La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA - Ripartizione Servizio Tecnico - Regolamento per l’esecuzione di LAVORI IN ECONOMIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA - Ripartizione Servizio Tecnico - Regolamento per l’esecuzione di LAVORI IN ECONOMIA."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA - Ripartizione Servizio Tecnico - Regolamento per l’esecuzione di LAVORI IN ECONOMIA

2 Tipologia di lavori Tipologie di lavori eseguibili in economia: – manutenzioni o riparazioni in concomitanza a EVENTI IMPREVEDIBILI; – manutenzioni di impianti FINO A € ; – interventi non programmabili in materia di SICUREZZA; – lavori non differibili dopo GARA INFRUTTUOSA; – lavori necessari per la compilazione di PROGETTI; – COMPLETAMENTO di opere o impianti dopo risoluzione del contratto o in danno all’appaltatore inadempiente. 1/15 Il limite di importo per l’esecuzione di lavori in economia è pari o inferiore a €

3 RUP e modalità di esecuzione I lavori in economia possono essere eseguiti con le seguenti modalità: AMMINISTRAZIONE DIRETTA COTTIMO FIDUCIARIO 2/15 I lavori sono effettuati con materiali, mezzi e personale propri della stazione appaltante, sotto la direzione del RUP. La spesa complessiva deve mantenersi inferiore a € Si affidano con cottimo fiduciario i lavori per i quali si renda necessaria la presenza di un imprenditore. Il Responsabile del Procedimento viene nominato dal Direttore Amministrativo; tale nomina è formalizzata nell’atto autorizzativo dei lavori.

4 Modalità di affidamento 3/15 L’affidamento avviene secondo le seguenti modalità: AMMINISTRAZIONE DIRETTA COTTIMO FIDUCIARIO Per lavori di importo > € , i soggetti esecutori devono essere qualificati ai sensi dell’Art. 40 comma 2 del Codice dei Contratti Pubblici. La scelta del cottimista è effettuata secondo il criterio del prezzo più basso. Acquisto di materiale e noleggi con TRATTATIVA DIRETTA con impresa di fiducia. per importi < € , AFFIDAMENTO DIRETTO a impresa di fiducia; per importi ≥ € e fino a € , PROCEDURA NEGOZIATA previa indagine di mercato fra almeno 5 imprese.

5 Interventi di urgenza 4/15 Il carattere di URGENZA deve risultare da apposito verbale, redatto dal RUP o da un tecnico incaricato; a tale verbale segue la redazione della perizia estimativa. In circostanze di SOMMA URGENZA: per importi < € , contemporaneamente alla redazione del verbale, il Direttore Amministrativo o il Responsabile della Ripartizione Servizio Tecnico dispongono l’immediata esecuzione dei lavori; per importi > € , il verbale deve essere sottoposto a ratifica da parte del Consiglio di Amministrazione.

6 Atto di affidamento 5/15 La regolarizzazione dell’esecuzione avviene: AMMINISTRAZIONE DIRETTA Sottoscrizione dell’offerta o della conferma d’ordine. COTTIMO FIDUCIARIO Atto di cottimo, contenente: elenco dei lavori; prezzi unitari; condizioni di esecuzione; termine di ultimazione; modalità di pagamento; penalità.

7 Documentazione di progetto 6/15 Documentazione da predisporre: AMMINISTRAZIONE DIRETTA COTTIMO FIDUCIARIO Relazione sottoscritta dal RUP per gli acquisti di materiali e noleggi. per importi < € , PREVENTIVO e conferma d’ordine; per importi > € e fino a € , PERIZIA DI STIMA dei lavori; per importi > € e fino a € , PROGETTO definitivo/esecutivo.

8 Esecuzione dei lavori 7/15 Il RUP è responsabile della corretta esecuzione dei lavori e della loro contabilizzazione. IN CASO DI RITARDO O DI INADEMPIMENTO CONTRATTUALE imputabile all’impresa cottimista, si applicano le penali previste nel contratto, previa contestazione scritta. IN CASO DI INADEMPIMENTO GRAVE, la stazione appaltante può, previa contestazione scritta, procedere alla risoluzione del contratto.

9 Programmazione degli interventi 8/15 L’Amministrazione, in sede di bilancio annuale, individua:  per i LAVORI PREVEDIBILI da realizzarsi in economia, l’importo complessivo necessario all’esecuzione;  per gli INTERVENTI NON PREVENTIVABILI, un apposito stanziamento.

10 Eccedenza di spesa 9/15 Quando, durante l’esecuzione dei lavori, la somma preventivata si riveli insufficiente:  per importi fino a € , il RUP dovrà disporre una perizia suppletiva;  per importi > € , oltre la perizia, dovrà essere presentato il progetto tecnico esecutivo. Gli organi competenti dovranno poi autorizzare l’eccedenza di spesa.

11 Collaudo dei lavori 10/15 Il certificato di collaudo è sostituito dal Certificato di regolare esecuzione, ai sensi dell’Art. 141 comma 3 del Codice dei Contratti Pubblici. Per lavori di importo ≤ € , il certificato di regolare esecuzione può essere sostituito con l’apposizione del visto del Direttore dei lavori sulle fatture di pagamento.

12 Cauzioni e polizze assicurative 11/15 Le DITTE APPALTATRICI dei lavori in economia sono ESONERATE dalla presentazione: della cauzione provvisoria; della cauzione definitiva, quando il pagamento del compenso venga effettuato in un’unica soluzione. Per lavori di importo > € , l’impresa affidataria è tenuta a presentare le POLIZZE ASSICURATIVE per danni a opere e impianti esistenti e per responsabilità civile verso terzi.

13 Piani di sicurezza 12/15 In rapporto alla tipologia dei lavori, ai contratti di cottimo va allegato il Piano di Sicurezza. Gli oneri della sicurezza:  per lavori di importo fino a € , sono compresi nell’importo contrattuale;  per lavori di importo > € , devono essere stimati nel Piano di Sicurezza e Coordinamento allegato al progetto di intervento.

14 Pubblicità 13/15 L’affidamento dei lavori tramite cottimo è soggetto a POST-INFORMAZIONE mediante:  pubblicazione nel sito web dell’Università;  comunicazione periodica all’Osservatorio dei Contratti Pubblici.

15 Allegato A 14/15 I lavori eseguibili in economia sono collocabili in macrocategorie:  Opere edili e affini;  Impianti elettrici e speciali;  Impianti termici e di condizionamento;  Impianti idrici e antincendio;  Impianti gas;  Impianti elevatori;  Impianti di automazione;  Opere di restauro specialistico;  Opere da fabbro;  Opere da falegname;  Opere da vetraio;  Opere da tinteggiatore e opere in cartongesso;  Opere da lattoniere;  Sondaggi, studi e indagini.

16 GRAZIE PER L’ATTENZIONE 15/15


Scaricare ppt "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA - Ripartizione Servizio Tecnico - Regolamento per l’esecuzione di LAVORI IN ECONOMIA."

Presentazioni simili


Annunci Google