La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 FUNZIONI ESECUTIVE E PRATICA CLINICA Daniela Guitarrini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 FUNZIONI ESECUTIVE E PRATICA CLINICA Daniela Guitarrini."— Transcript della presentazione:

1 1 FUNZIONI ESECUTIVE E PRATICA CLINICA Daniela Guitarrini

2 2 Trattamento trasversale Neuropsicologia-Psicopatologia ADHD-ASD-DSL-Disturbi Comportamento

3 3 Il bambino I genitori FIGURE COINVOLTE La scuola

4 4 Il bambino FIGURE COINVOLTE La scuola

5 DEFICIT DELLE FE E APPRENDIMENTO Esempio : difficoltà fe in un bambino con ADHD 6

6 REGOLAZIONE EMOTIVA METACOGNIZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE 6 La CBT

7 REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE 7 La CBT

8 18/01/2014 Dott.ssa Daniela Guitarrini Funzioni Esecutive CONTROLLO INIBITORIO Capacità di controllare l’interferenza di stimoli irrilevanti al fine di proseguire nell’applicazione del piano 8 REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

9 FARE E MANTENERE PIANI E PRESE IN CARICO FINIRE IL LAVORO IN TEMPO ASPETTARE DI PARLARE FINCHE’ NON SI E’ CHIAMATI CONTROLLARE LE RISPOSTE AUTOMATICHE 9 REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

10 1 SEGNALI CHIARI E DISTINTI REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

11 1212 ISTRUZIONI DI MEDIAZIONE

12 REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE Formalizzare un accordo esplicito tra le parti (un vero e proprio contratto) che renda il bambino consapevole dell’importanza dell’impegno assunto 1. Identificazione dei comportamenti target 2. Selezione del token più appropriato 3. Selezione del premio 1313

13 13 WM Inibizione Shifting PROBLEM SOLVING PIANIFICAZIONE

14 14 PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE CAPACITA’ DI -RAPPRESENTAZIONE DEL PROBLEMA -INDIVIDUAZIONE DELL’OBIETTIVO -FORMULAZIONE DELL’AZIONE PER ESEGUIRLO

15 FARE E MANTENERE PIANI E PRESE IN CARICO FINIRE IL LAVORO IN TEMPO NON PROCRASTINARE 15 REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

16 16 PIANIFICAZIONE

17 17 PIANIFICAZIONE STABILIRE ORARI PRECISI ATTIVITA’ CON INIZIO FINE CHIARI FAR VEDERE SEMPRE LA SEQUENZA DELLE ATTIVITA’ REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

18 I compiti di pianificazione richiedono al bambino di prevedere l’obiettivo da raggiungere SCOMPORRE L’AZIONE IN STEP INTERMEDI - SEQUENZIARE GLI STEP PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE 18

19 19 OBIETTIVOTEMPO NECESSARIOFATTO 1.INIZIO:______ FINE: _______ 2.INIZIO:______ FINE: _______ 3.INIZIO:______ FINE: _______ 4.INIZIO:______ FINE: _______ 5.INIZIO:______ FINE: _______ STRATEGIA N*1 PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE Obiettivo : regolazione tempo/azione

20 20 SEQUENZEDA FARETEMPOFATTOPUNTI PRIMO SECONDO TERZO QUARTO QUINTO SESTO STRATEGIA N*2 PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE Obiettivo : rispettare la sequenzialità

21 21 STRATEGIA N*3 PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE Obiettivo : controllare ed inibire le azioni non adeguate

22 22 CONTROLLO DEL TEMPO CHE PASSA: NO OROLOGI DIGITALI PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

23 23 CALIBRARE ATTIVITA’ TEMPO DA IMPEGNARE PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

24 24 LA CLESSIDRA MI DA LA PERCEZIONE DEL TEMPO CHE MI RESTA PIANIFICAZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE

25 25 PIANIFICAZIONE

26 26 LA CBT METACOGNIZIONE

27 27

28 28 SAPER RIFLETTERE SUL LAVORO RIFLETTERE SUI PROBLEMI SAPER ABBINARE VECCHIE E NUOVE CONOSCENZE VERIFICARE E CONTROLLARE METACOGNIZIONE a scuola

29 29 METACOGNIZIONE

30 30

31 31

32 32 è una sequenza di operazioni cognitive al termine della quale si arriva ad una soluzione precedentemente sconosciuta

33 REGOLAZIONE EMOTIVA 33 LA CBT

34 34 REGOLAZIONE EMOTIVA REGOLARE GLI STATI EMOTIVI, SCARSA TOLLERANZA ALLA FRUSTRAZIONE SAPER CHIEDERE AIUTO MODULARE LA MOTIVAZIONE MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA DELLE EMOZIONI ALTRUI E DELLE CONVENZIONI SOCIALI

35 35 RICONOSCIMENTO EMOZIONI ALFABETIZZAZIONE EMOTIVA REGOLAZIONE EMOTIVA

36 36 RICONOSCIMENTO EMOZIONI PASSAGGI DI STATI REGOLAZIONE EMOTIVA

37 37 RICONOSCIMENTO EMOZIONI SCOPRO I DIVERSI GRADI REGOLAZIONE EMOTIVA

38 38 SCOPRO I PENSIERI REGOLAZIONE EMOTIVA

39 39 ACCORDO PENSIERO-EMOZIONI REGOLAZIONE EMOTIVA

40 40 STRATEGIE COPING REGOLAZIONE EMOTIVA

41 41 STRATEGIE COPING ACB REGOLAZIONE EMOTIVA

42 42 STRATEGIE COPING REGOLAZIONE EMOTIVA

43 43 STRATEGIE COPING REGOLAZIONE EMOTIVA

44 METACOGNIZIONE REGOLAZIONE COMPORTAMENTALE 44 La CBT

45 45 FUNZIONI ESECUTIVE E PRATICA CLINICA Daniela Guitarrini


Scaricare ppt "1 FUNZIONI ESECUTIVE E PRATICA CLINICA Daniela Guitarrini."

Presentazioni simili


Annunci Google