La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

In Abruzzo giovani.regione.abruzzo.it Assovasto, 6 ottobre 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "In Abruzzo giovani.regione.abruzzo.it Assovasto, 6 ottobre 2014."— Transcript della presentazione:

1 In Abruzzo giovani.regione.abruzzo.it Assovasto, 6 ottobre 2014

2 Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per le regioni con tassi di disoccupazione giovanile superiori al 25% Le risorse economiche – 1,5 miliardi di euro per l’Italia - vengono investite in politiche attive di orientamento, istruzione, formazione e inserimento al lavoro, a sostegno di giovani NEET Il Programma Garanzia Giovani

3 CHI SONO? giovani non impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo NEET Not in Education, Employment or Training

4 Giovani e lavoro I giovani sono stati particolarmente colpiti durante la crisi  Tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni): 42,9% a luglio 2014 (superiore al 60% nel Mezzogiorno)  Giovani NEET in Italia : 1,3 milioni circa tra i 15 e i 24 anni e più di 2 milioni tra i 15 e i 29 anni In tutta l'UE i NEET sono 7,5 milioni nella fascia anni e il loro numero sale a 14 milioni nella fascia Nel contempo... nell’Unione Europea esistono oltre 2 milioni di posti vacanti e il potenziale di creazione di posti di lavoro di alcuni settori chiave non è ancora pienamente sfruttato, per le notevoli asimmetrie tra domanda e offerta di competenze sul mercato del lavoro europeo.

5 NEET (15-29 anni) nei paesi UE (anno 2012 – valori percentuali) Giovani Neet PaesiTotaleUominiDonne Grecia27,124,329,9 Bulgaria24,723,026,4 ITALIA23,921,826,1 Spagna22,623,122,2 Irlanda21,322,120,5 Romania19,116,122,3 Ungheria18,815,422,3 Slovacchia18,815,522,1 Cipro17,317,217,5 Lettonia17,116,018,3 Portogallo15,915,716,0 Polonia (a)15,712,818,8 Regno Unito15,412,318,5 Estonia15,312,018,6 Francia15,013,616,3 Belgio14,413,315,4 Lituania13,914,813,0 Repubblica Ceca12,98,417,7 Malta11,99,215,0 Slovenia11,810,912,8 Finlandia10,49,411,4 Germania (a)9,67,611,7 Svezia8,47,98,9 Danimarca8,28,08,4 Austria7,86,49,1 Lussemburgo (a)7,66,29,0 Paesi Bassi (a)6,25,37,1 Ue2715,914,017,8 Fonte: Eurostat, Labour force survey

6 NEET nelle regioni italiane RegioniQuota di giovani NEET Piemonte 18,0 Valle d'Aosta 13,6 Liguria 17,9 Lombardia 16,2 Bolzano 11,6 Trento 14,3 Veneto 17,0 Friuli-Venezia Giulia 17,9 Emilia-Romagna 15,9 Toscana 18,2 Umbria 18,7 Marche 17,8 Lazio 21,5 Abruzzo 19,5 Molise 24,3 Campania 35,4 Puglia 31,2 Basilicata 29,3 Calabria 33,8 Sicilia 37,7 Sardegna 28,4 Italia 23,9 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

7 La risposta europea Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea 22 aprile 2013 «Garantire che tutti i giovani di età inferiore a 25 anni ricevano un'offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio entro un periodo di quattro mesi dall'inizio della disoccupazione o dall'uscita dal sistema d'istruzione formale»

8 Requisiti di accesso al Programma italiano 1.Età compresa tra i 15 e i 29 anni all’atto della registrazione sul portale (dal quindicesimo anno compiuto fino al giorno antecedente al compimento del trentesimo anno di età) 2.Essere disoccupati o inoccupati 3.Non frequentare un regolare corso di studi (secondari, superiori o universitari) o un corso di formazione Gli ultimi due requisiti devono essere posseduti al momento della registrazione, dichiarati al momento della presa in carico da parte del Centro per l’Impiego (CPI) competente e mantenuti durante tutto il percorso nelle attività del Programma

