La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Laurea in Disegno Industriale Corso di Disegno - A.A. 2014/2015 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Docente: Prof. Dott. Arch. Carlo Inglese Tutor: Arch.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Laurea in Disegno Industriale Corso di Disegno - A.A. 2014/2015 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Docente: Prof. Dott. Arch. Carlo Inglese Tutor: Arch."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Laurea in Disegno Industriale Corso di Disegno - A.A. 2014/2015 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Docente: Prof. Dott. Arch. Carlo Inglese Tutor: Arch. Fabrizio Loprencipe Arch. Daniele Maiorino

2 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI E’ un complesso processo fisiologico che consiste nella registrazione attraverso organi sensoriali ( gli occhi) e la rielaborazione ( con il cervello ) di immagini acquisite. La rielaborazione avviene sulla base di regole di captazione innate o legate alla formazione/esperienza. Esponenti che hanno condotti interessanti studi sui problemi legati alla psicologia ed alla percezione visiva sono: - Rudolf Arnheim - Ernst Gombrich Corso di Disegno - A/A 2014/2015 PERCEZIONE VISIVA

3 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Per natura l’occhio umano tende ad analizzare tutto ciò che vede e reperire automaticamente tutte le informazioni contenute Corso di Disegno - A/A 2014/2015 IL CERVELLO RIELABORA E DEFINISCE ANALOGIEDISTINZIONI

4 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Il nostro cervello compie delle operazioni atte a mettere in relazione gli elementi contenuti nella pagina secondo dei criteri Corso di Disegno - A/A 2014/ COLORE - MORFOLOGIA - GRANDEZZA e/o CONTRASTO non esiste un ordine preciso secondo il quale avviene questo processo, ma è in funzione di altri parametri, quali: - Collocazione - Proporzionalià di uguaglianza o divergenza RELAZIONI 123 A B C

5 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Corso di Disegno - A/A 2014/2015 ENFATIZZAZIONE DEGLI ELEMENTI CONTRASTO ATTRAVERSO LE DIMENSIONI Un oggetto di dimensioni maggiori tenderà ad attirare l’attenzione, non bisogna esagerare e mantenere le giuste proporzioni per non creare degli squilibri e dare la giusta importanza ai vari elementi. CONTRASTO ATTRAVERSO IL TRATTO Un segno maggiormente marcato è più facilmente percepibile, ma ogni spessore ha la sua funzione nell’elaborato grafico. CONTRASTO ATTRAVERSO IL COLORE Attraverso il colore saranno fornite delle informazioni in maniera più o meno consapevole - verrà trattato il tema del colore in una lezione specifica -

6 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Le prime informazioni contenute in una pagina in cui sono presenti degli elaborati grafici derivano dai DISEGNI, poi dal TESTO. Corso di Disegno - A/A 2014/2015 Il testo viene prima di tutto individuato come CAMPO DEL TESTO, successivamente vengono appresi i contenuti. 2 DISEGNI E TESTO 1

7 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Corso di Disegno - A/A 2014/2015 GESTIONE DELLO SPAZIO ALTO A SINISTRA BASSO A DESTRA SENSO DI LETTURA 12 3 End 1 2 1a1a 1b1b Lo spazio nella pagina non ha un’importanza in senso assoluto, ma il suo impiego è anche in funzione della dimensione dell’elemento e dell’allineamento dei contenuti.

8 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Corso di Disegno - A/A 2014/2015 GESTIONE DEGLI SPAZI VUOTI E DELLE DISTANZE OCCORRE CREARE LE GIUSTE PROPORZIONI AL FINE DI REGOLARE LE RELAZIONI. Gli spazi vuoti rappresentano la linea invisibile che permette di ottenere le giuste relazioni tra gli elementi e creare delle sotto-categorie. Le distanze servono a mettere le parti più o meno in collegamento tra loro. Attraverso la grandezza dei disegni e la loro distanza si ottiene una gerarchia. Si generano diversi livelli di importanza dei contenuti.

9 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Corso di Disegno - A/A 2014/2015 REPLICA DEGLI ELEMENTI La ripetitività di alcune parti comporta la loro collocazione automatica in un preciso livello della scala gerarchia. Un elemento che viene ripetuto con le stesse caratteristiche dimensionali, di colore o morfologiche nei vari disegni assumerà lo stesso livello di importanza a prescindere dalla sua collocazione I testi e le quotature, per esempio, mantengono analoghi attributi alle diverse scale, questo consente una lettura che permette di posiszionarli allo stesso livello a prescindere dal disegno in cui sono contenuti.

10 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Corso di Disegno - A/A 2014/2015 LE PROPORZIONI L’uomo è portato per sua natura a dare una lettura ed una giustificazione a tutto ciò che lo circonda. Osservando la natura ha individuato un rapporto che mette in relazioni le parti degli oggetti e degli elementi studiati. L’occhio è allenato a vedere secondo precise proporzioni. Alcune misure, così come alcuni colori, sono più facilmente percepibili dagli organi sensoriali, semplicemente perché l’occhio ed il cervello sono abituati ad elaborare le informazioni contenute nell’immagine che si presenta nel nel campo visivo.

11 LEZ. 1 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Corso di Disegno - A/A 2014/2015 IL TESTO TITOLO DIDASCALIA TITOLO DELL’ELABORATO – INFORMAZIONI SUL PROGETTISTA – COMMITTENZA - DATA Descrizione disegno - scala TITOLO DELL’ELABORATO – INFORMAZIONI SUL PROGETTISTA – COMMITTENZA - DATA FARMACIAFARMACIA FARMACIA Le scritte non si ruotano, se ciò dovesse rendersi necessario, si ruoterà tutta la parola e non le singole lettere; si evita in questo modo di generare delle discontinuità nel corpo del testo.


Scaricare ppt "Corso di Laurea in Disegno Industriale Corso di Disegno - A.A. 2014/2015 GERARCHIE DEGLI ELEMENTI Docente: Prof. Dott. Arch. Carlo Inglese Tutor: Arch."

Presentazioni simili


Annunci Google