allo sviluppo dell’ ODG, consultando infine il referente gruppo logistica per trovare il luogo adatto per la riunione in base ai punti precedentemente stabiliti e anche per sapere il luogo e l’orario del prossimo banchetto. L’ODG dovrà essere fornito ai responsabili dei servizi (sms, internet, mail) per essere divulgato, dopo averlo condiviso con il responsabile, completo anche delle informazioni sul banchetto da effettuare il sabato (informazioni che dovranno essere divulgate insieme alle convocazioni delle riunioni per chi volesse passare a trovarci al banchetto per l’impossibilità nell’ essere presente alla riunione.

8

9 GRUPPO SUPPORTO LEGISLATIVO AI PORTAVOCE Questo gruppo ha lo scopo di: Redigere mozioni e interrogazioni. Migliorare ed completare mozioni e interrogazioni che sono state sviluppate da altri attivisti. Preparare l’esecuzione agli accessi agli atti. Studiare soluzioni, mozioni e interrogazioni presentate dal Movimento 5 Stelle in altri municipi o in altre città per poterle, previa approvazione del Gruppo Attivisti, riproporre nel Municipio XI. I membri di questo Gruppo vengono scelti dai Portavoce e approvati con il criterio della maggioranza (50% + 1) dei presenti aventi diritto di voto. Il mandato è di un anno, durante il quale un membro del medesimo gruppo può ricevere la revoca del mandato dall’ Assemblea degli Attivisti (con criterio della maggioranza (50% + 1) dei presenti aventi diritto di voto). Qualunque lavoro legislativo venga svolto da questo gruppo, prima di essere presentato nel Consiglio Municipale, dev’essere approvato dagli attivisti del Mun. XI con il criterio della maggioranza (50% + 1) dei presenti aventi diritto di voto.

10 Quali strumenti possiamo usare? A) richieste di accesso agli atti: richieste formulate nei confronti delle medesime Istituzioni, di aziende municipalizzate, partecipate, ecc. al fine di ottenere copia di atti e documenti sia pubblici che riservati. Una volta venuti in possesso di queste informazioni, sarà più semplice preparare interrogazioni, mozioni e proposte. B) le interrogazioni: atti rivolti al sindaco e/o alla Giunta e/o ai singoli assessori per conoscere determinate circostanze (relative alla vita cittadina, ad atti e provvedimenti, a situazioni contabili, ecc.) e per sapere se il Sindaco o la Giunta intendano prendere determinate risoluzioni con riguardo a specifiche situazioni e, comunque, per sollecitare informazioni o spiegazioni sull'attività dell'Amministrazione medesima; C) mozioni: atti di indirizzo politico che, proposti da almeno tre Consiglieri e adottate in Consiglio a seguito di votazione dell'assemblea, impegnano il Sindaco e la Giunta a compiere determinati atti o ad adottare iniziative di loro competenza (sono concluse, infatti, con la seguente richiesta: si impegna il Sindaco e la Giunta a fare/adottare/ approvare/predisporre/ecc.) D) ordini del giorno: dichiarazioni di intenti che che esprimono indirizzi attuativi, presentati dai Consiglieri in Aula subito prima dell'esame di una proposta cui si riferiscono; E) proposte di deliberazione: proposte complete concernenti la regolamentazione di aspetti e tematiche inerenti il nostro programma. Le proposte debbono essere trasmesse agli Uffici Competenti e alle Commissioni competenti che le esaminano ed esprimono un parere. Successivamente le proposte passano all'esame del Consiglio che le può approvare/emendare/respingere; F) emendamenti (e sub-emendamenti): integrazioni al testo di una proposta (o al testo di un emendamento), che devono essere votati in Aula prima della votazione della proposta (o dell'emendamento) cui si riferiscono.

11 GRUPPI ZONALI Ogni attivista nel momento della propria adesione indica la propria zona all’interno del Municipio XI dove risiede o dove intende collaborare durante l’Assemblea dei Gruppi Zonali. La prima riunione del mese sarà dedicata al lavoro dei Gruppi Zonali: ciò si rende necessario vista la vasta estensione del Municipio XI e la diversità delle sue problematiche tra i diversi quartieri all’interno dello stesso. I Gruppi Zonali sono : Marconi Magliana – Pian Due Torri Trullo Valle Galeria - Corviale Villa Bonelli – Portuense Ogni gruppo alla fine della riunione presenterà 3 delle problematiche ritenute di maggior attenzione dal Gruppo zonale,e dopo breve discussione, verrà votata la risoluzione migliore da adottare per ogni singolo caso (mozione, interrogazione, accesso agli atti, segnalazione, ecc.) da tutti gli Attivisti Presenti. Il Responsabile dei Gruppi Zonali avrà la responsabilità di indirizzare i nuovi attivisti nei Gruppi Zonali di riferimento, gestisce la serata e la presentazione delle problematiche e da supporto ai gruppi zonali laddove la problematica coinvolge un’ altro Gruppo Zonale o un altro Municipio.

