La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Attività di comunicazione e consulenza per Stent For Life e SICI - Gise 2011 - 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Attività di comunicazione e consulenza per Stent For Life e SICI - Gise 2011 - 2012."— Transcript della presentazione:

1 1 Attività di comunicazione e consulenza per Stent For Life e SICI - Gise

2 2 WEBER SHANDWICK ADVISORY PER STENT FOR LIFE - GISE A partire dal mese di Giugno 2011 Weber Shandwick ha svolto un’attività di comunicazione e public affairs per il progetto Stent For Life. Tre i principali cantieri di lavoro: Comunicazione ai media Public Affairs Sviluppo di contenuti e documenti per media e interlocutori istituzionali della Sanità I principali momenti di comunicazione sono stati costruiti attorno a: Convegno internazionale di Londra presso l’ Istituto di Cultura Italiana, 1 Luglio Start Up Meeting di Stent For Life a Palermo – 5 luglio 32° Congresso Nazionale di Genova, 11 – 14 ottobre Per quanto riguarda l’attività di public affairs si è svolto un monitoraggio del processo decisionale centrale con l’indicazione di alcuni percorsi possibili per la presentazione/accreditamento del modello SFL - GISE

3 3 ATTIVITA’ DI COMUNICAZIONE AI MEDIA Convegno di Londra e Start Up Meeting di Palermo Attività WSA  Progettazione della strategia,  Attività di reperimento fonti  Redazione e messa a punto materiali informativi (comunicati stampa, cartella stampa, materiale fotografico..)  Azione di contatto media/esclusive e diffusione comunicato stampa a una serie di testate nazionali e locali. L’interazione tra Gruppi di lavoro: un modello da seguire In occasione dello Start Up Meeting di Palermo inoltre si è attuata un’intensa collaborazione con i referenti Stent For Life - Gise in loco, l’ufficio stampa dell’Assessorato e altri numerosi referenti, interlocutori di altre regioni d’Italia che avevano contenuti utili per la costruzione della comunicazione. Il modello di interrelazione tra referenti locali SFL-GISE, Assessorato regionale, segreteria Gise, altri interlocutori specialisti Gise e WSA ha funzionato efficacemente e idealmente si dovrebbe poter riproporre in altre Regioni. I risultati sul piano dell’azione del Governo regionale, (decreto e partnership ricerca Cergas), sul piano media e della visibilità presso gli addetti ai lavori sono stati molto positivi.

4 Edizione Sicilia

5 5 ATTIVITA’ DI COMUNICAZIONE AI MEDIA 32°Congresso Nazionale di Genova – alcuni risultati Affiancamento in occasione del 32° Congresso Nazionale di Genova Intenso confronto interno per scouting selezione dei temi da veicolare alla stampa con la segreteria e referenti GISE –SFL Lavoro di sviluppo dei temi con angoli specifici per la divulgazione e redazione di un comunicato stampa modulare attività mirate Specifiche attività operative di contatto con la stampa: diffusione di comunicati stampa, coinvolgimento a Genova di Ansa, giornalisti di TV locali e testate specializzate, gestione di interviste in loco e attività di follow up, gestione di articoli a firma e di interviste su testate nazionali attività stampa svolta sia su testate generaliste che specializzate.

6

7

8

9 9 La Stampa.it Corriere della Sera.it Corriere della Sera.it

10 10 ATTIVITA’ DI PUBLIC AFFAIRS Sviluppo di un position paper di carattere generale utilizzato nei numerosi incontri istituzionali svolti dai vertici di Stent For Life – GISE; Lavoro di ricerca per approfondire l’ambito delle reti di emergenza urgenza trattato dal Piano Sanitario Nazionale e dell’attività svolta dalla commissione salute, guidance in occasione dell’incontro con Francesco Bevere della Direzione Generale della Programmazione Sanitaria e di altri incontri svolti direttamente da membri SFL - Gise Identificazione di documenti di interesse per potenziale opportunità di intervento per Stent For Life. In particolare riferiti a: - accordo tra il Governo e le Regioni sulla proposta dell’ex Ministro della Salute Fazio per indicare un percorso di evoluzione della continuità assistenziale e delle reti di emergenza/urgenza sul territorio; - documento successivo risultante dal Tavolo di Lavoro Ministero e Regioni sulla riorganizzazione del Sistema di Emergenza Urgenza in rapporto alla continuità assistenziale che amplia le direzioni indicate dal primo documento, a cura di AGENAS (gruppo di lavoro composto da Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Veneto)

11 11  Monitoraggio degli aspetti di rilevanza della discussione in atto per la finalizzazione del Patto della Salute  Preparazione di una strategia di intervento 2012 presentata in occasione dell’incontro del febbraio a Roma. Per i nuovi dispositivi introdotti sul mercato sarà necessario esercitare valutazioni multidisciplinari, nell’ambito di una rete tra le diverse regioni coordinata da Agenas che possa verificare le implicazioni di carattere clinico, organizzativo, economico e sociale relative all’introduzione delle nuove tecnologie. Con il coordinamento dell’AGENAS, le Regioni sono chiamate ad individuare i dispositivi medici prioritari o per ragioni di costo o per diffusione che verranno poi presi in esame dall’Health Technology Assessment, la complessiva e sistematica valutazione multidisciplinare e multiprofessionale delle conseguenze provocate in modo diretto e indiretto, nel breve e nel lungo periodo, dalle tecnologie sanitarie esistenti e da quelle di nuova introduzione.


Scaricare ppt "1 Attività di comunicazione e consulenza per Stent For Life e SICI - Gise 2011 - 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google