La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giaquinto – Rubin AUTOMAZIONE Pneumatica – Elettropneumatica Oleodinamica – PLC editrice san marco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giaquinto – Rubin AUTOMAZIONE Pneumatica – Elettropneumatica Oleodinamica – PLC editrice san marco."— Transcript della presentazione:

1 Giaquinto – Rubin AUTOMAZIONE Pneumatica – Elettropneumatica Oleodinamica – PLC editrice san marco

2 Schemi elettrico - Funzionali La presentazione che segue risponde alla domanda: “ COME SI COSTRIUSCE L’IMPIANTO ” La presentazione che segue risponde alla domanda: “ COME SI COSTRIUSCE L’IMPIANTO ” ( Gli argomenti scorrono al click del mouse ) Autore – GIAQUINTO DOMENICO

3 Schemi elettrico -funzionali Metodo diretto Metodo della cascata Metodo del sequenziatore

4 SCHEMI ELETTRO-PNEUMATICI Metodo DIRETTO – Cap. 12 Principio: Le fasi sono comanda dai segnali rilevati dal grafico corsa-tempo. Indicare: Grafico corsa-tempo Condizioni di lavoro - Attuatore a D.E. - Valvola distributrice bistabile - Sono presenti i finecorsa - Realizzare ciclo singolo - Emergenza Completato Definire: Gruppo di potenza

5 24V DC + 0V - SB1 SBE a0 a1 Yv1 Yv2 Da ricordare La parallela con polarità positiva Inserisco Collego Completato Il pulsante di Emergenza La parallela con polarità negativa La parallela “nodo” Il pulsante di Start Il finecorsa a0 La bobina Yv1 per la fase A+ Il finecorsa a1 La bobina Yv2 per la fase A- Fase A+ Fase A- Il pulsante SBE dai 24V alla parallela nodo Il pulsante SB1 alla parallela nodo ad a0, da qui a Yv1 e alla parallela 0V Il finecorsa a1 alla parallela nodo e a Yv2 e da qui alla parallela 0V I componenti sono posizionati nel luogo e nel momento in cui devono funzionare Metodo DIRETTO – Cap. 12 I rami possono essere commentati

6 SCHEMI ELETTRO-PNEUMATICI Metodo della CASCATA – Cap. 12 G1 G2 Grafico corsa-tempo Sistema da movimentare - Attuatori d.e. A, B e C; - Elettrovalvole a comando diretto - Uso di 6 finecorsa; - Ciclo automatico; - Attuatori d.e. A, B e C; - Elettrovalvole a comando diretto - Uso di 6 finecorsa; - Ciclo automatico; Condizioni di lavoro N° di memorie ausiliarie = N° di gruppi = 2 Definire: Completato Indicare:

7 24V DC + 0V - Da ricordare La parallela con polarità positiva InseriscoCollego Completato Il pulsante di Stop La parallela con polarità negativa Il relè KA1 [Memoria di start] Il pulsante di Start Il finecorsa a0 [Attivazioni memoria gruppo 1] Il contatto KA1 [Autoritenuta] Il contatto KA1 [Consenso per a0] Il relè KA2 [Memoria del gruppo 1] Il contatto KA2 [Autoritenuta] Il contatto KA3 [Disattivazione memoria KA2] Yv1, Yv3, Yv5 [Comando fasi gruppo 1] Il finecorsa a1 [Fase B-] Il finecorsa b0 [Fase C+] Il contatto KA1 [Consenso per c1] Il finecorsa c1 [Attivazioni memoria gruppo 2] Il relè KA3 [Memoria del gruppo 2] Il contatto KA3 [Autoritenuta] Il contatto KA2 [Disattivazione memoria KA3] Yv6, Yv4, Yv2 [Comando fasi gruppo 2] Il finecorsa c0 [Fase B+] Il finecorsa b1 [Fase A-] SB1 SB2 KA1 a0 KA2 KA3 KA2 Yv1Yv3 Yv5 a1b0 KA1 c1 KA3 KA2 KA3 Yv6Yv4 Yv2 c0b1 A+ B- C+ C-B+ A- Il gruppo di start automatico I componenti appartenenti al gruppo 1 I componenti appartenenti al gruppo 2 SCHEMI ELETTRO-PNEUMATICI Metodo della CASCATA – Cap. 12 Memorie Ausiliarie Quando è attiva una memoria l’altra deve essere disattiva

8 Metodo a Blocchi - Cap. 12 Sistema da movimentare Yv1 Yv2 a0 a1 Sequenza da realizzare A+ B+ B- A- Condizioni di lavoro Indicare: Completato Definire : Yv3 Yv4 b0 b1 A B + + _ _ A+ B+ B- A- A+ Pa Ka a1 b1 b0 a0 Ma M1 M2 M3 M4 M5 Ka Ka1 Ka2 Ka3 Ka4 Ka5 - Attuatori d.e. A, B e C; - Elettrovalvole a comando diretto - Uso di 6 finecorsa; - Ciclo automatico; - Attuatori d.e. A, B e C; - Elettrovalvole a comando diretto - Uso di 6 finecorsa; - Ciclo automatico; Analisi della sequenza Viene utilizzato per riavviare la sequenza La sequenza è avviata dal pulsante di start Da Ricordare

