La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alimentazione Mediterranea Prof Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore ICBD – Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alimentazione Mediterranea Prof Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore ICBD – Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and."— Transcript della presentazione:

1 Alimentazione Mediterranea Prof Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore ICBD – Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and Prematurity; Centro Collaborativo OMS, Roma Aggiornamento Marzo 2014

2 Raccomandazione Valutare le abitudini alimentari della donna, della coppia e incoraggiarli ad adottare un’alimentazione mediterranea. Anticipare alla donna l’opportunità di escludere o ridurre l’uso di alcuni specifici alimenti in vista della gravidanza a breve termine: – Carni poco cotte, insaccati (non immune alla toxoplasmosi) – Formaggi erborinati e patè (listeriosi) – Fegato (vitamina A) – Pesci di alto mare, es: tonno e pesce spada (metilmercurio)

3 Caratteristiche fondamentali dell’alimentazione mediterranea

4 Alcuni Consigli per Realizzare l’Alimentazione Mediterranea Prima parte Assumi almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. A colazione puoi consumare, insieme al caffè e a un buon cereale una spremuta d’arancia. Utilizza come spuntino a metà mattinata un frutto a tua scelta invece che snack ricchi di grassi. Accompagna sempre i tuoi pasti con una porzione di verdura e una di frutta. Ricordali di lavarli sempre bene prima del consumo. Pranzo o cena: scegli spesso un minestrone, una bella zuppa di legumi (es.: pasta e ceci o pasta e fagioli). Non dimenticare mai i legumi dalla tua alimentazione: sono ottime fonti di proteine e di fibra. Mangia 2-3 volte a settimana il pesce. Circa la metà dei cereali che assumi giornalmente (es: pane, pasta, riso) dovrebbe essere costituita da cereali integrali: danno maggiore senso di sazietà e ci aiutano a prevenire l’aumento del peso corporeo.

5 Alcuni Consigli per Realizzare l’Alimentazione Mediterranea Seconda parte Utilizza come condimento preferibilmente l’olio extravergine di oliva, evita le margarine. Assumi ogni giorno 1 o 2 bicchieri tra latte e yogurt. Quando consumi formaggi scegli quelli magri, se scegli quelli grassi riduci la loro porzione a g. Quando scegli la carne, privilegia quelle bianche (es: pollo, tacchino) a quelle rosse (es: manzo, maiale), rimuovi il grasso e la pelle prima di cucinare e preferisci cotture veloci come la cottura in padella, la cottura al vapore o arrostiscile senza mai bruciarle. Evita di aggiungere troppo sale alle pietanze, ed usa quello iodato. Non dimenticare durante la settimana di consumare qualche porzione di frutta secca (es.: mandorle, noci) e semi oleosi: sono ricchi di vitamine e di acidi grassi omega 3 Bevi molta acqua.

6 Alimentazione E’ ben dimostrato che l’alimentazione sana diminuisce l’incidenza di diabete, malattie cardio-vascolari (es.: infarto, ictus cerebrale) e tumorali Studi recenti indicano chiaramente che la sana alimentazione diminuisce anche l’incidenza di esiti avversi della riproduzione. Per sana alimentazione si intende l’alimentazione mediterranea o simili tipologie di alimentazione denominate in altri paesi come: “prudenti” contrapposte a tipologie di alimentazione non sane denominate “occidentali” più ricche di grassi e carne rossa. Pochi italiani adottano un’alimentazione veramente mediterranea.

7 Pattern Alimentare Valutare l’effetto sulla salute del “pattern alimentare” è più corretto che non valutare l’effetto dei singoli componenti dell’alimentazione, es.: oligoelementi, vitamine. Nella valutazione del pattern alimentare si valuta, tutto, compresa: – L’ interazione tra i vari componenti, equilibrata dalla natura stessa. – Sostanze che ancora non sono ben conosciute. – La reale abitudine giornaliera.

