La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione di : Luca Cofano e Gao Shujin. Cecco Angiolieri (Siena 1260-1312) è il poeta comico toscano più rappresentativo del XIII secolo, contemporaneo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione di : Luca Cofano e Gao Shujin. Cecco Angiolieri (Siena 1260-1312) è il poeta comico toscano più rappresentativo del XIII secolo, contemporaneo."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione di : Luca Cofano e Gao Shujin

2 Cecco Angiolieri (Siena ) è il poeta comico toscano più rappresentativo del XIII secolo, contemporaneo di Dante Alighieri e appartenente a una famiglia ricca che fa parte del partito guelfo. Egli partecipò attivamente alle lotte politiche nella sua citta sviluppatesi durante l’età Comunale, motivo per cui fu esiliato. Si hanno poche informazioni sulla vita dell’autore ma sappiamo che egli visse una vita sregolata : ebbe problemi con la giustizia; sperperò il denaro del padre e finì la sua vita in miseria. Questi aspetti della sua vita li troviamo nella sua raccolta di circa 100 sonetti dove compare la figura del padre avaro, dell’amante becchina e si esalta la ‘’taverna’’, il luogo in cui vengono raffigurati i piaceri carnali e quelli legati al gioco.

3 – Becchin’amor! – Che vuo’, falso tradito? – Che mi perdoni. – Tu non ne se’ degno. – Merzé, per Deo! – Tu vien’ molto gecchito. – E verrò sempre. – Che sarammi pegno? – La buona fé. – Tu ne se’ mal fornito. – No inver’ di te. – Non calmar, ch’i’ ne vegno. – In che fallai? – Tu sa’ ch’i’ l’abbo udito. – Dimmel’, amor. – Va’, che ti vegn’un segno! – Vuo’ pur ch’i’ muoia? – Anzi mi par mill’anni. – Tu non di’ ben. – Tu m’insegnerai. – Ed i’ morrò. – Omè che tu m’inganni! – Die tel perdoni. – E che, non te ne vai? – Or potess’io! – Tègnoti per li panni? – Tu tieni ’l cuore. – E terrò co’ tuoi’ guai. Becchina amore! -Che vuoi bugiardo traditore? -Voglio che mi perdoni,- Tu non ne sei degno -Pietà per Dio !-Tu vieni da me sottomesso -E verrò da te sempre con tale atteggiamento -Che cosa mi darà garanzia? -La buona fede - Tu ne sei poco fornito -Non nei tuoi confronti -Non cercar di calmarmi perchè io so tutto -In che cosa ho fallito ? -Tu sai che io l'ho sentito dire dimmelo amore - Và! che ti venga un malanno! -Vuoi veramente che io perisca ?-Anzi non vedo il momento!-Tu non dici bene, mi insegnerai tu (a dire bene)- E allora io morirò -Ahimè ecco che tu m’imbrogli! -Dio ti perdoni ! Ma perchè non ti allontani? -Magari io potessi!- Ti trattengo per le vesti? -Tu hai il mio cuore- E lo terrò per i tuoi guai!!

4 – Becchin’amor! – Che vuo’, falso tradito? – Che mi perdoni. – Tu non ne se’ degno. – Merzé, per Deo! – Tu vien’ molto gecchito. – E verrò sempre. – Che sarammi pegno? – La buona fé. – Tu ne se’ mal fornito. – No inver’ di te. – Non calmar, ch’i’ ne vegno. – In che fallai? – Tu sa’ ch’i’ l’abbo udito. – Dimmel’, amor. – Va’, che ti vegn’un segno! – Vuo’ pur ch’i’ muoia? – Anzi mi par mill’anni. – Tu non di’ ben. – Tu m’insegnerai. – Ed i’ morrò. – Omè che tu m’inganni! – Die tel perdoni. – E che, non te ne vai? – Or potess’io! – Tègnoti per li panni? – Tu tieni ’l cuore. – E terrò co’ tuoi’ guai. ABABABABCDCDCDABABABABCDCDCD Tipo testo: sonetto- componimento di 14 endecasillabi divisi in due quartine e due terzine Rime: alternate nelle quartine(ABAB-ABAB), incatenate nelle terzine(CDC-DCD) Figure retoriche: 1-Iperbole: > 2-anafora: > 3-metafora: >

5 Il tema del sonetto è il litigio tra due innamorati, che si scontrano in un vivace battibecco. Il tema fondamentale è quindi l’amore che viene raffigurato nell’aspetto parodico presente nelle opere di Angiolieri. Cecco sottolinea questo aspetto evidenziando la richiesta di perdono a cui segue sempre un rifiuto della sua amata inserendo due battute in ogni verso. Anche scrivendo poesia comica, Cecco con intento comico e parodico rovescia i temi dello stilnovismo ma nella sua opera usa termini aulici e raffinati appartenenti alla cultura cortese come > e >

6 Nelle opere di Angiolieri la figura della donna e dell’amore vendono ribaltati dal punto di vista del significato: L’amore- durante lo stilnovismo l’amore è un mezzo di perfezione ed elevazione spirituale mentre con Cecco l’esperienza amorosa si riduce a liti e battibecchi. La donna- con Cecco la donna è una figura carnale e viene raffigurata come un amante becchina, completamente opposto al significato di donna-angelo durante lo stilnovismo


Scaricare ppt "Presentazione di : Luca Cofano e Gao Shujin. Cecco Angiolieri (Siena 1260-1312) è il poeta comico toscano più rappresentativo del XIII secolo, contemporaneo."

Presentazioni simili


Annunci Google