9 Dai siti o clicca su ADERISCI

10 I NEET in Abruzzo Nel 2013 i giovani Neet 15-29enni residenti in Abruzzo erano circa 49 mila. Tra il 2012 e il 2013 i NEET in Abruzzo sono aumentati del 17,5%. FemmineMaschiTotale% Chieti ,2 L'Aquila ,2 Pescara ,7 Teramo ,8 ABRUZZO % 49,950,1100

11 La governance della Garanzia Ministero del Lavoro (Attività di sistema, il monitoraggio e la valutazione, la comunicazione istituzionale) Autorità di gestione Regione (Delegata ad attuare la strategia sul suo territorio) Organismi intermedi Parti interessate– attori del Sistema (Supporto e controllo dell’attuazione) Partenariato Italia Lavoro, Isfol, Inps, Unioncamere (Coinvolti nell’attuazione degli interventi) Attuatori interventi Servizi per l’Impiego pubblici e privati; Strutture pubbliche e private accreditate Erogatori servizi

12 IL SISTEMA DEI SERVIZI PER IL LAVORO Il sistema dei servizi dispone già di strumenti normativi: Già il D.Lgs n. 181/2000 (nel testo attuale) prevede, nei confronti dei giovani (fino a 25 anni compiuti o, se in possesso di un diploma universitario di laurea, fino a 29 anni compiuti), una garanzia di offerta, entro quattro mesi dall’inizio dello stato di disoccupazione, di “una proposta di adesione ad iniziative di inserimento lavorativo o di formazione o di riqualificazione professionale od altra misura che favorisca l’integrazione professionale”. La “Garanzia per i giovani”, quanto meno con riferimento a coloro che si registrino presso i Servizi competenti (ai sensi del D.Lgs n. 181/2000), è quindi già parte della legislazione nazionale sin dall’introduzione di questa disposizione, con il D.Lgs n. 297/2002.

13 Cosa manca: la piena effettività di tale legislazione; un sistema omogeneo per monitorare i servizi erogati in base all’efficacia; la valorizzazione del sistema scolastico come punto di partenza informativo e di primo orientamento. Il Programma deve rappresentare un’opportunità di attuazione dei processi di semplificazione e di snellimento della burocrazia, anche attraverso il ricorso a servizi di e-government, che facilitino il rapporto fra gli operatori dei servizi e fra gli stessi servizi, i cittadini e le imprese, per favorire un incontro efficace tra domanda ed offerta di lavoro ed occasioni formative maggiormente mirate. IL SISTEMA DEI SERVIZI PER IL LAVORO

14 Quali opportunità dalla Garanzia Giovani: Il tema del rafforzamento dei servizi pubblici, anche in funzione delle prestazioni da erogare al resto dell’utenza, riveste un ruolo primario nella strategia attuativa della Garanzia Giovani, che deve essere l’occasione per una ristrutturazione organizzativa e metodologica del servizio, supportata dal rafforzamento delle competenze specialistiche, necessarie per garantire l’erogazione di prestazioni essenziali. Una maggiore capillarità dei servizi privati, ancora poco strutturati in Abruzzo (sono solo cinque le ApL accreditate per i servizi per il lavoro dalla Regione) e una loro maggiore adesione ai fabbisogni delle imprese ed alle esigenze dei lavoratori abruzzesi. La crescita di un percorso di collaborazione tra servizi pubblici e privati, che consenta un’azione integrata verso le esigenze dell’intero mercato del lavoro regionale. IL SISTEMA DEI SERVIZI PER IL LAVORO