8 Due domande e due risposte Domanda 1: La sana alimentazione, in particolare quella mediterranea, magari ricca di verdure a foglia verde, sostituisce la necessità di assumere un integratore a base di acido folico? Risposta: No. Purtroppo l’alimentazione da sola non è sufficiente. Per raggiungere sicuramente una folatemia materna sufficiente a proteggere lo sviluppo embrionale è necessario assumere un integratore a base di acido folico, giornalemente, 0,4 mg (400 mcg). Domanda 2: Quali sono gli studi più significativi che indicano un benefico effetto dell’alimentazione mediterranea nella riduzione degli esiti avversi della riproduzione? Risposta: Vedi le prossime diapositive

9 Ricerche che suggeriscono i vantaggi dell’alimentazione mediterranea o equivalente sulla salute riproduttiva Fertilità, complicanze ed esito della gravidanza Migliora la qualità dello sperma (Olanda-Vujkovic, 2009). Migliora la fertilità (Spagna-Toledo, 2011) e aumenta la probabilità di gravidanza in donne che si sottopongono a PMA (Olanda-Vujkovic, 2010). Livelli di pressione arteriosa più bassi in gravidanza (Olanda-Timmermans, 2011). Diminuisce il rischio di preclampsia del 28% (Norvegia- Brantsaeter 2009). Migliore il peso della placenta (+15g) e del neonato (+72g) (Olanda-Timmermans, 2012). Diminuisce rischio di SGA con un range variabile tra i vari: 14% (Nuova Zelanda-Thompson, 2010), 26% (Danimarca-Knudsen, 2007) e il 50% (Grecia/Spagna- Chatzi L, 2012). Diminuisce il rischio di prematurità del 12% (Norvegia-Englun-Ogge, 2014)

10 Ricerche che suggeriscono vantaggi dell’alimentazione mediterranea o equivalente sulla salute riproduttiva Malformazioni congenite Alimentazione “occidentale” aumenta il rischio di labio e/o palatoschisi, dell’80% (Olanda- Vujkovic, 2007) Rischio ridotto di spina bifida (Olanda-Vujkovic, 2009; USA-Carmichael, 2012). Alimentazione ricca di donatori di metile (colina, B-Vitamine) (es.: ricca di pesce e crostacei) riduce il rischio di: – cardiopatie congenite, del 70% ! (Olanda-Obermann-Borst, 2011) – craniosinostosi (USA-Carmichael, 2010), (negativo per integratori con AF) – difetti del tubo neurale (USA-Carmichael, 2010) Alimentazione non salutare aumenta rischio di ipospadia del 54% (UK-de Kort, 2011). Alimentazione occidentale (western type), o messicana aumentano il rischio di DTN nei confronti di un’alimentazione prudente rispettivamente del 45% e del 58% (Stati Uniti –Sotres Alvarez, 2013)

11 Ricerche che suggeriscono vantaggi dell’alimentazione mediterranea o equivalente sulla salute riproduttiva Depressione postpartum, wheezing, tumori Depressione post-partum – L’alimentazione salutare diminuisce il rischio di depressione post-partum del 50% (Grecia- Chatzi, 2011). – L’alimentazione salutare non protegge dalla depressione post-partum (Giappone-Kanzaki, 2011). Wheezing – asma – L’alimentazione mediterranea riduce il rischio di asma, OR: 0.60 e di wheezing OR: 0.64 (Messico-de Battle, 2008) ; wheezing OR: 0.22 (Spagna-Chatzi, 2008) e (Irlanda-Fitzsimon, 2007). – L’alimentazione “occidentale” riduce il rischio di wheezing, OR: 0.59 (Giappone-Miyake, 2011). – Nessuna associazione tra wheezing e tre pattern alimentari analizzati (USA-Lange, 2010; UK- Shaheen, 2009) Alimentazione ricca di frutta e verdura diminuisce il rischio di tumori infantili nei maschi, OR: 0.66 (USA-Musselman, 2011). ICBD – Agrigento – Sciacca -- Novembre 21-22, 2013 | 11

12 Conclusione La lista dei vantaggi dell’alimentazione mediterranea, anche per la procreazione è molto ampia. L’alimentazione mediterranea ha innumerevoli vantaggi, che non sono legati ad una specifica vitamina o oligoelemento, ma al loro equilibrio complessivo. L’importante è dapprima convincere se stessi e adottare per primi le sane abitudini alimentari e poi trasmetterle agli altri. ICBD – Agrigento – Sciacca -- Novembre 21-22, 2013 | 12

13 Domande Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore ICBD – Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and Prematurity; Centro Collaborativo OMS, Roma

14

15


Scaricare ppt "Alimentazione Mediterranea Prof Pierpaolo Mastroiacovo Professore di Pediatria Direttore ICBD – Alessandra Lisi International Centre on Birth Defects and."

Presentazioni simili


Annunci Google