9 0V - SB1 SB2 KA KA1 KA2 KA3 KA4 KA5 KA1 a0 KA2 KA1 KA3 a1 b1 b0 KA4 KA2 KA3 24V DC + 0V - KA1 KA2 KA3 KA4 Yv1 Yv1=A+ Yv3 Yv3=B+ Yv4 Yv4=B- Yv2 Yv2=A- (SB1 or KA) and not SB2=KA (a0 or KA5) and KA4=KA5 (KA or KA1) and not KA5= KA1 KA1 and not Ka4=Yv1 [ A+] (a1 or KA2) and KA1=KA2 KA2 and not Ka3=Yv3 [B+] (b1 or KA3)and KA2=KA3 KA3=YV4 [ B-] (b0 or KA4) and KA3=KA4 KA4=Yv2 [A-] (SB1 or KA) and not SB2=KA (a0 or KA5) and KA4=KA5 (KA or KA1) and not KA5= KA1 KA1 and not Ka4=Yv1 [ A+] (a1 or KA2) and KA1=KA2 KA2 and not Ka3=Yv3 [B+] (b1 or KA3)and KA2=KA3 KA3=YV4 [ B-] (b0 or KA4) and KA3=KA4 KA4=Yv2 [A-] SCHEMA DI COMANDO SCHEMA DI POTENZA KA5 KA4 24V DC + KA4 KA3 Funzioni logiche Metodo a Blocchi Cap. 12 Completato Da Ricordare Collego Inserisco Le polarità Le bobine dei relè Le bobine di elettrovalvole Il pulsante di startIl pulsante di stop Il contatto del relè Ka [Autoritenuta] Il contatto del relè Ka [Per la ripetizione della sequenza] Il contatto del relè Ka1 [Autoritenuta] Il contatto Ka1 [Comando della fase A+] Il contatto Ka1 [Consenso per la fase successiva] Il contatto Ka5 [Ripetizione della sequenza] Il finecorsa a1 [Comando fase B+] Il contatto Ka2 [autoritenuta] Il contatto Ka2 [Comando dell’elttrovalvola Yv3] Il contatto Ka2 [Consenso per la fase successiva] Il finecorsa b1 [Comando fase B-] Il contatto Ka3 [Autoritenuta] Il contatto Ka3 [Comando elettrovalvola Yv4] Il contatto Ka3 [Consente il rientro di B] Il contatto Ka3 [Consenso per la fase successiva] Il finecorsa b0 [Comando per la fase A-] Il contatto Ka4 [Autoritenuta] Il contatto Ka4 [Comando elettrovalvola Yv2] Il contatto Ka4 [Consente la fase A-] Il contatto Ka4 [Consenso alla fase successiva] Il finecorsa a0 [Riavvio della sequenza] Il contatto Ka5 [Autoritenuta] Il contatto Ka5 [Ripetizione della sequenza] I componenti dello schema di comando I componenti dello schema di comando]

10 Metodo del SEQUENZIATORE Sistema da movimentare Yv1 Yv2 a0 a1 Sequenza da realizzare A+ A- Condizioni di lavoro - Sequenza in ciclo automatico - A disposizione finecorsa N.O. Principio: La memoria emette 3 segnali: - Il 1° comanda la fase da eseguire; - Il 2° dà il consenso alla fase successiva; - Il 3° disattiva la memoria precedente. Indicare: Completato

11 Memorie utilizzate M1 = Memoria di start M2 – Memoria A+ M3 – Memoria A- M4 - Evita il blocco fra M1 e M Stato iniziale A+ A- SB1 a1 a0 Yv1 Yv2 a0 a1 A Yv1 Yv2 a0 a1 Yv1 Yv2 a0 a1 Descrizione del funzionamento in GRAFCET

12 24V DC + 0V - SB1 KA3 SB2 KA KA1 KA2 KA3 KA2 KA1 a0 KA2 KA1 KA3 a1 KA1 A+ A- SB1 a0 a1 Ma M1 M2 M3 Ka Ka1 Ka2 Ka3 24V DC + 0V - KA1 KA2 Yv1 A+ Yv2 A+ (SB1and KA4 or KA) and not SB2=KA (KA and a0 or KA1) and not KA2= KA1 KA1=Yv1 [X1 = A+] (KA1 and a1 or KA2) and not KA3=KA2 KA2=Yv2 [Y1 = A-] ((KA2 or KA3)and not KA1) or not KA=KA3 SCHEMA DI COMANDO SCHEMA DI POTENZA Consenso ultima memoria Attivazione ultima memoria KA KA2 Segnale finecorsa Consenso memoria precedente Reset da memoria successiva Contatto che memorizza il segnale emesso Inserisco il pulsante di start Inserisco il consenso dell’ultima memoria Inserisco bobina di relè di memoria del segnale di start Inserisco il contatto di autoritenuta Inserisco il pulsante di Stop Inserisco contatto memoria di start Inserisco ultimo finecorsa del Grafcet Inserisco relè per la fase A+ Inserisco contatto di autoritenuta Inserisco contatto di reset da memoria successiva Inserisco contatto di memoria che comanda la fase A+ Inserisco la bobina di elettrovalvola la fase A+ Inserisco consenso memoria precedente Inserisco segnale per la fase A- Inserisco relè per memorizzare a1 Inserisco il contatto di automantenimento Inserisco il contatto di reset da memoria successiva Inserisco il contatto per il comando fase A- Inserisco bobina di elettrovalvola per fase A- Inserisco contatto consenso memoria precedente Inserisco bobina di relè di consenso allo start Inserisco contatto di autoritenuta Inserisco contatto di reset della memoria successiva Inserisco contatto di attivazione dell’ultima memoria a riposo Da ricordare Funzioni logiche Inserisco contatto di attivazione dell’ultima memoria a riposo


Scaricare ppt "Giaquinto – Rubin AUTOMAZIONE Pneumatica – Elettropneumatica Oleodinamica – PLC editrice san marco."

Presentazioni simili


Annunci Google