15 Accesso ai servizi Invia adesione alla Regione che la associa al CPI territorialmente competente Giovane Portale Garanzia Giovani Portale Garanzia Giovani Richiesta di Adesione Operatore CPI Verifica le adesioni di sua competenza su Cliclavoro L’operatore convoca il giovane per un primo colloquio tramite una inviata da una casella di posta elettronica certificata o da altra casella riservata al programma. Profilazione Presa in carico e Patto di Servizio Bonus occupazionale Apprendistato Tirocinio Formazione Autoimprenditorialità Servizio Civile MISURE Portale regionale Garanzia Giovani Portale regionale Garanzia Giovani

16 Servizi e misure – Risorse per l’Abruzzo 1-A Accoglienza e informazioni sul programma / 1-B Accoglienza, presa in carico, orientamento € ,00 1-C Orientamento specialistico o di II livello 2-A Formazione mirata all’inserimento lavorativo € ,00 2-B Reinserimento di giovani 15-18enni in percorsi formativi 3 Accompagnamento al lavoro € ,00 4-A Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale € ,00 4-B Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere / 4-C Apprendistato per l’alta formazione e la ricerca € ,00 5 Tirocinio extra-curriculare, anche in mobilità geografica € ,00 6 Servizio civile € ,00 7 Sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità € ,00 8 Mobilità professionale transnazionale e territoriale € ,00 9 Bonus occupazionale € ,00 Totale servizi e misure € ,00

17 1-A Accoglienza e informazione Scopo e attività previste: Informazioni utili a valutare la partecipazione al programma Attori: Centri per l’Impiego, Parti Sociali, Comuni, Scuole, Università, Informagiovani, Organismi di formazione, ecc. Parametri di costo: Non è prevista riconoscibilità economica. Destinatari: Tutti i circa giovani abruzzesi compresi tra i 15 ed i 29 anni di età, potenziali fruitori del Programma.

18 1-A Accoglienza e informazione La Regione Abruzzo sta predisponendo materiali di comunicazione, anche per rendere facilmente identificabili i punti informativi che si stanno attivando.

19 1-B Accoglienza, presa in carico e orientamento Scopo e attività previste: Iscrizione alla garanzia, valutazione della tipologia di bisogno espresso dal giovane e profiling, individuazione del percorso e delle misure attivabili e stipula del Patto di Attivazione. Attori: Centri per l’Impiego Destinatari: Tutti i giovani che hanno aderito al Programma

20 1- C Orientamento specialistico Scopo e attività previste: Definizione di un progetto personale sulla base delle esperienze formative/lavorative pregresse, delle aspirazioni del giovane e delle risorse di contesto. Attori: Centri per l’Impiego - Soggetti accreditati ai servizi per il lavoro Destinatari: In primo luogo i giovani più distanti dal mercato del lavoro, con necessità di costruire una progettualità professionale collocata in una prospettiva temporale non necessariamente immediata. Il bacino potenziale di utenti è stimato in circa giovani che avranno stipulato un Patto di Attivazione ed a cui sia stata erogata l’attività di profiling

21 2- A Formazione mirata all’inserimento lavorativo Scopo e attività previste: Incrementare le chances occupazionali del giovane, sviluppando le sue competenze professionali, con percorsi formativi di durata variabile tra le 50 e le 200 ore. Attori: Organismi di formazione accreditati per la macrotipologia “Formazione superiore” Costi: Rimborso fino a € per ciascun giovane, con una quota riconosciuta solo a risultato.

22 2- B Reinserimento giovani in percorsi formativi Scopo e attività previste: Percorsi di IeFP triennali, finalizzati all’assolvimento dell’obbligo del diritto/dovere all’istruzione. Attori: Organismi di formazione accreditati per la macrotipologia “Obbligo formativo” Destinatari: Giovani che hanno abbandonato gli studi prima del conseguimento della qualifica o del diploma.

