La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE VUOI SAPERNE DI PIU’? OGNI VENERDI’ DI GIUGNO L’INCONTRO GRATUITO CON LA NUTRIZIONISTA DOTT.SSA Impedovo M.D. presso: L’ISOLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE VUOI SAPERNE DI PIU’? OGNI VENERDI’ DI GIUGNO L’INCONTRO GRATUITO CON LA NUTRIZIONISTA DOTT.SSA Impedovo M.D. presso: L’ISOLA."— Transcript della presentazione:

1 NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE VUOI SAPERNE DI PIU’? OGNI VENERDI’ DI GIUGNO L’INCONTRO GRATUITO CON LA NUTRIZIONISTA DOTT.SSA Impedovo M.D. presso: L’ISOLA SENZA GLUTINE in via Orazio Flacco n.

2 DIETISTA ODIETOLOGO :  E’ UNO SPECIALISTA DELL’ALIMENTAZIONE (LAUREA TRIENNALE)  ELABORA LE DIETE PRESCRITTE DAL MEDICO E CONTROLLA IL PERCORSO DEL PAZIENTE.  NON PUO’ PRESCRIVERE FARMACI O VISITARE PAZIENTI, NE’ FARE DIAGNOSI(EFAD)  DIETOLOGO: E’ UN MEDICO CHE FA DIAGNOSI, PRESCRIVE LA DIETA E PRESCRIVE I FARMACI.

3 CHI E’ IL NUTRIZIONISTA E COSA FA  LAUREATO IN BIOLOGIA (LAUREA MAGISTRALE) PERFEZIONATO O SPECIALIZZATO IN NUTRIZIONE  VALUTA I BISOGNI NUTRITIVI  PRESCRIVE LE OPPORTUNE DIETE  SOSTIENE ED EDUCA LA PERSONA A RITROVARE L’AUTOREGOLAZIONE PRESENTE IN CIASCUNO DI NOI FIN DALLA NASCITA E CHE CI PERMETTE DI COMPIERE SCELTE EQUILIBRATE E RAGIONATE.  ATTRAVERSO L’EDUCAZIONE ALIMENTARE AIUTA A COMPRENDERE COME LE DIETE TRADIZIONALI OBBLIGHINO A RINNEGARE OGNI VOGLIA DI CIBO, ANNULLANDO IL PIACERE DELLA BUONA CUCINA E A RECUPERARE IL RAPPORTO DI FIDUCIA VERSO IL CIBO E VERSO SE STESSO.

4 EDUCAZIONE ALIMENTARE:  PERCORSO DI FILOSOFIA DI VITA, DI SCOPERTA E CONOSCENZA DI SE STESSI E DEL PROPRIO CORPO  INSEGNA A PRENDERSI CURA DI SE E DELLA PROPRIA SALUTE.

5 DIETA E DIMAGRIMENTO FATTORI CHE INFLUENZANO IL PESO :  GENETICI : L’ OBESITA’ E’ FIGLIA DI UNA MUTAZIONE GENETICA (30%)  AMBIENTALI : ABITUDINI ALIMENTARI E AMBIENTE INCIDONO PER IL 30%  FATTORI SOCIO- CULTURALI* MODELLI CORPOREI 35%  FATTORI INDIVIDUALI: VOLONTA’ SOLO IL 5% DIETA IPOCALORICA E’ LA GIUSTA SOLUZIONE?  LA DIETA NON CAMBIA LA COSTITUZIONE  LA DIETA PEGGIORA IL RAPPORTO CON IL CIBO  LA DIETA CAUSA ISOLAMENTO  LA DIETA PER I RIPETUTI FALLIMENTI ANNULLA L’AUTOSTIMA

6 SOCIETA’ E CIBO  IL CORPO E’ IN PRIMO PIANO E L’ASPETTO FISICO E’ UN BIGLIETTO DA VISITA.

7 PUBBLICITA’:

8 COS’E’ LA BELLEZZA? Qualità di ciò che appare o è ritenuto bello ai sensi e all'anima.

9 DIETA E DIETA IPOCALORICA  δίαίτα : STILE DI VITA, REGOLA DI BUONA VITA  DIETA IPOCALORICA : DIETA FORTEMENTE RESTRITTIVA

10 EFFETTTI DELLA DIETA IPOCALORICA: RIDUZIONE DEL METABOLISMO BASALEUSO PROTEINE, NO GRASSO PER RICAVARE ENERGIA DIETA IPOCALORICA ALTERAZIONE DEI SEGNALI DI FAME E SAZIETA’ NEVROSI DA SEMIDIGIUNO: EUFORIA INIZIALE SEGUITA DA IRRITABILITA’ E DEPRESSIONE PARADOSSO DELLA DIETA: DOPO OGNI CICLO IL PESO SI ATTESTA SU VALORI SEMPRE PIU’ ALTI (EFFETTO YO YO)