12 GRUPPO LOGISTICA Studia e prende contatti con gestori di sale per sviluppare riunioni al fine di essere in maniera più itinerante possibile e coprire la totalità delle zone del Municipio. Nel decidere la sala della riunione settimanale (possibilmente il lunedì mattina) deve mettere la precedenza nella scelta della zona laddove l’ODG presenta un punto dove esiste una criticità particolare di un quartiere specifico del Municipio. Studia il territorio al fine di predisporre i Banchetti in maniera più itinerante possibile e coprire la totalità delle zone del Municipio, incrociando i dati di dove sono stati fatti i precedenti, dove sono stati fatti di meno, dove abbiamo più o meno preso voti nelle ultime elezioni europee e chiaramente valutando se il Gruppo Municipale sta effettuando una battaglia o per presentare una mozione o un interrogazione che riguarda una zona specifica del Municipio. Il Gruppo Logistica dovrà occuparsi di studiare il territorio e le autorizzazioni necessarie per eventuali Eventi. Il Gruppo Logistica dovrà occuparsi dello studio della fattibilità (e di costi) di prevedere una sede del Movimento 5 Stelle Mun. XI, studiando dove sia in futuro possibile acquisire una sede, i costi e l’eventuale ammortizzamento con i soldi risparmiati nelle varie cene. Il Gruppo Logistica si occupa della richiesta dell’ OSP, della predisposizione della struttura e della sistemazione della struttura dei banchetti. Il Gruppo Logistica si occuperà anche del Merchandising, della loro scelta e di come metterli esposti nel banchetto.

13 RIUNIONI Il giorno delle riunioni è il Mercoledì (Martedì o Giovedì nell’eventualità di eventi sportivi di interesse popolare). E’ sempre preferibile, laddove non ci siano partite, farlo prima del Giovedì, poiché esso è il giorno in cui il consiglio municipale si riunisce. Entro la Domenica sera che precede la riunione dev’essere stabilito l’Ordine del Giorno. Bisognerà sempre prevedere un punto dove poter inserire eventuali straordinarietà che emergono dalla convocazione della riunione al giorno dell’ incontro. Il Lunedì è il giorno dell’ invio della mail. Il Lunedì è il giorno della pubblicazione della riunione sul Meetup, su Facebook (sia Post che creazione Evento) e sui vari canali Internet che il Municipio deciderà. Il giorno precedente alla riunione è il giorno dell’ invio degli SMS con la convocazione della Riunione. Prevedere un registro ufficiale per registrare le presenze. Sviluppare un documento con tutte le informazioni del GRUPPO M5S, come funziona e i relativi contatti, da poter consegnare ai nuovi attivisti presenti nella serata. Il documento già esiste, va definito, modificato e ampliato rispetto alle decisioni di quest’ultimo documento.

14 BANCHETTI Il Gruppo Logistica si occupa della richiesta dell’ OSP, della raccolta delle adesioni, della predisposizione della struttura e della sistemazione della struttura dei banchetti e nella rimozione e la custodia della stessa. Il Gruppo Logistica si occuperà anche del Merchandising, della loro scelta e di come metterli esposti nel banchetto. Il Gruppo Comunicazione studierà anche come apportare miglioramenti al banchetto stessa al fine di essere più accattivante e vicina alla problematica che deve proporre, sia essa una raccolta di firme, lo sviluppo di un iniziativa o semplicemente un Info Point Informativo. Presso i banchetti dovranno essere predisposti e sempre presenti dei volantini dove ci siano pubblicizzati tutti i contatti del M5S – XI Municipio da consegnare a chi ne faccia richiesta.- (GRUPPO COMUNICAZIONE) Presso i banchetti dovranno essere predisposto e sempre presente un quadernone specifico per la raccolta dati degli aspiranti attivisti (non più foglietti di emergenza) - (GRUPPO COMUNICAZIONE)

15


Scaricare ppt "MOVIMENTO 5 STELLE MUNICIPIO XI Regolamento, organizzazione, pianificazione e controllo."

Presentazioni simili


Annunci Google