23 3- Accompagnamento al lavoro (1/2) Scopo e attività previste: Sostenere il giovane nelle fasi di avvio e ingresso nelle esperienze di lavoro e apprendistato. Attori: Centri per l’Impiego - Soggetti accreditati ai Servizi al Lavoro. Destinatari: Il bacino potenziale di utenti è stimato in circa giovani che avranno stipulato il Patto di Attivazione/Servizio ed a cui sia stata erogata l’attività di profiling

24 3- Accompagnamento al lavoro (2/2) BassaMediaAltaMolto alta Tempo determinato o Somministrazione < 12 mesi e superiore o uguale ai sei mesi Apprendistato II livello, Tempo determinato o Somministrazione ≥ 12 mesi Tempo indeterminato (compresa la somministrazione) e apprendistato I e III livello Il servizio erogato sarà rimborsato al conseguimento del risultato, in funzione della categoria di profiling del giovane e con i valori indicati nella seguente Tabella In caso di somministrazione, l’agenzia somministrante, qualora voglia avvalersi del rimborso previsto dalla presente scheda, dovrà attestare di non avvalersi del bonus occupazionale

25 4 –A Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale Scopo e attività previste: Formazione strutturata “esterna” dei percorsi formativi correlati a contratti di apprendistato di I° livello Attori: Organismi di formazione accreditati per la macrotipologia “Obbligo formativo” Costi: Fino a € 7.000,00 ad allievo per annualità Indennità allievo: € 2.000/annui per minorenni e € 3.000/annui per i maggiorenni

26 4 – C Apprendistato di alta formazione e per la ricerca Scopo e attività previste: Incentivi assunzionali alle aziende che attivano contratti di apprendistato di III livello Attori: Università, Istituzioni Formative, Organismi di formazione, Centri di ricerca, Imprese Costi: Max. € ad apprendista

27 5 – Tirocini extracurriculari, anche in mobilità geografica (1/2) Destinatari: Tutti i giovani iscritti al programma, che avranno dato la loro disponibilità a effettuare l’esperienza del tirocinio. Durata: non inferiore a 2 mesi e fino a 6 mesi. Rimborso ad allievo: € 600/mese (a cura dell’INPS) Remunerazione a risultato (50% a metà percorso e 50% al termine) per l’attivazione del tirocinio: BASSAMEDIAALTAMOLTO ALTA Tirocinio

28 5 – Tirocini extracurriculari, anche in mobilità geografica (2/2) Con la Nota n del 25 giugno 2014, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro – ha comunicato alle Regioni le quote di ripartizione del fondo previsto all’art. 3 (Misure urgenti per l'occupazione giovanile e contro la povertà nel Mezzogiorno - Carta per l'inclusione), comma 1, lettera c) del DL 76/2013, convertito in Legge n. 99 del 9 agosto Alla Regione Abruzzo è destinata una quota pari a ,25 euro, che diventa parte integrante del Piano Garanzia Giovani. I fondi sono destinati “per le borse di tirocinio formativo a favore di giovani, di età compresa fra i 18 e i 29 anni».

29 6 – Servizio civile (1/2) Scopo e attività previste: Progetti di servizio civile nazionale e regionale (12 mesi) Attori: Soggetti pubblici e privati accreditati all’albo nazionale e agli albi regionali e delle Province autonome del Servizio Civile Nazionale. Costo: € ad allievo (433,80 mensili + formazione, assicurazione, rimborsi e IRAP)

30 6 – Servizio civile (2/2) Selezione soggetti ospitanti: Il 16 giugno (con scadenza 31 luglio) è stato pubblicato l’avviso per la Presentazione dei progetti di Servizio civile nazionale per gli anni 2014 – 2015 e dei progetti di servizio civile nazionale per il programma "Garanzia giovani” Selezione dei volontari: Al termine della valutazione dei progetti di cui sopra, sarà pubblicato il Bando di selezione dei volontari da impegnare nel programma Garanzia Giovani, con selezione effettuata dagli enti ed avvio al servizio a cura del Dipartimento della Gioventù e del servizio Civile Nazionale

