La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli aggettivi possessivi esprimono un rapporto di possesso, di amicizia o di vicinanza. Indicano a chi appartiene una cosa o chi ha una relazione con.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli aggettivi possessivi esprimono un rapporto di possesso, di amicizia o di vicinanza. Indicano a chi appartiene una cosa o chi ha una relazione con."— Transcript della presentazione:

1

2 Gli aggettivi possessivi esprimono un rapporto di possesso, di amicizia o di vicinanza. Indicano a chi appartiene una cosa o chi ha una relazione con una persona.

3 1. il mio amico – i miei amici 2. il tuo amico – i tuoi amici 3. il suo amico – i suoi amici (di lei, di lui) il Suo amico – i Suoi amici (di Lei) 1. il nostro amico – i nostri amici 2. il vostro amico – i vostri amici 3. il loro amico – i loro amici (inv)

4 1. la mia amica – le mie amiche 2. la tua amica – le tue amiche 3. la sua amica – le sue amiche (di lui,di lei) la Sua amica – le Sue amiche (di Lei) 1. La nostra amica – le nostre amiche 2. la vosta amica – le vostre amiche 3. la loro amica – le loro amiche (inv)

5 Come tutti gli aggettivi anche quelli possessivi concordano nel genere (maschile e femminile) e nel numero (plurale e singolare) del nome a cui si riferiscono.

6 Maschile singolare : Il mio libr o. Maschile plurale : I miei libr i. Femminile singolare : La mia cas a. Femminile plurale : Le mie cas e. ATTENZIONE!!! Per la terza persona singolare non si distingue tra possessore femminile o maschile.

7 L’aggettivo possessivo è collocato prima del nome a cui si riferisce : il mio quaderno; la mia matita. In alcuni casi però si può trovare dopo il nome : - in espressioni esclamative o vocative: amore mio ! figlio mio ! - in alcune espressioni fisse: è colpa tua ; per colpa tua ; è merito nostro ; per merito nostro ; di testa sua (per sua iniziativa); sa il fatto suo ( sa come cavarsela); a casa mia ; in cuor mio ; da parte mia.

8 L’aggettivo possessivo è di solito preceduto dall’articolo: i nostri amici. Ma attenzione! - L’articolo non si adopera davanti ai nomi di parentela al singolare, fa eccezione la terza persona plurale: tua madre; vostro padre; la loro figlia; il loro figlio. - Davanti ai nomi di parentela al plurale l’articolo si usa : le mie sorelle; imiei zii. - Se il nome di parentela è accompagnato da un aggettivo qualificativo o se è usato come diminutivo o vezzeggiativo, bisogna mettere l’articolo : Il mio fratello maggiore. (aggettivo qualificativo) La mia sorellina. (diminutivo) La mia cuginetta. (vezzeggiativo)

9 I nomi con cui non viene usato l’articolo al singolare: marito, moglie madre, padre nipote, nipote figlio, figlia zio, zia fratello, sorella cugino, cugina nonno, nonna cognato, cognata genero, nuora suocero, suocera ecc.

10 Proprio può sostituire suo e loro quando si riferisce al soggetto della frase: Luca vive solo nel proprio appartament o ; Marta è gelosa delle proprie cos e ; I genitori amano i propri figl i. Attenzione! L’uso di proprio al posto di suo – loro è obbligatorio solo quando nella frase c’è un verbo impersonale : bisogna sempre fare il proprio dovere.

11 Altrui significa " di un altro "; " di altri " e " degli altri " e indica un possessore indefinito di solito diverso dal soggetto della frase in cui viene usato. È una forma invariabile e viene collocata dopo il nome a cui si riferisce: le cose altrui (le cose degli altri); il denaro altrui (il denaro degli altri) ecc..

12 1. Stasera Arturo esce con amici. 2. Elena ha perso passaporto. 3. Domenica andiamo a Volterra, verranno anche Mario e Laura con figli. 4. Arturo ha invitato a pranzo socio con moglie. 5. Avete messo in ordine camera? 6. Prima di partire Elena ha salutato tutti amici. 7. Mario e Laura dicono che casa è troppo grande. 8. Non abbiamo preso l'ombrello, adesso scarpe e vestiti sono tutti bagnati. 9. Signor Neri, ha trovato occhiali? 10. Se vieni a trovarmi, ti presento fratello e sorella maggiore amici di Milano mi hanno invitato per il fine settimana e io ho accettato con piacere invito. 12. Arturo, a che ora torna da scuola sorella? 13. Paola è stanca, è andata a casa Signorina, può darmi il numero cellulare? 15. "Che ore sono?" "Non lo so, orologio è fermo". 16. Giorgio, come sta padre? E sorelle? 17. Ho regalato a Luigi un disco per compleanno.

13 Il pronome possessivo è sempre preceduto dall'articolo, anche se si riferisce a nomi di famiglia al singolare. Tu hai la tua bici, non usare la mia. Questi sono i miei soldi e questi sono i vostri. Bello quel vestito, più bello del mio. Mia sorella ha 17 anni. Quanti anni ha la tua? Il tuo è il fratello più buono del mondo. Quando il pronome possessivo è preceduto dal verbo essere, l'uso dell'articolo davanti al pronome possessivo è facoltativo Mario, questo libro è (il) tuo? Sì, è (il) mio, grazie. Questa è la mia auto e quella è (la) sua.

14 1.Queste fotografie sono tue o di Elena? No, non sono sono E' vostro questo gatto? Sì è Elena, sono tue questi guanti? No, non sono Posso prendere la tua bici? No, tu hai bici, perché vuoi prendere ? 5. Sono questi i nostri soldi? No, questi sono i miei e quelli sono Questi libri sono degli studenti? No, non sono loro sono Sono di tuo padre questi sigari? Sì, sono Signora, è sua questo scialle? No, non è , me lo ha prestato Elena. 10. E' di Luigi questo cappello? Sì è Sono dei tuoi fratelli questi CD? No, non sono , sono


Scaricare ppt "Gli aggettivi possessivi esprimono un rapporto di possesso, di amicizia o di vicinanza. Indicano a chi appartiene una cosa o chi ha una relazione con."

Presentazioni simili


Annunci Google