11 LE DIETE SONO INUTILI, OCCORRE MODIFICARE LE ABITUDINI DI VITA NON SOLO L’ALIMENTAZIONE!

12 ALIMENTAZIONE E NUTRIZIONE  SOMMINISTRAZIONE O ASSUNZIONE DI SOSTANTE CONTENENTI I PRINCIPI NUTRITIVI NECESSARI AGLI ORGANISMI VIVENTI  STUDIA IL RAPPORTO TRA DIETA (REGIME ALIMENTARE) E STATO DI SALUTE E MALATTIA MEDIANTE  L’ASSUNZIONE DI: CARBOIDRATI E GLUCIDI PER RICAVARE ENERGIA  PROTEINE PER LA CRESCITA E LA RIPARAZIONE DEI TESSUTI  VITAMINE E MINERALI PER IL METABOLISMO CELLULARE

13 AUTOSTIMA: VALUTAZIONE CHE UNA PERSONA HA DI SE STESSA

14 OBIETTIVI: INSIEME MA MAI ALL’INIZIO

15 AUTOSTIMA 3 AREE: COGNITIVA : ASPETTO FISICO, EMOZIONI, AREA AFFETTIVA, PROFESSIONE, MORALITA’ EMOTIVA : CIO’ CHE PROVIAMO PER NOI STESSI COMPORTAMENTALE : COME CI COMPORTIAMO NEI NOSTRI RIGUARDI? RIPETTIAMO NOI STESSI? RISPETTIAMO I NOSTRI BISOGNI? CI PRENDIAMO CURA DELLA NOSTRA SALUTE? VA CURATA, ALIMENTATA, COLTIVATA!

16 BUONA AUTOSTIMA  APPREZZARSI  VOLERSI BENE  FARE ATTENZIONE A CIO’ CHE DAVVERO DESIDERIAMO  COMPRENDERE E ACCETTARE LE NOSTRE EMOZIONI, ANCHE QUELLE NEGATIVE  AVERE UNA SOLIDA BASE PER L’AUTOREALIZZAZIONE  RICONOSCERE I NOSTRI LIMITI E LE NOSTRE MANCANZE SENZA GIUDICARCI NEGATIVAMENTE MA PROVANDO A MIGLIORARCI. BASSA AUTOSTIMA  DISORDINI ALIMENTARI, TRISTEZZA, DEPRESSIONE

17 DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE ANORESSIA E BULIMIA,BINGE EATING o abbuffate notturne, NES o Sindrome da fame notturna CAUSE:  SENSO DI COLPA (RESTRIZIONE ALIMENTARE E PERDITA DI CONTROLLO)  FRUSTRAZIONE PER NON AVER RAGGIUNTO L’OBIETTIVO  DEPRESSIONE PER AVER FALLITO NELL’IMPRESA.

18 COSA E QUANTO MANGIARE? DIETA MEDITERRANEA Patrimonio immateriale dell’umanità (Unesco 2010).E’ il modello più efficace per proteggere la salute, garantisce equilibrio perfetto e corretta proporzione dei nutrienti. (OMS) Proteine 15% Carboidrati 60% Lipidi 25%

19 CARBOIDRATI: -Semplici -Complessi

20 PROTEINE : -ANIMALI -VEGETALI

21 LIPIDI: - GRASSI SATURI - GRASSI INSATURI

22 VITAMINE FIBRE E SALI MINERALI FERRO: IN CARNI MAGRE E PESCE, LEGUMI, VEGETALI DI COLORE VERDE SCURO, NOCI, CEREALI CALCIO: IN LATTE, YOGURTH E FORMAGGIO

23 BUONE ABITUDINI ALIMENTARI :  FARE COLAZIONE CON LATTE CEREALI FETTE BISCOTTATE CON MARMELLATA O FRUTTA DI STAGIONE  FARE 5 PASTI AL GIORNO : 3 PRINCIPALI E 2 SPUNTINI CON FRUTTA FRESCA O YOGURTH O GELATO E INCLUDERE FRUTTA E VERDURA CRUDA O COTTA IN OGNI PASTO  2-3 VOLTE A SETTIMANA CARNE MEGLIO SE BIANCA  2-3 VOLTE PESCE  2 VOLTE LEGUMI  2 VOLTE FORMAGGI  1-2 VOLTE PROSCIUTTO O BRESAOLA  1-2 VOLTE UOVA  SPEZIE E AROMI AL POSTO DI GRASSI E SALE  6-8 BICCHIERI DI ACQUA AL GIORNO  FARE ATTIVITA’ FISICA PER MINUTI ALMENO TRE VOLTE A SETTIMANA, MAGARI ALL’ARIA APERTA.  NO FUMO E ALCOOL

24 KAMUT® ANIMA DELLA TERRA  PROPRIETA’ SUPERIORI AL FRUMENTO ANTENATO DEL GRANO DURO, CONTIENE GLUTINE Valori generali Grano Comune (media USDA) Grano Kamut Acqua11.5%9.7% Valore energetico 100g 335cal.359cal. Proteine12.3%17.3% Lipidi totali (grassi)1.9%2.6% Carboidrati72.7%68.2% Fibre grezze2.1%1.8% Ceneri1.66%1.82% ]