31 7 – Sostegno all’autoimpiego e autoimprenditorialità Scopo e attività previste: Servizi formativi e consulenziali di supporto alla creazione di impresa Destinatari: La misura è rivolta ai giovani già indirizzati nel corso delle azioni di accompagnamento verso la prospettiva imprenditoriale. Costi: Per il credito è previsto un bonus fino ad € Gli incentivi sono erogabili fino al 70% a processo, mentre la restante percentuale fino al 100%, sarà erogata a risultato (effettivo avvio dell’attività imprenditoriale).

32 8 – Mobilità professionale transnazionale e territoriale (1/2) Scopo e attività previste: Attivazione di opportunità di lavoro sul territorio nazionale o in altri paesi della UE. Attori: Rete EURES Costi: In relazione al profiling del ragazzo ed al tipo di contratto (v. tabella)

33 8 – Mobilità professionale transnazionale e territoriale (2/2) BassaMediaAltaMolto alta Tempo determinato da 6 a 12 mesi Apprendistato II livello; Tempo determinato ≥ 12 mesi Tempo indeterminato e apprendistato I e III livello

34 9 – Bonus occupazionale (1/8) Scopo e attività previste: Bonus ai datori di lavoro che effettuano assunzioni Attori: Datori di lavoro – Centri per l’Impiego - Soggetti accreditati ai Servizi per il lavoro Costi: In relazione al profiling del giovane ed al tipo di contratto (v. tabella)

35 9 – Bonus occupazionale (2/8) Decreto Direttoriale 8 agosto 2014 n : Principi generali: 1.Viene individuata l’INPS quale Organismo Intermedio dell’attuazione della misura; 2.L’INPS è competente della completa attuazione della misura 3.La gestione dalla misura avviene nel limite complessivo di spesa pari a € ,66 (Abruzzo € )

36 9 – Bonus occupazionale (3/8) Decreto Direttoriale 8 agosto 2014 n Destinatari: 1.Datori di lavoro privati che, senza esservi tenuti, assumano giovani registrati al PON IOG; 2.Giovani NEET di età compresa tra 16 e 29 anni che si siano registrati al programma e siano già stati profilati (il profiling determina l’entità del bonus), nel caso in cui il giovane non sia ancora stato profilato si attiva una procedura specifica Ambito Territoriale di Ammissibilità: Regione o Provincia Autonoma dove si trova la sede presso la quale viene effettuata l’assunzione, indipendentemente dalla residenza del giovane da assumere.

37 9 – Bonus occupazionale (4/8) Diagramma di flusso

38 9 – Bonus occupazionale (5/8) Tipologie contrattuali incentivate ed importo dell’incentivo BassaMediaAltaMolto alta Contratto a tempo determinato o somministrazione superiore o uguale a 6 mesi Contratto a tempo determinato o somministrazione maggiore o uguale a 12 mesi Contratto a tempo indeterminato (compresa la somministrazione) L’incentivo è riconosciuto anche in caso di assunzioni PT con orario pari o superiore al 60% (in tal caso l’importo è moltiplicato per la percentuale di PT) -Anche per il socio di cooperativa se assunto con contratto di lavoro subordinato -In caso di somministrazione, per evitare che in capo allo stesso soggetto si concentrino, per il medesimo servizio, più benefici, l’agenzia somministrante, qualora voglia riscuotere il bonus occupazionale previsto nella presente scheda, non potrà riscuotere il rimborso per accompagnamento al lavoro

39 9 – Bonus occupazionale (6/8) Decreto Direttoriale 8 agosto 2014 n Modalità di fruizione dell’incentivo: l’erogazione del beneficio avviene mediante conguaglio sulle denunce contributive con le seguenti modalità: In caso di trasformazione da TD a TI al datore di lavoro, a seguito di richiesta, spetta l’incentivo relativo ai contratti a TI In caso di rinnovo o proroga di TD non è riconosciuto alcun incentivo TD con durata inferiore a 12 mesiL’incentivo è fruibile in 6 quote mensili di pari importo TD > 12 mesi o T. IndeterminatoL’incentivo è fruibile in 12 quote mensili di pari importo

