La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo). Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Il docente Michele Cortelazzo (Padova 1952) è Professore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo). Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Il docente Michele Cortelazzo (Padova 1952) è Professore."— Transcript della presentazione:

1 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo)

2 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Il docente Michele Cortelazzo (Padova 1952) è Professore ordinario di Linguistica italiana (Settore Scientifico-Disciplinare L-FIL-LET/12) nel Dipartimento di Studi linguistici e letterari dell′università di Padova, di cui è direttore. Ha avuto incarichi di insegnamento e di ricerca anche nelle università di Saarbrücken, Innsbruck, Rijeka (Fiume), Venezia, Trieste e Ferrara. Dal dicembre 2011 è Accademico corrispondente dell'Accademia della Crusca. È presidente del Comitato scientifico della REI, Rete di eccellenza dell′italiano istituzionale, promossa dalla Direzione Generale della Traduzione della Commissione Europea.

3 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Il docente È autore di oltre 200 contributi scientifici, i più importanti dei quali sono stati riuniti in tre raccolte: Lingue speciali. La dimensione verticale (Padova, Unipress, 1990) Italiano d'oggi (Padova, Esedra, 2000) I sentieri della lingua. Saggi sugli usi dell'italiano tra passato e presente (a cura di C. Di Benedetto, S. Ondelli, A. Pezzin, S. Tonellotto, V. Ujcich, M. Viale, Padova, Esedra, 2012). Il nucleo fondamentale delle sue ricerche riguarda l′italiano contemporaneo e le lingue speciali (linguaggio medico, linguaggio scientifico, linguaggio giuridico).

4 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Il docente Negli ultimi anni si è dedicato soprattutto alla semplificazione del linguaggio amministrativo, di modernizzazione del linguaggio giuridico, di analisi del linguaggio istituzionale- politico (messaggi di fine anno dei Presidenti della repubblica, 2007, e discorsi annuali dei presidenti di Confindustria, 2013). Inoltre, con un gruppo di studenti ha pubblicato una "traduzione in italiano" del manuale di "Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione" (Padova, Cleup, 2008). Si occupa, inoltre, dell'attribuzione d'autore con l'utilizzo di mezzi statistici.

5 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Il programma Obiettivi formativi L'obiettivo del corso è fornire un'introduzione alla descrizione del linguaggio medico, nel quadro della ricerca sulle lingue speciali e rendere consapevoli gli studenti delle differenze tra la lingua della medicina e la lingua comune. Contenuti didattici 1. Introduzione. Il linguaggio medico come lingua speciale 2. Caratteristiche del linguaggio medico: lessico e sintassi 3. Lo stile dei testi medici. I tecnicismi collaterali 4. La variazione verticale 5. I tipi di testo

6 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) La bibliografia Testi di riferimento Luca Serianni, Un treno di sintomi. I medici e le parole: percorsi linguistici nel passato e nel presente, Milano, Garzanti, Michele A. Cortelazzo, Lingue speciali. La dimensione verticale, Padova, Unipress, 1990 (I ediz.), 1994 (II ediz), 2007 (III ediz.).

7 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze. … qui, nimium creduli, te sequuntur, quibus, sanitatis fructum pollicitus, nil nisi intempestivos flosculos inutilium verborum ingeris, cum facto non verbis opus sit [quanti, nella loro eccessiva credulità, ti seguono, ai quali, promessogli il frutto della salute, tu non offri nulla se non acerbi fiori di parole inutili, quando sono necessari fatti, non parole] fallasque licentius, radicibus nostri orbis imponere peregrina vocabula [tu imponi vocaboli peregrini alle radici del nostro mondo, per poter con maggior licenza perpetrare inganni] Francesco Petrarca, Invective contra medicum quendam, ed. critica a cura di P.G. Ricci, Roma 1950.

8 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze. -Quando il morto piange, è segno che è in via di guarigione, - disse solennemente il Corvo. - - Mi duole di contraddire il mio illustre amico e collega, - soggiunse la Civetta, - ma per me, quando il morto piange è segno che gli dispiace a morire. - Carlo Collodi, Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino, Firenze, Paggi, 1883 (cap. XVI)

9 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze Il Dottor Purgone E decreto che entro quattro giorni vi ritroviate in condizioni di assoluta incurabilità. Argante Ah, misericordia! Il Dottor Purgone E che cadiate nella bradipepsia. Argante Dottor Purgone! Il Dottor Purgone Dalla bradipepsia alla dispepsia. Argante Dottor Purgone! Il Dottor Purgone Dalla dispepsia all’apepsia. Argante Dottor Purgone! Il Dottor Purgone Dall’apepsia alla lienteria.. Argante Dottor Purgone! Il Dottor Purgone Dalla lienteria alla dissenteria.. Argante Dottor Purgone! Il Dottor Purgone Dalla dissenteria all’idropisia… Argante Dottor Purgone! Il Dottor Purgone E dall’idropisia alla privazione della vita, cui la vostra follia vi avrà condotto. Molière, Il Malato immaginario, trad. ital., Milano, Rizzoli, 1976 (Atto III Scena V).

10 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze E poi se tu guardi i servizi alla televisione non capisci niente. Perché, i servizi sulle malattie e le scoperte scientifiche sono inguardabili, fan venire i nervi. Allora di solito, iniziano così: "Trovata la cura per il morbo del Parpagnac, la medicina per la merlite progressiva e per la sindrome del bel baluba". E tu se hai qualcuno malato di quella roba lì, drizzi le orecchie, stai a sentire cosa dice il medico, che di solito è uno con il camice bianco, l'occhio da tenente Colombo, sai, l'occhio vivido della trota già in carpione e i tic di chi è stato sui binari del treno mentre arrivava il treno stesso medesimo, che dice "Si è scoperto che le cellule drominali stimolate dal periperione inibiscono il fibroblasto producendo delle cellule sbavettali che rigenerano la placca soave". Tu non capisci una mazza, ovviamente, e aspetti che ti dica se la medicina è già in vendita, e invece sempre, sempre, sempre, sempre finiscono dicendo "per ora la medicina è stata sperimentata con successo sui topi. Ci vorrà ancora molto tempo perché la medicina arrivi all'uomo" Luciana Littizzetto, in "Che tempo che fa", 8 novembre 2009 (podcast: e3925f77d4c5-ctcf.html?p=0)

11 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze Natalia che non puoi sapere cos'è bradicardia cioè che tutto sta andando a puttane e così sia. (Enzo Jannacci, Natalia)

12 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze

13 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze

14 Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Testimonianze E dopo la lezione ho scoperto questo: Ne riparleremo alla prossima lezione. Intanto, per chi vuole informarsi, il link è: accessMode=FA&id= &codiciTestate=1 accessMode=FA&id= &codiciTestate=1

15


Scaricare ppt "Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo). Linguaggio medico (prof. Michele A. Cortelazzo) Il docente Michele Cortelazzo (Padova 1952) è Professore."

Presentazioni simili


Annunci Google