La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Luca Carrubbo, Ph.D. University of Cassino and Southern Lazio Cautano (BN) – 25.10.2014 “La nuova Innovazione” progetti, finanza agevolata e investimenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Luca Carrubbo, Ph.D. University of Cassino and Southern Lazio Cautano (BN) – 25.10.2014 “La nuova Innovazione” progetti, finanza agevolata e investimenti."— Transcript della presentazione:

1 Luca Carrubbo, Ph.D. University of Cassino and Southern Lazio Cautano (BN) – “La nuova Innovazione” progetti, finanza agevolata e investimenti privati 1

2 2 tradizione Territorio Attori sinergie localispillover internazionale fund-raising progetti Idee Risorse competenze finanziamenti valorizzazione

3 3 L’origine strettamente territoriale di un prodotto è spesso enumerata tra i punti di forza di una produzione, attribuendogli un carattere di unicità e garantendone l’inimitabilità nel tempo. TERRITORIALITÀ TRADIZIONE I marmi di Cautano e Vitulano portano con sé un bagaglio artistico e storico di rilievo. Basti solo pensare al loro utilizzo, noto a tutti, in alcuni edifici storici italiani e non solo.

4 4 I due termini sembrerebbero opposti tra loro, ma Tradizione e Innovazione possono avere un percorso parallelo e complementare. Sono infatti due elementi che portano avanti lo stesso obiettivo, quello di preservare la vita di un prodotto nel tempo. I due percorsi possono, infatti, procedere in parallelo e seguire vie diverse ma non esclusive tra loro, per poi convergere in un dato momento, con l’affermazione di un nuovo prodotto tradizionale ma rinnovato, mantenendo, quindi, inalterato il legame con le sue origini storiche. TRADIZIONE INNOVAZIONE NUOVA TRADIZIONE

5 5 Specializzazione L’innovazione oggi Progettualità Sostenibilità

6 6 Attori locali e partner esteri Partner e mercati esteri Attori locali e lavorazione Attori locali e materie prime

7 7 Le sinergie tra attori locali, partendo da una tradizione di estrazione e di lavorazione per così dire “classica”, hanno dato vita ad un prodotto del tutto nuovo, grazie all’implementazione di strumenti e tecniche di lavorazione innovative. Questo con l’intento di preservare, con un profilo rinnovato, la fama e la diffusione di questo prodotto della tradizione locale. Nella stessa ottica, sinergie tra attori locali ed esteri, in prima istanza con l’esportazione in nuovi possibili mercati individuati, garantirebbe la valorizzazione del prodotto stesso. La leva su cui spingere in un nuovo mercato non è altro che il punto di forza del prodotto stesso che nella sua assoluta innovatività continua a trascinare con sè un bagaglio di storia e tradizione.

8 8 Il carattere di unicità di un prodotto, soprattutto se già evidente in ambito nazionale, si trasforma in esclusività se esportato all’estero. Pertanto, l’affacciarsi in mercati esteri, mantenendo inalterate le caratteristiche fondamentali del prodotto, è sicuramente un modo per valorizzare il prodotto stesso, senza per questo renderlo oltremodo commerciale o globalizzato.

9 9 Business Plan Fare impresa Benchmark Reperimento fondi

10 10 A seguito dell’individuazione di fondi e di finanziamenti europei e nazionali idonei, lo sviluppo di un Business Plan è qualcosa che quasi va da sé, in quanto i punti di forza dell’idea imprenditoriale e del core business, uniti alle forti sinergie da sfruttare, da un lato sul territorio italiano e dall’altro con l’esportazione e le collaborazioni con partner di mercati esteri, rendono il progetto di sicuro successo, soprattutto facendo perno sulle giuste leve. L’individuazione del “giusto” mercato di esportazione e delle sue caratteristiche è il primo passo fondamentale per la realizzazione di un progetto in tal senso.

11 11 Investimenti Differenziazione Programmazione Finanza agevolata

12 12 Stazioni Appaltanti UE Ministeri (MiSE, MiUR) Regioni (Area Convergenza) Horizon 2020 Programmi Industria 2015 FIT, RdS, S&S Distretti, Laboratori, Sportelli, Contratti di Programma Call aperte Bandi Made in Italy Sportello Innovazione, Start Up, TT

13 Bando Progetto Contratto Rendiconto Saldo Studio, Analisi, Sintesi, Confronti Progettazione tecnica e finanziaria Procedure amministrative e legali Prj. Management, Consulenza Aziendale Collaudi, chiusura, archivistica 13

14 Cosa conta in un Bando Oggetto Tipologia di Azioni finanziate Agevolazione Tipologia e intensità Vincoli di partecipazione, di territorialità, di cantieriabilità. Dettagli tecnici Spese Ammesse, durata Progetti, criteri valutazione Scadenze di consegna, di avvio/chiusura prj., di prerequisiti Come si risponde a un Bando Oggetto Verifica di idee, interessi e competenze Agevolazione Valutazione e business cases Vincoli Compagine forte, composita, completa Dettagli tecnici Strategia Scadenze Rispetto assoluto 14

15 Luca Carrubbo, Ph.D. University of Cassino and Southern Lazio Cautano (BN) – Grazie. 15


Scaricare ppt "Luca Carrubbo, Ph.D. University of Cassino and Southern Lazio Cautano (BN) – 25.10.2014 “La nuova Innovazione” progetti, finanza agevolata e investimenti."

Presentazioni simili


Annunci Google