40 9 – Bonus occupazionale (7/8) Decreto Direttoriale 8 agosto 2014 n Procedimento: 1.Il datore di lavoro interessato inoltra istanza preliminare di ammissione all’INPS, esclusivamente in via telematica 2.L’Inps determina l’importo dell’incentivo e verifica la disponibilità residua delle risorse in relazione alla Regione di pertinenza, comunicando che è stato prenotato l’incentivo e l’importo 3.Entro 7 gg lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione il datore di lavoro assume il giovane 4.A pena di decadenza, entro 14 gg lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione dell’Istituto, il datore di lavoro ha l’onere di comunicare l’avvenuta assunzione, chiedendo la conferma della prenotazione effettuata in suo favore. 5.A seguito dell’autorizzazione l’erogazione del beneficio avviene mediante conguaglio sulle denunce contributive

41 9 – Bonus occupazionale (8/8) Decreto Direttoriale 8 agosto 2014 n : Compatibilità con la normativa in materia di aiuti di stato e incumulabilità con altri incentivi: In attesa della prescritta autorizzazione da parte della Commissione Europea, gli incentivi di cui al presente decreto sono fruiti nel rispetto delle previsioni di cui al Regolamento (UE) n del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti “de minimis”. Il controllo del rispetto della normativa sugli aiuti di Stato è rimesso all’INPS per tutte le tipologie di contratto incentivate. L’incentivo non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva.

42 Adesioni alla Garanzia Giovani al 25 settembre 2014 Italia: registrati (52% M - 48% F) Abruzzo: abruzzesi registrati (51% M – 49% F) I ragazzi possono scegliere più Regioni (più Piani regionali) da cui ricevere il portafoglio di servizi Il Piano della Regione Abruzzo è stato scelto da giovani che hanno aderito al Programma:  giovani residenti in regione  giovani residenti in altre regioni italiane.

43 Adesioni al Piano Abruzzo al 25 settembre 2014 Richieste complessive n ResidenzaN. Adesioni interne (residenti in Abruzzo)5.398 Adesioni esterne2.043 EtàN. 15 – – SessoN. Femmine3.436 Maschi4.005 Nella fascia d’età anni il numero delle ragazze (1.974) è più alto del numero di ragazzi (1.876)

44 Adesioni al Piano CPI Vasto al 6 ottobre 2014 ResidenzaN. Adesioni872 EtàN. 15 – – SessoN. Femmine532 Maschi340

45 Adesioni al Piano CPI Vasto al 25 settembre 2014 Giovani convocati per il primo colloquio di orientamento anni19-25 anni26-29 anniTOTALE FMTFMTFMTFMT Laurea Diploma Qualifica professionale Licenza media Licenza elementare ND TOT

46 Adesioni delle imprese alla Garanzia Giovani al 25 settembre 2014 Opportunità di lavoro complessive pubblicate in Italia dall’inizio del progetto (in termini di numero vacancy e posti disponibili) ripartite per tipologia contrattuale TIPO OFFERTA NUM. VACANCYNUM. POSTI Valore Assoluto APPRENDISTATO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE LAVORO A TEMPO DETERMINATO LAVORO A TEMPO INDETERMINATO LAVORO ACCESSORIO 45 LAVORO AUTONOMO TIROCINIO TOTALE

47 Informazioni È possibile richiedere specifiche informazioni sul Programma e sul Piano regionale all’indirizzo Per le adesioni e per informazioni sulla Garanzia Giovani italiana:


Scaricare ppt "In Abruzzo giovani.regione.abruzzo.it Assovasto, 6 ottobre 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google