25 KAMUT IN: FARINA, PASTA, CEREALI PER COLAZIONE, PIZZA, ZUPPE, BISCOTTI, CRACKERS, GRISSINI, TORTE, CIAMBELLE, BEVANDA

26 FARRO -LA VARIETA’ TRITICUM MONOCOCCUM E’ STATA LA PRIMA FORMA DI FRUMENTO COLTIVATO DALL’UOMO NEL X-XI MILLENNIO a.C. -POVERO DI GRASSI, RICCO DI FIBRE VITAMINE E SALI MINERALI SAZIA E NON FA INGRASSARE HA OTTIME PROPRIETA’ NUTRIZIONALI, METIONINA, VITAMINE DEL GRUPPO B

27 FARRO  SEMI, PANE, PASTA, CONTIENE GLUTINE (REGOLA IL TRANSITO INTESTINALE)

28 LA SOIA:  LEGUMINOSA con semi simili ai fagioli (gialla, nera, rossa e verde),ha proprieta’ nutritive e terapeutiche  Semi con 40% di proteine, vit. A,K,P, Mg, antiossidanti, pochi grassi e pochi carboidrati, non contiene glutine.

29 SOIA : semi, farine, latte, salsa, tofu, gelato, yogurt, germogli, lecitina

30 PROPRIETA’BENEFICHE DELLA SOIA  PER: PELLE, DISTURBI DELLA MENOPAUSA, COLESTEROLO, CALVIZIE, STIPSI, RUGHE, CUORE, UNGHIE, MUSCOLI, OSSA AUMENTA IL METABOLISMO BASALE  DA CONSUMARE 2-3 VOLTE A SETTIMANA SE SI CONSUMANO ANCHE CARNE E PESCE.

31 CEREALI INTEGRALI:

32  RISO SCURO, GRANO INTEGRALE, AVENA, SEGALE INTEGRALE  Riducono del 30% rischio di patologie cardiovascolari  Protettivi per cancro al colon  Cereali raffinati privati di germe e crusca, hanno solo endosperma ricco di amido, privato dei nutrienti (vit. B, E, Selenio, Zn,Cu, P, fitoestrogeni)  Se crudi e in gran quantità per l’elevato contenuto in fitati contrastano l’assorbimento di Ca e Zn che vanno integrati.

33 DOLCIFICANTI  NATURALI: Miele (potere calorico inferiore al saccarosio e potere dolcificante inferiore), Fruttosio, Destrosio, sorbitolo, xilitolo, mannitolo, Stevia- Stevioside HANNO POTERE DOLCIFICANTE SIMILE AL SACCAROSIO, STIMOLANO PRODUZIONE DI INSULINA, IN QUANTITA’ INFERIORE ALLO ZUCCHERO  SEMISINTETICO: Aspartame ACALORICI CON POTERE DOLCIFICANTE MAGGIORE DEL SACCAROSIO.NON HANNO POTERE STIMOLANTE L’INSULINA O LO FANNO INDIRETTAMENTE  SINTETICI: Acesulfame, Ciclammati, Saccarina Sciroppo di Glucosio e Fruttosio sono dolcificanti naturali ZUCCHERO DI CANNA HA PARI CALORIE CHE LO ZUCCHERO BIANCO

34 Dolcificanti iperglicemici Saccarosio di buon sapore, aumenta la glicemia Fruttosio, assorbito più lentamente, < di 40 g/die perché causa insulino-resistenza, aumenta moderatamente la glicemia, aumenta la pressione perché riduce NO che è un vasodilatatore, aumenta trigliceridi

35 DOLCIFICANTI NORMO GLICEMICI  CICLAMMATI, NO IN GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO  SACCARINA, CATTIVO GUSTO NO IN GRAVIDANZA  ACESULFAME K, NO IN GRAVIDANZA  ASPARTAME, MENO ENERGETICO, 10% METANOLO,NO IN GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO SUCRALOSIO ACALORICO, CON POTERE DOLCIFICANTE 600 VOLTE > DELLO ZUCCHERO

36

37 SUCCO D’AGAVE :  NATURALE,LO SCIROPPO E’ OTTENUTO DALLA PIANTA D’AGAVE. HA POTERE DOLCIFICANTE > 25% DELLO ZUCCHERO, BASSO INDICE GLICEMICO, CONSIGLIATO IN CASO DI DIABETE

38 STEVIA- STEVIOSIDE  NATURALE,POTERE DOLCIFICANTE > 300 VOLTE IL SACCAROSIO, NON ALTERA LA GLICEMIA, IPOCALORICO PERCHE’ NON E’ ASSORBITO, NON CONTIENE GLUTINE

39 INTESTINO IN EQUILIBRIO PROBIOTICI:  Secondo la definizione ufficiale di FAO e OMS, i probiotici sono “organismi vivi che, somministrati in quantità adeguata, apportano un beneficio alla salute dell'ospite.FAO OMS

40

41 «SOLO GLI STUPIDI NON SONO GHIOTTI» ( GUY DE MAUPASSANT )


Scaricare ppt "NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE VUOI SAPERNE DI PIU’? OGNI VENERDI’ DI GIUGNO L’INCONTRO GRATUITO CON LA NUTRIZIONISTA DOTT.SSA Impedovo M.D. presso: L’ISOLA."

Presentazioni simili


Annunci Google