La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Standard di comportamento, di servizio e di immagine CastelnuovoSandra’ Calcio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Standard di comportamento, di servizio e di immagine CastelnuovoSandra’ Calcio."— Transcript della presentazione:

1 Standard di comportamento, di servizio e di immagine CastelnuovoSandra’ Calcio

2 Argomenti: Perché darsi degli standard di comportamento, di immagine e obiettivi condivisi? Standard di comportamento Standard di immagine Obiettivi e strategie condivise

3 Argomenti: Perché darsi degli standard di comportamento, di immagine e obiettivi e strategie condivise Standard di comportamento Standard di immagine Obiettivi e strategie condivise

4 Perché darsi standard di comportamento, immagine e obiettivi e strategie condivise?  Perchè, come ogni Azienda o Societa’, anche Castelnuovosandra’ deve avere un’immagine riconoscibile e distintiva con la quale presentarsi indossando una divisa.  Perché questa immagine sia credibile, è fondamentale che tutti, nei nostri comportamenti, siamo coerenti con essa, perché, nella nostra attività e durante la nostra presenza sui campi, siamo rappresentativi della Societa’ Castelnuovosandra’.  Per fare in modo che il giocatore o il genitore ritrovi e riconosca uniformemente questa immagine, in qualunque struttura sportiva ci si trovi, da qualsiasi operatore sia seguito, la nostra societa’ l’ha concretizzata in standard di comportamento, di servizio e di immagine, che tutti noi siamo dunque tenuti a seguire.

5 Perché darsi standard di comportamento, immagine e obiettivi e strategie condivise?  L’immagine che il Castelnuovosandra’ vuole dare e che si concretizza negli standard che vedremo ha i seguenti elementi fondamentali: Professionalità e serietà Cortesia Forte e costante orientamento verso i ragazzi:  disponibilità  ascolto  risposta ai bisogni e alle aspettative  attenzione continua

6 Perché darsi standard di comportamento, immagine e obiettivi e strategie condivise? Perché questa immagine?  Perché la prima impressione è quella che conta. Parlare con chiunque graviti nello sport con un’immagine professionale e con cortesia, aiuta a guadagnarne la fiducia. E’ molto difficile che una persona e/o giocatore possa cambiare opinione se la prima impressione non è stata positiva, e, dunque, sarà poi portato a pretendere la perfezione.  Perché se il giocatore o genitore sente di ricevere la giusta attenzione in ogni momento e da tutti gli operatori, se percepisce di trovarsi in una societa’ dove le sue esigenze vengono ascoltate e si fa ogni sforzo possibile per soddisfarle, sarà portato a “perdonare” eventuali piccoli disservizi che dovessero capitare

7 Argomenti : Perché darsi degli standard di comportamento, di immagine e obiettivi condivisi Standard di comportamento Standard di immagine Obiettivi e strategie condivise

8 Standard di Comportamento Durante l’allenamento, e quando siamo in luoghi in presenza di persone o genitori, dobbiamo sempre mantenere un comportamento di serietà e professionalità, seppur cordiale, ed evitare comportamenti che trasmettano sensazioni negative, di ansia, anziché di tranquillità e divertimento. Gli aspetti più importanti sono:  Mantenere un tono di voce basso e pacato, sia quando ci rivolgiamo a tutti.

9 Standard di Comportamento Non dobbiamo assecondare né rinforzare eventuali lamentele del genitore, ma rassicurarlo che, come Societa’, si sta facendo il possibile per migliorare la situazione o risolvere l’eventuale problema.  Evitare forme di eccessiva confidenza, quali vezzeggiativi, salvo nei confronti dei bambini o in caso di conoscenza personale.  Non polemizzare con i genitori e, in caso di loro mancanze o errori (es. ritardi, mancato rispetto delle indicazioni), non utilizzare toni o formule di rimprovero, ma farlo presente a chi ne ha le competenze.

10 Standard di Immagine Perché darsi degli standard di comportamento, di immagine e obiettivi e strategie condivise Standard di comportamento Standard di immagine Obiettivi e strategie condivise

11 Standard di Immagine Come premesso, durante l’orario di allenamento, qualsiasi sia la nostra mansione, rappresentiamo la Societa’, dunque anche il nostro aspetto deve risultare curato e professionale e non avere elementi che possano dare una sensazione di trascuratezza o disordine, dunque:  Durante l’orario di allenamento indossare sempre la divisa assegnata, pulita ed in ordine. Non utilizzare indumenti che non facciano parte della divisa assegnata.  Rispettare sempre gli orari ( primi ad arrivare e gli ultimi ad andare)  Rispetto degli spazi condivisi e degli spogliatoi, cercando il più possibile di mantenere ordine e pulizia ( sporcizia negli spogliatoi o bottigliette nel campo)

12 Standard di Immagine  A fine allenamento si deve raccogliere tutto il materiale ( magari si possono fare dei turni per responsabilizzare tutti i ragazzi, normalmente sono sempre gli stessi che lo raccolgono..)  Durante le partite il comportamento nei confronti degli avversari e degli arbitri deve essere di massimo rispetto. ( ricordarsi della maglia che indossiamo)

13 Indicazione per squadre Perché darsi degli standard di comportamento, di immagine e di servizio Standard di comportamento Standard di servizio Standard di immagine Indicazioni particolari per squadra

14 Obiettivi e strategie condivisi  L’obiettivo L’inseguimento dello straordinario, che diventa predominate sull’ordinario; intraprendere la realizzazione di una utopia. Perseguire l’eccellenza. - Obiettivo chiaro e preciso; ambizioso, ma possibile. - Aderenza alle convinzioni più profonde. Motivazione. - Idee chiare e semplici. Visualizzazione degli scenari. - Pregiudizi: ‘spostare le montagne’ - Umiltà e modestia

15 Obiettivi e strategie condivisi  Perseveranza e costanza - Programmazione della realtà e anticipazione degli imprevisti - Innovazione e creatività - Processo di crescita costruito nel tempo - Le sconfitte e le frustrazioni compongono il percorso - Maturità e serenità

16 Obiettivi e strategie condivisi  Il team - Obiettivo condiviso - Democrazia - Sinergia e cooperazione - Leadership: saper trasmettere la visione, dare serenità - Capacità, guidare con l’esempio - Autorevolezza, esperienza, affidabilità

17 Obiettivi e strategie condivisi  Il team - Obiettivo condiviso - Democrazia - Sinergia e cooperazione - Leadership: saper trasmettere la visione, dare serenità - Capacità, guidare con l’esempio - Autorevolezza, esperienza, affidabilità

18 Indicazione per squadre Nel caso vi fossero problemi tecnici, organizzativi e quant’altro… Rispettiamo i ruoli e le mansioni di chi vi e’ sopra al fine di non creare equivoci o ancor piu’ nel mettere a disagio tutto il sistema. Organigramma Societa’. Presidente e Resp.Sett.Giovanile Luca Sandri Segretario Francesco Oliosi Dir.Generale e Resp. Marketing Claudio Monese Resp. Tecnico Sett. Giovanile Giampaolo Girelli Resp. Dirigenti Michele Riccardi Magazziniera Sandra Tittoni Team manager Andrea Sias


Scaricare ppt "Standard di comportamento, di servizio e di immagine CastelnuovoSandra’ Calcio."

Presentazioni simili


Annunci Google